Articolo taggato “viola”

Lunedì 27 novembre dalle ore 20:00

Teatro Centro Giovani, Corso Europa, Assemini (CA)

In occasione della giornata contro la violenza sulle donne il Comune di Assemini organizza un concerto dell’Ensemble Trame Sonore con la lettura (a cura dell’autore) di racconti tratti dal libro “L’ira di Venere” di Piergiorgio Pulixi.

Musiche di Mozart, Frank, Raum, Bizet

Ensemble Trame Sonore

Francesca Viero, oboe

Sara Scalabrelli, violino

Maria Cristina Masi, viola

Karen Hernandez, violoncello


Tag:, , , , , , , , , , ,

Comments Nessun commento »

Il Comune di Carloforte in accordo con il governo albanese, che sarà presente con una delegazione, ha organizzato un concerto nell’ambito della settimana culturale.

  DOMENICA 11 SETTEMBRE   Ex Me ore 19

Il costo del biglietto è a offerta libera e l’incasso sarà devoluto alle popolazioni colpite dal terremoto

Il Quintetto Sardò (Luca Soru, primo violino, Mario Pani, secondo violino, Martino Piroddi, viola, Oscar Piastrelloni, violoncello, SimoneGuarneri, contrabbasso), nasce dall’idea di alcuni tra i migliori componenti dell’organico orchestrale del Teatro Lirico di Cagliari di dar vita a un ensemble classico ma estremamente versatile, che pur non rinnegando la propria formazione, armonizzi nelle proprie esecuzioni elementi tratti da fonti e generi musicali differenti. Così talento, virtuosismi, precisione tecnica e ricercatezza interpretativa, diventano elementi caratterizzanti delle loro performance, capaci di spaziare da autori classici quali Mozart, Schubert, Brahms a tanghi di ispirazione argentina di Piazzolla e Gardel, passando per accattivanti trascrizioni del repertorio jazz e pop e per questo mirate al coinvolgimento di un pubblico espressione dei più svariati gusti musicali.

Il quintetto ha debuttato nell’estate 2013, riscuotendo un grande successo nell’ambito della rassegna estiva Un’Isola di musica del Teatro Lirico di Cagliari. Ha tenuto concerti in diverse località della Sardegna, al Parco della Musica di Cagliari, e nell’ambito di varie rassegne cameristiche tra le quali Mercoledì a Palazzo Regio, promossa dalla Provincia di Cagliari, e per fini umanitari in collaborazione con Emergency, riscontrando sempre un elevato gradimento da parte del pubblico.
Ha collaborato con artisti di fama nazionale tra i quali l’attrice Simona Cavallari


YouTube Video

Tag:, , , , , , , , , , , , , ,

Comments Nessun commento »

Fare musica è bello, farla insieme è speciale. Per questo motivo tantissimi musicisti, anche quelli nati per fare i solisti, ad un certo punto sentono la necessità di mettersi insieme e suonare in duo, in terzetto o in piccole e grandi formazioni orchestrali.

Oggi voglio parlarvi di un quintetto cagliaritano: il Quintetto Sardò.

Il Quintetto Sardò nasce dall’idea di alcuni tra i migliori componenti dell’organico orchestrale della Fondazione Teatro Lirico di Cagliari  con l’intento di dar vita ad un ensemble classico ma estremamente versatile, che pur non rinnegando la propria formazione, armonizzi nelle proprie esecuzioni elementi tratti da fonti e generi musicali differenti. Così talento, virtuosismi, precisione tecnica e ricercatezza interpretativa, diventano caratterizzanti delle loro performances, capaci di spaziare da autori classici quali Mozart, Schubert, Brahms a tanghi di ispirazione argentina di Piazzolla e Gardel, passando per accattivanti trascrizioni del repertorio jazz e pop e per questo mirate al coinvolgimento di un pubblico espressione dei più svariati gusti musicali.

La formazione è così composta:

Primo violino: Luca Soru, Secondo violino: Mario Pani, Viola: Martino Piroddi, Violoncello: Pietro Nappi, Contrabbasso: Simone Guarneri .

Questi sono musicisti con una grande esperienza orchestrale e cameristica.

Il quintetto debutta nell’estate 2013, riscontrando un grande successo, nell’ambito della programmazione estiva del Teatro Lirico di Cagliari,Un’isola di musica“, esibendosi in concerti in vari siti della Regione Sardegna e concludendo con un’acclamata performance presso il Parco della Musica di Cagliari.

Luca Soru, violino – Figlio d’arte, ha cominciato lo studio del violino al Conservatorio Statale di Musica “Giovanni Pierluigi da Palestrina” di Cagliari diplomandosi con il massimo dei voti e la lode. Durante il suo percorso scolastico, ha vinto varie selezioni che gli hanno permesso di esibirsi, come solista, accompagnato dall’Orchestra degli insegnanti del Conservatorio di Cagliari, nei concerti per violino di Jozef Wieniawski, Johannes Brahms e Wolfgang Amadeus Mozart. Ha poi proseguito gli studi nella scuola di Alto perfezionamento musicale di Portogruaro, frequentando sia il triennio dell’Accademia invernale che i corsi estivi, sotto la guida dei violinisti Pavel Vernikov, Abram Sthern, Zinaida Gilels, Eugenia Chugaieva, Adrian Chamorro, Dejan Bogdanovich. Ha, inoltre, conseguito il diploma pareggiato al Conservatorio di San Pietroburgo, sotto la guida della celebre violinista Nina Beilina. Si è successivamente perfezionato, con i solisti Vadim Brodski, Massimo Quarta, Serguei Diachenko, Antonio Salvatore. Ha suonato, in qualita? di primo violino di spalla, in numerose orchestre, tra le quali quella del Teatro Lirico di Cagliari.

Ha lavorato con prestigiosi direttori tra i quali: Carlo Maria Giulini, Georges Pretre, Tom Koopman, Christopher Hogwood, Lorin Maazel, Ivan Fischer, Emmanuel Krivine, Mstislav Rostropovich, Rafael Fruhbeck De Burgos, Rudolf Barshai. Ha al suo attivo numerosi concerti, sia come solistica che in formazioni cameristiche, con programmi che spaziano dal barocco alla musica contemporanea. Vincitore di varie selezioni nazionali e, nel 1994, del Concorso di “Primo Violino dei Secondi” al Teatro Lirico di Cagliari, posto che attualmente ricopre. E? fondatore e vicepresidente nazionale del “Movimento per la Cultura”, nonchè coordinatore per la Regione Sardegna.

Mario Pani, violino – Nato a Cagliari, si è diplomato in violino al Conservatorio Statale di Musica “Giovanni Pierluigi da Palestrina” della sua città, sotto la guida di Renato Giangrandi. Successivamente ha seguito i corsi della Scuola di Musica di Fiesole con Giuseppe Principe, Roberto Michelucci, Renato Zanettovich, Milan Skampa. Si e? perfezionato, poi, con Fernando Grillo, Felice Cusano, Zoria Shikmurzaeva ed ha seguito le masterclass di George Hadjinikos, L. David, Michael Bochmann ed Hans Erik Deckert. Ha svolto un’intensa attivita? concertistica in diverse formazioni cameristiche e orchestrali, spesso ricoprendo il ruolo di primo violino: Vivaldi Caralis, I Giovani di Cagliari, Orchestra Giovanile del Conservatorio, Cagliari Sinfonietta, Orchestra da Camera della Sardegna, Orchestra della Scuola Civica di Musica di Nuoro, Orchestra Cameristica Sarda, Orchestra Regionale Sarda, Orchestra della Scuola di Musica di Fiesole, Orchestra del Centro Universitario Musicale di Cagliari, Antas Musica.

Nel 1989 è entrato a far parte dell’Orchestra Giovanile Italiana, con la quale ha partecipato a numerosi concerti in Italia ed all’estero, effettuando incisioni e riprese televisive. Ha collaborato inoltre con l’Orchestra Sinfonica di Sassari. Dal 2003 suona stabilmente, come violino di fila, nell’Orchestra del Teatro Lirico di Cagliari. Ha collaborato con la scuola di Alto Perfezionamento Musicale “Ars Nova” di Palermo, partecipando ai concerti dell’Orchestra Giovanile Siciliana (1990) e, su invito del Conservatorio di Musica di Atene, ha effettuato una tourne?e in Grecia in duo con pianoforte. Si e? dedicato, inoltre, all’attivita? didattica, dal 1996 al 1998, insegnando violino nel corso sperimentale di musica alla Scuola elementare di Sant’Elia di Cagliari.

Martino Piroddi, viola – Nato a Cagliari, ha studiato viola al Conservatorio Statale di Musica “Giovanni Pierluigi da Palestrina” della sua citta?, diplomandosi sotto la guida di Luigi Moccia. Contemporaneamente agli studi in conservatorio, ha seguito le lezioni di Felice Cusano. Ha seguito inoltri corsi e masterclass con Massimo Paris a Porto Torres (1993), Yuri Gandelsman (1994) e Simonide Braconi (2006) a Portogruaro. Nel 1998 ha frequentato un corso di formazione per professori d’orchestra a Saintes con la Jeune Orchestre Atlantique diretta da Philippe Herreweghe e con la collaborazione del Quartetto Turner.

Nel 2001 ha seguito una masterclass tenuta da Vladimir Mendelssohn a Cagliari e, l’anno successivo, in occasione di un corso di perfezionamento a Bordeaux, ha iniziato a studiare con Michael Kugel. Tra il 1994 ed il 1998 ha fatto parte dell’Orchestra Regionale Sarda. Vincitore del concorso per viola di fila nell’Orchestra del Teatro Lirico di Cagliari, dal 1997 partecipa stabilmente alle stagioni liriche e sinfoniche del teatro cagliaritano, prendendo parte, inoltre, a diverse tournee europee. Dal 2006 collabora regolarmente con l’Orchestra Sinfonica Toscanini diretta da Lorin Maazel, con cui ha partecipato a tournee in Europa e negli Stati Uniti.

Pietro Nappi, violoncello – Dopo aver iniziato a studiare violoncello a quattro anni con i genitori, entrambi violoncellisti, si è diplomato al Conservatorio di Musica “Luigi Cherubini” di Firenze sotto la guida di Andrea Nannoni ed ha conseguito, sotto la guida di Marco Scano, il diploma accademico di II livello (indirizzo solistico) con il massimo dei voti e la lode al Conservatorio di Musica “Giuseppe Verdi” di Milano.

Ha seguito corsi e masterclass con Donna Magendanz, Andrea Pettinau, Mario Brunello, Luca Fiorentini, Franco Maggio Ormezowski, Marco Scano, Georghian, Wen-Sinn Yang, Michael Flaksman. Nel 2004 ha studiato a Monaco di Baviera con il violoncellista Klaus Storck. Vincitore di diverse audizioni (Orchestra Sinfonica di Savona, Orchestra della Svizzera Italiana, Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia), ha collaborato con l’Orchestra Sinfonica di Sassari, l’Orchestra Fiesolana, l’Orchestra Donizetti di Bergamo, l’Orchestra I Pomeriggi Musicali di Milano, l’Orchestra Sinfonica Siciliana, l’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, l’Orchestra Mozart diretta da Claudio Abbado e, in qualita? di primo violoncello, con l’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino.

Ha suonato sotto la direzione di artisti prestigiosi quali: Alain Lombard, Antonio Pappano, Uto Ughi, Antonello Manacorda, Hubert Soudant, Pinchas Steinberg, Alexander Vedernikov, Wayne Marshall, John Axelrod, Anthony Bramall, Zubin Mehta, Diego Matheuz, Donato Renzetti. Ha vinto i concorsi per violoncello di fila nell’Orchestra Sinfonica di Roma (2007) e per primo violoncello nell’Orchestra Sinfonica Siciliana (2008), ed è risultato quarto idoneo al concorso per violoncello di fila all’Accademia Nazionale di Santa Cecilia (2013).

Nel 2007 è arrivato primo al concorso per violoncello di fila nell’Orchestra del Teatro Lirico di Cagliari, dove attualmente lavora ricoprendo il ruolo di concertino.

Simone Guarneri, contrabbasso – Nato a Cremona, si è diplomato in contrabbasso con il massimo dei voti e la lode al Conservatorio di Musica “Giuseppe Nicolini” di Piacenza sotto la guida di Leonardo Colonna, fondatore dei Solisti Veneti di Padova. Ha frequentato masterclass tenute da Gabriele Ragghianti, Alberto Bocini, Ermanno Ferrari, Emilio Benzi e Giuseppe Ettorre, e si è perfezionato con Zoran Marcovic all’Accademia Internazionale di Musica di Feldkirchen, in Austria. Selezionato come primo contrabbasso nell’Orchestra Giovanile Italiana (sotto la guida di Luigi Milani) ha frequentato corsi di perfezionamento a Portogruaro con Ubaldo Fioravanti, all’Accadema della Scala con Ezio Pederzani e Giuseppe Ettorre, all’Accademia Stauffer di Cremona con Franco Petracchi e ad Atri con Wolfgang Guttler. Ha tenuto concerti in Italia ed all’estero con la Filarmonica della Scala, prestigiosi solisti (tra gli altri Radu Lupu, Xavier Phillips, Danilo Stagni) e direttori (Riccardo Muti, Kurt Masur, Valery Gergiev, Wolfgang Sawallisch, Eliahu Inbal, Jeffrey Tate, Rafael Fru?hbeck de Burgos, Michel Plasson).

Dal 2002 collabora con l’Orchestra della Svizzera Italiana di Lugano e l’Orchestra da Camera di Mantova. Selezionato da Riccardo Muti per suonare nell’Orchestra Giovanile Cherubini, ha vinto, successivamente, il concorso per primo contrabbasso nell’Orchestra Haydn di Bolzano e Trento e nell’Orchestra del Teatro Lirico di Cagliari, dove suona stabilmente dal 2005.


YouTube Video

 

Tag:, , , , , , , , , , ,

Comments Nessun commento »

Chissà quanti di voi, cagliaritani, ricorderanno la sigla del Gazzettino Sardo. A casa mia si ascoltava sempre ed io penso di averla sempre conosciuta. Questo brano, famoso come la “Danza di Desulo” ( video della colonna al lato destro del blog) è una composizione del musicista sardo Ennio Porrino . Come Porrino ci sono stati anche altri  musicisti che hanno composto ma anche arrangiato i suoni della nostra amata isola di Sardegna: Rachel, Gabriel, Silesu.

Quattro ritratti di grandi uomini sardi. Tutti musicisti . Li avete soltanto sentiti nominare?

Su Radio Rai Sardegna da sabato 13 luglio, alle 12,30 sulle frequenze di Radio 1, potrete conoscere le loro vite straordinarie, soprattutto ascolterete le loro composizioni, eseguite dal vivo, negli studi Rai di viale Bonaria dal quartetto d’archi Karel formato da Francesco Pilia: violino , Federico Sanna: violoncello , Marco Fois: viola , Alessio Devita: violino.

Il conduttore “direttore d’orchestra” sarà per l’occasione il simpaticissimo attore Elio Turno Arthemalle che ci accompagnerà in questo percorso sardo, interpretato  in chiave moderna. Il titolo della trasmissione è “Musica po pintai sa Sardigna


 

 

Tag:, , , , , , , , , , , , ,

Comments Nessun commento »

27 luglio 2012
BANDO DI CONCORSO

La Fondazione Accademia Nazionale di Santa Cecilia bandisce un concorso pubblico internazionale per titoli ed esami, per eventuali assunzioni a tempo indeterminato nei seguenti ruoli d’Orchestra:

Violino di fila – 3 posti
Altra Seconda Viola con obbligo della fila e della sostituzione della prima – 1 posto
Violoncello di fila – 2 posti
 
21 dicembre

 

 

 

Tag:, , , , , ,

Comments Nessun commento »

L’ enfant prodige Stefano Mhanna in concerto.

Musicista di fama internazionale, Stefano Mhanna nasce a Roma l’11 luglio 1995. Vincitore di cinque concorsi nazionali e due internazionali, entra nel Conservatorio Santa Cecilia di Roma a sette anni e si diploma in violino il 10-07-2007, con il punteggio di 10 con lode e menzione speciale. Non si ricorda, nella pluricentenaria storia del celebre Conservatorio romano, il caso di un così giovane studente che riesca a conseguire il diploma in così poco tempo e con una votazione così alta. Nel 2012, ha conseguito i diplomi in viola e in pianoforte svolgendo una viva attività concertistica anche con questi strumenti. In possesso di un tirocinio didattico biennale post-diploma conseguito sempre presso il Conservatorio Santa Cecilia di Roma, annovera fra i suoi vari premi anche il premio di Via Vittoria di Roma, ed il premio Rotary per la sezione archi. Riscuote, a soli dieci anni, un’enorme successo per l’esecuzione del Concerto in re magg. op. 35 di P.I. Tchaikowsky, con l’Orchestra del Conservatorio Santa Cecilia di Roma, diretta dal M° Ernesto Gordini; per questo gli viene assegnato un importante riconoscimento dalla SIAE. Appare e suona in diverse trasmissioni televisive e telegiornali delle reti RAI (Uno Mattina / In Famiglia / Ieri, Oggi e Domani / Telegiornali di Rai 1, 2 e 3, ecc.), Mediaset (Maurizio Costanzo) ed altre reti televisive private. Diversi quotidiani parlano di lui e anche giornali specialistici come il Viva Verdi e Suonare News. Collabora come solista con diverse orchestre italiane ed estere come l’orchestra filarmonica di Torino, quella di Bacau, diretta da Ovidiu Balan, la Grande Orchestra “Rachmaninov” diretta da Nicolai Rogotnev, l’Orchestra Filarmonia Veneta, la Kiev Chamber Orchestra ecc. Suona all’Accademia di Tirana in Albania e all’Auditorium Parco della Musica di Roma. Si esibisce in diversi teatri come il Teatro Argentina di Roma, il Gran Teatro di Tor di Quinto in Roma, il Teatro Regio di Torino, il Teatro della Filarmonica di Trento, Il Teatro Piccinni di Bari ecc.. Da menzionare tra i suoi vari concerti, quello svolto a casa Barezzi, Museo Giuseppe Verdi (Busseto).

Dispone di un repertorio che comprende circa 40 concerti con l’orchestra, oltre 50 Sonate e pezzi con pianoforte e numerose composizioni per violino solo, ma parlare di repertorio sarebbe per lui superfluo viste le sue capacità e la velocità con cui ha approccio a qualsiasi tipo di partitura. Si dice di lui che la naturalezza con cui esprime la sua essenza musicale svela una personalità che sprigiona un continuo fluire di molteplici emozioni in chi lo ascolta, e che sembra fondersi con la musica che esegue, senza mai isolarsi dalla realtà che lo circonda, ma altresì trasmettendo agli ascoltatori quel piacere profondo che lui stesso prova nella esecuzione ed interpretazione dei brani in programma. Rinomato negli ambienti anche come prestigioso organista e riconosciuto ed apprezzato al livello mondiale da numerosi ed insigni maestri e concertisti d’organo, esegue spesso i suoi concerti rigorosamente a memoria e con una maestria interpretativa e tecnica di alto livello, il più delle volte su organi di particolare prestigio, come Olgiati, Callido, Rieger, Tamburini, Mascioni, Zanin e vari altri.

Nella sua formazione è importante ricordare Domenico Morgante e Jiri Lecian. Ha tenuto concerti in prestigiose Basiliche di Roma, Bologna, Milano ecc. Il suo repertorio organistico spazia dalla musica antica a quella tardo romantica con particolare attenzione al barocco e a Bach.

Tag:, , , , , , ,

Comments Nessun commento »