Articolo taggato “traviata”

Il soprano cagliaritano debutta a Napoli il 4 Novembre 1987 in una grandissima occasione, è infatti nel cast di “Festa Teatrale”, spettacolo ideato dal M° Roberto De Simone che segna l’inaugurazione della Stagione d’Opera 1987-88, ma soprattutto celebra il 250° della fondazione del Teatro San Carlo.

La Devinu si esibisce cantando arie di Cimarosa, Paisiello, Pergolesi e Haydn con l’orchestra guidata dal M° Gustav Kuhn. Ritorna nel gennaio 1994 per interpretare il ruolo a lei più congeniale, è infatti Violetta nella verdiana Traviata diretta dal M° Maurizio Arena… L’allestimento riscosse molto successo, e la sua interpretazione tanto apprezzata, che quella Traviata (regia di Sandro Sequi, scene e costumi di Giuseppe Crisolini Malatesta), fu replicata anche nell’aprile 1995 (Direttore M° Giacomo Maggiore) e nel maggio 1996 (sul podio il M° Daniel Oren).

Della Devinu si ricorda inoltre la sua partecipazione nella belliniana “I Capuleti e i Montecchi” (marzo 1995, direttore M° Angelo Compori) ed infine la sua ultima apparizione a Napoli, nel marzo 1998, con “Eva” l’operetta di Franz Lehàr, alla guida dell’orchestra il M° Michael Guttler (nella foto Giusy Devinu negli inconfondibili abiti di Violetta).

In questi giorni, il basso Francesco Musinu suo marito, è tornato in quel teatro che li ha visti insieme. Impossibile per lui non tornare con la mente a quei momenti: “Quanti applausi hai ricevuto qui e quanti amici. Sappi che molti artisti del coro ti ricordano con commozione come la miglior Violetta degli ultimi decenni. In questa città che tanto è colma di significati ,per noi intangibili”


YouTube Video

 

Tag:, , , , , , , ,

Comments Nessun commento »

Muti, basta opere, offeso dai registi

Esce La musica è la mia vita, collana del Corriere della Sera

”Non faccio più opere: ho pochi anni da vivere non posso passare tempo a discutere con un idiota che offende la nostra cultura”, ha detto il maestro Riccardo Muti in occasione della presentazione di La musica è la mia vita, una serie di pubblicazioni in uscita con il Corriere della Sera. Per Muti, l’approccio all’opera a suo dire è completamente sbagliato, ha detto lanciando frecciate alla ‘Traviata’ del regista Tcherniakov che due anni fa inaugurò la stagione scaligera (ANSA)

Arriva in edicola la collezione RICCARDO MUTI – LA MUSICA E’ LA MIA VITA, una collana inedita di CD per ripercorrere le tappe fondamentali della carriera di Riccardo Muti attraverso una raccolta di registrazioni selezionate personalmente dal Maestro, dagli esordi ad oggi, per rivivere nota dopo nota il suo talento e la sua passione.
Prima uscita in edicola“Don Giovanni” di Mozart + in omaggio il libro inedito “La musica è la mia vita” di Riccardo Muti.

Opera composta da 32 uscite, periodicità settimanale.

Tag:, , , , , ,

Comments Nessun commento »

Maria Katzarava, giovane soprano messicano-georgiana che i cagliaritani hanno conosciuto prima nell’Amico Fritz e poi come Liù nella Turandot, debutterà al Gran Teatre del Liceu di Barcellona il 27 Gennaio cantando Desdemona, la protagonista femminile dell’opera Otello di

Giuseppe Verdi.  Giungerà al teatro catalano dopo il suo recente e acclamato debutto spagnolo con Il Duca d’Alba, al Teatro Campoamor di Oviedo, dove si fece notare per il suo talento e temperamento scenico, riconosciuta dalla critica come “un’autentica rivelazione“.

Il suo debutto al Liceu –in sostituzione di Carmen Giannattasio- la manterrà legata al repertorio verdiano dato che sarà in scena con Otello pochi giorni dopo il suo debutto in Italia ne La Traviata, chiudendo la stagione del Teatro Verdi di Padova.

“Sono molto emozionata per questa Desdemona al Liceu, dato che è una gran opera, ideale per cantare per la prima volta in questo teatro di tanta tradizione. Inoltre, Barcellona è la mia città di adozione, dato che vivo lì da quasi due anni”, ha affermato la cantante, che interpreterà il personaggio shakespeariano anche il 31 Gennaio e il 4 e 5 Febbraio.

Katzarava nel 2008 ha vinto il primo premio del concorso Operalia, fondato e presieduto da Placido Domingo, e si è esibita negli scenari più importanti come la Royal Opera House Covent Garden di Londra, La Scala di Milano e il Grand Théâtre di Ginevra. Tra gli altri impegni, Maria Katzarava sarà Micaëla (Carmen, Bizet) presso il Teatro Comunale di Bologna, si recherà a Mosca con la compagnia del Maggio Musicale di Firenze sotto la direzione di Zubin Mehta e interpreterà Margherite (Faust, Gounod) al Grand Théâtre Losanna (Svizzera).

In questo link l’intervista che Maria a rilasciato al mio blog Musicamore in occasione della sua Turandot cagliaritana.

Info:

http://www.katzaravamaria.com/

 

 

Tag:, , , , , , , ,

Comments 1 Commento »

Il  baritono russo  Dmitri Hvorostovsky è stato costretto ad  annullare tutti gli spettacoli da oggi fino alla fine di agosto perché recentemente è stato colpito da gravi problemi di salute .   Purtroppo gli è stato diagnosticato   un tumore al cervello . Anche se la sua voce e la condizione vocale sono normali,  ha perso il senso dell’equilibrio .Dmitri inizierà il trattamento questa settimana ed molto ottimista per il futuro .

A Cagliari lo abbiamo sentito nel 2004 in una Traviata la cui produzione proveniva dal Royal Opera House di Londra con la regia di Richard Eyre

Auguriamo a Dmitri una veloce guarigione e l’augurio di poterlo riavere presto sui palcoscenici dei grandi teatri dove si è sempre esibito con successo.

Tag:, , , , , , , , ,

Comments 1 Commento »

Pochi minuti prima dell’ inizio di Traviata, a causa di un’ indisposizione del mio collega, al quale auguro una pronta guarigione, sono stato invitato ad entrare in scena …
Un grande grazie a tutti, alla grande sensibilità del maestro Marco Armiliato, al fantastico cast fra cui la mia bravissima Violetta, Marina Rebeka, ai superbi musicisti del coro e dell’orchestra per la loro gentilezza e il loro prezioso sostegno..
Un’ altra stupenda serata da ricordare!!
Un altro grande sogno realizzato! In questi giorni ho abusato più volte del verbo sognare; parto spesso dal presupposto che chi conosce la mia storia possa cogliere il vero significato che questa parola ha per me. Sono venuto a New York per prepararmi e debuttare in Traviata al Metropolitan il 30 dicembre per sei recite ed invece nel frattempo, inaspettatamente ho debuttato anche con la Bohème e ieri senza nessun preavviso sono entrato in scena all’ultimo momento per cantare Traviata senza alcuna prova generale e senza aver nessun sentore di una possibile chiamata..
Pubblico questa recensione del New York Times, solo perché mi inorgoglisce, perché nessuno me l’ha regalata, perché sono andato avanti sempre e solo con le mie forze, per tutto il tempo passato a studiare, per tutti i mesi lontano dalla mia famiglia e dai miei cari, per i no detti e per tutti sacrifici che ci sono dietro quest’arte meravigliosa.
Era un sogno si, un sogno però che non si sarebbe realizzato se non avessi lavorato e studiato sodo e seriamente. Quindi questa, per la prima volta me la dedico, perché oggi a distanza di sette anni dal mio debutto nella lirica, ho potuto vivere questa incredibile esperienza che da sempre era in quel famoso cassetto che riserva e custodisce i desideri più belli.”

Ho voluto regalare ai miei lettori queste parole scritte di getto da Francesco Demuro, (che solo un mese fa era con noi al Teatro lirico di Cagliari per la Traviata) subito dopo l’inaspettato debutto al Metropolitan di New York. Di seguito l’articolo in inglese . La traduzione non renderebbe quanto l’originale.

http://www.nytimes.com/2014/12/13/arts/music/francesco-demuro-steps-in-to-save-mets-la-traviata.html?_r=0

In questa foto Francesco è al party  dopo la recita imprevista di Traviata con il maestro Rafael Figueroa e i direttori d’orchestra Riccardo Frizza e Marco Armiliato

Tag:, , , , , , ,

Comments Nessun commento »

Si è aperta ieri a Guasila la XX rassegna di teatro contemporaneo  Famiglie d’arte,  Re-Opera, col primo titolo:  Rigoletto  rivisto da Gianluca Medas con le musiche di Andrea Congia. Musiche nuove, sperimentali, dove oltre agli strumenti tradizionali  viene utilizzato anche il sintetizzatore.Ma ci spiega meglio l’autore Andrea Congia in questa mia videointervista durante la conferenza stampa.

Intanto ricordo che questa sera, a Cagliari, al Teatro Sant’Eulalia si replicherà alle 21.

Non mancate!

 


YouTube Video

Tag:, , , , , , , , ,

Comments Nessun commento »

foto di Giorgio Russo

Sono davvero curiosa di vedere come Gianluca Medas, artista originale e di grande esperienza, rivisiterà l’Opera Lirica . Lui, l’Opera, l’ha vissuta “da dentro”, sin dai tempi in cui, giovane studente di Conservatorio, faceva parte del cast dei figuranti.

Gianluca Medas

All’interno della programmazione artistica e culturale dell’Associazione Figli d’Arte Medas, dedicata quest’anno all’Idea della Grande Madre, Simbolo di Accoglienza, di Rigenerazione e di Rinascita, vedrà la luce la ventesima edizione della Rassegna di Teatro Contemporaneo “Famiglie d’Arte”, interamente incentrata su un tema specifico: la Trasformazione.

Gli appuntamenti, previsti nei mesi di Ottobre e Novembre 2014, vedranno sul palco un susseguirsi di diversi artisti chiamati a raccontare Suoni, Immagini, Creature della Notte, Nobili misogini e Buffoni maledetti, Dame dissolute, Personaggi di Tradizione: Passione, Rabbia, Vendetta, Destini, Tormenti, Amori.

Nella convinzione che ogni cosa può essere oggetto di Narrazione, la ventesima edizione di Famiglie d’Arte presenterà un Programma cangiante e multiforme che lega Opera Lirica, Letteratura Romantica e Teatro di Tradizione in una scena fatta di Luci, Racconti e Musiche.

Le Storie si animeranno sopra decorati fondi fatti di Suono e, interamente rapito da Fatti e Rappresentazioni, il Pubblico entrerà in costante dialogo con i personaggi evocati.

L’Orizzonte della ventesima edizione di Famiglie d’Arte sarà quindi quello della Trasformazione, della Riscrittura, della Reinvenzione che collega Autori, Testi e Musiche molto eterogenei tra loro, ma tutti di notevole rilevanza nel condiviso Patrimonio di Ieri, di Oggi e di Domani. Giuseppe Verdi, Francesco Maria Piave, Bram Stoker, James O’Barr, Efisio Vincenzo Melis si avvicenderanno, appuntamento dopo appuntamento, nello svolgimento della Rassegna e all’interno di ogni apparato drammaturgico, le azioni sceniche saranno condotte da elementi simbolici musicali, elementi minimi non ulteriormente scindibili, che, in questa azione di continuo Rinnovamento, saranno anch’essi convertiti e tramutati per prender parte al costante gioco di alternanze tra Parola e Musica.

Con l’obiettivo di non dover frammentare la Cultura Popolare tra opere relegate in un Passato ritenuto sacro, immobile e lontano e opere appartenenti ad un Presente valutato come instabile e infermo, Famiglie d’Arte 2014 – Re-Opera si snoderà in un singolo percorso che unisce Musica, Storie e Personaggi cari all’Immaginario comune.

Questo è il programma di Famiglie d’Arte 2014:

1. Rigoletto di Francesco Maria Piave e Giuseppe Verdi

con Gianluca Medas, Andrea Congia, Walter Demuru, Francesco Medas

2. Fuoco e Fiamme di Gianluca Medas

con Gianluca Medas, Skull Cowboys

3. Soundwall

con Marco Ferrazza, Roberto Zanata

4. Dracula di Bram Stoker

con Gianluca Medas, Hellequin

5. La Traviata di Francesco Maria Piave e di Giuseppe Verdi

con Noemi Medas, Andrea Congia

6. Ziu Paddori di Efisio Vincenzo Melis

con Gianluca Medas, Grande Madre Band

Tag:, , , , , , , , , , , , ,

Comments Nessun commento »

Davvero singolare l’allestimento della Traviata di Giuseppe Verdi nel deserto di Masada (Israele) in occasione del  Festival Estivo dell’Opera di Israele.

Fra i protagonisti c’è anche il soprano rumeno Elena Mosuc  (12 e 16 giugno) che tornerà nei panni della cortigiana Violetta Valéry, questa volta in una produzione che muove al deserto di Masada l’atmosfera parigina in cui si svolge il dramma di Traviata. Alfredo sarà invece il tenore Celso Albelo

Elena Mosuc ha cantato molte volte nella sua carriera il personaggio verdiano, ed è stata applaudita in questo ruolo in teatri come La Scala di Milano, la Staatsoper di Vienna e la Deustche Oper di Berlino.

È un ruolo che mi affascina”, ha dichiarato il soprano “sia per il coinvolgimento emotivo che richiede e sia  per la bellezza della linea di canto. Verdi è uno dei più grandi creatori nell’ambito del teatro musicale e con questo capolavoro lo dimostra”. Dopo questo impegno con l’Israele Opera Festival, la Mosuc debutterà nella nuovissima  Guangdzhou Opera House di Canton (Cina) come Micaëla di Carmen di Bizet, e, in seguito, ritornerà a cantare Violetta nel Gran Teatre del Liceu di Barcellona.

Queste tutte le date

Thursday      12.06.14       21:30

Saturday       14.06.14       21:30

Monday        16.06.14       21:30

Tuesday        17.06.14       21:30

The Opera Orchestra:

The Israel Symphony Orchestra Rishon LeZion

 Direttore - Daniel Oren

Regia - Michal Znaniecki

Il cast completo

 Violetta - Aurelia Florian  Elena Mosuc

Alfredo - Celso Albelo

Germont - Lonut Pascu
Baron - Noah Briger
Marquis - Oded Recih
Dr. Grenvil - Carlo Striuli
Gaston - Guy Mann

Info e biglietti:

 www.mosuc.com

 http://www.israel-opera.co.il/

Tag:, , , , , , , , , ,

Comments Nessun commento »

Rossella Ragatzu Anna Pirozzi

Capita sempre più spesso di avere notizie di artisti italiani che ottengono successo all’estero. In Italia sta diventando sempre più difficile riuscire a cantare. I cartelloni delle stagioni liriche pullulano di artisti stranieri mentre le nostre belle voci regalano le loro perle  al pubblico estero. Succede poi che nei loro viaggi incontrino altri artisti italiani .

Ieri il soprano napoletano Anna Pirozzi,(che il pubblico cagliaritano ha avuto modo di apprezzare sia in una bellissima edizione di Nabucco che in un più recente Macbeth ), ha debuttato con grande successo al teatro di Kiel, cittadina tedesca, dove è di casa una mia conterranea ed ex allieva : il soprano Rossella Ragatzu che ormai ha lasciato l’Italia da diversi anni per regalare la sua voce al pubblico dei teatri di tutta la Germania.  Si sono incontrate ed hanno stretto amicizia e ieri, alla fine dello spettacolo hanno voluto siglare quell’incontro con una bellissima foto. La serata è stato un successo annunciato. Anna Pirozzi ha una voce bellissima oltre che essere una brava interprete. Dopo il debutto nella Tosca torinese, ieri ha consolidato un nuovo  ruolo: Maddalena dell’Andrea Chenier. L’attendevamo a Cagliari per la Norma, ma  una serie di impegni che si sono accavallati glielo hanno impedito.  Speriamo di poterla riascoltare presto, magari proprio nel ruolo di Maddalena.

Francesco De Muro, Luca Sannai, Diana Damrau

Qualche settimana fa poi c’è stato un alto incontro fra artisti italiani e questa volta   tra due tenori sardi, precisamente di Portotorres: Francesco Demuro e Luca Sannai . A Parigi, (dove Luca Sannai ha stabilito la sua residenza definitiva in quanto vincitore di concorso all’Opera), è prevista la Traviata di Giuseppe Verdi i cui protagonisti sono Diana Damrau e Francesco Demuro,il tenore sardo che ha successo in tutto il mondo ma che non ha potuto ancora esibirsi nel capoluogo sardo. Ma i Cagliaritani lo conosceranno presto proprio nel ruolo di Alfredo Germont , in cartellone al Teatro Lirico di Cagliari a novembre. Francesco ha incontrato Luca   ed anche loro hanno immortalato il momento con questa bella foto. Oggi a Parigi ci sarà la prova generale.

Francesco scrive così nel suo profilo Facebook:

“Ed oggi all’ Opera National de Paris – Bastille, finalmente la prova generale di questa TRAVIATA! In bocca al lupo a tutti noi, a questo meraviglioso cast al quale sono fiero di far parte: Diana Damrau, Ludovic Tezièr, Fabio PreviatiAnna Pennisi. Con il mio amico Luca Sannai, insieme ai superbi musicisti del coro e dell’orchestra dell’Opera National. Con la regia di Benoit Jacquot e il grande maestro Daniel Oren.
(Essendoci due Portotorresi questa sera, sul palco del prestigioso teatro parigino, vorrei dedicare questa Prova generale alla mia Sardegna in particolare alla mia città: Porto Torres”

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Comments 1 Commento »

Un altro grande artista del mondo della Lirica ha lasciato questa terra: il tenore Ottavio Garaventa.  Ha cominciato a cantare come baritono a 19 anni ma senza grande successo. Forse era ancora troppo giovane .  Abbandonò  il canto per quasi un decennio anche  per poter lavorare e mantenere moglie e figlia. Ma la passione, sopita a forza, si riaccende presto. Riprende quindi a studiare definendo finalmente la voce nella tessitura di tenore. Vinse diversi concorsi importanti che gli permisero il nuovo debutto. Comincia così una grande carriera. Lavorò nei più importanti teatri del mondo diretto dai maggiori direttori d’orchesta da  Georges Prêtre a Carlos Kleiber.

Ho avuto la fortuna di conoscerlo in occasione di ben due Traviate cagliaritane . La prima volta fu nel 1984 in una Traviata estiva all’aperto nello spazio allestito dietro il Conservatorio di Musica, e poi   nel 1987 (forse l’ultima volta che si esibì a Cagliari), all’Auditorium del Conservatorio. In quella occasione,  Violetta, era la cagliaritana Maria Luisa Garbato e nella parte di Annina Rossella Ragatzu. Dirigeva il maestro Nino Bonavolontà.

Ricordo un bellissimo timbro scuro che spaziava senza problemi in un’ampia tessitura.

 

Tag:, , , , , , , , , , ,

Comments Nessun commento »

La Stagione 2012/2013, dedicata al bicentenario Verdi-Wagner, volge al termine con le ultime repliche di Aida, sotto la direzione di Gianandrea Noseda, nella grandiosa regia di Zeffirelli.

Per il balletto, tornano in scena le nostre étoile Svetlana Zakharova e Roberto Bolle (nella foto col mezzosoprano Irene Macutan)che, dopo il successo di Giselle, interpreteranno uno dei capolavori di Kenneth MacMillan,   L’histoire de Manon,  eccellente esempio della capacità del grande coreografo scozzese di fondere tradizione e spirito innovativo. Ospite la straordinaria Natalia Osipova.

Per gli amanti del bel canto appuntamento imperdibile il 18, con il recital del tenore Juan Diego Flórez.

L’anno verdiano entrerà poi nel suo momento più caldo. Se Aida chiude infatti, la Stagione in corso, sarà La traviata ad aprire la nuova, il 7 dicembre.

Tag:, , , , , , , , , , ,

Comments Nessun commento »

Cristina Melis Amneris

Sono passati poco più di 10 giorni dal concerto d’inaugurazione al Teatro di Kiev , (organizzato per festeggiare i 200 anni della nascita di Giuseppe Verdi), cui si sono esibiti due cantanti sardi, il mezzosoprano cagliaritano Cristina Melis e il baritono algherese Domenico Balzani , che si aggiunge una terza artista isolana: il  soprano  selargino Rossella Ragatzu. Rossella e Cristina saranno  insieme nel Requiem verdiano che concluderà il festival.

La Melis e Balzani sono stati poi protagonisti di Aida

Domenico Balzani Germont

(Amneris) e Traviata (Germont) mentre la Ragatzu ieri, è stata interprete del  Ballo in Maschera.

Un vero trionfo  e,  grazie ai suoi compagni di squadra che hanno pubblicato notizie e foto sulla sua pagina Facebook, ho potuto avere notizie quasi in diretta .

Sono particolarmente contenta e orgogliosa per questo risultato perchè considero Rossella una mia scoperta. Sono stata infatti la sua prima insegnante di canto quando, ancora adolescente, era  ignara di possedere buone doti canore e musicali. E’ un’artista intelligente di rara sensibilità musicale, e rigorosa nella preparazione dei suoi ruoli . Il suo è un repertorio molto vasto. Specializzatasi inizialmente nelle opere di Mozart, col quale si è esibita  nei principali teatri italiani compreso  il Teatro alla Scala, ha poi aggiunto opere pucciniane e verdiane esibendosi soprattutto in Germania.

Rossella Ragatzu Amelia

Il Festival  intitolato “Ave Verdi” si concluderà il 26 ottobre.

La ‘maratona’ musicale  e’ stata ideata dall’Istituto italiano di cultura di Kiev e dall’ambasciata italiana in Ucraina e promossa insieme al Ministro della Cultura ucraino in occasione del bicentenario della nascita del celebre compositore italiano. Al festival si aggiungera’ a Kiev la mostra ‘Omaggio a Giuseppe Verdi‘ con costumi, bozzetti e locandine ideati per i capolavori verdiani che sono stati rappresentati al Teatro dell’Opera di Roma durante il secolo scorso.

Renato – Volodymyr Openko
Riccardo – Mykola Shuliak
Oscar – Olga Fomicheva
Amelia – Rossella Ragatzu
Ulrica – Alla Pozniak
Samuel – Sergey Skubak
Tom – Vasyl Kolibabiuk
Silvano – Yuriy Gorin
Conductor – Daniel Adjiman

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Comments Nessun commento »

Magazzini Sonori è un contenitore digitale che accoglie le produzioni artistiche realizzate nei teatri, nelle rassegne e nei festival, nei concerti, nei conservatori e nelle scuole di musica della regione Emilia-Romagna.

È una sala d’ascolto per chi ama la musica, un luogo per conservare e valorizzare un patrimonio artistico insostituibile, ed insieme una rappresentazione “dal vivo” delle tradizioni musicali dei teatri della nostra regione, dalla lirica alla concertistica, dal jazz al soul alla musica leggera, dai cori alle bande.

Se si considera che questo patrimonio, oltre ad essere il sale vero della nostra cultura e della nostra terra, è anche estremamente “volatile” (perché spesso affidato solo alla memoria personale o filtrato con estrema parsimonia dall’attività commerciale delle case discografiche) si comprende bene come Magazzini Sonori rappresenti una delle nuove vie percorribili per la salvaguardia e la valorizzazione di questa ricchezza storico musicale.

In tale ottica, Magazzini Sonori ha solo finalità promozionali e non richiede né acquista i diritti di riproduzione su disco e di commercializzazione dei brani registrati o inviati in diretta, sia musicali che parlati. È quindi assolutamente esclusa ogni forma di attività commerciale.

Iniziano questa sera alle ore 20 le trasmissioni della Trilogia Popolare di Giuseppe Verdi dal Ravenna Festival. Per assistere al Rigoletto diretto da Nicola Paszkowski non dovrete far altro che collegarvi al portale www.magazzini-sonori.it.

Tag:, , , , , , , ,

Comments Nessun commento »

Ancora un grande successo per il tenore sardo Francesco Demuro che allo Statsoper di Vienna è stato protagonista di una bella Traviata nel ruolo di Alfredo Germont. Con lui tanti validi interpreti dietro la direzione di Bertrand de Billy e la regia di Jean-Francois Sivadier, Ermonela Jaho nella parte di Violetta Valéry e Carlos Alvarez nel ruolo di George Germont.
Ieri sera, alla fine della recita, Francesco ha avuto in camerino una bella sorpresa: la visita del grande tenore Placido Domingo che si è voluto complimentare con lui.
“…Ho riscontrato in lui  una bellissima persona, ,umile, gentile, con sempre un occhio di riguardo verso i giovani, e ovviamente con un grande carisma! ..Il nostro arrivederci al Met dove potro’ condividere per la prima volta il palcoscenico con lui, nella Traviata…ha detto Francesco.

Infatti, proprio nel grande teatro americano, il Metropolitan di New York, Francesco sarà ancora Alfredo, mentre Placido Domingo ricoprirà il ruolo (per lui insolito) di Giorgio Germont.

Ancora un In bocca al lupo per tutti i suoi impegni futuri da parte di Musicamore.

Tag:, , , , , , , ,

Comments Nessun commento »

Debutterà domani, al Teatro Nuovo di Spoleto, nel ruolo di Giorgio Gernont, il baritono cagliaritano Gionata Gilio nella Traviata di Giuseppe Verdi.  Il cast dell’opera del 23 settembre sarà formato, oltre che dall’ ’artista cagliaritano, nei ruoli principali da

Violetta Sandra Pastrana
Flora Chiara osella
Annina Arete Teemoets
Alfredo Roberto Cresca
Barone Jacopo Bianchini
Gastone Hideky Matayoshi

gli artisti di tutti i cast comprenderanno anche i 7 vincitori  della 66ma Edizione del Concorso per Giovani Cantanti Lirici della “Comunità Europea” organizzato dal Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto “A. Belli” – Teatro Lirico dell’Umbria


Giuseppe Di Stefano Tenore

(Vincitore anche del premio speciale “Cesare Valletti”)Edoardo Miletti Tenore

Chiara Osella  Mezzosoprano

Jacopo Bianchini Baritono

Marco Rencinari Tenore

Silvia Pantani Soprano

Francesca Tassinari Soprano

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , ,

Comments Nessun commento »

Il direttore artistico della stagione lirica 2012 dello Sferisterio di Macerata è Francesco Micheli Laureato in Lettere moderne, ha 40 anni e si è diplomato a 24 anni alla Civica Scuola d’Arte Drammatica ‘Paolo Grassi’ di Milano.

E’ docente di  regia all’Accademia di Brera e collabora con la rete satellitare Sky Classica nell’ideazione e conduzione di programma relativi all’opera lirica. Recentemente ha ricevuto il Premio Abbiati per la regia de Il killer di parole di Claudio Ambrosini su soggetto di Daniele Pennac, rappresentato al Teatro la Fenice di Venezia. Sempre per il teatro veneziano ha firmato la regia di Bohème e curerà la nuova produzione di Otello di Verdi che inaugurera’ per la prossima stagione 2012. Micheli è stato scelto tra quattro candidati, a cui il CdA dello Sferisterio aveva mandato l’invito alla presentazione di un progetto per la conduzione della stagione 2012: Giancarlo del Monaco, figlio del tenore Mario, Saverio Marconi, noto produttore di musical e Giorgio Battistelli, .

I progetti dovevano tenere conto delle linee indicate dal CdA:  titoli popolari, realizzazione di tre opere per complessive dodici serate tutte allo Sferisterio, compresa la ripresa della Traviata “allo specchio” con la scene di Svoboda e un titolo pucciniano, nonche’ la possibilita’ di continuare la collaborazione con Civitanova Danza per il balletto.

Traviata Bohème e Carmen saranno le opere in cartellone. Alla base della scelta del giovane regista alla direzione artistica dello Sferisterio è l’idea forte di coniugare la tradizione con la valorizzazione dei giovani talenti, il rafforzamento del legame tra il teatro d’opera e il territorio nonché la capacità di far dialogare il melodramma con altre forme d’arte, indicati dal CdA nelle linee guida.

Il Festival 2012 che, come già annunciato, ricorderà il grande Josef Svoboda nel decennale della morte e nel ventennale della sua memorabile Traviata degli specchi,( che in passato ha avuto fra gli interpreti principali anche i nostri due artisti sardi Giusy Devinu e Gianluca Floris ) ,vedrà anche una serata speciale dedicata ai 30 anni  dalla morte di Mario del Monaco curata dal figlio Giancarlo. Confermata la collaborazione con Civitanova Danza per una serata di balletto. Lo Sferisterio si aprirà anche al musical, avvalendosi dell’esperienza di Saverio Marconi.

Tag:, , , , , , , , , , ,

Comments Nessun commento »

teatro-lirico-cagliariFinalmente! Poter vedere platea e galleria completamente esaurite è una grandissima soddisfazione. Da più di un anno nel nostro teatro desideravamo questo. Un artista senza il suo pubblico non è un artista completo.

Un mio collega spiritoso ieri ha esordito dicendo: “mi stavo stufando di vedere il pubblico che riempiva il teatro, sempre vestito di rosso!” Naturalmente si riferiva al colore delle poltrone.

Ieri il pubblico era multicolore e soprattutto molto caloroso e per noi artisti è una carica e una soddisfazione enorme.

Peccato per quei politici che continuano a dire che la lirica non ha seguito. Mi spiace solo che non potranno mai provare la gioia che proviamo noi nel vedere dal palcoscenico un teatro “Tutto esaurito” proprio per un’opera lirica!

E che dire dell’Arena di Verona? Esaurita in tutti i suoi spettacoli  con prenotazioni che arrivano da tutto il mondo e in particolare dall’oriente.

In questi giorni,  il presidente Napolitano ha assistito ed applaudito l’apertura della stagione areniana con una Traviata firmata 4 mori. Il nostro tenore Francesco Demuro, astro nascente della lirica mondiale, era il protagonista nella parte di Alfredo, e a fine opera ha potuto stringergli la mano .

256875_2028826793814_1038406011_2399044_7257490_o

Tag:, , , , , , , , , , , , , ,

Comments Nessun commento »

BaccanaleA volte usiamo dei termini che entrano nella nostra memoria pian piano fino a diventarne parte, ma spesso non ci poniamo il problema del loro significato e della loro origine.
Nell’opera Traviata di G. Verdi , nell’ultimo atto, il coro intona dietro le quinte un brano chiamato Baccanale. Ma cosa è un baccanale?
Il Baccanale (latino: Bacchanalia) è una festività romana a sfondo propiziatorio. Il nome è di origine romana e deriva da rituali dedicati a Bacco, ma la sua origine è più antica; probabilmente risale alla Magna Grecia e si è fortemente radicata nei territori campani e lucani.

Già in epoca romana, ma probabilmente anche prima, era una festa orgiastica divenuta in un secondo momento (o forse ritornando alle origini) propiziatoria degli dei in occasione della semina e della raccolta delle messi.
L’arte in generale è disseminata da baccanali sia essa pittorica che musicale. Nell’opera lirica, oltre “Largo al quadrupede” verdiano, mi è rimasto impresso il bellissimo baccanale dell’opera di Camille Saint-Säens, Sansone e Dalila che viene eseguita però dal corpo di ballo.

Nell’arte pittorica invece possiamo ammirare fra i più famosi quello di Rubens (inizio del post).


YouTube Video

Tag:, , , , , , , , ,

Comments Nessun commento »

toddeQuando si decide di avvicinarsi all’Opera Lirica (spesso si è trascinati dagli amici), è molto importante prepararsi all’evento . Per questo ci sono persone specializzate che, attraverso delle conferenze, preparano l’ascoltatore ad affrontare il melodramma .

In occasione della prima di un’opera, generalmente, il teatro promuove delle serate in cui, un musicologo, presenta lo spettacolo lirico sviscerandone  tutti gli aspetti .
E’ molto importante che il musicologo di turno riesca ad interessare il pubblico con un linguaggio semplice ed essenziale altrimenti si rischia di far scappare il principiante melomane.

In occasione della prima dell’opera Traviata di Giuseppe Verdi, che inaugurerà la stagione lirica cagliaritana, il  musicologo Felice Todde sarà il primo realtore.  L’incontro è intitolato “Vecchio e nuovo nella Traviata” e sarà nel foyer del Teatro lirico domani, mercoledì 15 giugno alle ore 19. L’ingresso alla presentazione è libero.

Felice Todde - Si è laureato con lode in estetica musicale all’Università “La Sapienza” di Roma. Ha svolto studi musicali, dapprima al Conservatorio Statale di Musica “Giovanni Pierluigi da Palestrina” di Cagliari e poi privatamente e si è perfezionato al Mozarteum di Salisburgo. Ha collaborato, mediante contributi musicologici od organizzativi, coi teatri lirici di Chicago, Lisbona, Firenze, Napoli, Treviso, Cagliari e Sassari, con gli Amici della Musica di Firenze e di Perugia, nonché con accreditate istituzioni culturali, come l’Istituto Italiano di Cultura di Chicago, la Syracuse University e la Fondazione Pergolesi-Spontini di Jesi. È stato per cinque anni il consulente artistico della SACIS (agente esclusivo della RAI) per la commercializzazione nel mondo degli audio-video delle opere realizzate dalla Scala e registrate dalla RAI. Tiene lezioni e seminari nei conservatori ed in corsi internazionali di perfezionamento. È stato visiting scholar alla University of Chicago, ha insegnato alla scuola del Lyric Opera of Chicago ed è stato docente di storia del melodramma all’Accademia del Maggio Musicale Fiorentino.

Da oltre vent’anni è collaboratore della Nuova Rivista Musicale Italiana, edita dalla RAI, dove ha pubblicato e pubblica numerosi saggi, concernenti in prevalenza il rapporto dramma-libretto-partitura nell’opera lirica.

Collabora, inoltre, col Festival “Dino Ciani” di Cortina d’Ampezzo e con l’emittente radiofonica Rete Toscana Classica.

Tag:, , , , , , , , , ,

Comments Nessun commento »

220403_1959224253794_1038406011_2299845_4477754_oEccola di nuovo, per la gioia di tutti i cagliaritani appassionati d’Opera, la stagione lirica al Teatro Comunale della città di Cagliari.

Dopo un anno d’astinenza ieri, è stata presentata la nuova stagione.

Grazie all’amico Luca Murgia, fondatore del gruppo su facebook “Amici del teatro Lirico“, e grande appassionato melomane, posso postare in anteprima tutto il programma relativo al 2011.

Buona visione

Stagione lirica e di balletto 2011

sabato 18 giugno 2011, ore 19 – turno A
lunedì 20 giugno 2011, ore 20.30 – turno F
martedì 21 giugno 2011, ore 20.30 – turno B
giovedì 23 giugno 2011, ore 20.30 – turno G
venerdì 24 giugno 2011, ore 20.30 – turno C
domenica 26 giugno 2011, ore 17 – turno D

La Traviata
melodramma in tre atti
libretto Francesco Maria Piave, dal dramma La Dame aux camélias di Alexandre Dumas figlio
musica Giuseppe Verdi

personaggi e interpreti principali
Violetta Valéry Annamaria Dell’Oste (18, 21, 24, 26)
Alfredo Germont Alejandro Roj (18, 21, 24, 26)/Leonardo Caimi (20, 23)
Giorgio Germont Roberto De Candia (18, 21, 24, 26)/Francesco Landolfi (20, 23)

maestro concertatore e direttore Giacomo Sagripanti
Orchestra e Coro del Teatro Lirico
maestro del coro Fulvio Fogliazza

regia Alfonso Antoniozzi
scene Paolo Giacchero
costumi Claudia Pernigotti
luci Andrea Oliva

allestimento del Teatro Comunale di Bologna

sabato 9 luglio 2011, ore 21 – turno A
lunedì 11 luglio 2011, ore 21 – turno F
martedì 12 luglio 2011, ore 21 – turno B
giovedì 14 luglio 2011, ore 21 – turno C
venerdì 15 luglio 2011, ore 21 – turno G
sabato 16 luglio 2011, ore 21 – turno D

Napoli milionaria!
dramma lirico in tre atti
libretto Eduardo De Filippo, dalla sua commedia omonima
musica Nino Rota

personaggi e interpreti principali
Gennaro Jovine Alfonso Antoniozzi
Amalia Tiziana Fabbricini (9, 12, 14, 16)/Esther Andaloro (11, 15)
Maria Rosaria Valentina Corradetti (9, 12, 14, 16)/Anna Corvino (11, 15)
Amedeo Dario Di Vietri
Errico “Settebellizze” Leonardo Caimi (9, 12, 14, 16)/Armaz Darashvili (11, 15)
Peppe “‘O Cricco” Carmine Monaco

maestro concertatore e direttore Giuseppe Grazioli
Orchestra e Coro del Teatro Lirico
maestro del coro Fulvio Fogliazza

regia Arturo Cirillo
scene Dario Gessati
costumi Gianluca Falaschi
luci Badar Farok

allestimento del Festival della Valle d’Itria
prima esecuzione in Sardegna, in occasione del centenario della nascita del compositore

venerdì 7 ottobre 2011, ore 20.30 – turno A
sabato 8 ottobre 2011, ore 19 – turno G
lunedì 10 ottobre 2011, ore 20.30 – turno F
mercoledì 12 ottobre 2011, ore 20.30 – turno B
venerdì 14 ottobre 2011, ore 20.30 – turno C
domenica 16 ottobre 2011, ore 17 – turno D

Madama Butterfly
tragedia giapponese in tre atti
libretto Luigi Illica e Giuseppe Giacosa, dal dramma Madame Butterfly di David Belasco
musica Giacomo Puccini

personaggi e interpreti principali
Madama Butterfly (Cio-cio-san) Ausryne Stundyte (7, 12, 14, 16)/ Mina Yamazaki (8, 10)
Suzuki Junhua Hao
F. B. Pinkerton Giuseppe Varano
Sharpless Marcello Rosiello

maestro concertatore e direttore Julian Kovatchev
Orchestra e Coro del Teatro Lirico
maestro del coro Fulvio Fogliazza

regia Mariusz Treli?ski
scene Boris Kudli?ka
costumi Magdalena Teslawska, Pawel Grabarczyk
luci Stanislaw Zi?ba

allestimento del Teatr Wielki Opera Narodowa di Varsavia

venerdì 11 novembre 2011, ore 20.30 – turno A
sabato 12 novembre 2011, ore 19 – fuori abbonamento
domenica 13 novembre 2011, ore 17 – turno D
martedì 15 novembre 2011, ore 20.30 – turno F
mercoledì 16 novembre 2011, ore 20.30 – turno B
giovedì 17 novembre 2011, ore 20.30 – turno G
venerdì 18 novembre 2011, ore 20.30 – turno C
sabato 19 novembre 2011, ore 19 – fuori abbonamento

Il lago dei cigni
balletto fantastico in tre atti
libretto Vladimir Begi?ev e Vasilij Gel’cer
musica Pëtr Il’i? ?ajkovskij

coreografia Marius Petipa, Lev Ivanov
revisione coreografica Aleksandr Gorskij
scene e costumi Marija Levickaja

Balletto dell’Opera di Kiev

Orchestra del Teatro Lirico
direttore Alekseij Baklan

venerdì 9 dicembre 2011, ore 20.30 – turno A
domenica 11 dicembre 2011, ore 17 – turno D
martedì 13 dicembre 2011, ore 20.30 – turno B
giovedì 15 dicembre 2011, ore 20.30 – turno F
venerdì 16 dicembre 2011, ore 20.30 – turno C
sabato 17 dicembre 2011, ore 19 – fuori abbonamento
domenica 18 dicembre 2011, ore 17 – turno G

Carmen
opéra-comique in quattro atti
libretto Henri Meilhac e Ludovic Halévy, dalla novella omonima di Prosper Mérimée
musica Georges Bizet
esecuzione in lingua originale francese con sopratitoli in italiano

personaggi e interpreti principali
Carmen Anna Malavasi/Veronica Simeoni
Don José Giancarlo Monsalve/Michael Spadaccini
Escamillo Franco Pomponi/Pierre Doyen
Micaëla Cristina Radu/Erika Grimaldi

maestro concertatore e direttore Julia Jones
Orchestra e Coro del Teatro Lirico
maestro del coro Fulvio Fogliazza

regia Marina Bianchi

nuova produzione del Teatro Lirico di Cagliari

Tag:, , , , , , , , , , , , , ,

Comments 1 Commento »

vinitaly_2010_02_lestradedelvino_sardegnaSi è concluso il Vinitaly la più grande mostra del nostro vino Italiano, (per ogni dettaglio vi invito a visitare il bellissimo post della mia collega bloggerCucchiaio d’oro) e mi viene da fare alcune considerazioni soprattutto sulcontratto di Licensing, che vede la Viticoltori Ponte e la società Fest Srl dellaFondazione Teatro La Fenice impegnati nei prossimi tre anni per promuovere l’Italian life style nel mondo attraverso il vino, che è stato firmato rispettivamente dai Presidenti Giancarlo Guidolin e Valter Menazza e dal Sovrintendente del Teatro Cristiano Chiarot.

Ho pensato all’importanza che il vino ha sempre avuto nel mondo dell’Opera lirica . Quanti autori, quanti musicisti si sono ispirati ad esso. Spesso poi è stato determinante anche per la risoluzione della trama dell’opera come, ad esempio, nella Cavalleria Rusticana di Mascagni, prima con l’aria corale “Viva il vino spumeggiante” e poi con l’aria del tenore: “Mamma quel vino è generoso”.

Ma ritroviamo il vino in tantissime altre opere ad esempio nell’Otello di Giuseppe Verdi “Bevi bevi” , nella Traviata “Libiamo nei lieti calici” o ancora nel “Sansone e Dalila” di Santi Saens col bellissimo “baccanale”. Ma l’elenco è lunghissimo. Anzi vi invito a ricercare le opere in cui il vino è uno dei protagonisti. Per ora vi propongo questo video dove a cantare “Libiam nei lieti calici ” è la mia conterranea e collega Giusy Devinu col tenore Roberto Alagna durante una Traviata diretta da Riccardo Muti al Teatro alla Scala di Milano.


YouTube Video

Tag:, , , , , , , , , , , , ,

Comments 4 Commenti »

siparioAd oggi ricorre il 3° anniversario della morte del soprano cagliaritano Giusy Devinu, prematuramente scomparsa a soli 47 anni nel pieno della sua splendida carriera.

Mi piace ricordarla in una delle sue più famose interpetazioni di Violetta, nella Traviata di Giuseppe Verdi, ruolo che ha interpretato nei più grandi palcoscenici del mondo diretta da registi e direttori di grande fama.

Per chi volesse saperne di più può entrare nel blog che le ho dedicato e che è  curato nei contenuti dal giornalista Lanfranco Visconti biografo di Giusy.

http://amicidigiusy.blogspot.com


YouTube Video

Tag:, , , , , , , ,

Comments Nessun commento »

Il 30 maggio a Cagliari si terrà una grande serata di gala in ricordo della grande artista cagliaritana Giusy Devinu al Teatro Lirico di Cagliari

(continua…)

Tag:, , , , , , , ,

Comments 1 Commento »