Articolo taggato “plastilina”

La Aardman è uno degli studi di animazione più amati al mondo, famosa per la sua animazione stop-motion denominata “claymation”(tecnica cinematografica della plastilina animata), e del regista Premio Oscar© Nick Park, creatore tra i tanti, di capolavori come Wallace & Gromit, Galline in fuga e Shaun Vita da pecora.

Monica Tronci, l’artista numero uno in Sardegna nell’arte della plastilina, è stata contattata a dicembre  da Brad&K Productions, la nota agenzia romana di comunicazione digitale, per conto di Lucky Red, che distribuisce I Primitivi in Italia.  Questo film è appena uscito nelle sale cinematografiche ed appartiene appunto al genere sopracitato.

Monica, come sei stata contattata?

L’agenzia mi ha trovata sul web. Quando ho letto il messaggio nella posta della mia pagina ufficiale fb La Plastilina di Monica Tronci, non credevo ai miei occhi. Sfioravo per la prima volta e senza aspettarmelo, il top mondiale dei film creati con plastilina!

In cosa consiste l’incarico affidato?

Dovevo realizzare 3 videotutorial (per alcuni social network) nei quali le mie mani mostrassero come creare, in poche semplici mosse, i tre personaggi principali del film “I Primitivi”: Dag (il ragazzo), Ginna (la sua amica) e il cinghiale (amico fidato di Dag) Grugno.

Naturalmente anche in questo impegno c’è sicuramente  la collaborazione stretta di una persona a te cara.

Ovviamente per realizzare i video non potevo che chiedere aiuto a mia sorella gemella Valeria con la quale creo anche dei video per il nostro canale Youtube LE GEMELLE TRONCI.

Ti è stato richiesto uno spazio di lavorazione particolare?

Io volevo realizzarlo al meglio e in casa non mi era possibile. Avevo bisogno di un set e questo ci è stato concesso da un caro amico che ha messo a disposizione il suo studio. Abbiamo piazzato le luci, montato “il set” e registrato la creazione dei personaggi.

Ci racconti un po’ del film  I Primitivi?

La versione italiana vede il coinvolgimento di sette doppiatori d’eccezione: Riccardo Scamarcio, Paola Cortellesi, Corrado Guzzanti, Salvatore Esposito, Chef Rubio, Greg e Alessandro Florenzi (calciatore). In versione originale i personaggi principali sono doppiati da Eddie Redmayne, Tom Hiddleston e Maisie Williams (Arya di Game of Thrones).

La trama del film è avvincente e ci porta indietro, all’alba dei tempi, tra creature preistoriche e natura incontaminata.

La vita è perfetta per il primitivo Dag e per la sua adorabile e bizzarra tribù. La tranquillità dell’Età della Pietra viene però travolta dall’arrivo della potente Età del Bronzo, che costringe tutti ad abbandonare la propria casa. Lo scontro tra civiltà prende la forma di un’epica sfida in un gioco di cui fino a quel momento Dag non aveva mai sentito parlare, a differenza dei suoi nemici, già maestri in campo grazie a Dribblo.

Contro qualsiasi probabilità di vittoria e schierandosi contro il parere del prudente e saggio Barbo, Dag insegnerà a Grullo, Gordo e agli altri imbranati cavernicoli come giocare… a calcio! Il risultato è un completo disastro. Quando però Dag recluta Ginna, energica e appassionata tifosa, le cose iniziano a migliorare. Usando come campo di allenamento i vulcani ribollenti, i geyser fumanti e le rocce dei canyon, i primitivi imparano a superare i propri limiti e a credere in se stessi. Nonostante i tentativi di Lord Nooth di indebolire la squadra dei primitivi nascondendo segreti importanti sul loro passato, niente e nessuno riuscirà a fermarli.

 I personaggi sono coloratissimi e tutti diversi, con caratteri particolari e molto simpatici.

Di seguito il trailer del film.  Se volete capire come realizzare i personaggi, seguite la pagina Facebook la Plastilina di Monica Tronci cliccando qui


YouTube Video

 

 

Tag:, , , , , ,

Comments Nessun commento »

 COLORIAMO GLI ANIMALI  Editore S’ALVURE di ORISTANO è il nuovo libro di Monica Tronci,  artista della plastilina .
Il libro, frutto di un lungo lavoro di ricerca, indirizzato ai ragazzi delle scuole primarie, racchiude un’ interessante sinergia per lo sviluppo dei ragazzi e per la conoscenza della lingua sarda e delle tradizioni popolari. Contiene i disegni da colorare, le filastrocche in sardo campidanese e terralbese e italiano, tratti da uno dei libri precedentemente pubblicati dall’autrice, I plastilibri , Sa vida in su sattu.
“Ho ristampato il libro sulle verdure grazie ad uno sponsor. Is bidrureddas nella ristampa ha qualche novità. Ha la traduzione di tutti i testi in inglese e un nuovo tutorial per la realizzazione di un ortaggio in plastilina, tratto dai personaggi del libro.
Alle presentazioni illusto il nuovo ma anche i lavori precedenti.
Giovedì 18 gennaio ad Oristano al Centro Servizi Culturali UNLA in via Carpaccio 9, sarà presente anche l’editore Massimo Pulisci di S’Alvure
Sabato 20 gennaio a Cabras sarò ospite dell’Associzione culturale Libriamoci presso lo Spazio yoga Kirin in via G. D’Annunzio.
Tag:, , , , , , , ,

Comments Nessun commento »

 

L’artista Monica Tronici, conosciuta come l‘Artista della plastilina , terrà per la prima volta a Galtellì uno dei suoi famosi laboratori. Un’arte davvero insolita che affascina chiunque la veda all’opera. lei non si limita soltanto alla realizzazione di miniature ma crea delle vere e proprie opere d’arte: quadri, bassorilievi, riproduzioni di artisti famosi, di gioielli e addirittura scialli e camicie della tradizione sarda , tutto rigorosamente in plastilina.

Il Comune e la Pro loco di Galtellì non potevano lasciarsi sfuggire l’occasione di averla ospite  e, nell’ambito di un’ampia programmazione denominata Museo Aperto, Monica Tronci è stata inserita tra una serie di attività dedicate alle famiglie, nelle sale del Museo Etnografico “Sa domo ‘e sos Marras”, una bellissima casa storica dell’antico borgo.

Di mattina  terrà un laboratorio di manipolazione della plastilina con letture  tratte dal suo plastilibro ,illustra e racconta  filastrocche in lingua sarda e gli animali della campagna di “Sa vida in su sattu”. I bambini creeranno uno dei personaggi tratti dalle illustrazioni dello stesso libro.

Durante il laboratorio le famiglie potranno partecipare a una visita guidata lungo le strade del borgo di Galtellì,ricco di storia e fascino.

Alle 18 è prevista l’inaugurazione della Plastimostra sempre di Monica Tronci. Una mostra completamente realizzata in plastilina  che rappresenta i segni, i decori e i ricami della tradizione sarda. Il titolo infatti è “Sinnus e prendaS – Forme e colori della tradizione sarda”.

L’artista illustrerà la mostra che comprende anche l’esposizione dei personaggi tridimensionali che popolano i suoi due primi libri per bambini. La mostra si concluderà il 31 agosto.

Tag:, , , ,

Comments Nessun commento »

Guardando l’immagine sopra è difficile pensare  che il materiale usato per il ricamo dello scialle sia “Plastilina” . Si, proprio quella che usavamo da bambini a scuola, durante le ore di attività manuali.

L’artista di questa originale forma d’arte è sempre lei, la poliedrica Monica Tronci, di cui ho avuto il piacere di parlare in altre occasioni.   I suoi laboratori sono ormai richiesti in tutta la Sardegna e adesso con essi anche le mostre.

La seconda Plastimostra di Monica Tronci che si terrà ad Arbus in occasione di “Monumenti Aperti”  ci presenta una serie di plastiquadri che rappresentano le forme e i colori della tradizione sarda. Il suo titolo è  “Sinnus e prendas”.

Sinnus (segni), perché il motivo ricorrente di tutta l’esposizione è proprio il segno, il disegno, il ricamo e i decori in generale;

2016 © www.selenefarci.com

Prendas (gioielli) perché sono presenti anche i gioielli della nostra cultura, in filigrana, e in generale tutto ciò che è fatto a mano ed è prezioso. Monica Tronci ha riprodotto i ricami degli scialli, uno dei quali quello antico di Arbus a misura reale e il decoro dei cesti piatti (crobis) riportati nei 3 colori primari e in varie formule, con una stilizzazione interessate e in rilievo.

C’è poi la camicia antica del  costume sardo, che Monica indosserà per l’occasione, per dare modo al pubblico presente  il 15 maggio, di avere un’idea del pezzo originale che vedranno poi sul quadro in forma plastilinosa. Tanti ricami diversi tra cui quello a spighitta.

E ancora dal costume sono state riprodotte is pabixeddas, il gilet delle donne sarde, che nella versione di Monica ha una particolarità: oltre alla forma del capo di vestiario, è stato ridisegnato anche il broccato, la stoffa tipica usata per questo “antico reggiseno”.

Per quanto riguarda i gioielli vedrete bottoni e spille d’oro: “l’ispuligadente”, “su pinnadeddu”,  le catene e “ganciere” in argento.

La mostra comprende le didascalie dei quadri che riportano alcune curiosità sui pezzi esposti. Un interessante viaggio per piccoli e grandi visitatori che dà un valore aggiunto all’estetica dell’esposizione.

La Plastimostra di Monica Tronci  è l’unica in Sardegna dove la plastilina ha un utilizzo così originale.

La prima mostra si è svolta un anno fa al museo Is bangius di Marrubiu, che comprendeva la vecchia produzione dell’artista tra cui  i personaggi tridimensionali presenti nei suoi libri per bambini, presentanti anch’essi in quell’occasione, e l’esposizione dei primi plastiquadri che riproducono alcuni dipinti di pittori famosi tra cui “La dama con l’ermellino” di Leonardo da Vinci, “Notte stellata” di Van Gogh, “L’attesa” di Klimt e due esemplari dipinti da Mirò.

Il 15 maggio la mostra si dividerà in due fasi: alle ore 10.30 la prima inaugurazione della mostra con esposizione dei libri. Nel pomeriggio alle 17.30 ci sarà nuovamente l’esposizione della mostra ai turisti con visita guidata ai quadri e la presentazione dei Plastilibri in particolare “Sa vida in su sattu – La vita in campagna”.

Alla mostra è legata una serie di cartoline artistiche con le foto di alcuni  quadri. Si possono spedire e sono un bel souvenir della nostra Sardegna.

15 maggio 2016

ore 10,30

al “Museo del Coltello Sardo” di Arbus (CA)

Il sottostante video di presentazione è stato realizzato da Valeria Tronci


YouTube Video

 

 

Tag:, , , , , , , ,

Comments Nessun commento »

Monica Tronci è un’ artista ad ampio spettro. Lei non si ferma ad una sola arte ma da una ne fa fiorire tante altre. E’ considerata forse la più importante artista sarda della lavorazione della plastilina. Questa forma artistica è poco conosciuta  perché in altri tempi la plastilina la si poteva considerare solo un sussidio scolastico limitato a qualche ora di lezione , per finire presto appallottolato in qualche cestino senza forma e senza colore. Monica invece ha saputo valorizzarla al punto da farne uno strumento di lavoro. Gira la Sardegna in lungo e in largo per farsi conoscere dedicando  i suoi laboratori  ai bambini ma anche agli adulti per imparare e diffonderla. Tanti sono i giornali e le TV che le hanno dedicato spazio. I suoi laboratori sono richiestissimi soprattutto nelle scuole materne ed elementari.

Le creazioni sono dei piccoli gioielli  ispirati soprattutto al mondo vegetale e animale della sua terra di Sardegna . Da qui nasce l’ispirazione a comporre delle filastrocche in  lingua sarda attinenti ai soggetti creati, in modo tale che anche  più piccoli  possano avvicinarsi così alla lingua dei propri avi.

I lavori in plastilina purtroppo hanno vita breve e  Monica ha pensato di fotografarli e conservarli in un libro, anzi due e presto tre, insieme ai preziosi versi: li  ha chiamati Plastilibri, ”Sa vida in su sattu – La vita in campagna” e “Is bidrureddas – Gli ortaggini”

SABATO 27 FEBBRAIO 2016  alle ore 17,15 

Monica Tronci per la prima volta a Cagliari, presenterà appunto i Plastilibri,  alla Nuova Libreria Don Bosco MRC

in Piazza Giovanni XXIII n. 76.

L’invito è rivolto a tutti. Dai bambini più piccoli  ai nonni.

Le letture verranno eseguite da  Ignazio Salvatore Basile   e dalla stessa autrice  .

A fine serata si svolgerà una dimostrazione di creazione degli animali di plastilina dal vivo.


YouTube Video Non mancate perché avrete l’occasione di conoscere un’artista davvero straordinaria, unica nel suo genere.

Monica Tronci

Da sempre appassionata di materie artistiche, ha sviluppato da autodidatta una tecnica elaborata che consente di creare dei laboratori molto seguiti dai bambini. Prima con il disegno e poi con l’uso della plastilina.

L’ attività di insegnante di danza e animatrice per bambini le ha consentito di avere un rapporto semplice e immediato con la prima infanzia dandole modo di sperimentare l’insegnamento di varie discipline nelle diverse forme e con bambini e ragazzi di diverse età. I corsi che propone sono: con la plastilina: laboratori per bambini corsi per adulti illustrazioni di plastilina Mostre PLASTILINA+DISEGNO+SCRITTURA CREATIVA con storia illustrata finale. Scritta e costruita completamente dai bambini.

DISEGNO Laboratori di disegno per bambini e ragazzi usando come tema l’argomento da loro preferito come cartoni animati o fumetti o animali o altro;

PLASTILINA Laboratori di lavori in plastilina con la finalità della lavorazione e creazione di oggetti;

Partecipa a diversi  festivals per bambini, ragazzi e adulti a seconda del ruolo. Ha creato dei laboratori di educazione ambientale specifico sull’acqua e a settembre è stata al Centro di educazione ambientale di Sardara. Ultimamente ha fatto un ciclo di 10 laboratori all’interno di un grande progetto molto variegato  contro il bullismo e per il rispetto del prossimo, con l’utilizzo di attività creative a vario titolo.

Ha creato i Plastiquadri che serviranno in un futuro libro ad avvicinare i bambini all’arte ripercorrendo e riproducendo i grandi pittori, questa tecnica è molto gradita anche dagli adulti.
 GEOGRAFIA TURISTICA (disegno e lingua straniera) Laboratori di animazione come “Viaggio alla scoperta del viaggio” laboratorio di geografia turistica, di grande successo tra i bambini. Un viaggio virtuale propedeutico ad un viaggio reale. Questo laboratorio si è tenuto anche nell’ambito di festival di letteratura di viaggio (Mandas) nella sezione dedicata ai bambini.
LABORATORIO Di CUCINA PER BAMBINI (qualifica professionale di cuoca)

Ignazio Salvatore Basile

Nasce in Sardegna, dove insegna diritto ed esercita la professione di avvocato. Nei primi anni ottanta, dopo svariati soggiorni all’estero, è attivo in diverse associazioni per la valorizzazione del patrimonio culturale sardo. Nella seconda metà degli anni ‘90 ha intensificato la sua produzione drammaturgica e poetica in lingua italiana iniziando a comporre l’opera poetica in rima “I Canti della Creazione” ispirata alla Sacra Bibbia, per complessivi 56 Canti.

Nel 2008 è stato pubblicato il Primo Volume, che contiene i primi 22 Libri dell’Antico Testamento, per i tipi di Grafica Elettronica- Napoli, mentre diversi brani, tratti anche dal Nuovo Testamento, sono stati già pubblicati in Riviste e Raccolte letterarie.

Nel 2000 la sua opera “Su viaggiu de Bachis” vince il 1° Premio per il Teatro in lingua sarda nella scuola, messo in palio dall’Assessorato alla P.I. della Regione Autonoma Sardegna.

Nel 2005 e nel 2006 le sua opere teatrali “I promessi sposi”, trasposizione in chiave moderna del capolavoro manzoniano, e la commedia “Sandali nella Polvere” sono state selezionate ed hanno partecipato al concorso nazionale “Il Grifo D’oro” a Partanna (TP). Nel 2007 la sua opera teatrale “I Reduci” è stata selezionata ed ha partecipato allla XXVI Rassegna Nazionale del Teatro nella Scuola di Serra San Quirico(AN) . Nel 2008, il suo libretto per Musical “Aforas sos Sardos” è stato tradotto in lingua spagnola per partecipare al Festival ” I Sardi nel mondo” organizzato in Spagna dal Circolo dei Sardi “Ichnusa” di Madrid.

Ha preso parte al Festival internazionale “Science on Stage”, al CERN di Ginevra, con l’opera teatrale “A Magic Chemical Show” di cui ha scritto e interpretato, in lingua inglese, il monologo di D. I. Mendeleèv.

Propone, in coppia con il soprano Alessandra Atzori, il Recital di Spirituals e di Canti della Creazione “Bible’Songs”, che ha partecipato con successo al Festival d’Autunno del Teatro Club di Cagliari della Cooperativa Musica Sardegna.

Sempre nel 2008 ha pubblicato il suo primo romanzo di ambientazione londinese “E quattro corvi voleranno via” con Boopen Editore – Napoli e la silloge di poesie in versi liberi “Viaggio nell’Universo e dintorni” con la Casa Editrice Menna di Avellino. E’ vincitore diversi premi letterari tra cui, da ultimi, nel 2009, il Primo Premio ex-aequo di Poesia ” San Valentino” di Quartu Sant’Elena” con la poesia “Fiore di Antiochia” ; il Primo Premio del V Concorso Internazionale on-line “Cilia Rosa” di Termini Imerese (PA)con la poesia “Il Trionfo dei Giusti” e la “Segnalazione di Merito” dell’Accademia Internazionale “Il Convivio” con la silloge inedita “Il Cantico dei Cantici”.

Ad ottobre 2011 pubblica il romanzo sulla vita del garibaldino Gaspare Nicolosi : “Dalla Sicilia al Piemonte” che trae ispirazione dal racconto vero della centenaria Silvia Nicolosi Dessy nipote appunto del garibaldino. Questo romanzo a su a volta diventerà un’Opera lirica
A Marzo 2012 vince il primo premio del concorso Nuove lettere dell’Istituto di cultura di Napoli per la poesia edita.

E’ titolare di due blog Tiscali: Scetinsardu e Albixpoeti , e un terso in lingua inglese Albixforpoetry

 

 

 

 

 

Tag:, , , , , , ,

Comments Nessun commento »

 

L’estate è ormai alle porte, ma il desiderio di vedersi ancora insieme in una piazza ad ascoltare musica, mangiare prodotti tipici o ballare a ritmo di Salsa e merenghe è ancora vivo.  Pochi  giorni , e la scuola riapre i battenti, i teatri riprendono le polemiche (perché ormai queste vengono prima degli spettacoli), la politica(quella che si definisce seria), uscirà alla luce con le ultime idiozie, e comincia così un altro anno lavorativo che si prospetta molto colorito.

Tralasciando questi particolari, volevo segnalarvi due eventi interessanti di fine estate.

Nel paese di Serri (OR) a due passi dall’area archeologica di Santa Vittoria (importante sito nuragico da visitare assolutamente), si terrà il concorso di danza e canto: “Una notte di stelle Talentuosi si nasce“.  Un importante concorso aperto a tutti coloro che pensano di avere delle doti artistiche. Una severa commissione giudicherà e proclamerà il vincitore.

Per informazioni sul sito nuragico potrete cliccare in questo link.

Il secondo evento è un interessante laboratorio creativo per i più piccoli . Sarà l’occasione per far divertire i bambini prima del nuovo impegno scolastico.
Il laboratorio di plastilina, è tenuto da una vera ed unica esperta nel suo genere : Monica Tronci.

Il laboratorio si terrà a Terralba (Or) Mercoledì 4 settembre 2013 dalle ore 16 alle ore 19

  • Un laboratorio per piccoli gruppi con temi predefiniti.4-5 anni Creiamo i serpenti
    5-6 anni Creiamo i pesci
    6-8 anni Creiamo gli elefanti
    8-10 anni Creiamo i gattiOgni lab ha la durata di 1 ora.
    L’orario dell’evento si riferisce ai vari lab che si susseguono nella serata
    Il costo di ogni lab è di 7 euro (comprensivo di materiale)

    Si può partecipare a più LAB consecutivi nella stessa sera, avendo un piccolo sconto
    L’orario definitivo dei lab si deciderà in base alle età dei partecipanti
    La prenotazione è obbligatoria

    Per info contattare Monica Twins Tronci

Tag:, , , , , , , , , , , , ,

Comments Nessun commento »

Volete realizzare con i vostri bambini un bel presepe in plastilina? Una maestra di questa semplice arte è sicuramente Monica Tronci che con la sua tecnica personale insegna a realizzarlo.

Lei organizza dei brevi corsi sia per scuole, enti e associazioni, che per  privati. I bambini, potranno così vivere un bel momento di aggregazione e di grande divertimento.

Monica inoltre è a disposizione per animare le feste di compleanno dei vostri bambini.

Di seguito vi segnalo un suo video .

Chi desidera può contattarla a questo indirizzo: monica.tronci@gmail.com – oppure telefonarle al Tel. 3477348644

http://laplastilinadimonicatronci.blogspot.con


YouTube Video


YouTube Video

 

Tag:, , , , ,

Comments Nessun commento »

L’arte non finisce mai di stupirci. Ha talmente tante sfumature che se incontra l’artista giusto prende ogni volta una piega diversa.

Alzi  la mano chi di voi non ha mai usato la plastilina. Credo nessuno.

La plastilina è una di quelle cose che sin dalla scuola materna ci hanno insegnato a plasmare. Una gioia poter maneggiare questa sorta di plastica colorata, assemblarla in forme sempre diverse. Ebbene, c’è chi della plastilina ne ha fatto un vero e proprio lavoro cominciando a creare delle piccole opere d’arte.

Nell’ultimo fine settimana di ottobre si è svolto a Mandas, in provincia di Cagliari, la 5° edizione del Festival del libro di viaggio, dedicato allo scrittore inglese David Herbert Lawrence, che di questo paese scrisse nel suo libro “Mare e Sardegna”.

Monica Tronci, artista della plastilina anche quest’anno, all’interno del festival, si è occupata dei laboratori per i bambini delle classi 3°, 4° e 5° elementare. L’argomento principe di tutto il festival è stato il viaggio e quindi pure lei ha ideato laboratori con lo stesso tema.

Con i bambini delle V elementare ha realizzato il laboratorio creativo sul treno proprio con la plastilina.

Ognuno dei bambini aveva un compito: preparare la plastilina per fare un lato del vagone o le finestrelle o le ruote o i binari con le traversine. Alla fine, da questo lavoro di squadra è scaturito questo bellissimo trenino.

Ma vi invito a fare un giro nel suo blog dove troverete tante altre cose interessanti.

La plastilina di Monica

 

 

Tag:, , , , , , ,

Comments Nessun commento »