Articolo taggato “trexenta”

“VERSI DIVERSI - donne di quotidiana poesia”dell’Associazione Figli D’Arte Medas, è una rassegna dedicata al territorio della Trexenta.
Incontri che si svolgono in diverse sedi della Sardegna: Guasila; Guamaggiore; Pimentel; Senorbì e nuovamente a Guasila.

Perché nasce la rassegna “VERSI DIVERSI - donne di quotidiana poesia”?

 

Con il pretesto della poesia e della bellezza dei versi di alcune straordinarie poetesse, che più di tutte hanno saputo raccontare la donna in tutte le sue sfaccettature, si vuole creare uno stimolo su un tema a noi molto caro: La Donna e il suo territorio.

In questo tempo di crisi, in cui economia e società sono in profonda trasformazione, la donna ha molteplici possibilità per mettersi in gioco.

La trexenta è una delle zone della nostra isola più colpite dalla crisi, per questo sentiamo necessario modificare l’approccio al problema ribaltando il punto di vista.
Non è il lavoro la vera difficoltà ma la partecipazione, la solidarietà e il dialogo.

L’assenza di una rete di rapporti tra le persone sta acuendo il malessere generato delle difficoltà economiche e generando una crisi di valori che investe le persone creando una profonda sensazione di solitudine di fronte ai problemi materiali.

Nonostante ciò abbiamo incontrato alcune donne della Trexenta, reattive e determinate, che si propongono nel mercato attraverso nuove modalità.
Abbiamo quindi voluto cogliere questa opportunità: far sentire le loro storie piene di energia e forza di volontà e ispirare il territorio.

Crediamo che la loro forza possa essere di stimolo ed è questo il motivo per cui abbiamo costruito un percorso, una rete di comunicazioni per lo scambio di informazioni fra donne e uomini.
Il tutto accompagnato dall’arte che trasforma, colora e dà sapore.

Con “VERSI DIVERSI - donne di quotidiana poesia” abbiamo aperto un cantiere: il Cantiere Donna Trexenta.

Come si svolge la rassegna?

 Per affrontare l’argomento abbiamo creato due strade che verranno percorse ad ogni appuntamento, tranne l’ultimoincontro che è dedicato ad un Laboratorio Esperienziale.

Si inizia l’incontro dedicandolo alle poetesse che abbiamo scelto per questa rassegna, verrà narrata la loro storia e saranno declamate le loro poesie; a seguire ci saranno delle conversazioni guidate da Gianluca Medas con ospiti sempre diverse, che hanno il compito di esplorare emozionalmente e presentare con diverse modalità un tema specifico.

La serata conclusiva sarà dedicata ad un Laboratorio Esperienziale, due rappresentanti dell’Aspic Sardegna ci mostreranno come l’antica tecnica del Mandala ci fornisce degli utili strumenti per prenderci cura di noi stessi.

Dopo ogni incontro serale sarà offerto un buffet con prodotti del territorio, per creare un clima da simposio e per rendere effettivo il nostro intento: stimolare partecipazione, la solidarietà e il dialogo.

Ecco i prossimi incontri

Pimentel – 27 Novembre – ore 18:00 – presso il Teatro Montegranatico

Narrazione biografia e declamazione poesie: Marina Ivanovna Cwietajewa (Cvetaeva)

Con Gianluca Medas e Vanessa Podda

Racconti di donna: La donna e la politica
Gianluca Medas incontra le sindache del territorio.

L’incontro si chiude dopo la condivisione del buffet.

Guasila - 4 Dicembre – ore 18:00 – presso il Teatro Fratelli Medas

Laboratorio esperienziale sul Benessere: I Mandala e l’autocura di sé
Maura Putzu e Luisella Sanna, rappresentanti di Aspic Sardegna, ci 
mostreranno come l’antica tecnica del Mandala ci può fornire strumenti per prenderci cura di noi stessi.

L’incontro si chiude dopo la condivisione del buffet.

Contatti e informazioni

L’ingresso è a offerta libera.

Per informazioni contattare:
ufficiostampa.figlidartemedas@gmail.com

facebook.com/medasgianluca/     

Tag:, , , , , , ,

Comments Nessun commento »