Articolo taggato “Tosca”

foto Priamo Tolu

Ritorna la lirica al Teatro Civico di Cagliari. Due opere in cartellone in forma semi-scenica . Ad inaugurare la rassegna viene proposta l’esecuzione di due fra i più popolari capolavori del repertorio musicale: Carmen di Georges Bizet e Tosca di Giacomo Puccini. Ad accogliere questi nuovi allestimenti del Teatro Lirico di Cagliari è, insieme alle altre località del circuito regionale, il Teatro Civico di Castello (in via Mario de Candia a Cagliari) che, quest’anno, dopo ben 72 anni dai bombardamenti alleati del 1943 che lo distrussero, viene riaperto alla musica lirica.

Un’occasione preziosissima, quindi, per un vero e proprio “tuffo nel passato”: l’originale ed elegante facciata neoclassica di Gaetano Cima e la ricostruzione dell’interno, totalmente rivisto attraverso un progetto architettonico “a cielo aperto” che ricorda il Globe Theatre di Londra, faranno da cornice ai due celebri melodrammi che vengono eseguiti in una trascrizione per piccola orchestra.

Il passionale melodramma di Giacomo Puccini (Lucca, 1858 – Bruxelles, 1924), su libretto di Luigi Illica e Giuseppe Giacosa, tratto dal dramma La Tosca di Victorien Sardou, prevede tre artisti-protagonisti nei tre ruoli principali: Francesca Tiburzi (Floria Tosca), Massimiliano Pisapia (Mario Cavaradossi), Giuseppe Altomare (Il barone Scarpia). Allo spettacolo partecipa anche l’attore Simeone Latini, impegnato in qualità di voce recitante fuori campo.

La regia è diDaniela Zedda, il progetto scenico di Angelo Canu, i costumi del Teatro Lirico di Cagliari e del Teatro Massimo di Palermo, il disegno luci di Marco Mereu. Ad Alessandro d’Agostini, abituale presenza sul podio cagliaritano, spetta il compito di dirigere l’Orchestra e il Coro del Teatro Lirico.

 

Tag:, , , , , , , , , , , ,

Comments Nessun commento »

foto P.Tolu

Con la recita mattinée di domenica scorsa, si  conclusa  l’opera Tosca di Giacomo Puccini al Teatro Lirico di Cagliari.

Ormai è d’obbligo , alla fine di una produzione, interrogare parenti e amici che vi hanno assistito per  sentire i loro pareri in proposito.

Ciò che mi ha colpito maggiormente è stato il giudizio generale del pubblico femminile, che ha sottolineato la bravura e la grande interpretazione del baritono Claudio Sgura nel ruolo di Scarpia, definendolo perverso e affascinante. Insomma, quello che doveva essere il personaggio più ributtante è diventato invece quello più “amato“.  Grazie all’ interpretazione  intensa e a tratti cinematografica, Sgura è riuscito in qualche modo a far passare in secondo piano i due protagonisti principali Mario e Tosca . Ciò non significa però che i due non siano stati all’altezza dei loro ruoli!

Labravissima Svetla Vassileva ha regalato una grande vocalità interpretativa a Floria Tosca raggiungendo il culmine nel “Vissi d’arte” e nella scena dell’uccisione di Scarpia.  Stesso discorso per il tenore Aquiles Machado , che avevo conosciuto anni fa all’inizio della sua carriera nel ruolo di  Alfredo Germont ed oggi Mario Cavaradossi interpretato magistralmente.

La direzione era affidata alle mani esperte del direttore Gianluigi Gelmetti

Vi propongo di seguito una mia video-intervista al baritono Claudio Sgura e alcuni spezzoni della Tosca rubati dietro le quinte dell’ultima recita .


YouTube Video


YouTube Video

 

Tag:, , , , , , , , ,

Comments Nessun commento »

Noi lavoratori del Teatro Lirico , solidali con i colleghi del teatro dell’Opera di Roma, stiamo raccogliendo le firme tra il  nostro pubblico. Ieri sera, prima della recita di Tosca diretta dal maestro  Gianluigi Gelmetti, è stato letto un comunicato, poi alcuni colleghi si sono messi a disposizione per la raccolta appunto delle firme contro la decisione del Consiglio di amministrazione del Teatro dell’Opera di Roma che ha LICENZIATO in data 2 ottobre 2014 tutti gli artisti dell’Orchestra e del Coro!

Le firme raccolte ieri sono state ben 407.

Stasera e domani in occasione delle altre recite, si proseguirà.

Intanto si può continuare a firmare online collegandosi a questo sito: è facilissimo, basta seguire le istruzioni

clicca qui per accedere

Tag:, , , , , , , , ,

Comments Nessun commento »

E poi dicono che la musica lirica è vecchia!

Ieri mattina  1500 ragazzi, provenienti da diverse scuole e paesi dell’Isola, hanno gremito il Teatro Lirico di Cagliari  per assistere al melodramma pucciniano, spiegato dal sorprendente ed esuberante Massimiliano Medda. Lui è un attore comico, certo, ma proprio per  il suo linguaggio schietto e simpatico riesce a spiegare ai ragazzi la grandezza e l’importanza culturale di questa musica e loro, in religioso silenzio hanno assistito e poi esultato ad ogni fine atto.

foto  di Priamo Tolu

 

Tag:, , , , , ,

Comments Nessun commento »

Ho scritto tantissime volte di come si prepara un’Opera lirica in un teatro  dove lavorano professionisti  di alto livello, ma mi piace ricordarlo ancora . Paragono la messa in scena di un’Opera ad un grande puzzle dove per mesi si creano e si assemblano tutti i tasselli fino al completamento. Dai tecnici agli amministrativi, dal coro  ai solisti,  dall’orchestra al direttore.

Prima la creazione o montaggio delle scene: falegnami, fabbri, elettricisti, macchinisti, attrezzisti, architetti e geometri. Poi i costumi: bozzetti, taglio confezione. Realizzazione e messa in posa di parrucche e trucchi.

Le luci :lo studio per ogni singola luce da  memorizzare sullo spartito con l’aiuto di un maestro collaboratore

Intanto il coro prepara le parti col proprio direttore: la lettura di sala, la memorizzazione, le prove in sala regia, poi in palcoscenico e l’assieme con l’orchestra. Idem per l’ l’orchestra che studia col direttore d’orchestra. Si arriva così  all’assieme con coro e solisti. Tutto organizzato dal settore amministrativo.

Eccoci quindi alla

Prova all’italiana: si legge e si canta tutta l’opera in palcoscenico (vedi filmato sotto)

Prova antepiano: tutta l’opera come una recita ma accompagnata solo dal pianoforte . Questa Prova serve al regista per controllare i movimenti scenici, le luci e i costumi.

Prova antigenerale e generale sono prove ma aperte al pubblico. Può succedere anche di fermarsi per mettere a punto qualche momento di difficoltà.

Arriva quindi la tanto attesa PRIMA, il puzzle è completo!

Ora il pubblico potrà giudicare meglio ciò che andrà a vedere e sentire, sapendo che nulla è lasciato al caso.

Questa sera  la Tosca di Giacomo Puccini debutterà alle 20,30 al Teatro Lirico di Cagliari.

Gli interpreti saranno tutti specialisti :

Floria Tosca Svetla Vassileva;  Cavaradossi Aquiles Machado; Scarpia Claudio Sgura, Cesare Angelotti Alessandro Abis; il sagrestano Armando Gabba ;  Gustavo De Gennaro (Spoletta); Francesco Musinu(Sciarrone); Francesco Leone (Un carceriere); Elena Marchi (Un pastore).

Vi regalo un piccolo video realizzato durante la prova all’Italiana. Il direttore è Gianluigi Gelmetti, il maestro del coro Marco Faelli, il maestro del coro delle voci bianche Enrico Di Maira.


YouTube Video

Tag:, , , , , , , , , , , ,

Comments 2 Commenti »

L’opera Tosca di Puccini, aprirà la seconda parte della stagione al Teatro Lirico di Cagliari .Fra i tanti personaggi di quest’opera voglio soffermarmi su un personaggio così detto “di carattere”: il sagrestano. Questo è un ruolo dove la scrittura e l’interpretazione hanno bisogno di un baritono, sicuro vocalmente e scenicamente. Puccini ha scritto questo ruolo per un personaggio che deve essere sempre agitato  fra chierichetti che saltano e si rincorrono , e ciò crea difficoltà  negli attacchi e nel ritmo. Il baritono Armando Gabba che interpreterà il sagrestano  nella edizione cagliaritana, riesce egregiamente a superare qualunque problema grazie anche alla sua lunga esperienza  .

Di seguito potrete ascoltare  questa mia video-intervista in cui il baritono di Parma  racconta in esclusiva per Musicamore la sua vita artistica.


YouTube Video

 

Tag:, , , , , , , , ,

Comments Nessun commento »

foto di P.Tolu

E’ iniziata a pieno ritmo la preparazione dell’opera Tosca di Giacomo Puccini, al Teatro Lirico di Cagliari. Le premesse sono grandiose. Anche questa volta il cast è di altissimo livello con la direzione del grande direttore d’orchestra Gianluigi Gelmetti.

Vi propongo di seguito una perla tratta dalle prove di questa mattina. Prossimamente, solo per Musicamore, alcune interviste che ho realizzato e che realizzerò con i protagonisti e spero anche col celebre direttore d’orchestra Gelmetti.


YouTube Video

 

Tag:, , , , , ,

Comments Nessun commento »

Quella sera non si trovava un posto libero al Teatro Costanzi. Era presente la Regina Margherita accompagnata da ministri e senatori; alcuni interpreti avevano ricevuto lettere minatorie. Un quarto d’ora prima dell’inizio, un funzionario di pubblica sicurezza comunica al direttore, il M° Leopoldo Mugnone, di una soffiata giunta alla polizia, secondo cui avrebbero potuto gettare una bomba in sala. Mugnone, che descrivono come un timido, va in orchestra terrorizzato.

Inizia lo spettacolo tra bisbigli e rumori che aumentano quando entra in scena Angelotti, fino a culminare in grida di “Basta, Giù il sipario”. Mugnone interrompe e scappa a nascondersi dietro le quinte. Ristabilita la calma l’opera ricomincia e scorre indisturbata fino alla fine.

Si seppe poi che la protesta fu causata da spettatori ritardatari che entrarono a forza disturbando quelli già seduti in sala. Atmosfera particolarmente tesa, quindi, la sera del 14 gennaio 1900 in cui fu rappresentata per la prima volta la Tosca opera lirica di Giacomo Puccini.

I personaggi sono: Floria Tosca, soprano, Mario Cavaradossi, tenore, Scarpia, baritono, Angelotti, basso, Spoletta, capo delle guardie, baritono, il Sagrestano, baritono. L’azione si svolge a Roma nel giugno 1800, durante il pontificato di Papa Pio VII, Gregorio Chiaramonti di Cesena.

DI MARIO FEDRIGO

La Tosca sarà  rappresentata prossimamente al Teatro Lirico di Cagliari  :  Floria Tosca sarà interpretata da Svetla Vassileva
Mario Cavaradossi  da Aquiles Machado

per info:

Biglietteria del Teatro Lirico
via Sant’Alenixedda, 09128 Cagliari
telefono +39 0704082230, + 39 0704082249; fax +39 0704082223
biglietteria@teatroliricodicagliari.it

Apertura: dal lunedì al sabato dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 20

Tag:, , ,

Comments Nessun commento »

Con l’inizio della stagione lirica autunnale del Teatro Lirico di Cagliari si riprende anche l’attività per le scuole . La  prossima opera che sarà presentata ai ragazzi è TOSCA di Giacomo Puccini nei seguenti giorni

lunedì 6 ottobre ore 11(recita riservata alle scuole)
giovedì 9 ottobre alle ore 11 (recita riservata alle scuole)

 Per informazioni rivolgersi al maestro Eugenio Milia

e.milia@teatroliricodicagliari.it

Protagonisti dell’opera sono due cast di straordinario spessore, formati da giovani ed affermati cantanti che si alternano nelle recite quali:

 Svetla Vassileva (3, 5, 8, 10, 12)/Viktoria Yastrebova (6, 7, 9, 11) (Floria Tosca); Aquiles Machado (3, 5, 8, 10, 12)/Massimiliano Pisapia(6, 7, 9, 11) (Mario Cavaradossi); Marco Vratogna (3, 5, 8, 10, 12)/Leo An (6, 7, 9, 11) (Il barone Scarpia); Deyan Vatchkov (3, 5, 8, 10, 12)/Alessandro Abis (6, 7, 9, 11) (Cesare Angelotti);Armando Gabba (Il sagrestano); Gustavo De Gennaro (Spoletta); Francesco Musinu (Sciarrone); Francesco Leone (Un carceriere); Elena Marchi (Un pastore).

L’ allestimento è del Teatro Regio di Parma, risalente all’aprile 2009, originariamente ideato da Alberto Fassini, regista scomparso nel 2005 e cresciuto alla grande scuola teatrale di Luchino Visconti, per il Teatro Comunale di Bologna e ripreso a Parma da Joseph Franconi Lee che firma anche a Cagliari la regia dello spettacolo. Le scene e i costumi, improntati ad un’elegante e raffinata tradizione, sono di William Orlandi, mentre le luci di Roberto Venturi.

Gianluigi Gelmetti, direttore, docente e compositore romano, spetta il compito di dirigere l’Orchestra, il Coro del Teatro Lirico di Cagliari e il Coro di voci bianche del Conservatorio Statale di Musica “Giovanni Pierluigi da Palestrina” di Cagliari nel capolavoro del geniale compositore toscano. Il maestro del coro è Marco Faelli, mentre il maestro del coro di voci bianche è Enrico Di Maira.

Tag:, , , , , , ,

Comments Nessun commento »

TOSCA
AVVISO SELEZIONE FIGURANTI

In occasione della rappresentazione dell’opera Tosca di Giacomo Puccini, con la regia di Joseph Franconi Lee e la direzione musicale di Gianluigi Gelmetti, il Teatro Lirico di Cagliari apre la selezione per figuranti uomini con le seguenti caratteristiche:

altezza non inferiore a mt. 1,75
bella presenza

I candidati, maggiorenni, devono presentare domanda entro e non oltre lunedì 1 settembre 2014, esclusivamente via mail, all’indirizzo:

produzione@teatroliricodicagliari.it

indicando i propri dati anagrafici, peso, altezza, recapiti telefonici e allegando una foto a figura intera.

Le domande pervenute oltre tale data non verranno prese in considerazione.

Il periodo di impegno, incluse prove e recite, decorre dall’8 settembre al 12 ottobre 2014.

Le chiamate per la selezione verranno fatte a mezzo telefono o via mail.

SI COMUNICA CHE ESCLUSIVAMENTE PER COLORO CHE HANNO PRESENTATO DOMANDA, LA SELEZIONE SI TERRA’ IL GIORNO LUNEDI’ 8 SETTEMBRE ALLE ORE 12 PRESSO LA SALA REGIA DEL TEATRO LIRICO DI CAGLIARI.

Tag:, ,

Comments Nessun commento »


 AVVISO SELEZIONE FIGURANTI

In occasione della rappresentazione dell’opera Tosca di Giacomo Puccini, con la regia diJoseph Franconi Lee e la direzione musicale di Gianluigi Gelmetti, il Teatro Lirico di Cagliari apre la selezione per figuranti uomini con le seguenti caratteristiche:

  • altezza non inferiore a mt. 1,75
  • bella presenza

I candidati, maggiorenni, devono presentare domanda entro e non oltre lunedì 1 settembre 2014, esclusivamente via mail, all’indirizzo:

produzione@teatroliricodicagliari.it

indicando i propri dati anagrafici, peso, altezza, recapiti telefonici e allegando una foto a figura intera.

Le domande pervenute oltre tale data non verranno prese in considerazione.

Il periodo di impegno, incluse prove e recite, decorre dall’8 settembre al 12 ottobre 2014.

Le chiamate per la selezione verranno fatte a mezzo telefono o via mail.

 

 

Tag:, , , ,

Comments Nessun commento »

Rossella Ragatzu Anna Pirozzi

Capita sempre più spesso di avere notizie di artisti italiani che ottengono successo all’estero. In Italia sta diventando sempre più difficile riuscire a cantare. I cartelloni delle stagioni liriche pullulano di artisti stranieri mentre le nostre belle voci regalano le loro perle  al pubblico estero. Succede poi che nei loro viaggi incontrino altri artisti italiani .

Ieri il soprano napoletano Anna Pirozzi,(che il pubblico cagliaritano ha avuto modo di apprezzare sia in una bellissima edizione di Nabucco che in un più recente Macbeth ), ha debuttato con grande successo al teatro di Kiel, cittadina tedesca, dove è di casa una mia conterranea ed ex allieva : il soprano Rossella Ragatzu che ormai ha lasciato l’Italia da diversi anni per regalare la sua voce al pubblico dei teatri di tutta la Germania.  Si sono incontrate ed hanno stretto amicizia e ieri, alla fine dello spettacolo hanno voluto siglare quell’incontro con una bellissima foto. La serata è stato un successo annunciato. Anna Pirozzi ha una voce bellissima oltre che essere una brava interprete. Dopo il debutto nella Tosca torinese, ieri ha consolidato un nuovo  ruolo: Maddalena dell’Andrea Chenier. L’attendevamo a Cagliari per la Norma, ma  una serie di impegni che si sono accavallati glielo hanno impedito.  Speriamo di poterla riascoltare presto, magari proprio nel ruolo di Maddalena.

Francesco De Muro, Luca Sannai, Diana Damrau

Qualche settimana fa poi c’è stato un alto incontro fra artisti italiani e questa volta   tra due tenori sardi, precisamente di Portotorres: Francesco Demuro e Luca Sannai . A Parigi, (dove Luca Sannai ha stabilito la sua residenza definitiva in quanto vincitore di concorso all’Opera), è prevista la Traviata di Giuseppe Verdi i cui protagonisti sono Diana Damrau e Francesco Demuro,il tenore sardo che ha successo in tutto il mondo ma che non ha potuto ancora esibirsi nel capoluogo sardo. Ma i Cagliaritani lo conosceranno presto proprio nel ruolo di Alfredo Germont , in cartellone al Teatro Lirico di Cagliari a novembre. Francesco ha incontrato Luca   ed anche loro hanno immortalato il momento con questa bella foto. Oggi a Parigi ci sarà la prova generale.

Francesco scrive così nel suo profilo Facebook:

“Ed oggi all’ Opera National de Paris – Bastille, finalmente la prova generale di questa TRAVIATA! In bocca al lupo a tutti noi, a questo meraviglioso cast al quale sono fiero di far parte: Diana Damrau, Ludovic Tezièr, Fabio PreviatiAnna Pennisi. Con il mio amico Luca Sannai, insieme ai superbi musicisti del coro e dell’orchestra dell’Opera National. Con la regia di Benoit Jacquot e il grande maestro Daniel Oren.
(Essendoci due Portotorresi questa sera, sul palco del prestigioso teatro parigino, vorrei dedicare questa Prova generale alla mia Sardegna in particolare alla mia città: Porto Torres”

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Comments 1 Commento »

Il 15 di Ottobre Sandro Sanna terrà un corso dedicato ai Cantanti d’opera e ai pianisti accompagnatori .

Il corso ha come obiettivo l’apprendimento di Opere Liriche complete.
Il costo è di 300,00 € mensili comprensive di iscrizione.
Verranno effettuate tre lezioni a settimana di studio dell’ opera per due ore a lezione.

Il primo mese si porterà avanti lo studio di Falstaff di Giuseppe Verdi ( bicentenario della nascita );
Bohème di Giacomo Puccini.
Successivamente si proseguirà con lo studio di :
Così fan tutte Wolfgang Amadeus Mozart
Aida Giuseppe Verdi
Rigoletto Giuseppe Verdi
La traviata Giuseppe Verdi
L’Elisir d’amore Gaetano Donizetti
Norma Vincenzo Bellini
Carmen George Bizet
Tosca Giacomo Puccini
La Fanciulla del West Giacomo Puccini
Madama Butterfly Giacomo Puccini
Trittico di Puccini Giacomo Puccini
Nei 300,00 € è compresa la possibilità di partecipazione a tutti i corsi previsti .
Le lezioni saranno tre alla settimana.
Le prime Opere su cui si concentrerà lo studio musicale e della recitazione saranno :” Falstaff di Giuseppe Verdi “e Bohème di Giacomo Puccini .


Per info Abaco Art Academy Segreteria
3299756263 / 070 7565776
Via Deroma,25 Monserrato (CA)
mail : aabaco@gmail.com

Tag:, , , , , , , , , , , , , , ,

Comments Nessun commento »

Ieri sera, nella mia bacheca di Facebook ho trovato un link che si intitolava così: “Dal mattino alla mezzanotte, l’Opera invade la città“.

Non avendo ben capito di cosa si trattasse, ovviamente l’ho aperto e con mia grande meraviglia scopro che la citta di Brescia il girorno 22 settembre dedicherà una giornata completa all’Opera. Ma vi rendete conto? Le strade della città invase dalla musica in ogni suo angolo!

In un epoca in cui si pensava che l’Opera fosse ormai morta, e che gli stessi ex nostri ministri giudicavano come “centri di spesa clientelari, inefficienti e costosi“(Brunetta), una città importante come Brescia dedica una giornata intera a questa meravigliosa musica che tutto il mondo c’invidia.

Per chi avesse la fortuna di trovarsi da quelle parti in quel giorno, voglio dare qualche informazione più precisa.

La Festa dell’Opera toccherà diversi punti del centro storico, ma anche della periferia per portare musica ovunque e per far conoscere anche i posti meno frequentati della città. Durante la serata sono state individuate due zone clou: la zona rossa, che richiama la passione della Carmen, e la zona oro, che evocherà la magia della Tosca.

In linea con le grandi feste popolari europee, anche la Festa dell’Opera sarà animata da numerosi eventi a sorpresa che durante tutta la giornata proietteranno gli spettatori in divertenti e surreali momenti di intrattenimento in cui spesso si cercherà il loro coinvolgimento: un’incursione inaspettata nel mondo del melodramma per riportarlo tra la gente e per riscoprire il fascino di quel genere musicale che nei secoli ha segnato la storia civile, culturale e artistica della Città di Brescia.

Tutti gli eventi della Festa dell’Opera sono a partecipazione gratuita.

Teatro Grande
c.so Zanardelli, 9a – Brescia

Fondazione del Teatro Grande di Brescia
Via Paganora, 19/A 25121 Brescia (BS) Tel +39 030.2979311 Fax +39 030.2979342

 

 

Tag:, , , , , , , , , ,

Comments 3 Commenti »

Generalmente accade il contrario. Un baritono col tempo, tende ad appesantire la sua voce e a dedicarsi a ruoli meno acuti da basso o da buffo, lui, in questi ultimi anni  invece, ha fatto il contrario.

Il basso bolognese Carlo Colombara, con oltre vent’anni di carriera alle spalle, continua ad ampliare il proprio repertorio avvicinandosi a ruoli baritonali come l’Escamillo di Carmen (Bizet), cantato a Caracalla nel 2009.
Ora il cantante, da sempre grande amante delle opere di Puccini, si cimenta con il ruolo del perfido Scarpia di Tosca debuttando il 21 aprile, il ruolo al Teatro Rudolfinum di Praga nell’ambito dell’Italia Arte Fest, realizzato in collaborazione con l’Umbria Music Fest.
La kermesse, ideata e diretta dal maestro Walter Attanasi, ha il patrocinio e la cooperazione dell’Ambasciata Italiana, dell‘Istituto Italiano di Cultura, delle maggiori Istituzioni ceche – come l’Ufficio del Governo Ceco, il Ministero della Cultura, Praga e della Regione e città di Zlin (Moravia) dove l’opera è stata eseguita il 20 aprile nel nuovo Kongresove Centrum.
Umbria Music Fest:

PR Carlo Colombara: Fidelio Artist

eputinati@fidelioartist.com

Tag:, , , , , , , , , ,

Comments Nessun commento »

Herbert von KarajanGeneralmente la protesta è quell’atto di ribellione verso qualche cosa che non ci piace.

In teatro ha un significato preciso. Protestare un cantante o un direttore è un po’ quello che si fa quando un allenatore di calcio non è in grado di allenare una squadra. Si chiede l’interruzione del contratto e la sostituzione.

La protesta può avvenire da parte di un direttore verso un cantante o un professore d’orchestra o un artista del coro oppure verso i  solisti.

In tanti anni di lavoro in teatro mi è capitato diverse volte di assistere a proteste verso artisti che facevano parte di un cast d’opera. Un anno ricordo che il direttore si impuntò verso un soprano non proprio adatto per il ruolo di Tosca.

Un altro anno verso un baritono che stonava e steccava in maniera scandalosa.

Chi fa il cast a volte è costretto a prendere un artista che fa parte di un agenzia senza conoscerlo, ma fidandosi della  parola dell’agente, (che magari  aveva fornito la maggior parte dei cantanti), salvo poi trovarsi delle sorprese.

Ma le proteste possono avvenire anche in verso contrario: i professori d’orchestra che protestano un direttore; questo è più raro ma succede .

Un direttore protestato è colui che mostra subito delle pecche nel ritmo, nel gesto poco chiaro, nella difficoltà di lettura della partitura e soprattutto nel trovare un intesa-complicità con tutta l’orchestra. I professori d’orchestra, quelli che hanno decenni d’esperienza con i più grandi direttori, quando si ritrovano davanti un’incapace, si ribellano chiedendo ai dirigenti artistici l’ immediata sostituzione affinchè non si penalizzi un pubblico pagante che ha diritto ad assistere ad uno spettacolo di qualità.

Tag:, , , , , , , , ,

Comments Nessun commento »

Pzz.-Giovanni-XXIIIIeri notte avevo lasciato da poco il teatro.Ero infatti impegnata nell’opera Tosca fino al 2° atto. Poi sono andata a riprendermi l’auto per rientrare a casa. La zona era quella di piazza Giovanni XXIII, proprio a due passi da dove circa mezz’ora dopo è esplosa un’auto in maniera violenta.
Ma io ero già a casa quando questo è successo. La notizia, data in anteprima da Radio press e pubblicata su Facebook, mi ha sconvolto perchè sapevo che  l’opera non era ancora terminata, c’era tanto pubblico , molti avevano l’auto parcheggiata nella zona. E’ cominciato a salirmi il panico.
Molte persone hanno subito pubblicato su facebook  alcune testimonianze. Al rientro dall’opera qualcuno raccontava di aver creduto ad un effetto sonoro dello spettacolo, altri ad un aereo esploso. Ma c’è stato anche chi era affacciato alla finestra per godere di un po’ di fresco ed ha visto volare pezzi d’auto dappertutto. Un grande incendio è divampato e i vigili del fuoco hanno faticato a spegnerlo.
Naturalmente l’idea che potesse trattarsi di un’attentato è venuta a molti, ormai si vive col terrore degli attentati ( “grazie” a Bin Laden che se voleva terrorizzare l’intero pianeta c’è riuscito), ma non ha avuto ancora alcun fondamento, mentre in tanti l’attribuiscono ad  una bravata di   ragazzi annoiati .

Tag:, , , , , , , , ,

Comments Nessun commento »

TOSCA_DVDrip_2001E’ una scena molto conosciuta quella della fucilazione di Mario Cavaradossi nel terzo atto della Tosca di Giacomo Puccini.

La finta fucilazione teatrale ( nel dramma avviene davvero) che però in una edizione del 1995, stava costando la vita al tenore Fabio Armiliato.

Guardate e ascoltate il racconto direttamente dalla sua voce.
Intanto potete rinfrescarvi la memoria leggendo la trama dell’atto incriminato

ATTO III
E’ il momento che precede l’alba, si odono le campanelle di un armento ed il canto di un pastore.
Il carceriere di Castel Sant’Angelo riceve un Sergente ed il picchetto che conduce Cavaradossi alla fucilazione.

Il Carceriere si assicura che sia Mario Cavaradossi, poi il sergente firma il registro avvertendo il condannato che gli resta un’ora e che può chiedere l’assistenza di un sacerdote. Piuttosto Mario preferisce scrivere un biglietto d’addio alla sua amata, e si commuove. Intanto Spoletta indica a Tosca dove si trova Mario.

La donna, agitata, gli si avvicina e gli fa vedere il salvacondotto; gli confessa di aver ucciso Scarpia una volta ottenuto ciò che ella chiedeva. Mario, felice, dolcemente la consola. La ragazza lo avvisa che la fucilazione sarà mera finzione, e che, una volta andati via i soldati, essi saranno liberi di fuggire per Civitavecchia.

Sono le quattro del mattino, è giunto il momento. Si avvicinano un Ufficiale, Spoletta, il Sergente, il Carceriere e un drappello di soldati.

Tosca fa le ultime raccomandazioni al giovane di fingere bene la sua morte e Mario la rassicura che cadrà “come la Tosca in teatro”. Avviene la fucilazione, Spoletta impedisce al Sergente di dare il colpo di grazia.

Tosca si avvicina e, incredula e sconvolta, si trova di fronte al cadavere di Mario che abbraccia disperata. Sciarrone avverte Spoletta che è stato ucciso Scarpia da Tosca. La giovane sfugge dalle sue mani e, dinanzi a lui e agli altri sgherri, si getta dagli spalti del castello.


YouTube Video

Tag:, , , , , , ,

Comments Nessun commento »

tosca2L’interno, in gergo teatrale è quell’intervento musicale che avviene dietro le quinte. L’effetto è quello di un’azione che si svolge distante dalla scena principale.
Non sempre è facile riuscire in questa operazione perchè gli spazi dietro le quinte spesso sono impegnati con le scene e il coro numeroso trova difficoltà a sistemarsi.
Si fanno quindi vari tentativi per trovare il punto più adatto  affinchè al pubblico arrivi la giusta sonorità della lontananza.
Il direttore d’orchestra dà tutti gli attacchi musicali attraverso una telecamera-monitor che viene a sua volta ritrasmesso agli artisti tramite il maestro del coro o il direttore musicale di palcoscenico.
In occasione della Tosca che stiamo mettendo in scena al Teatro lirico di Cagliari , ci sono diventi interni sia degli artisti protagonisti sia degli artisti del coro.
E’ famosissima la cantata del coro con  Floria Tosca voce solista.
Particolare è l’effetto della conclusione.
Infatti, in palcoscenico questa cantata è una sonorità lontana che viene interrotta dalla chiusura di una finestra in palcoscenico nella sala dove si trova Scarpia con gli sbirri.
Ma Puccini ha scritto questa cantata interrompendo anche improvvisamente le voci proprio per dare l’effetto della finestra che si chiude.
Guardate e ascoltate il video.


YouTube Video

Tag:, , , , , , , , , ,

Comments Nessun commento »

Cantoria.jpgSono cominciate le prove di regia dell’opera Tosca di G. Puccini (stagione Teatro lirico di Cagliari) e devo dire che per me, questa edizione  sarà difficile da dimenticare.
Infatti accanto a me, ma nel coro delle voci bianche ci sarà anche mia figlia. E’ una grande emozione !

E’ successo tutto per caso. Il maestro del coro delle voci bianche si è ritrovato senza la maggior parte dei ragazzi che componevano il coro per via della coincidenza con gli esami di terza media.E’ dovuto quindi andare alla ricerca di nuove voci anche esterne al conservatorio, facendo audizioni  fra i ragazzi di età inferiore.
Mia figlia mi ha pregato di farla provare e così è andata bene. Anche se dovesse rimanere un’esperienza unica, sarà comunque molto formativa.
Intanto conosce quello che è il mio lavoro e poi, sembrerà strano, ma non fa altro che domandarmi chiarimenti sulla storia dell’opera, sull’ambientazione e sui personaggi stimolandola ad andare alla ricerca del periodo storico.
Il ministro Bondi forse ancora non lo sa quanto l’Opera sia una fonte inesauribile di cultura e formazione soprattutto a quest’età in cui sono incuriositi da tutto.

Tag:, , , , , , , , ,

Comments 1 Commento »

mariacallasIn uno dei rari filmati che ritraggono Maria Callas durante una delle più belle pagine pucciniane, si vede tutta la grandezza di quest’artista.

Vissi d’arte è un’aria per soprano del secondo atto dell’opera Tosca di Giacomo Puccini.

Vissi d’arte, vissi d’amore,
Non feci mai male ad anima viva!
Con man furtiva
Quante miserie conobbi, aiutai.
Sempre con fe’ sincera
La mia preghiera
Ai santi Tabernacoli salì,
Sempre con fe’ sincera
Diedi fiori agli altar.
Nell’ora del dolore perché Signore,
Perché me ne remuneri così?
Diedi gioielli
Della Madonna al manto,
E diedi il canto agli astri, al ciel,
Che ne ridean più belli.
Nell’ora del dolor
Perché Signore,
Perché me ne remuneri così?

Il brano si inserisce in coda al dialogo tra la cantante Floria Tosca e il Barone Scarpia, quando questi ricatta la donna chiedendole di concedersi a lui in cambio della liberazione del suo amato, il pittore Mario Cavaradossi, condannato a morte.

L’aria rappresenta una sorta di “a parte” all’interno del movimentato decorso degli eventi rappresentati, una parentesi di riflessione intima in cui la protagonista del dramma pucciniano, incredula dinnanzi alla propria sventurata storia d’amore, si rivolge direttamente a Dio, con un tono sì supplichevole, ma che cela anche una nota di severo rimprovero. Tosca, la cui vita si riassume in una dedizione totale all’arte e all’affetto umano (come ricordano i primi versi), non si capacita del motivo per cui la sua morigeratezza debba essere ripagata con il tormento più feroce.

Si tratta di una romanza di toccante intensità, tra le più celebri del melodramma italiano.


YouTube Video

Tag:, , , , , , ,

Comments Nessun commento »

CarusoBorelliLa popolare e bellissima romanza di Mario Cavaradossi, protagonista dell’opera Tosca di Giacomo Puccini, ” E lucevan le stelle” è una romanza per tenore
Nel terzo atto, aspettando la sua esecuzione a Castel Sant’Angelo, Cavaradossi rievoca i momenti passati con Tosca.

In Si minore, la romanza è aperta da un nostalgico assolo di clarinetto, la cui melodia è ripresa dal tenore, in modo pressoché letterale, a partire dal verso «Oh! dolci baci, o languide carezze».
La melodia, già udita nell’ultima parte dell’introduzione all’atto III, torna in forma di breve perorazione orchestrale anche nelle battute finali dell’opera, nel momento in cui Tosca si getta dalle mura del castello.
E lucevan le stelle,
e olezzava la terra
stridea l’uscio dell’orto
e un passo sfiorava la rena.
Entrava ella fragrante,
mi cadea fra le braccia.

Oh! dolci baci, o languide carezze,
mentr’io fremente
le belle forme disciogliea dai veli!
Svanì per sempre il sogno mio d’amore.
L’ora è fuggita,
e muoio disperato!
E non ho amato mai tanto la vita!

Ve la propongo nella versione eseguita dal tenore Fabio Armiliato


YouTube Video

Tag:, , , , , , ,

Comments 1 Commento »

villazonCon queste parole Mario Cavaradossi dichiara tutta la sua passione per Floria Tosca, protagonista dell’opera “Tosca” di Giacomo Puccini.

E’ la prima e impegnativa romanza del tenore nell’opera.

Recondita armonia! Di bellezze diverse!
É bruna Floria… l’ardente amante mia!
E te, beltade ignota! Cinta de chiome e bionde…
Tu azzuro hai l’occhio… Tosca ha l’occhio nero…

L’arte nel suo mistero…
Le diverse bellezze insiem confonde!

Ma nel ritrar costei… Il mio solo pensiero!
Ah, mio solo pensiero!
Tosca, sei tu!

Di seguito l’interpretazione del tenore Rolando Villazón


YouTube Video

Tag:, , , , , ,

Comments Nessun commento »