Articolo taggato “Revine Lago”

Lago Fest è musica!

Più di 16 concerti, il film su Vasco Rossi, il live di Davide Pezzin, bassista di Ligabue.

Dal 21 al  29 luglio 2017, sotto le stelle, in riva al lago di Revine Lago.

Del cinema ci piace tutto, anche le colonne sonore.

Ed è proprio seguendo questa passione che è nata l’idea di Lago Music Fest, macro-progetto che ha come obiettivo quello di esplorare gli intrecci che legano musica e cinema.

Un festival nel festival LOST (Lago Original Sound Track), che vede coinvolta una giuria inedita composta da Lorenzo Tomio, Thomas Giorgi, Sara Loreni e Giulio Ragno Favero i quali avranno il compito di premiare il cortometraggio con miglior colonna sonora e miglior sound design tra quelli proposti nella sezione Nazionale.

Sull’onda del monumentale concerto al Modena Park, Vasco Rossi sbarca a Lago. E lo farà ritratto nell’esclusivo film-documentario Il Decalogo Secondo Vasco, diretto dall’autore e regista Fabio Masi (firma storica di Blob), quest’anno membro della giuria internazionale a Lago. Il docufilm, prodotto da Rai 3 e presentato in anteprima alla 72esima Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, è un viaggio surreale alla scoperta delle riflessioni più intime di una tra le rockstar italiane più famose al mondo.

Ad arricchire il già ricco palinsesto di proiezioni la musica live. Dal folk all’indie rock, dal blues alla musica elettronica: oltre sedici i concerti che animeranno le nove serate di festival.

La tredicesima edizione (21-29 luglio, Revine Lago, Treviso) segnerà il ritorno al Lago Film Fest del bassista vicentino Davide Pezzin, da quattro anni spalla di Luciano Ligabue, che si esibirà in duo con il chitarrista Davide Repele.

Altra esclusiva imperdibile, resa possibile grazie alla straordinaria collaborazione con FABRICA, l’esibizione di Akanksha Krishnani poliedrica dj di origini indiane, cresciuta in Spagna a ritmo di synth- pop e musica jazz.

Si inizia il 21 luglio dalle  ore 21:30 il tropical rock degli Hit- Kunle e il sound post elettronico degli Ace;  per concludere il 29 luglio con la festa finale, per ballare in riva al Lago fino all’alba.

LAGO LIVE MUSIC

21 luglio

Hit-Kunle

ore 21.30

ACE

ore  22.30

22 luglio

MoonSoon

ore  21.30

Thalos

ore  22.30

23 luglio

FEDARMAT- Balli popolari

ore  21:00

Alberto Ziliotto

ore 21.30

Fluctus Limb

ore 22.30

24 luglio

Huli

ore 21.30

Lorenzo Cittadini

ore 22.30

25 luglio

Qalia

ore 21.30

26 luglio

2D Davide Pezzin e Davide Repele

ore 21.30

Lascimmia

ore 22.30

27 luglio

Grimoon

ore 21.30

Akanksha Krishnani

ore 22.30

28 luglio

GINAH

ore 21.30

29 luglio

Beat Engine

ore  21.30

CLOSING PARTY

ore 22.30

Per info su concerti e line up completa: LAGO LIVE MUSIC

Per info su film in concorso e proiezioni in programma, visita la sezione cinema.

Per info su seminari e laboratori, visita la sezione workshop.

La giornata del festival:

Ore 11:00 – Incontri con l’autore

Dalle ore 15:00 – Laboratori e seminari

Dalle ore 20:00 – Performance e apertura area food

Dalle ore 21:00 – Proiezioni e concerti

Scarica la cartella stampa completa su www.lagofest.org/press

il programma integrale e il catalogo: www.lagofest.org/programma

Info pratiche:

Ingresso giornaliero: 7€

Abbonamento festival a nove giorni di eventi: 20€

Ingresso gratuito under 14 e over 70

Tag:, , ,

Comments Nessun commento »

LAGO FILM FEST INCORONA I VINCITORI DELLA DODICESIMA EDIZIONE

 Revine Lago, Domenica 31 Luglio 2016 – Sì è chiusa ieri sera la dodicesima edizione di Lago Film Fest. In riva al Lago è andato in scena la tradizionale cerimonia di chiusura e la proclamazione dei vincitori.

La giuria internazionale, composta da Lorenzo Sportiello, Kostantina Kotzamani, Silvia D’Amico, Virginia Mori, Txema Muñoz e Valentina Be ha incoronato trionfatore assoluto di LFFXII The Reflection of Power del francese Mihai Grecu, surrale racconto di una catastrofe incombente, cortometraggio in competizione nella sezione Nuovi Segni. Menzione speciale della stessa categoria per lo svedese Hopptornet di Axel Danielson e Maximilien Van Aertryck.

Altra menzione speciale per l’Internazionale A Man Returned di Mahdi Fleifel, docu- fiction prodotta e girata tra Gran Bretagna, Palestina, Danimarca e Olanda già Orso d’argento alla scorsa Berlinale. Tra gli internazionali si aggiudica menzione speciale per la miglior animazione Pussy della polacca Renata Gasiorowska

Nella sezione Nazionali menzioni speciali per You are a Whole, cortometraggio d’esordio della regista italiana residente a Londra, Laura Spini Journal Animé di Donato Sansone, miglior animazione della sua categoria.
Trionfatore della sezione Veneto è Aprés del padovano Anush Hamzehian, ambizioso progetto realizzato tra il deserto di Fukushima e le lunghe notti del Golden Gai; menzione speciale invece per Cadono Pietre di Francesca Bertin e Karsten Krause.

La giuria dei più piccoli ha eletto Weather the Storm di Peter Baynton (Gran Bretagna) dolcissimo racconto musicale delle tinte pastello. Menzione speciale perDeep in Moss animazione dalla Repubblica Ceca di Filip Posivac e Barbora Valecka.

La giuria d’eccezione formata dal Prof. Federico Savina e i compositori Stefano Ratchev e Mattia Carratello assegnanp il premio alla  miglior colonna sonora originale dei cortometraggi Nazionali, a Non senza di Me di Brando De Sica con menzione speciale per il Miglior Sound Design a Journal Animé di Donato Sansone.

Il premio della critica quest’anno viene assegnato l’inglese Over di Jörn Threlfalldella sezione Internazionali, mentre il pubblico incorona nuovamente Laura Spini con il suo You Are a Whole. Raddoppiano anche Maximilien Van Aertyck e Axel Danielson e il loro Hopptornet che riceva la menzione speciale del pubblico assieme ad Ardeidae degli italiani Corrado Chiatti, Chiara Faggionato e Daniele Tucci.

Tag:, , , , , , , , , ,

Comments Nessun commento »

I VINCITORI DI LAGO FILM FEST EDIZIONE X+1, PROCLAMATI SABATO 1 AGOSTO DURANTE L’ATTESA CLOSING NIGHT: LA GIURIA INTERNAZIONALE HA PREMIATO IL FRANCESE HILLBROW DI NICOLAS BOONE, IL PUBBLICO L’ITALIANO THE AGE OF RUST DI ALESSANDRO MATTEI E FRANCESCO ABER

Revine Lago, 1 Agosto 2015 –

Si è svolta ieri 1 agosto la Closing Night di Lago Film Fest, il festival giunto quest’anno alla sua undicesima edizione con un ricco calendario di proiezioni, incontri, eventi d’arte.

 Evento clou della serata, oltre alla proiezione sul grande schermo dei montaggi realizzati nel corso del primo workshop di blobbing proposto da Lago Film Fest con la redazione di Blob di Rai Tre e dell’atteso documentario sui misteri di Lago prodotto in questi giorni dal collettivo ZERO, è stata dunque la cerimonia di premiazione dei migliori film in concorso, scelti dalla giuria internazionale – composta, lo ricordiamo, da Peter Millard, Cosmina Stratan, Alfredo Covelli, Sebastian Wesman, Danilo Carlani e Alessio Dogana -, dal pubblico e dai più piccoli che nei giorni passati hanno popolato le proiezioni targate Unicef del Cortile Carlettin.

I direttori artistici Viviana Carlet e Carlo Migotto hanno proclamato come vincitori i seguenti film:

- premio della giuria per il documentario Hillbrow di Nicolas Boone (Francia 2014), istantanea di un quartiere periferico di Johannesburg;

- premio del pubblico per  The Age of Rust del duo Alessandro Mattei, Francesco Aber (Italia 2014), documentario breve che guida alla scoperta del “Petramosaurus Cavator”, specie meravigliosa che vive nelle Alpi;

- premio speciale per il migliore film della sezione Veneto a Blue Womb di Laura Bianco e Hanna Thomschke (Italia 2014), storia delicata di un trenino che alla fine della prima Guerra Mondiale è finito in fondo allo specchio d’acqua di Lago;

- premio Unicef per Another Round di Jane Mumford (Svizzera 2013), favola sulla rocambolesche disavventure di una cameriera alle prese con un vassoio di drink.

Il premio della critica firmato Nisimazine coordinato da Chiara Puntil è stato assegnato a La fièvre (A Spell Of Fever) di Safia Benhaim (Francia 2014), documentario silenzioso sul ritorno dal mare di una donna e sul suo incontro con una bimba febbricitante.

Completano il palmarès una manciata di menzioni speciali assegnate per ognuna delle sezioni del concorso.

Per la Internazionale, Killer? di David White (Nuova Zelanda 2015); per la Nazionale, Persefone di Grazia Tricarico (Italia 2014); per Nuovi Segni, Washingtonia di Konstantina Kotzamani (Grecia 2014); per Nuovi Segni sottosezione Animazione,  Mon Bras Armé di  Mathilde Nègre; per Unicef, Prince Ki-Ki-Do: The Swamp Monster di Grega Mastnak (Slovenia 2014).

Tra gli altri premi annunciati anche il Pix Award in collaborazione con Pixartprinting per il migliore short film di animazione dalla selezione The Animation Parade.

La giuria di settore ha scelto Benigni di Pinja Partanen, Elli Vuorinen, Jasmiini Ottelin (Finlandia 2009) e ha assegnato una menzione speciale, Pixart Special Mention, a Symphony no. 42, Réka Bucsi (Ungheria 2013). Inoltre, per il contest Sei uno Zoopper da festival? ideato da Lago Film Fest in collaborazione con la piattaforma Zooppa, ha vinto il videocurriculum/showreel realizzato dal team CHd Animation.

Lago Film Fest, edizione X+1, è un evento organizzato da Pro Loco Revine Lago con Lago Film Fest, Ministero per i Beni Culturali, Regione Veneto, Provincia di Treviso, Rete Eventi, Comune Revine Lago, Comune Treviso, Comune Conegliano, Comune Vittorio Veneto, Unpli, Comitato Unicef Treviso, Mero Onlus e col supporto di Pixartprinting, Val d’Oca, Zooppa, Ats, Metalmont, Conè, Ascopiave. 

 

LAGO FILM FEST X+I Festival internazionale di cortometraggi, documentari e sceneggiature | 24 Luglio – 1 Agosto 2015 | Revine Lago, Treviso  CONTATTI UFFICIO STAMPA | Manuela Morana - manuela@lagofest.org – press@lagofest.org

 

Tag:, , , , , , , , , , , ,

Comments Nessun commento »