Articolo taggato “saggio”

Domani sera, col saggio-concerto degli allievi della Vi.U.Music Academy , si concluderà l’ anno della nostra accademia musicale cagliaritana. Tanti artisti motivati da un’unica passione per la musica e il canto si esibiranno con brani famosi tratti dal repertorio  popolare del canto moderno e della lirica. Ci sarà l’esibizione anche di alcuni ragazzi della classe di pianoforte.

Sarà una grande festa per tutti. La serata, che è stata inserita nei programmi della Estate Masese,  si terrà nel Teatro di Elmas con inizio alle ore 20.  L’ingresso è aperto a tutti.

 

 

Tag:, , , , , , , ,

Comments Nessun commento »

Chiara Irde Federica Moi

Si è concluso ieri l’Anno accademico della scuola di canto Vi.U.Music Academy di Cagliari, con il saggio di fine corso, la scuola dove anche io ormai da un anno ho la mia classe .  E’ stato un anno faticoso ma molto gratificante. La scuola fondata dal soprano Elide Uchesu e di cui la stessa ne è direttrice, ha una lunghissima tradizione.

E’ stata proprio Elide Uchesu  ha condurre la serata presentando tutti gli allievi e gli insegnanti della: Classico, moderno, jazz e corale : Alessandra Atzori, Tiziana Nauaui, Silvia Murru e la stessa Elide.

Tutti hanno dato il massimo, ognuno con le proprie possibilità.  La scuola è aperta a chiunque voglia mettere a frutto la passione per il canto, senza limiti di età o genere. Il saggio è stata l’opportunità per tutti quindi di potersi confrontare anche davanti ad un pubblico, numeroso, che in questo caso era quello della città di Elmas che ci ha ospitato.

L’emozione è stata grande soprattutto per i ragazzi alle prime armi. Gli errori sono parte della crescita artistica per il controllo dell’emozione e spero che il pubblico questo lo abbia percepito. Cantare all’aperto non è facile, e per il canto classico le difficoltà sono ancora maggiori a causa della poca dimestichezza con l’amplificazione, purtroppo necessaria per via della grande piazza. A tal proposito vada un ringraziamento al nostro insegnante e fonico Claudio Gasperoni e al suo collaboratore Mirko Giannoni per il service sempre al TOP.

Dopo una breve presentazione la serata è cominciata col Jazz. La classe di Tiziana Nauaui ha presentato la sua allieva Arianna Sechi che si è esibita in una bella interpretazione di  Autumn leaves accompagnata dal suo  pianista Renato Muggiri. Speriamo che per il prossimo anno la classe si arricchisca di nuove voci.

E’ stata poi la volta della classe di canto lirico con allievi della mia classe e di quella di Elide Uchesu i cui brani erano tratti dal repertorio cameristico del 1700-800.  Gli allievi erano accompagnati al pianoforte da Barbara Mostallino che per il nuovo anno scolastico insegnerà oltre al canto propedeutico (anche a ragazzi  con disabilità), anche il solfeggio.

Dopo l’esibizione poi della formazione corale Ritmodia, che collabora con la nostra scuola,  la serata è proseguita fino alla mezzanotte con brani famosi del panorama musicale italiano e straniero, in duetti e piccole formazioni di tutti gli allievi,tanti, e mi scuso se non posso menzionarli uno per uno.

La scuola riaprirà i battenti il 1 settembre e per chi volesse, da questa data, gli insegnanti sono a disposizione per audizioni gratuite e informazioni. Tante le agevolazioni soprattutto per chi frequenterà più di una classe, o per persone dello stesso nucleo famigliare.

Potete prendere accordi telefonicamente o via mail: 338 997 3103    viumusicacademy@gmail.com o rivolgersi anche a questo blog.

Pagina FACEBOOK della scuola

 

 

 

Tag:, , , , , , ,

Comments Nessun commento »

Ieri sera sono stata invitata ad assistere ad un saggio di danza, di una scuola “mitica” cagliaritana. Dico “mitica” perchè è stata forse la prima che ha portato la danza moderna a Cagliari, e soprattutto che ha rivoluzionato  il modo di fare danza rispetto a quella legata a schemi tradizionali. Nella sua scuola sono ammessi tutti, indistintamente per età e struttura fisica. Personalmente ricordo che  ai tempi della mia fanciullezza, una mia compagna diceva che se non si aveva una certa struttura corporea, e soprattutto se non si era giovanissimi, non si poteva frequentare una scuola di danza. La scuola di Assunta Pittaluga non discrimina nessuno tanto meno per il saggio finale . Qui si apre un altro ricordo. In tante occasioni  le mie amiche “ballerine” temevano la fine dell’anno per la paura di non essere all’altezza del saggio finale e quindi di essere lasciate fuori. Da Assunta, il saggio, lo fanno proprio tutti e con grande gioia.

Ieri sera all’auditorium del Conservatorio di Cagliari la scuola di danza di Assunta Pittaluga si è presentata come una grande comunità multietnica, in senso metaforico. Infatti non partecipavano solo i suoi allievi, ma allievi di diverse scuole cagliaritane ospiti della stessa struttura. Un brano ciascuno , essenziale ma significativo. Il saggio finalmente non è più una maratona dove i piccoli allievi finiscono stremati perchè obbligati   ai saluti finali di una serata magari di oltre quattro ore ! Avendo due figlie femmine ho vissuto il problema in prima persona quando queste hanno frequentato le così dette scuole tradizionali.

Assunta è anche la conduttrice dell’evento. Presenta con simpatia dialogando col pubblico. Non ci sono paure di sbagliare perchè se ciò succede si chiede scusa al pubblico e si rimedia. Via le etichette! Finalmente!

Dopo una breve presentazione, arriva il primo Divertissement e a seguire   il suggestivo Magnificat di Vivaldi sempre con la coreografia della Pittaluga  in cui le danzatrici si dividono fra platea e palcoscenico in processione con in mano dei lumini, come  in un antico  rito sacro che si conclude con una croce umana. Bello ed emozionante.

E’ la volta poi di una scuola ospite, quella di un antico allievo di Assunta, Roberto Magnabosco che con Benedetta Bucceri dirigono la scuola Arabesque. Gioiose e colorate le loro coreografie  sulla favola del Mago di Oz,  hanno dato luce ad allievi e allieve di ogni età,trasmettendo al pubblico una sensazione  positiva e di festa.

La scuola successiva profuma d’oriente. La danza del ventre è regina nelle coreografie   di Fatima Dakik per le sue allieve, integrata dall’esibizione  anche del maestro Roberto Magnabosco. Un genere totalmente diverso dai precedenti ma che ha nel suo contesto quel fascino segreto delle fiabe delle Mille e una notte.

Non poteva mancare la danza ritmata e a tratti tribale e coinvolgente della scuola Jazz Dance A. S.D. con le coreografie di Fabio Vadilogna e Carlo Cocco. Un genere questo particolarmente gradito ai giovanissimi ma che interessa anche gli adulti  per l’intensità dell’esercizio fisico.

Delicata e sempre originale  la coreografia della maestra  Donatella Deidda della scuola “Dimensione Danza” , e l’esibizione dei suoi allievi,  Lei ha portato in scena una coreografia su un bel racconto d’amore ambientato negli anni trenta-quaranta. La scelta delle musiche originali dell’epoca, e dei costumi, e il tutto accompagnato  dalla voce narrante di Gianni Zanatta, ne hanno fatto una performance davvero sofisticata e a tratti commovente .

Devo un  grande grazie ad Assunta Pittaluga per la bellissima serata che mi ha regalato.


YouTube Video

 

Tag:, , , , , , , ,

Comments Nessun commento »

elide uchesu

Il saggio è sempre un momento importante per allievi e insegnanti. E’ il giusto riconoscimento per il lavoro svolto durante un periodo di lavoro più o meno lungo relativo ad una disciplina sia essa scolastica artistica o sportiva. Il giorno del saggio è sempre molto emozionante perché fra il pubblico ci sono soprattutto i parenti che hanno sempre creduto e incoraggiato il proprio beniamino con sacrifici, affinchè quella disciplina potesse essere un momento di svago e di crescita  extrascolastico .

Domani ci sarà il saggio della classe di canto di Elide Uchesu che si presenta per la prima volta con una scuola tutta sua, la “Vi.U Music Academy”

Elide Uchesu proviene da studi classici (lei è un soprano artista del coro del Teatro lirico di Cagliari ) ed ha avuto sempre la passione per l’insegnamento a  giovanissimi talenti . Molti sono stati i riconoscimenti raggiunti anche a livello internazionale. Infatti diversi suoi allievi sono stati protagonisti di festival importanti ,finalisti e vincitori di concorsi quali lo Zecchino d’oro,  Ti lascio una canzone, X factor   e addirittura il  Festival di Sanremo. Infatti l’edizione  scorsa  , fra gli interpreti c’era  anche  una sua ex allieva, Ilaria Porceddu la quale ha tenuta alta la bandiera sarda piazzandosi fra i primi posti.

Nella serata di domani fra i partecipanti ci sarà anche mia figlia che diversamente dalla mamma si è dedicata alla musica leggera. Io non potrò essere al suo fianco perché impegnata in contemporanea in altro concerto ma sarò accanto a lei e a tutta la classe, insegnante compresa, col pensiero.

Faccio il mio in bocca al lupo a tutti e… non mollate mai perché il canto è vita!!

Tag:, , , , , , , ,

Comments Nessun commento »

Ho assistito ieri ad un saggio spettacolo molto interessante. E’ la seconda volta che assisto ad un saggio della scuola “Arabesque” e ne esco sinceramente sempre ben impressionata. Intanto è stato uno spettacolo vario. Insieme ai ragazzi e ragazze ballerine della scuola, c’era anche il il tenore, il giovane talento vocale , il giocoliere, il comico.   Le diverse classi erano sia  di danza classica ma anche di danza moderna, hip hop e brack dance.

Quest’ultima è stata di particolare interesse, soprattutto per ciò che riguardava i brani musicali, la coreografia e scenografia.

La scelta delle proiezioni scenografiche è stata vincente e molto suggestiva. I ballerini “di strada” di brack dance appunto, hanno mostrato di essere ad un buon livello anche se, qualche genitore presente in sala , non ha gradito. Peccato per loro.

Il maestro Roberto Magnabosco è proprio uno showman nato. Un vero padrone della scena sia come ballerino ma anche, ( come in questo caso) ,come  conduttore. Disinvolto e sorridente ha fatto scivolare la serata senza alcun intoppo ed anzi, trovando le parole giuste quando questa ha mostrato una piccola defaillance.

Fra gli ospiti della serata, c’erano la grande Assunta Pittaluga, vera icona della danza cagliaritana, Claudia Tronci, ballerina e conduttrice della seguitissima trasmissione di Videolina “Di che danza 6?” e Gabriele Vaccargiu anche lui ballerino . Insieme, come conclusione di tutto lo spettacolo,hanno danzato con le bambine del corso di danza classica, brani trati dallo Schiaccianoci.

Un plauso a tutti i maestri ed in particolare a Benedetta Bucceri,  anche organizzatrice dell’evento.


YouTube Video

Tag:, , , , , , ,

Comments Nessun commento »

Gianni SocciQualche ora fa mi è stata comunicata la notizia della morte del mio maestro di canto: il basso Gianni Socci. Una persona speciale per me, che ero stata la sua prima allieva subito dopo aver lasciato la classe di un’altra insegnante con la quale c’era stata  totale incomprensione.
Con molta pazienza e tanto entusiasmo mi aveva fatto riacquistare la fiducia dopo un anno di studi negativo.
Mi teneva molto in considerazione e l’intesa creata aveva portato subito i suoi benefici.
Con altri compagni di classe era riuscito a mettere su un saggio di prima qualità, e il direttore del conservatorio aveva voluto premiarci facendoci mettere in scena l’opera con l’orchestra, nel palcoscenico che all’epoca ospitava le stagioni liriche cagliaritane: l’Auditorium annesso al Conservatorio e facendo in modo che la Radio RAI registrasse tutto l’evento.
Ricordo il giorno, alla fine dello spettacolo che, venuto in camerino per ringraziarci della grande soddisfazione che gli avevamo dato, non riusciva a trattenere le lacrime.
In seguito ci furono tanti altri scuccessi e soddisfazioni fino alla conclusione degli studi. Poi l’avevo perso di vista ma, ultimamente grazie a facebook, avevo ritrovato una mia compagna di classe la quale era in contatto con lui.
Avevo pensato di fargli una sorpresa e di andarlo a trovare.
Lui aveva una voce di basso-buffo, per cui il suo repertorio era principalmente quello di opere rossiniane e donizettiane e del ’700.

Aveva un sorriso contagioso e la sua voce ricordava il simpaticissimo timbro della voce di Alberto Sordi.
Ciao Maestro ti voglio ricordare come in questa foto-ricordo scattata alla fine di un concerto.

Tag:, , , , , ,

Comments 5 Commenti »

Questo è il periodo dei saggi natalizi ed anche nella scuola di mia figlia oggi c’era il saggio: ed io non l’ho visto.

(continua…)

Tag:, , , , ,

Comments 5 Commenti »