Articolo taggato “rassegna”

Te Deum Laudamus è il titolo della rassegna corale di musica sacra che si terrà Sabato 27 gennaio alle 18,30 presso la chiesa di San Nicolò a Guspini (CA)  .

Si esibiranno il coro polifonico di Terralba Res Nova ; la corale San Sebastiano di Albagiara; il coro polifonico Santu Pedru di Villamar e  il coro polifonico Lauda Sion di Uras .

Si esibiranno inoltre il tenore Alessandro Scanu col soprano Maria Grazia Piccardi accompagnati al pianoforte da Anna Maria Dessì.

L’evento è stato organizzato dall’Associazione Operettopera “Alessandra Rais ” di Guspini.

 

Tag:, , , , , , , , ,

Comments Nessun commento »

Prenderà il via il prossimo 14 gennaio San Sperate la rassegna Civic’Art, manifestazione organizzata e promossa dalla Scuola Civica di San Sperate e dall’Associazione Culturale Intermezzo ideata per finanziare la realizzazione di una sala teatro polifunzionale, una sala band e una sala per la propedeutica musicale nella struttura dell’istituzione, da sempre attenta al valore della cultura e dell’educazione musicale. 
Dieci appuntamenti tra musica, teatro e cinema vedranno alternarsi sul palcoscenico del teatro della scuola artisti del calibro di Rossella FaaElio Turno ArthemallePaolo Carrus e la sua Civica Big Band, il pianista Peter WatersMauro PalmasVince Abbracciante, Antas Teatro e tanti altri. 
 
Civic’Art partecipa al contest Premio per la Cultura“ promosso dalla piattaforma di crowdfunding online Rete del Dono, con il patrocinio della Regione Autonoma della Sardegna, della Fondazione di Sardegna e del Comune di San Sperate.
Importanti, inoltre, le collaborazioni con la Fondazione Sciola, la Società Umanitaria – Cineteca Sarda, il Fidpa San SperateL’Associazione Culturale Il CrogiuoloAntas TeatroTeatro ImpossibileTeatro del Segno e Rete del Dono.
Media partner della manifestazione sono Sardegna Uno e Unica Radio.
 

Gli spettacoli si terranno sempre la domenica alle 18 nel Teatro della Scuola Civica di Musica di San Sperate in via Sassari, 3 (San Sperate). 

 
La partecipazione è dedicata ai donatori che sosterranno la campagna di raccolta fondi ”La musica nel cuore su Rete del Dono e in segno di ringraziamento la scuola donerà un abbonamento (cedibile a terzi) per tutti gli spettacoli previsti in cartellone.
 IL PROGRAMMA 
 Il primo appuntamento della rassegna Civic’Art si svolgerà domenica 14 gennaio alle 18 con la Civica Big Band di Paolo Carrus, un progetto nato nella Scuola Civica di Cagliari che, dopo anni di sosta, riprende con nuovo vigore alla Civica di San Sperate rilanciando, inoltre, un laboratorio dedicato alla Big Band aperto a giovani studenti e neofiti del jazz.
Il programma del concerto guarda al passato e ai grandi compositori, ma si affaccia a sonorità più contemporanee con le musiche originali dello stesso Carrus in veste di pianista, compositore e direttore.
 Il 28 gennaio la rassegna dedicherà l’intera seconda giornata alla commemorazione della Shoah, il genocidio perpetrato dalla Germania nazista e dai suoi alleati nei confronti degli ebrei d’Europa nella seconda metà del XX secolo.
L’Associazione Culturale Il Crogiuolo andrà in scena con “In un cielo di stelle gialle.. bianche farfalle”, una produzione che con parole semplici parla ai bambini e racconta l’orrore vissuto e perpetrato nei campi di concentramento. Il testo e la regia, liberamente ispirati alle opere di Tomi Ungerer, Frediano Sessi, Daniela Palumbo e Matteo Corradini, sono di Rita Atzeri con la partecipazione di Antonio Luciano e Marta Gessa
-Il 4 febbraio a San Sperate arriverà il fisarmonicista Vince Abbracciante, artista affermato nel mondo del jazz per le sue collaborazioni con grandi artisti tra cui Richard Galliano. Il musicista proporrà un progetto per sola fisarmonica condito dai brani presenti in Sincretico (Dodicilune, 2017) suo disco di recente pubblicazione.
-La quarta giornata vedrà, il 18 febbraio, ancora la prosa al centro della rassegna con una produzione di Antas Teatro che per l’occasione proporrà lo spettacolo Il circo di cartapesta”, opera per piccoli e grandi sognatori dedicata alle famiglie con la partecipazione di Emanuela Mancosu e Raimonda Mercurio e con la regia di Stefano Farris.
-Giro di boa, invece, il 25 febbraio con il progetto Civica Jazz Quintet composto dai docenti della civica (Andrea Angiolini, pianoforte; Alessandro Angiolini, sax; Giovanni Mameli, chitarra elettrica; Andrea Parodo, basso; Marco Caredda,  batteria) che proporrà il nuovo progetto “Seven Steps to Heaven”, nato per celebrare la storia del jazz e sette suoi grandi compositori come Duke Ellington, Miles Davis, Sonny Rollins, John Coltrane, Charlie Parker, Thelonious Monk e Horace Silver.
Domenica 11 marzo il jazz la farà ancora da padrone con il reading-concerto ”Eleanora e il canto delle gardenie. Le dolenti note della vita di Billie Holiday” proposto da un ensemble di musicisti di base a San Sperate ma sempre attivi sui palcoscenici di tutta la Sardegna, impegnati in un video concerto racconto sulla vita di Lady Day e sulle canzoni che la hanno resa un’icona senza tempo della musica afroamericana. Sul palco Cristina Racca (voce narrante), Gianni Fozzi (batteria), Giovanni Mameli (chitarra elettrica), Daniele Ucchesu (basso elettrico), Massimo Sciola (pianoforte) e Maurizio Piasotti (tromba). 
-Il 18 marzo protagonista sarà il pianista australiano Peter Waters che, affiancato dal quartetto d’archi classico Karel Quartet, renderà omaggio a George Gershwin, compositore, pianista e direttore d’orchestra statunitense conteso sia da classici che dai jazzisti, con un repertorio che attinge dai suoi grandi successi come la celebre Rhapsody in Blue, in una insolita versione “da camera” per quintetto, passando per grandi classici come The Man I love, Summertime e I Got Rythm. Ad affiancare Waters ci saranno Francesco Pilia (I violino), Alessio De Vita (II violino), Giovanni Nucciarelli (viola) e Federico Sanna (violoncello). 
-Il 25 marzo spazio al teatro dialettale con la partecipazione di due grandi artisti del panorama teatrale isolano: Rossella Faa, cantante, regista e attrice e Elio Turno Arthemalle. In programma una rivisitazione in chiave umoristica della commedia dialettale  “Sa scomuniga de Predi Antiogu, arrettori de Masuddas” con la regia della stessa Rossella Faa. Lo spettacolo è una produzione di Teatro impossibile in collaborazione con il Teatro del segno
-Domenica 8 aprile il teatro della Scuola Civica ospiterà Mattia Casu, straordinario giovane talento pianistico del Conservatorio di Musica di Cagliari nella classe del M° Romeo Scaccia, che eseguirà un programma con musiche di L.V.Beethoven, F.Chopin e F-Liszt.
- Ultimo atteso appuntamento del Festival, domenica 22 aprile, vedrà la prioiezione del film muto ”Cainà, la figlia dell’Isola”, che il regista Gennaro Righelli ha ambientato in Sardegna nella Gallura degli anni ’20. Il film verrà musicato dal vivo dal musicista e compositore sardo Mauro Palmas accompagnato dall’Ensemble Scuola Civica composto dai docenti della Scuola Civica di Musica di San Sperate. Il film-concerto sarà presentato da Antonello Zanda, direttore della Società Umanitaria – Cineteca Sarda che ne ha curato la produzione. 

IL CROWDFUNDING - L’idea di una ciclo di appuntamenti organizzati in un festival con il nome di Civic’Art ha un grande obiettivo: raccogliere donazioni per finanziare la realizzazione di una sala teatro polifunzionale, una sala band e una sala per la propedeutica musicale per la scuola e contestualmente partecipare al contest “Il premio per la cultura” che Rete del Dono (piattaforma di crowdfunding on line) ha lanciato nello scorso mese di giugno e per premiare l’organizzazione che entro il 31 dicembre 2017 sarà in grado di raccogliere almeno l’80% delle somme necessarie a concludere la propria campagna. Il premio consiste nel finanziamento del restante 20%. Per informazioni visitare il sito www.retedeldono.it/classifica/premiocultura
LA SCUOLA - La Scuola civica di musica di San Sperate nasce nel 2004 e concorre alla diffusione dell’istruzione musicale quale elemento essenziale per la crescita culturale, sociale e intellettuale di tutta la comunità di San Sperate e dei comuni limitrofi. La Scuola, finanziata dalla Regione Autonoma della Sardegna e dal Comune di San Sperate, Nuraminis e Monastir, vanta oggi circa 430 studenti divisi nei numerosi corsi individuali e collettivi, e una offerta didattica che conta ben 23 discipline musicali, dalla musica classica al pop, al rock al jazz sino alla musica popolare della Sardegna. Contestualmente all’attività didattica, la Scuola organizza seminari di formazione per docenti, masterclass di alto perfezionamento e seminari sui temi del management culturale, mostre di liuteria ed eventi in collaborazione con le principali organizzazione culturali della Sardegna tra cui la Fondazione Teatro Lirico e il Conservatorio di Musica di Cagliari. 
Tag:, , , , , ,

Comments Nessun commento »

 

L’ultima data di Storytelling III.

? Il Piano di Rinascita, ?Giovedì 7 dicembre h 21:00 presso la Fondazione di Sardegna.

. Racconteremo una vicenda che potrebbe lasciare l’amaro in bocca.
Parleremo di un’occasione mancata che avrebbe potuto dare un volto diverso alla Sardegna di oggi.
Il 7 dicembre parleremo del “Piano di Rinascita”.

Si trattò di un’occasione sprecata?
Di un fallimento, oppure no?
Cosa è cambiato davvero dopo?

3000 delegati da quasi tutti i partiti, e da tutta l’isola, si riunirono  ma la discussione su chi doveva presiedere l’assemblea interruppe il “miracolo” della collaborazione politica.
Ingresso libero ma è necessaria prenotazione a questo link

 

 

Tag:, , , , , ,

Comments Nessun commento »

Nell’ambito di PulAr caios si è conclusa la rassegna musicale organizzata dagli Amici della Musica di Cagliari in collaborazione con il Comune di Pula, protagoniste dell’ultimo appuntamento l’arpista Eleonora Congiu e la flautista Chiara Galleri ,nella bella sede della Casa Frau nel cuore della cittadina.

Per l’occasione c’è stata una degustazione di prodotti tipici del periodo romano

 

 

 

Tag:, , , , , ,

Comments Nessun commento »

A fine maggio si è brillantemente conclusa la Rassegna Musicale Giovanile organizzata dagli Amici della Musica di Cagliari con il contributo del Prof. Valerio Carta, in collaborazione con l’istituto comprensivo C. Colombo di Cagliari (Dirigente Prof. Roberto Bernardini) .

Gli obiettivi della rassegna erano quelli di valorizzare giovani musicisti (diplomati e non) del conservatorio cagliaritano, sensibilizzare i giovani all’esperienza musicale, dare la possibilità di far conoscere strumenti musicali (voce compresa) differenti da quelli studiati presso l’istituto (dove è attivo l’indirizzo musicale con le cattedre di: violino, pianoforte, flauto traverso e chitarra) e soprattutto contribuire, anche indirettamente, a limitare la dispersione scolastica.

La rassegna era composta da sei concerti, svoltisi presso l’aula magna restaurata di recente. Le musiche erano di vari autori: Bach, Corelli, Telemann, Mozart, Bellini, Verdi, Scriabin, Listz, Gluck, Rossini, etc..

Bravissimi i cantanti che provenivano tutti dalla scuola del soprano Elisabetta Scano. Tra gli strumentisti è emerso il talento pianistico di Mattia Casu.

Oltre alla presentazione degli strumenti musicali è stato dato spazio alle domande/risposte tra esecutori e discenti, arricchito dalle esperienze dei giovani musicisti. Di seguito tutto il programma della rassegna: lunedì 27 marzo: Eleonora Congiu arpista, Sabrina Piras pianista. Mercoledì 5 aprile, Tiziana Pani, Ilaria Vanacore soprani, Ettore Agati sopranista, Michelangelo Romero tenore, Carlo Asuni baritono, Valerio Carta pianista. Mercoledì 12 aprile, Silvia Piras, Andrea Deidda, Vittorio Pala oboisti:, Veronica Melis, Michelangelo Congiu pianisti. Giovedì 27 aprile, Viola Pisano, Alessandra Mei, Claudia Urru, Jiadi Wu soprani, Martina Serra mezzosoprano, Michelangelo Romero tenore, Valerio Carta pianista. Venerdì 5 maggio, Margherita Moccia, Anna Floris violiniste, Tommaso Delogu violista, Beatrice Deplano violoncellista. Martedì 23 maggio, Mattia Casu pianista.

Un particolare ringraziamento va dato alla disponibilità dei docenti dell’istituto e del conservatorio G. P. da Palestrina: Elisabetta Scano, Romeo Scaccia, Mario Frezzato, Francesco Giammarco, Anna Maria Melis, Giorgio Oppo, Nicoletta Pintor, Luigi Moccia, Marcella Murgia, Stefano Figliola.

Tag:, , , , ,

Comments Nessun commento »

Ecco il VI° appuntamento della rassegna “Cultura Popolare III: I luoghi dell’Altrove dell’Associazione Figli d’Arte Medas che avrà luogo venerdì 9 giugno.

Con “C’era una volta il Far West” rivivremo le magiche atmosfere del Far West con i suoi balli scatenati; ascolteremo i grandi del country classico come Johnny Cash, Waylon Jennings, Buffalo Springfield, The Band, Carl Perkins; e brani più attuali come quellidi Alan Jackson, George Strait e Josh Turner.
Alla chitarra Roberto NonnisTexardi il corpo di ballo, con le note di Gianluca Medas.

Lo spettacolo si svolgerà venerdì 
9 giugno a Guasila, alle ore 21:00 presso il Teatro Fratelli Medas.
L’ingresso ha un costo di 5 euro.

Tag:, , , ,

Comments Nessun commento »

Cultura Popolare III – I luoghi dell’Altrove” dell’Associazione Figli d’Arte Medas inizierà il 7 maggio e si concluderà il 23 giugno.

La rassegna vuole esplorare gli Altrove che nella letteratura sono stati necessari per poter raccontare storie violente, dure e difficili.
Ma parleremo anche di Altrove che servono a “tornare a casa”, in luoghi che sono esistiti ma non sono esistiti, in parte frutto di ricordi idealizzati e in parte di esperienze reali.  Sarà un itinerario che percorrerà diversi luoghi/non-luoghi letterari.
Sono tanti gli scrittori sardi che si sono serviti di un Altrove per raccontare la Sardegna, terra riservata ma ricca di segreti, ed è proprio ad uno di loro che abbiamo dedicato questo percorso.
Questo viaggio nella letteratura è dedicato a Giulio Angioni, recentemente scomparso.
Un grande antropologo e scrittore sardo, che ha esplorato sia da studioso che da scrittore le sfaccettature dell’Altrove.

La rassegna si apre con «Sentinelle del mare» che grazie ad un Altrove onirico e metaforico racconta la vicenda che nel 1996 scosse le coscienze degli italiani: la tragedia di Portopalo.
«Sentinelle del mare» è frutto di un laboratorio teatrale realizzato con i minori provenienti dal mare, ospitati ad Aritzo.

Lo spettacolo si svolgerà domenica 7 maggio a Guasila, alle ore 21:00 presso il Teatro Fratelli Medas.
L’ingresso ha un costo di 5 euro.

Tag:, , , ,

Comments Nessun commento »

Eleonora Congiu arpista e Sabrina Piras pianista, hanno aperto la rassegna

Con il concerto di lunedì 27 marzo 2017, ore 10.15, è iniziata la Rassegna Musicale Giovanile organizzata dagli Amici della Musica di Cagliari, in collaborazione con l’istituto comprensivo C. Colombo di Cagliari (Dirigente Prof. Roberto Bernardini).

L’obiettivo che si pone la rassegna è quello di valorizzare giovani musicisti (diplomati e non) del conservatorio cagliaritano, sensibilizzare i giovani all’esperienza musicale e dare la possibilità di far conoscere strumenti musicali (voce compresa) differenti da quelli studiati presso l’istituto. In questo istituto   è attivo l’indirizzo musicale con le cattedre di: violino, pianoforte, flauto traverso e chitarra. Si vuole inoltre  contribuire, anche indirettamente, a limitare la dispersione scolastica.

La rassegna è articolata per un totale di sei concerti, che si svolgeranno presso l’aula magna, ove verranno eseguite  musiche di varia tipologia e periodo storico. Oltre alla presentazione degli strumenti musicali verrà dato spazio alle domande/risposte tra esecutori e discenti arricchito dalle esperienze dei giovani musicisti.

Di seguito il programma della rassegna:

lunedì 27 marzo ore 10.15, Eleonora Congiu arpista, Sabrina Piras pianista, musiche di Fauré, Rota, Katchaturian,  Mozart, Chopin.

Mercoledì 5 aprile 2017 ore 10.15, Tiziana Pani, Ilaria Vanacore soprani, Ettore Agati sopranista, Carlo Asuni baritono, Valerio Carta pianista, musiche: Mozart, Puccini, Donizetti, Rossini.

Mercoledì 12 aprile 2017 ore 16.15, Silvia Piras, Andrea Deidda, Vittorio Pala, Lia Scalas, Claudia Frau oboisti:, Veronica Melis, Michelangelo Congiu pianisti, musiche: Bach, Corelli, Telemann, Yvon.

Giovedì 27 aprile 2017 ore 10.15, Viola Pisano soprano, Martina Serra mezzosoprano, Michelangelo Romero tenore, Francesco Leone baritono, Valerio Carta pianista, musiche: Bellini, Verdi, Donizetti, Tosti.

Venerdì 5 maggio 2017 ore 10.15, Margherita Moccia, Anna Floris violiniste, Tommaso Delogu violista, Beatrice Deplano violoncellista, musiche: Mozart, Bach, Morricone.

Martedì 23 maggio 2017 ore 10.15, Mattia Casu pianista, musiche: Scriabin, Listz, W. Gluck.

Un particolare e significativo ringraziamento va dato alla disponibilità dei docenti dell’istituto e del Conservatorio G. P. da Palestrina: Elisabetta Scano, Romeo Scaccia, Mario Frezzato, Francesco Giammarco, Anna Maria Melis, Giorgio Oppo, Nicoletta Pintor, Luigi Moccia, Marcella Murgia, Stefano Figliola.

Tag:, , , , , , ,

Comments Nessun commento »

Sempre originale e curato nei dettagli, il nuovo progetto che  ci presenta qust’anno  Studium Canticum con la direzione artistica di Stefania Pineider, è un Viaggio tra le sonorità e le suggestioni del Novecento.   “Omaggio al XX secolo” è il tema e titolo della quarta edizione della rassegna. Il programma tra Cagliari e Alghero, iniziato  sabato 1 aprile  durerà fino al 3 dicembre 2017.

Fil rouge della kermesse, un’indagine tra le forme e gli stili, le elaborazioni e innovazioni musicali del secolo breve attraverso concerti e performance, lezioni concerto, proiezioni, laboratori ed incursioni urbane, che spazia dall’eleganza e ricercatezza di un coro rigorosamente al femminile all’energia travolgente della Body Percussion, dalle visioni cinematografiche a nuove e interessanti sinestesie e preziosi contrappunti tra parole e note.

«Quest’anno l’omaggio non è ad un compositore, come in precedenza Haendel, Orff, Bach, ma ad un secolo, il ventesimo» sottolinea Stefania Pineider. «Rendere omaggio al ‘secolo breve’ si può solo per sottrazione: troppo denso, e troppo vicino, ma anche ricco e pieno di spunti in veloce evoluzione. Raccontare, se pure per frammenti, la quasi nostra contemporaneità, ci aiuta a dare del ‘coro’ l’immagine che più ci pare vera, ovvero quella di uno strumento musicale versatile, e sempre ‘nel mondo’, non avulso dall’innovazione, al contrario pronto a raccogliere le sfide».

Omaggio al XX secolo” affronta differenti aspetti dell’interpretazione e della sperimentazione musicale, aprendosi a più livelli di fruizione: «Da una parte ci sono gli eventi a dominante vocale-corale realizzati da gruppi vocali di alto profilo – con la raffinatezza dell’ensemble femminile lombardo delle Virgo Vox o la potenza e maestria sonora dei 40 ragazzi della Maîtrise de Seine-Maritime, oppure realizzati in contesti inusuali e ad alto contenuto esperienziale, come il concerto di polifonia novecentesca diretto dalla bacchetta di Gary Graden che prevede anche alcuni momenti di ‘musica al buio‘» spiega la direttrice artistica.

«Dall’altra eventi in cui discipline e linguaggi diversi si intrecciano: come in E lasciatemi divertire, in cui un gruppo giovanile danzerà in coro il proprio canto in modo che il pubblico possa ‘ascoltare con gli occhi e guardare con le orecchie’; come ne Il ragazzo col violino per coro di voci bianche e giovani attori, una vera operina dai toni leggeri e garbati; come in Frate Sole 1918, proiezione del film di Corsi con la colonna sonora originale di Mancinelli rielaborata da Rossella Spinosa ed eseguita in sincrono da coro e strumenti; o come in Percorsi, itinerario tematico con contrappunti corali e letterari, questi ultima a cura di Elio Turno Arthemalle». E inoltre «Sempre presente l’offerta laboratoriale per diverse età e competenze».

Tra i protagonisti Gary Graden (maestro di cappella a Stoccolma e direttore di fama internazionale), il soprano inglese Ghislaine Morgan (vocal trainer di fama internazionale); Albert Hera (collaboratore di Bobby McFerrin, l’ideatore della ‘tecnica’ delle CircleSongs), Rossella Spinosa (pianista, compositrice, tra i massimi esperti europei di musica da film) oltre al gradito ritorno del maestro Pier Paolo Scattolin (direttore di coro e d’orchestra, esperto di contemporaneità) e di Stefano Baroni (Body Music and Drum Circle Facilitator, Esperto Certificato Orff-Schlwerk), accanto alla coreografa Anna Rita Porcu e alla danzatrice Debora Fadda (esperta dei metodi Pilates e Feldenkrais che ha integrato in una sua propria tecnica), e all’attore e regista Elio Turno Arthemalle (Teatro Impossibile).

Sotto i riflettori anche l’ensemble Virgo Vox (coro femminile molto conosciuto e apprezzato per le sue significative partecipazioni alla vita musicale italiana) e Voix d’enfants (una delle tre formazioni corali della Maîtrise de Seine-Maritime, istituzione pubblica che sostiene lo sviluppo dei cori di bambini in Normandia); il Lolek Vocal Ensemble (coro giovanile sassarese che collabora con l’Ente Concerti De Carolis) e il Coro Mani Bianche (l’ensemble diretto da Stefania Coccoda composto da sordi madrelingua e non), senza dimenticare la Compagnia dei Ragazzi (un gruppo di giovanissimi attori dai 6 ai 14 anni, diretti da Monica Zuncheddu).

Tag:, , , , , , , ,

Comments Nessun commento »

Nella nuova rassegna organizzata dell’Associazione Figli D’Arte Medas: “EPOPEA DEL CINEMA MUTO”, vediamo un percorso articolato in quattro tappe che condurrà alla riscoperta di personaggi incredibili, di pionieri e rivoluzionari, di registi innovativi e di attori straordinari.

Il primo appuntamento,

“L’Inizio dell’Epopea”, si svolgerà giovedì 29 Dicembre a Cagliari presso i locali dell’Associazione Ex Art.
Si racconterà la vera storia della Silent Era: i suoi divi, le sue storie, le vicende oscure, i tradimenti, gli omicidi, le morti, il controllo serrato della censura, la nascita del gossip, le prime case di distribuzione, i magnati.

La narrazione di Gianluca Medas, accompagnata da immagini e foto proiettate su un grande schermo, guiderà il viaggio dentro l’Epopea del Cinema Muto.

La rassegna proseguirà con:

– “Charlot” il 13 Gennaio;

- “Metropolis” il 27 Gennaio;

- “Fine di un sogno” il 10 Febbraio.

Tutti e quattro gli incontri verranno realizzati all’interno dei locali dell’Ex Art grazie alla collaborazione con l’associazione EX ART.

in Piazza Dettori 9  a Cagliari.

 INGRESSO

Sono disponibili solamente 100 posti è dunque necessaria la prenotazione. Il costo del biglietto è di 7 euro, l’abbonamento di 10 euro.

Riduzione per soci Notorius e FICC  Biglietto [5€]  Abbonamento a [18€]  

PRENOTAZIONI 

340 93 03 617
pubblisponsor@gmail.com

Esagerazioni retoriche al limite dell’assurdo, tecnica di recitazione piena di enfasi, espressività e azione corporea esasperata, tecniche sorpassate sostituite ormai da altre: più vere, efficaci e minimaliste.

Eppure … dietro a queste immagini del primo 900 si celano personaggi degni di rispetto, pionieri e rivoluzionari, registi innovativi e attori straordinari capaci di raccontare i turbamenti del loro tempo con uno strumento ancora acerbo.

Il valore dei grandi interpreti è racchiuso nell’essenzialità del gesto, nella pantomima, nella capacità di trasmettere l’intensità dell’emozione nell’istante di un gesto.

Il 90% di questo prezioso materiale è andato perduto, anche a causa della facile deperibilità con cui venivano realizzate le pellicole.
Nonostante ciò sono sopravvissute delle testimonianze di quella straordinaria epopea che fu quella del Cinema Muto.
Purtroppo è sempre più raro poter visionare sul grande schermo queste produzioni ed è per questo che l’Associazione Figli d’Arte Medas, assieme all’Associazione Notorius e all’ERSU, si presta a raccontare questa epopea.

Sarà l’occasione per conoscere personaggi dimenticati ingiustamente e per rendere omaggio ai pionieri del cinema.

Esagerazioni retoriche al limite dell’assurdo, tecnica di recitazione piena di enfasi, espressività e azione corporea esasperata, tecniche sorpassate sostituite ormai da altre: più vere, efficaci e minimaliste.

Eppure … dietro a queste immagini del primo 900 si celano personaggi degni di rispetto, pionieri e rivoluzionari, registi innovativi e attori straordinari capaci di raccontare i turbamenti del loro tempo con uno strumento ancora acerbo.

Il valore dei grandi interpreti è racchiuso nell’essenzialità del gesto, nella pantomima, nella capacità di trasmettere l’intensità dell’emozione nell’istante di un gesto.

Il 90% di questo prezioso materiale è andato perduto, anche a causa della facile deperibilità con cui venivano realizzate le pellicole.
Nonostante ciò sono sopravvissute delle testimonianze di quella straordinaria epopea che fu quella del Cinema Muto.
Purtroppo è sempre più raro poter visionare sul grande schermo queste produzioni ed è per questo che l’Associazione Figli d’Arte Medas, assieme all’Associazione Notorius e all’ERSU, si presta a raccontare questa epopea.

Sarà l’occasione per conoscere personaggi dimenticati ingiustamente e per rendere omaggio ai pionieri del cinema.

Tag:, , , , ,

Comments Nessun commento »

I giovani artisti  Giulia Greco e Marco Schirru,  duo violino e pianoforte , si esibiranno Domenica 4 dicembre alle ore 18.00, presso la Sala “S.Pio X” del Museo Diocesano Arborense . Questo sarà  il decimo appuntamento della Rassegna “Domenica in concerto” che si tiene ad Arborea, cittadina dell’oristanese .

Posso dire di aver conosciuto Giulia nel grembo materno, lei è figlia d’arte (entrambi i genitori sono musicisti), ed ha mostrato da subito di avere talento per la musica ed in particolare per il violino. Giulia Greco è nata a Cagliari ne 1997, ed ha  iniziato i suoi studi al conservatorio “ G. P. da Palestrina di Cagliari, ad otto anni.

Attualmente studia è al 9° anno del corso di violino nella classe del prof. Giorgio Oppo. Ha partecipato per 7 anni al progetto orchestrale con la direttrice E. Maschio dove ha ricoperto ruoli da solista.

Nel 2013 ha frequentato il corso di perfezionamento a Castelsardo con il M. Felice Cusano e nel 2014 l’accademia di Cagliari con la M. Stephanie Marie Degand. Ha eseguito nel 2014 in qualità di solista il concerto di Mozart con l’orchestra e sempre nello stesso anno ha partecipato al concorso “la borsa di studio” ottenendo la menzione speciale per l’esecuzione. Nel 2015, nell’ambito dei concerti dei Conservatori, ha partecipato con un quartetto al concerto organizzato dal Museo del violino di Cremona e dalla Galleria Comunale di Cagliari.

Marco Francesco Schirru, nato a Cagliari nel 1994, intraprende lo studio del pianoforte all’età di 11 anni presso il Conservatorio ‘’G.P. da Palestrina’’ di Cagliari dove attualmente è iscritto al decimo anno di pianoforte nella classe della Prof.ssa Aurora Cogliandro.

Nel 2010 frequenta, presso il Conservatorio di Cagliari, la Masterclass del Maestro di fama internazionale Pierluigi Camicia. Nel 2011 è risultato vincitore assoluto della ‘’7° Rassegna Musicale per categorie d’età Agimus’’ con il punteggio di 100/100. Nel Giugno 2012 partecipa all’evento internazionale ‘’ Maclè : divertimento in bianco e nero. Concerto per pianoforte a 4 mani e orchestra di 40 pianoforti ‘’ tenutosi a Pescara , presso l’esposizione dell’illustre accordatore Angelo Fabbrini. Nel 2013 partecipa al ‘’5° Concorso internazionale di esecuzione musicale – Città di Treviso’’ e al ‘’5° Concorso nazionale Dal Classico al jazz’’ nel quale si classifica al primo posto e ottiene il premio per la migliore esecuzione romantica.

Nel dicembre 2013 esordisce, in qualità di solista, con l’Orchestra degli allievi del Conservatorio di Cagliari, eseguendo il Concerto per quattro pianoforti e orchestra di Johann Sebastian Bach. In occasione della XIII e XIV edizione dell’Accademia Internazionale di Musica di Cagliari, prende parte alle Master class tenute dai Maestri Jean-Marc Luisada e Jacques Rouvier.

La Rassegna,arborense è giunta alla 42ª Stagione Concertistica , questa del 2016 è organizzata dall’Ente Concerti “Alba Pani Passino” con il patrocinio della Regione Autonoma della Sardegna, del Ministero per i Beni e le Attività culturali e Turismo, della Fondazione di Sardegna e la collaborazione del Museo Diocesano Arborense.


Biglietti:
Prezzo dei biglietti: Intero: € 5,00 – Ridotto soci € 3,00 – Ridotto studenti € 1,00
Botteghino il giorno dello spettacolo un’ora prima del concerto
Info: Ente Concerti Alba Pani Passino, Via Ciutadella de Menorca, dal lunedì al venerdì dalle ore 09.00 – 13.00 e dalle ore 15.30 – 19.30.
Tel. 0783.303966 cell. 339/8348608
Mail: enteconcertioristano@gmail.com
Facebook: Ente Concerti Oristano

Programma:

J. Brahms:
Sonata n.1 op.78 in Sol maggiore
I. Vivace, ma non troppo
II. Adagio
III. Allegro molto moderato

L.V. Beethoven:
Sonata 7 op.30 n.2
I. Allegro con brio
II. Adagio cantabile
III. Scherzo. Allegro – Trio
IV. Finale. Allegro

Tag:, , , , , , , ,

Comments Nessun commento »

“VERSI DIVERSI - donne di quotidiana poesia”dell’Associazione Figli D’Arte Medas, è una rassegna dedicata al territorio della Trexenta.
Incontri che si svolgono in diverse sedi della Sardegna: Guasila; Guamaggiore; Pimentel; Senorbì e nuovamente a Guasila.

Perché nasce la rassegna “VERSI DIVERSI - donne di quotidiana poesia”?

 

Con il pretesto della poesia e della bellezza dei versi di alcune straordinarie poetesse, che più di tutte hanno saputo raccontare la donna in tutte le sue sfaccettature, si vuole creare uno stimolo su un tema a noi molto caro: La Donna e il suo territorio.

In questo tempo di crisi, in cui economia e società sono in profonda trasformazione, la donna ha molteplici possibilità per mettersi in gioco.

La trexenta è una delle zone della nostra isola più colpite dalla crisi, per questo sentiamo necessario modificare l’approccio al problema ribaltando il punto di vista.
Non è il lavoro la vera difficoltà ma la partecipazione, la solidarietà e il dialogo.

L’assenza di una rete di rapporti tra le persone sta acuendo il malessere generato delle difficoltà economiche e generando una crisi di valori che investe le persone creando una profonda sensazione di solitudine di fronte ai problemi materiali.

Nonostante ciò abbiamo incontrato alcune donne della Trexenta, reattive e determinate, che si propongono nel mercato attraverso nuove modalità.
Abbiamo quindi voluto cogliere questa opportunità: far sentire le loro storie piene di energia e forza di volontà e ispirare il territorio.

Crediamo che la loro forza possa essere di stimolo ed è questo il motivo per cui abbiamo costruito un percorso, una rete di comunicazioni per lo scambio di informazioni fra donne e uomini.
Il tutto accompagnato dall’arte che trasforma, colora e dà sapore.

Con “VERSI DIVERSI - donne di quotidiana poesia” abbiamo aperto un cantiere: il Cantiere Donna Trexenta.

Come si svolge la rassegna?

 Per affrontare l’argomento abbiamo creato due strade che verranno percorse ad ogni appuntamento, tranne l’ultimoincontro che è dedicato ad un Laboratorio Esperienziale.

Si inizia l’incontro dedicandolo alle poetesse che abbiamo scelto per questa rassegna, verrà narrata la loro storia e saranno declamate le loro poesie; a seguire ci saranno delle conversazioni guidate da Gianluca Medas con ospiti sempre diverse, che hanno il compito di esplorare emozionalmente e presentare con diverse modalità un tema specifico.

La serata conclusiva sarà dedicata ad un Laboratorio Esperienziale, due rappresentanti dell’Aspic Sardegna ci mostreranno come l’antica tecnica del Mandala ci fornisce degli utili strumenti per prenderci cura di noi stessi.

Dopo ogni incontro serale sarà offerto un buffet con prodotti del territorio, per creare un clima da simposio e per rendere effettivo il nostro intento: stimolare partecipazione, la solidarietà e il dialogo.

Ecco i prossimi incontri

Pimentel – 27 Novembre – ore 18:00 – presso il Teatro Montegranatico

Narrazione biografia e declamazione poesie: Marina Ivanovna Cwietajewa (Cvetaeva)

Con Gianluca Medas e Vanessa Podda

Racconti di donna: La donna e la politica
Gianluca Medas incontra le sindache del territorio.

L’incontro si chiude dopo la condivisione del buffet.

Guasila - 4 Dicembre – ore 18:00 – presso il Teatro Fratelli Medas

Laboratorio esperienziale sul Benessere: I Mandala e l’autocura di sé
Maura Putzu e Luisella Sanna, rappresentanti di Aspic Sardegna, ci 
mostreranno come l’antica tecnica del Mandala ci può fornire strumenti per prenderci cura di noi stessi.

L’incontro si chiude dopo la condivisione del buffet.

Contatti e informazioni

L’ingresso è a offerta libera.

Per informazioni contattare:
ufficiostampa.figlidartemedas@gmail.com

facebook.com/medasgianluca/     

Tag:, , , , , , ,

Comments Nessun commento »

La prima volta che sentii parlare di Fabrizio de Andrè ero in prima superiore. Il professore d’ italiano ci diede da studiare la poesia “La guerra di Piero“, parlandoci in maniera approfondita dell’autore  e di altre sue composizioni. Mi affascinò subito questo artista, questo suo modo di scrivere i testi a volte trasgressivi, la sua voce baritonale . Erano gli anni in cui cominciavo a strimpellare la chitarra e le canzoni di De Andrè erano particolarmente facili da accompagnare. Insomma erano entrate nel mio repertorio insieme a Battisti, Celentano, Mina ecc.Lo seguivo tantissimo anche attraverso i rotocalchi. Mi piaceva l’idea che avesse scelto la Sardegna per vivere con la sua compagna Dori Ghezzi, anch’essa cantante.

Nel 1979, purtroppo, De Andrè fu rapito con la sua compagna, dalla sua casa di Tempio Pausania e questo provocò in me un senso di sgomento. Ancora una volta la mia terra era balzata alle cronache per i sequestri. Una vergogna oltre che il dispiacere che i due artisti potessero rimanere vittime dei banditi. Giorno per giorno seguivo il fatto e speravo che velocemente si risolvesse, ma i due sfortunati rimasero sotto sequestro per ben 4 mesi.

A raccontarci questo fatto di cronaca, nei dettagli, sarà l’attore cagliaritano Gianluca Medas, in uno degli spettacoli della nuova rassegna dei Figli d’arte Medas”“Storytelling”, in partenza venerdì 14 Ottobre.

Storytelling non è uno spettacolo, né una narrazione, né un concerto: è tutte queste attività insieme, e allo stesso tempo ne è il superamento.

Ci si assume il compito e la responsabilità di liberare dalla comunicazione tradizionale quattro fatti di cronaca importanti, sviscerandoli davanti agli occhi degli spettatori tramite immagini, video, brani giornalistici, brani letterali, narrazioni da vivo, interviste ai protagonisti (reali o interpretati) delle storie.

L’intento di Storytelling 2016 è quello di celebrare l’informazione indipendente senza fare teatro, senza fare televisione, senza fare narrazione ma contemporaneamente ribaltando e giocando con queste “grammatiche” per realizzare qualcosa di nuovo.
È un esperimento, una sorta di sincretismo tra le varie forme di comunicazione per offrire un’informazione alternativa che porti al cuore pulsante dei fatti.

Di seguito la locandina

 

Tag:, , , , , , ,

Comments Nessun commento »

Si concluderà domani a Portoscuso con un concerto del percussionista Carlo Rizzo, la serie di Seminari di Musica, Canto e Danza Popolare di Mare e Miniere nel corso dei quali circa cento allievi sono stati protagonisti di una intensa esperienza di condivisione ed interazione continua con i docenti.

Al percussionista e cantante italo-francese Carlo Rizzo  è stata affidata la conduzione del corso di percussioni. Specialista e precursore dell’evoluzione tecnologica dei tamburi a cornice, e dotato di una tecnica esecutiva unica, Rizzo ha proposto un viaggio musicale attraverso i ritmi e i suoni del tamburo a cornice da lui inventato e dei tamburelli tradizionali del mondo, ma soprattutto non sono mancate le sue particolari tecniche manuali, che prevedevano l’utilizzo delle dita e delle differenti parti della mano destra per sviluppare una forma originale di poliritmia.

I seminari sono stati tutti di altissimo livello: dal corso di Launeddas tenuto da Luigi Lai, leggenda vivente della musica sarda a Totore Chessa col corso di organetto diatonico; da Elena Ledda e Simonetta Soro (canto popolare), a Pietro Cernuto (flauti di canne e zampogna), da Nando Citarella e Nathalie Leclerc(percussioni e danze popolari) ad  Alessandro Foresti (canto corale) e Giuseppe Molinu (ballo sardo), Simone Bottasso (musica d’insieme).
Importante novità di quest’anno è stata l’introduzione del laboratorio per bambini “Una Miniera di Idee” condotto da Agnese Ermacora e Giorgio Maria Condemi. Si tratta di un particolare stage di improvvisazione, scrittura creativa e dialogo sonoro, rivolto ai ragazzi dell’ultimo anno della scuola primaria o del primo anno della scuola secondaria di primo grado, anche con bisogni educativi speciali.

Tag:, , , , , , ,

Comments Nessun commento »

Eccoci al secondo appuntamento della rassegna  Teatro-canzone che vede protagonista l’attrice cagliaritana Elena Pau in una produzione della “Fabbrica Illuminata” .   Questo spettacolo-concerto  è un omaggio al grande compositore Fiorenzo Carpi e in sala ci sarà ospite la figlia  quale prezioso contributo alla serata.

Fiorenzo Carpi è stato il compositore del teatro contemporaneo fra i più attivi del Piccolo di Milano, figura carismatica di quella nouvelle Milan, maestro dei maestri come Dario Fo, Franca Rame, Enzo Jannacci e Milly. Lui e Gino Negri hanno imbarazzato quel mondo incredibile fra anni ’50 e ’70, in un flusso di creatività legata alla politica e alla società che non poteva prescindere dal vivere quotidiano e dalla miseria. Carpi ha aperto il mondo delle armonie in melodie di una bellezza mai effimera, di una ricercatezza caratteristica, rara, stupenda, innovativa. Lo stesso è avvenuto con la sue musiche per lo schermo. Ad esempio il “Pinocchio” di Luigi Comencini, che nascondeva una profondità di orditi armonici che sono profondità d’animo e di pensiero, o come si ascolta splendidamente nel tema per pianoforte per “Incompreso” sempre di Comencini, nel quale è molto evidente la tristezza della perdita che viene raccontata con il candore lieve di una melodia che richiama la scorrevolezza mozartiana; o il tema che scrive per “Zazie nel metrò” di Louise Malle.

Ma la lista della ricerca sperimentale di Carpi sarebbe lunghissima e il suo senso compiuto di canzone teatro è unico. La sua infinita umanità e quell’imprescindibile sapere mai sopra le righe hanno reso oggi della memoria di Fiorenzo Carpi il ritratto di una persona che ha solcato i mari degli anni non scontati della nostra nazione, sorseggiando la vita come pochi e vivendo lui come Nino Rota e come Carlo Rustichelli quell’improprio divario compositivo che fa nascere ai puristi la classificazione fra musica applicata e musica pura o meglio assoluta.

LA COMMEDIA E’ FINITA è il titolo dello spettacolo, tra fondali e vecchie quinte, le musiche di scena sono appunto di Fiorenzo Carpi. Oltre alla voce di Elena Pau, ci sarà il pianoforte Emilio Capalbo, pianoforte e direzione musicale e Matteo Atzori e Claudia Mura, coro, Marco Parodi, alla direzione artistica.

LA COMMEDIA E’ FINITA

Domenica 13 dicembre 2015

alle ore 20:00 

Sala della Fondazione di ricerca “Giuseppe Siotto”

Cagliari (Castello)

 

 

Tag:, , , , , , , ,

Comments Nessun commento »

Quattro mani, due, tre pianoforti e orchestra 

 la nuova produzione del Conservatorio “G.P. da Palestrina” di Cagliari,

inserita nella ricca programmazione di Cagliari Capitale Italiana della Cultura 2015.

 Auditorium del Conservatorio di Cagliari

 Tre appuntamenti che si terranno presso l’Auditorium del Conservatorio che vedranno la partecipazione dell‘Orchestra degli studenti e di ben 19 pianisti della nostra Istituzione.

  La prima delle tre serate, giovedí 19 Novembre ore 18, Auditorium del Conservatorio, vedrà l’Orchestra degli Allievi diretta da Alberto Pollesel cimentarsi con un famoso e amato concerto per due pianoforti e orchestra, il KV 365 di W. A. Mozart, pianisti Paola Meloni e Manuele Pinna. A seguire la grande e divertente Fantasia zoologica  ”Il Carnevale degli animali” di Saint Saens, pianisti solisti Federico Tuveri e Alberto Francu. L’ultimo concerto in programma per questa prima serata è una prima esecuzione assoluta: Treacherous Fantasia per due pianoforti di Fabio Moi, compositore e pianista che, insieme al pianista Federico Manca, avranno il piacere di farci ascoltare questa novità,  pensata e scritta per questo progetto.

La seconda serata, il 27 Novembre 2015 alle 18, è altrettanto interessante e imponente l’organizzazione. Verranno eseguiti bendue concerti per tre pianoforti e orchestra: il triplo concerto di Mozart KV242, solisti Marco Schirru, Marcello Calabró, Jonathan Corda e il triplo concerto di Robert Casadesus op.66, probabilmente una prima esecuzione per la Sardegna, solisti Annamaria Irde, Marco Tiddia, Antioco Matzeu, tutti diretti dal M°Alberto Pollesel. Apre la serata il delizioso Concerto per pianoforte a quattro mani di Leopold Kozeluch che vedrà protagoniste al pianoforte Varvara Kotova ed Elisa Zoccheddu.

Con l’anno nuovo, il 9 Gennaio 2016 sempre alle 18, si concluderà questa interessante e innovativo viaggio nel repertorio per piú pianoforti e orchestra con altre novità per il pubblico.

Cambio della guardia nella direzione dei concerti e nuovi ensemble:  il primo concerto presentato in questa serata, il Concertino per quattro mani e orchestra di fiati, sarà diretto dal M° Mario Frezzato che coordinerà i solisti Jonathan Corda e Martina Stracuzzi con la bella compagine del Palestrina fiati ensemble. A seguire il Concerto di Max Bruch per due pianoforti e orchestra, solisti Benedetta Conte e Samuele Cannas e ancora una prima esecuzione assoluta “Elicotrema” composta per l’occasione da Matteo Casula che sarà anche al primo pianoforte in compagnia del collega Federico Melis. Dirige il M° Aldo Tarchetti.

“Quattro mani, due,tre pianoforti e orchestra” è un progetto che nasce dal desiderio/necessità di offrire al pubblico un repertorio bello, nuovo e accattivante che difficilmente fa parte delle programmazioni degli enti concertistici.

È un’occasione professionalizzante per i giovani musicisti che si cimentano con produzioni cosí nuove e diverse e al tempo stesso un modo per entrare nella contemporaneità con la commissione ai compositori di opere nuove da tenere a battesimo. Lo svecchiamento dei logori e paludati programmi da concerto è un obiettivo fondamentale per una scuola di Alta Formazione che si vuole e deve proporre come guida vitale nel mondo musicale. Cosa c’è di meglio che coinvolgere in questo progetto i tanti ed entusiasti giovani del Conservatorio?

 

 

La referente del progetto è la Prof.ssa Aurora Cogliandro.

Ingresso 5€

Prossimi appuntamenti:

-venerdì 27 novembre 2015

-sabato 9 gennaio 2016

 

 

 

Per ulteriori informazioni:

Conservatorio di Musica “Giovanni Pierluigi da Palestrina”

P.zza Porrino,1 – Cagliari

Tel. 070.493118 – Fax. 070.4520249

Tag:, , , , , , , , ,

Comments Nessun commento »

 Storytelling è la nostra nuova rassegna cagliaritana dei Figli d’arte Medas che quest’anno  si terrà presso la Discoteca del Lido .

“Si tratta di una scelta coerente”, come spiega Gianluca Medas, “con la  volontà di proporre i nostri progetti in spazi alternativi al teatro e raccontare sfruttando ogni genere di medium conosciuto, rielaborandone il senso”.

Insomma si tratta di un lavoro davvero sperimentale e originale.

Per questo lavoro Gianluca Medas, direttore artistico della rassegna, si avvale di nuove collaborazioni come quella col cantautore cagliaritano Alberto Sanna, il tenore Murales di Orgosolo, il cantautore Joe Perrino, il musicista Mauro Palmas e tanti altri.

Il biglietto d’ingresso è di 10 euro

 

Tag:, , , , , , , , , ,

Comments Nessun commento »

Il Teatro Lirico di Cagliari presenta in questi giorni una mini-rassegna fuori sede.   Obiettivo della rassegna “I Suoni dell’anima” è la valorizzazione delle più belle Chiese, Basiliche e luoghi di culto della Sardegna, attraverso la realizzazione di spettacoli musicali di carattere sacro o di ispirazione religiosa

Venerdì 18 settembre alle 21 e sabato 19 settembre alle 21, nella Parrocchia della Beata Vergine della Salute, in via Ausonia 22 a Cagliari (quartiere Poetto), si esibiscono, per la prima volta, l’Orchestra e il Coro del Teatro Lirico di Cagliari.

Venerdì 18 si esibisce il Coro del Teatro Lirico, diretto da Gaetano Mastroiaco, con l’accompagnamento all’organo di Andrea Mudu, ed eseguono la Messa in Re maggiore op. 86 di Antonín Dvo?ák, capolavoro sacro del 1890 che lo stesso compositore definisce «un’opera di fede, di speranza e d’amore»; mentre sabato 19 è la volta dell’Orchestra del Teatro Lirico, diretta da Roberto Gianola, che eseguono l’Ouverture da Die Zauberflöte di Wolfgang Amadeus Mozart e la celeberrima Settima Sinfonia in La maggiore op. 92 di Ludwig van Beethoven.

Entrambi i concerti sono preceduti da due brevi presentazioni, a cura di Renato Versace, nelle quali si affrontano gli aspetti culturali e musicali dello stretto rapporto che intercorre tra Musica e Dio.

L’intero ricavato verrà devoluto ai lavori di restauro e conservazione della Chiesa Parrocchiale.

Per informazioni: Lia Bianca Deidda 3392324659; Salvatore Palla 3486538932; Enrico Ruffi 3200778538 – Biglietteria del Teatro Lirico, dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 20, il sabato dalle 9 alle 13, via Sant’Alenixedda, 09128 Cagliari, telefono 0704082230 – 0704082249, fax 0704082223, biglietteria@teatroliricodicagliari.it, www.teatroliricodicagliari.it. Il Teatro Lirico di Cagliari si può seguire anche su Facebook, Twitter, YouTube.

Le immagini di Priamo Tolu sono relative alla presentazione della Rassegna alla stampa, realizzate  questa mattina

Gaetano Mastroiaco maestro del coro

 

Roberto Gianola direttore d'orchestra

Cagliari, 15 settembre 2015

Tag:, , , , , , , , ,

Comments Nessun commento »

Joan Sebastian Bach, quest’anno compie 330 anni mentre l’Associazione culturale Studium Canticum ben 20.  Per questo motivo la seconda ha deciso di festeggiare il proprio compleanno col  più grande musicista barocco  che, nonostante il tempo passato continua ad essere sempre all’avanguardia . La sua musica ha ispirato tantissimi artisti e in modo particolare i musicisti jazz che hanno adattato i suoi brani in stile moderno, facilitati dalla struttura musicale . Pensate ai Swingle Singers che hanno fatto conoscere la musica di Bach a tanti che probabilmente mai l’avrebbero ascoltata.

Stefania Pineider, direttore artistico dell’associazione culturale ventennale, ha presentato oggi  la rassegna musicale “Gli Omaggi” giunta al terzo anno, dedicata appunto al musicista tedesco.

Lo Studium Canticum ha la caratteristica di essere forse l’associazione più originale della nostra isola, e questo perchè la mira è quella di oltrepassare il pubblico tradizionale ed elitario della musica classica per ambire a plateee molto più vaste. Ricordate il Festival Spettacolo Aperto dello scorso anno, con i suoi eventi nei luoghi più disparati, come Marina Piccola? La musica col pubblico  dentro la musica.

La rassegna “Gli omaggi” prevede la collaborazione di diverse istituzioni come il CTM, la Compagnia Eia, il Conservatorio di Cagliari, Unica Radio, l’Ospedale Microcitemico, la scuola Santa Caterina, la direzione didattica Garavetti e i  Licei Dettori, Piga e Siotto.

Vedremo e ascolteremo  musica corale e strumentale,la voce nella sua forma collettiva e corale che si incontra con il linguaggio del corpo, con il disegno, la vista, la letteratura e i fumetti fino a trovare la discendenza della musica dalla matematica. E’esemplare l’equilibrio perfetto, tra rigore e le creazioni magnifiche della fantasia, di cui Bach è stato maestro. E qui  è impossibile non pensare a quell’opera d’arte che è il film FANTASIA della Walt Disney dove viene proposta la Toccata e fuga in re minore di Bach in una forma acustica e visiva-fantastica!  Ho iniziato ad amare Bach grazie a questo film.

Il programma della rassegna OMAGGIO A BACH è iniziato Sabato 16 e Domenica 17 maggio 2015 con uno workshop sulla vocalità tenuto Ghislaine Morgan, singing teacher di eccezione.

- Sabato 23 Maggio, all’Anfiteatro del Parco del Colle di San Michele, alle ore 19 si terrà”Quel parruccone di Bach Festival dei cori scolastici e giovanili col tradizionale banchetto finale. Sigla della serata, sarà il  Tanti auguri a Bach in stile swing, eseguito da tutti i cori insieme

- Martedì 21 luglio, ci sarà la piece acrobatica Bach under the tree; voci che si muovono, corpi che cantano, sinestesie possibili. Lo spettacolo nasce dall’incontro fra il Coro Studium Canticum (con l’ensamble Palestrina) e il linguaggio acrobatico di Francesca Lissia e Celso Pereira della Compagnia Eia. La musica della voce e del corpo si incontrano sotto un albero. Un nuovo spettacolo che la compagnia Eia porterà in giro per l’Europa.

Dopo la pausa estiva la rassegna riprenderà ad ottobre .

Nel video sottostante il concerto dello scorso anno svoltosi all’alba, nel porticciolo di Marina Piccola a Cagliari


YouTube Video

 

 

Tag:, , , , , , , , ,

Comments Nessun commento »

IL PADDORI DI FIGLI D’ARTE MEDAS

CHIUDE LA XX EDIZIONE DI FAMIGLIE D’ARTE

 “Ziu Paddori” la nota commedia popolare è rivisitata nell’ultimo spettacolo della Rassegna di Teatro Contemporaneo dei Figli d’Arte Medas in una particolare opera scanzonata.

Sul palco la voce di Gianluca Medas è accompagnata dalle musiche della Grande Madre Band in un doppio appuntamento:

Giovedì 27 Novembre al Teatro Fratelli Medas di Guasila e Venerdì 28 Novembre al Teatro Sant’Eulalia di Cagliari

A chiudere Famiglie d’Arte 2014 – XX edizione – Re-Opera è il rifacimento in chiave buffa, quasi grottesca di un testo del repertorio popolare: “Ziu Paddori” di Efisio Vincenzo Melis.

Il personaggio di Paddori è proposto come Maschera che racchiude caratterizzazioni rappresentanti la Cultura Popolare Sarda. In scena la narrazione e il canto di Gianluca Medas insieme ai brani della Grande Madre Band.

Lo Spettacolo è rappresentato Giovedì 27 Novembre alle ore 21:00 al Teatro Fratelli Medas di Guasila al termine del quale è previsto un momento di incontro dedicato al libro del Professor Salvatore Atzori, “De s’Anantzia a s’Eredeu – Identità e Lingue tra Generazioni”. Interverranno Gianluca Medas e l’Autore. La replica di Ziu Paddori è Venerdì 28 Novembre alle ore 21:00 al Teatro Sant’Eulalia di Cagliari.

LA MASCHERA COMICA – il Ziu Paddori presentato nella XX edizione di Famiglie d’Arte è la rilettura dell’attore Gianluca Medas del personaggio della Tradizione Trexentese e di come esso possa essere letto antropologicamente come una vera e propria Maschera. Il testo del Melis è stato così trasformato in uno Spettacolo di Narrazione con Canti e Musiche in cui le canzoni care alla Tradizione sono state reinterpretate e riarrangiate in chiave contemporanea, in toni scherzosi e originali, dalla Grande Madre Band.

FAMIGLIE D’ARTE 2014 RE-OPERA – la rassegna giunta alla XX edizione ha portato in scena sei Spettacoli per un totale di undici Appuntamenti. Un ampio staff tecnico e organizzativo ha lavorato alla realizzazione della Rassegna coinvolgendo un vasto cast artistico, diversi enti partner e varie istituzioni. Nel Teatro Fratelli Medas di Guasila e nel Teatro Sant’Eulalia di Cagliari, sono state portate sul palco opere appartenenti a generi differenti incentrate sul tema della Trasformazione che hanno coinvolto un allargato ed eterogeneo pubblico.

 

Tag:, , , , ,

Comments Nessun commento »

Associazione Musicale Collegium Karalitanum

Cagliari, 6- 7 e 8 dicembre 2014 – ore 20,30

Chiesa del Santo Sepolcro – Cagliari

 Ritorna a Cagliari nello splendido scenario della Chiesa del Santo Sepolcro il 6, 7 e 8 dicembre 2014 una delle rassegne corali più prestigiose e intense della nostra regione; organizzato dal Coro del Collegium Karalitanum di Cagliari in collaborazione con Incontri Musicali sfidando gravi difficoltà economiche che con i tagli alla “cultura”, specialmente quella musicale, stanno mettendo in ginocchio tutti gli operatori culturali del settore e di conseguenza tutti i lavoratori che gravitano attorno.

Il Festival si apre a Cagliari, sabato 6 dicembre alle ore 20.30, nella chiesa del Santo Sepolcro, con un omaggio al Complesso vocale di Nuoro diretto da Franca Floris che festeggia quest’anno il trentennale della sua fondazione. Il Festival continua domenica 7 dicembre sempre alle 20,30 con l’esibizione dei padroni di casa del Coro Collegium Karalitanum diretto da Giacomo Medas e del Coro Melchiorre Murenu di Macomer di diretto da Francesco Vacca Baldus in un concerto di ricerca e di approfondimento della musica popolare della Sardegna

Il Festival Internazionale corale di Musica Sacra si concluderà infine lunedì 8 dicembre alle ore 20,30 sempre al Santo Sepolcro, con l’esibizione dello straordinario e prestigioso Gruppo vocale spagnolo Quartet Mèlt di Barcellona che ci delizierà con un repertorio improntato sulla musica antica, moderna e una rivisitazione della musica popolare spagnola.

L’ingresso ai concerti è libero.

 

Per informazioni:

www.collegiumkaralitanum.it

cell. 3406589338

Tag:, , , , , , , , , ,

Comments Nessun commento »

La celeberrima storia del Conte Vampiro reinterpretata dai Figli d’Arte Medas nella XX edizione della Rassegna di Teatro Contemporaneo Famiglie d’Arte.

Doppio appuntamento sul palco con Gianluca Medas e gli Hellequin.

Giovedì 13 Novembre al Teatro Fratelli Medas di Guasila e Venerdì 14 Novembre al Teatro Sant’Eulalia di Cagliari

Lo Spettacolo racconta, in un’atmosfera gotica, il mito del Vampiro e al contempo a una Storia d’Amore. La voce narrante di Gianluca Medas e le musiche Rock degli Hellequin, guidati dal chitarrista Andrea Congia, portano sul palco, a metà tra storia e leggenda, le vicende del Principe della Notte evocate da Bram Stoker nel suo romanzo. L’opera dei Figli d’Arte Medas va in scena Giovedì 13 alle ore 21:00 al Teatro Fratelli Medas di Guasila e Venerdì 14 Novembre in replica al Teatro Sant’Eulalia di Cagliari.

TEATRO GOTICO – Gianluca Medas artista poliedrico, direttore artistico dell’Associazione Figli d’Arte Medas ripercorre le cupe atmosfere della leggendaria figura di Dracula in un’opera teatrale che si ispira, oltre al romanzo d’eccellenza della Letteratura dell’Orrore, anche alle suggestioni cinematografiche di Coppola. Il narratore descrive sul palco la passionale e sofferta Storia d’Amore di un Mostro che si rivela più vicino all’Umano di come nei secoli è stato immaginato.

                   A METÀ TRA OPERA E ROCK – La Band Rock Hellequin con influenze Progressive e vicina alle espressioni dell’Heavy Metal, esegue dal vivo una colonna sonora originale, lirica e romantica, che accompagna le atmosfere tenebrose di una tragica storia di Sangue, Amore e Morte.

SITO INTERNET DELLA RASSEGNA: www.famigliedarte.com

Tag:, , , , , , , ,

Comments Nessun commento »

Si è appena conclusa la conferenza stampa di presentazione della nuova rassegna di “Famiglie d’arte” dell’associazione Figli d’Arte Medas in scena dal 23 ottobre fino al 28 Novembre

Il direttore artistico Gianluca Medas ha presentato gli spettacoli nello specifico. Al suo fianco il musicista Andrea Congia che ha curato la parte musicale.

Undici le date della XX edizione della Rassegna Famiglie d’arte 2014 Re-Opera, incentrate sul tema della Trasformazione.

Caratteristica di questa rassegna è il legame fra Opera Lirica, Letteratura Romantica e Teatro di Tradizione.

Il primo appuntamento è col Rigoletto il 23 ottobre 2014 a Guasila nel Teatro Fratelli Medas , e a Cagliari il 28 Novembre al Teatro di Sant’Eulalia sito nel quartiere  della “Marina“.

L’opera verdiana in una rivisitazione  di Medas con le musiche elaborate in stile elettronico da Andrea Congia.

Un deforme e maligno Buffone, un Duca meschino e perverso, legati da una cupa Maledizione che si scioglie nel mortale sacrificio di una Fanciulla. Destini e Sorti si intrecciano e si disfano avviluppati in claustrofobici e tracotanti Amori. Voluttà,Segreti, Vendetta, alla Corte del buio Peccato, sono ricalcati fra Parole e Musica, dal truce e Macabro racconto di Gianluca Medas e dalle costruzioni meccaniche ed elettroacustiche dei Death Elettronics, guidati dal chitarrista Andrea Congia.

Medas ha tratto ispirazione dal libretto originale di Francesco Maria Piave a sua volta ispirato al dramma storico “Le Roi s’amuse” di Victor Hugo aspramente critico della dissoluta condotta della corte di Francia.

Gli spettacoli si terranno alle ore 21


YouTube Video

 

 

 

 

Tag:, , , , , , , , ,

Comments Nessun commento »

L’attore cagliaritano Gianluca Medas ha portato il suo spettacolo “La grande madre” al di là della Sardegna, esattamente a Ciampino dove lo ha atteso un folto pubblico .

Lo spettacolo era inserito nella rassegna “Con la sardegna nel cuore” giunto alla 6^ edizione, e si è tenuto nel Parco Aldo Moro.

Ne La Grande Madre, contos e cantos dall’isola, Gianluca Medas  ha cantato  e raccontato di grandi madri e culto della vita. Lo ha accompagnato alla chitarra il musicista  Andrea Congia .

La rassegna, che si conclude oggi con l’esibizione del gruppo folk di Osilo e del Ponentino Trio   ha avuto il sostegno della Regione Lazio, del Comune di Ciampino e dell’Associazione culturale Grazia Deledda.

 

Tag:, , , , , , , , ,

Comments Nessun commento »

Cagliari. Giovedì 19 dicembre 20013 alle ore 20.30
 Galleria Comunale d’arte

 “Ambiente musica 2013 Note in esposizione”

 Anche quest’anno i Musei Civici di Cagliari hanno il piacere di presentare il tradizionale concerto di Natale.

L’appuntamento, che si terrà giovedì 19 dicembre, alle ore 20.30, alla Galleria Comunale d’Arte, si inserisce all’interno della rassegna “Ambiente Musica: note in esposizione”, curata dall’Associazione culturale Cricot Teatro.

Una collaborazione, quella tra i Musei Civici e Cricot Teatro, che si rinnova con l’obiettivo di mostrare le continue equivalenze e le contaminazioni esistenti tra il linguaggio universale della musica, la pittura e la scultura.

Protagonista della serata il Duo costituito Gianluca Belfiori-Doro (contraltista) e Maurizio Moretti (pianoforte).

Il concerto, “Soiree francaise“, proporrà musiche di Poulenc, Massenet, Debussy, Milhaud, Rave

l, Satie.

 Durante l’intervallo, il pubblico sarà accompagnato dagli storici dell’arte dell’Associazione Orientare in una visita tematica che, sulle note inebrianti della musica di Satie, rivelerà interessanti sinestesie tra il concerto e i capolavori delle collezioni del museo. Prendendo spunto dall’esistenza bohémienne condotta dal musicista a Parigi, dalle sue abitudini eccentriche e stravaganti, si parlerà delle opere di Carlo Socrate, Giuseppe Cominetti e Antonio Scordia.

 Un’occasione, inoltre, per brindare insieme al pubblico per un augurio di Buon Natale e di Felice Anno Nuovo.

 Prezzo del biglietto: intero Euro 8.00, ridotto Euro 5.00

Per informazioni e prenotazioni: Galleria Comunale d’Arte di Cagliari, Giardini Pubblici – 070 6776454 –

orario: 10-18 chiuso il martedì mail: infoeprenotazioni@museicivicicagliari.it

 



					Tag:, , , , , , , , , , 				

Comments Nessun commento »

L’Associazione culturale Schermi Rubati

                                        in collaborazione con

                    l’Associazione culturale Marina Nuovo Giorno

                                                presentano

                                   RICORDANDO AUDREY

    Rassegna cinematografica dedicata all’attrice Audrey Hepburn

Cagliari, ex Liceo Artistico Piazza Dettori

             Orari: la Domenica ore 19,00 ed il Giovedì ore 20,30

Ingresso con tessera UICC- euro 5,00 ; biglietto euro 3,00

 

 

                                                       PROGRAMMA

 

   Marzo 2013

 Domenica 24     Vacanze romane (1953)                          di William Wyler      con Gregory Peck

 Giovedi’   28      Sabrina  (1954)          di Billy Wilder   con Humphrey Bogart, William Holden

 

 Aprile 2013

 Giovedi’     4      Guerra e pace (1956)                 di  King Vidor    con Henry Fonda, Mel Ferrer

 Domenica   7      Cenerentola a Parigi (1957)                      di Stanley Donen    con Fred Astaire

 Giovedi’    11     Arianna (1957)              di Billy Wilder    con Gary Cooper, Maurice Chevalier

 Domenica 14      Verdi dimore (1959)                              di Mel Ferrer       con Anthony Perkins

 Giovedi’    18     La storia di una monaca (1959)                di Fred Zinneman   con Peter Finch

 Domenica  21     Gli inesorabili (1960)                              di John Huston    con Burt Lancaster

 Giovedi’    25     Colazione da Tiffany (1961)               di Blake Edwards   con George Peppard

 Domenica  28     Quelle due (1961)                          di William Wyler      con Shirley Mac Laine

 Maggio 2013

    Giovedi’     2       Sciarada (1963)                                      di Stanley Donen        con Cary Grant

 Domenica   5       Insieme a Parigi (1964)                   di Richard Quine        con William Golden

 Giovedi’     9       My fair lady (1964)                              di George Cukor         con Rex Harrison

Domenica 12  Come rubare un milione di dollari e vivere felici (1966)             di William Wyler 

      con Peter O’Toole                                                                                                                                                                                                                                      

    Giovedi’    16      Due per la strada (1967)                    di Stanley Donen         con Albert Finney
    Domenica  19      Gli occhi della notte (1967)                   di Terence Young        con Alan Arkin

    Giovedi’     23     Robin e Marian (1976)                      di Richard Lester         con Sean Connery

    Domenica  26      Linea di sangue (1979) di Terence Young    con Ben Gazzara, James Mason

    Giovedi’    30       …E tutti risero (1981)                     di Peter Bogdanovich   con Ben Gazzara

 

    Giugno 2013

    Domenica   2    Always- Per sempre (1989)  di Steven Spielberg con Holly Hunter, Richard Dreyfuss

Tag:, , , , ,

Comments Nessun commento »

La Società Umanitaria – Cineteca sarda di Cagliari

Presenta la rassegna

IL CINEMA DI FANTASCIENZA

Dai classici alla rivoluzione di “2001: odissea nello spazio”

lunedì 26 marzo 2012

UNDICESIMO APPUNTAMENTO

Proiezione dei film

Ore 19.00

Hallucination (Joseph Losey – Inghilterrra, 1962)

Dal romanzo “The Children of Light” di Henry Lionel Lawrence: un incidente nucleare contamina un gruppo di donne: i loro figli sono segregati, perché radioattivi, nel laboratorio sotterraneo di una base militare. Un americano in vacanza e due giovani inglesi entrano per errore in contatto con i bambini…

Ore 21.00

L’uomo dagli occhi a raggi X (Roger Corman – Usa, 1963)

Il dottor James Xavier (Ray Milland) è ossessionato dal desiderio di vedere più di quanto l’occhio umano consenta e compie studi per aumentare lo spettro visivo percepibile. Spiega alla dottoressa Diane Fairfax (Diana van der Vlis), lì per verificare lo stato delle sue ricerche finanziate dalla fondazione che lei rappresenta, cosa sta facendo. Per dimostrare ai vertici della fondazione il risultato dei suoi esperimenti, Xavier decide di provare su se stesso il suo ritrovato – una sorta di supercollirio – facendosi assistere dal collega Brant (Harold J. Stone). Ma la fondazione gli rifiuta comunque i fondi e Xavier è costretto a tornare al lavoro in ospedale. La sua vista però si è ugualmente acuita e continua ad acutizzarsi…

Ingresso libero

prossimi appuntamenti:

venerdì 30 marzo 2012

h. 19.00: Terrore nello spazio (Mario Bava – Italia, 1965)

h. 21.00: Viaggio allucinante (Richard Fleischer – Usa, 1966)

Cineteca Sarda – Società Umanitaria, viale Trieste 126, Cagliari

 

Tag:, , , , , , ,

Comments Nessun commento »

Per tutti gli appassionati del pianoforte segnalo questa interessante rassegna pianistica organizzata dal Conservatorio di Musica di Cagliari  e dedicata al grande pianista Claudio Arrau. Il primo appuntamento è per mercoledì 29 col maestro Stefano Figliola (v. post) che eseguirà musiche di Liszt. I concerti si terranno all’Auditorium del Conservatorio alle 18,30.

 

 

Tag:, , , , , ,

Comments Nessun commento »