Articolo taggato “pirri”

Sarà una serata davvero originale quella che proporrà Il Crogiolo  alla Fucina Teatro (presso il Centro Culturale La Vetreria in via Italia 63 a Pirri), in occasione della Festa della donna. Ci sarà il debutto di “EROINE DA MELODRAMMA”, una nuova produzione della storica compagnia teatrale cagliaritana, ideata e diretta da Rita Atzeri con la collaborazione musicale di Alessandra Atzori.

Sul palcoscenico il soprano Sara Mizzanu e le Musicamore’s Artist (il soprano Chiara Loi e il contralto Federica Moi) accompagnate al pianoforte da Francesco Adamo interpreteranno arie tratte da celebri opere liriche di Giacomo Puccini, Giuseppe Verdi, Gioachino Rossini e Jacques Offenbach dedicate, come il titolo ben dice, alle loro protagoniste femminili.
I vari brani, cantati e interpretati scenicamente, saranno introdotti e alternati dalla lettura di poesie e passi letterari a cura di Rita Atzeri.
Durante la serata il pubblico potrà degustare la cena (composta da un piatto unico accompagnato da un bicchiere di vino) e alla conclusione dello spettacolo, sarà coinvolto in un divertente gioco a sorpresa.

 

Biglietto unico compreso di cena € 15,00 
Per motivi organizzativi l’ingresso è solo su prenotazione: 
tel. 334 8821892 – email ilcrogiuolo@gmail.com

Tag:, , , , , , , , , , ,

Comments Nessun commento »

Ieri pomeriggio, presso la casa di riposo Vittorio Emanuele II di Terramaini a Cagliari, si è tenuto un altro concerto dedicato agli ospiti della casa. Questa volta sono stati i bambini delle scuole elementari a regalare un sorriso e un’ora di svago a coloro che passano le giornate in questa struttura. Il  coro era quello delle voci bianche dell’associazione Studium Canticum diretto da Stefania Pineider e accompagnati al pianoforte da Tobia Tuveri.  Il coro dei bambini è uno dei 5 cori che Stefania cura con passione e dedizione giorno dopo giorno. I cori sono suddivisi per età e sono attivissimi con progetti e attività di ogni tipo: nel sociale, nelle scuole, per la città, partecipando inoltre a rassegne e concorsi internazionali in Italia e all’estero. Col suo carisma, Stefania, riesce a trasmettere ai suoi coristi l’entusiasmo alla musica corale, insegnando  la disciplina e il rispetto verso gli altri, elemento essenziale di chi fa musica insieme. Costruire insieme con sacrificio e poter raggiungere un obiettivo è una grande soddisfazione , in particolar modo nel donare il proprio lavoro agli “ultimi”che ovviamente ripagano con copiosi applausi.

Era bello ieri vedere le generazioni a confronto! Spero una prossima volta di poter dare la possibilità ai giovanissimi di interagire con gli anziani facendosi raccontare qualche storia e raccontando a loro il percorso di vita e artistico, che stanno intraprendendo.

Il video-documento della serata.


YouTube Video

Tag:, , , , , , , ,

Comments Nessun commento »

Martedì 17 novembre, alla casa di Riposo Vittorio Emanuele II di Terramaini a Cagliari, si terrà un nuovo appuntamento della rassegna “Artisti a Terramaini”. A farla da padrona, questa volta sarà l’Operetta.

Protagonisti della serata saranno il soprano Cinzia Todde con il coro “Accademia” diretto da  Marina Pinna.

Ingresso libero aperto a tutti

Programma

 Aria della Rificolona da “L’acqua cheta”

Come è bello guidare i cavalli da “L’acqua cheta

O Cin-ci-la da ” Cin-ci-la “

L’aria della bambola da “Cin-ci-la

Luna tu da “il paese dei campanelli

Tace il labbro da ” La vedova allegra No,

Ninnolo mio d’or da ” Il paese dei campanelli

Tag:, , , , , , , , ,

Comments Nessun commento »

Il talento è un investimento compiuto dalla vita, per questo va dato indietro dopo averlo fatto fruttare.
L’arte va messa a servizio delle anime. L’amore va messo in circolo.

Stasera ho avuto l’onore e la fortuna di suonare in una casa di riposo con uno dei musicisti e degli uomini che stimo di più al mondo.
Ho il cuore gonfio di gratitudine verso quelle persone sedute intorno a me che hanno fatto molto più che ascoltare: hanno dato, hanno goduto, hanno ricordato le loro anime giovani dentro un corpo che invecchia. 
Io, stasera, ho imparato da questo. 
Ringrazio Alessandra di cuore, e auguro a chiunque di poter fare esperienza della stessa meraviglia che mi ha avvolto oggi. 
La meraviglia.. Solo quella ci può spingere avanti.”

Queste sono le parole, che Ilaria Vanacore, pianista di talento ha scritto ieri a caldo, nella sua pagina FB, dopo aver tenuto un concerto col violinista Gianmaria Melis, nella Casa di riposo comunale di Terramaini a Pirri-Cagliari.

Una serata molto diversa probabilmente, da quelle cui erano abituati i due artisti. Ieri sera non c’era lo smoking, non c’era abito da sera, non c’era un palco. C’erano loro: la pianista , il violinista, egli ospiti. Lui, Gianmaria,  è voluto uscire dall’involucro standard di primo violino per passare una serata diversa, dialogando con gli ospiti della casa di riposo come se fossero  amici di vecchia data che non incontrava da un po’ di tempo. Ha interagito con loro parlando di cibo e di calcio oltre che di musica naturalmente. Ha fatto conoscere il suo violino e il grande violinista Paganini raccontando un po’ della sua storia, per poi eseguirne un brano, e così per tutti gli altri autori e brani.

Fra i due musicisti c’era grande affiatamento  e lo si è visto ancora di più a fine serata quando  un’ospite della casa ha chiesto timidamente se fosse possibile ascoltare l’Ave Maria di Shubert. E’ stato un momento toccante. I due artisti non avevano spartito appresso ma è bastata un’occhiata per accontentare la signora che ha avuto il piacere, di sentire ancora quella musica, eseguita accanto a lei dal musicista commosso come tutti noi che eravamo lì.

 


YouTube Video

Tag:, , , , , , , , ,

Comments 1 Commento »

Il 21 giugno il Comune di Cagliari le ha dedicato l’Arena del Parco della musica scoprendo una targa a suo nome. Lei Giusy Devinu, soprano cagliaritano morta prematuramente nel pieno della sua carriera internazionale, sarà ricordata domani attraverso una danza. I maestri Roberto Magnabosco e  Benedetta Bucceri, titolari della scuola di danza Arabesque di Cagliari, hanno creato una coreografia sulla voce di Giusy ,in una di quelle opere che la resero celebre (dopo la Traviata): Lucia di Lammermoor. 

Con Roberto Magnabosco danzeranno anche Giorgia Damasco,  Marco Maxia Saiu, Nicola Serra, Federica Farci, Barbara Collu e Carmen Cadoni

Questo spettacolo era già stato rappresentato in occasione  della Festa della Musica del 2012, nel Parco della Musica antistante il Teatro Comunale, e aveva visto protagonisti all’epoca, oltre a Roberto Magnabosco anche Assunta Pittaluga, Claudia Tronci e Gabriele Vaccargiu.

Domani 13 ottobre, alle ore 17, la nuova rappresentazione che è stata rivisitata e corretta, sarà davanti ad un pubblico speciale: gli ospiti della casa di riposo “ Vittorio Emanuele II”  a Terramaini- Cagliari.

Lo spettacolo  rientra nella rassegna “Artisti a Terramaini” iniziata questa estate, e che si prolungherà finchè ci saranno artisti che vorranno donare mezz’ora del loro tempo agli ospiti della casa di riposo.

L’ingresso è libero ed è aperto a tutti.

nelle foto alcuni momenti delle prove

Intanto vi anticipo che il prossimo appuntamento sarà il 26 ottobre sempre alle 17, con un grande violinista, Gianmaria Melis accompagnato dalla pianista Ilaria Vanacore.

Tag:, , , , , , , , , , ,

Comments Nessun commento »

L’estate è gioia e riposo, ma non per tutti purtroppo. Sono molte le categorie di persone che in questo periodo soffrono la solitudine,  e fra questi sicuramente gli anziani o come mi piace chiamarli i “diversamente giovani“.

Quando su facebook ho letto che si cercavano artisti per regalare delle serate ai diversamente giovani della struttura comunale di “Terramaini” a Cagliari, non ci ho pensato  due volte. Mi sono subito messa alla ricerca di amici che potessero regalare un’oretta della propria arte a queste persone. Spezzare un po’ la monotonia di giornate tutte uguali, è un grande regalo.

Sono riuscita così a mettere insieme un gruppo di giovani cantanti sardi che apriranno questa stagione culturale,   sperando che sia il primo di numerosi appuntamenti .

Mi piacerebbe poter proporre agli ospiti della struttura serate diverse  anche con attori, comici, prestigiatori, ballerini , poeti, cori  di adulti e di bambini, perchè i bambini sono una grande gioia per gli anziani . Chi volesse dare il proprio contributo artistico può farlo iscrivendosi al gruppo Facebook “Artisti a Terramaini” o inviando una mail a ottottobre@tiscali.it  .

Le serate sono gratuite aperte a tutti amici e parenti.

 

Tag:, , , , , , , ,

Comments Nessun commento »

Ho conosciuto Renato e Lucia negli anni 70. Evamo giovanissimi tutti accomunati da una grande passione  per l’arte e la musica.

Renato e Lucia giovani fidanzati , avevano in particolare la passione per il teatro. Una passione che col tempo è andata consolidandosi soprattutto quando sono cominciate le esperienze concrete con la  frequentazione di corsi e laboratori specifici. Sono sposati da 31 anni .

Lui, negli anni ’70, recita in “Quelli dalle labbra bianche“, di F.Masala, con la nascente Cooperativa Teatro di Sardegna.

Lei, negli anni ’90, inizia ad occuparsi di Teatro Educazione e porta avanti diversi laboratori teatrali con i suoi alunni che, nel 2007, ricevono Il Sipario d’Argento alla Rassegna Nazionale del Teatro della Scuola a Serra San Quirico, nelle Marche. Per parecchi anni sono allievi del laboratorio teatrale della Compagnia Cajka, di Francesco Origo.

Nel 2005, dopo un corso con Valerio Binasco, iniziano a scrivere a quattro mani. Da questa esperienza nasce il loro primo spettacolo, ispirato ad una storia vera: una storia d’amore che sa di antico ma che è capace di slegarsi dai vecchi codici della balentia per aprirsi a risvolti impensati.

Il sogno nel cassetto diventa realtà perchè lo spettacolo andrà finalmente  in scena. DA NON PERDERE!!

IL VINO PIU’ BUONO

sabato 13 dicembre alle 20.30 al Teatro Vetreria di Pirri (CA)

 

Tag:, , , , , , , , , , ,

Comments Nessun commento »

Foto: Øscena Festival! OGGI 12 OTTOBRE, CI SDOPPIAMO, SAREMO MIGRANTI, INIZIAMO IN VETRERIA, E SEGUIAMO LA SERATA OFFRENDOVI L' APERITIVO PRE SPETTACOLO AL TEATRO MASSIMO PRIMA DI LASCIARVI TRASCINARE E COINVOLGERE DA AIATAUMASTICA CON "IL NULLA - THE VOID".<br />
VI ASPETTIAMO!  </p>
<p>ECCO IL PROGRAMMA.</p>
<p>ore 19,00<br />
Teatro La Vetreria<br />
Nudoecrudo Teatro: L'isola, una storia di immigrazione</p>
<p>ore 20,30<br />
Sala Polifunzionale- T. Massimo<br />
aperitivo pre-spettacolo</p>
<p>ore 21,15<br />
Minimax- Teatro Massimo<br />
Aia Taumastica: Il Nulla. The void

Bellissima iniziativa del Teatro Stabile della Sardegna

 OGGI 12 OTTOBRE, il teatro si sdoppia. Si inizia dallaVETRERIA, a Pirri proseguendo con un aperitivo al Teatro Massimo pronti per lo spettacolo teatrale  di  AIA TAUMASTICA CON “IL NULLA – THE VOID“.
VI ASPETTIAMO!

ECCO IL PROGRAMMA.

ore 19,00
Teatro La Vetreria
Nudoecrudo Teatro: L’isola, una storia di immigrazione

ore 20,30
Sala Polifunzionale- T. Massimo
aperitivo pre-spettacolo

ore 21,15
Minimax- Teatro Massimo
Aia Taumastica: Il Nulla. The void

Tag:, , , , , , , ,

Comments Nessun commento »

saggio danza magnaboscoFinalmente uno spettacolo-saggio di danza dove le bambine oltre a danzare si divertono! rob

Ho avuto per anni terrore di questi momenti di spettacolo. La mia figlia maggiore ha danzato fin da piccolissima e i saggi di fine anno erano veri incubi, prove stressanti che in prossimità dell’evento duravano giornate intere piene di preoccupazioni per forcelline e ciuffi fuori posto, calze, tutù, merende, scarpette, trucco, ecc. ecc. che dovevano essere perfetti altrimenti l’insegnante sgridava mamma e figlia finendo spesso in un pianto dirotto.
Ieri sera ho assistito ad uno spettacolo bello, rilassante, divertente e allo stesso tempo istruttivo per queste piccole danzatrici che si stanno affacciando nel mondo della danza.

Il bellerino-coreografo Roberto Magnabosco ha strutturato la serata in un clima  di serenità,  ha dialogato col pubblico coinvolgendolo e facendo si che fosse parte determinante dello spettacolo stesso.

In apertura Roberto ha voluto dedicare lo spettacolo alla grande artista cagliaritana, il soprano Giusy Devinu ed ha voluto sottolineare l’idea di poter dare il nome di questa nostra artista al Parco della Musica. Mi ha poi invitato sul palco affinchè dessi la mia testimonianza  per ricordarla quale compagna di studi e artista raffinata.

Insieme per Giusy affinche il Parco possa portare il suo nome. (su facebook Un parco per Giusy)


Ha poi ripreso introducendo il corso di danza propedeutica in maniera simpatica ed originale: le piccole danzatrici hanno raccontato alcuni episodi della vita di Mozart danzando poi
sulla sua musica.  Fin da piccoli e nella maniera più semplice le bambine hanno imparato a conoscere il musicista e la musica sulla quale hanno mosso i primi passi di danza e questo è sicuro che non lo dimenticheranno. Fare cultura sin dai primi anni è cosa grande!
Le ha poi invitate a superare la timidezza presentandosi col proprio nome, qualcuna ha recitato una poesia ma c’è anche chi ha cantato. Mi ha colpito la piccola Aurora che ha intonato benissimo un canto tradizionale sardo.

Roberto è riuscito così ad unire le tre arti: danza, poesia e canto.
Canto che poi è stato ripreso dal tenore Daniele Putzolu, che in qualità di ospite ha proposto la popolare canzone “Voglio vivere così”.
Madrina della serata è stata la ballerina Claudia Tronci che abbiamo avuto modo di conoscere  come presentatrice raffinata della trasmissione di Videolina “Di che danza 6?”. Ha raccontato dell’impegno e della soddisfazione per la fortunata trasmissione e poi degli anni di studio nella scuola di danza della mitica Assunta Pittaluga e della mancata possibilità di poter danzare proprio con Roberto Magnabosco che già all’epoca ammirava come ballerino affermato e protagonista di tanti spettacoli in TV anche con la grande Raffaella Carrà.
Claudia ha poi raccontato della passione della sua famiglia per la storia sarda e per la danza  medioevale, legate al  periodo di Eleonora D’Arborea. Una  passione che impegna tutta la famiglia alla realizzazione di centinaia di costumi dell’epoca e all’organizzazione di spettacoli di quel periodo storico sardo.   Mi riprometto di approfondire questo argomento in un prossimo post.
Ho dovuto abbandonare lo spettacolo a malincuore, al termine della prima parte a causa di impegni personali, ma sono uscita contenta e soddisfatta per una serata all’insegna dell’arte e della cultura nel senso più alto del termine .
La serata era organizzata dalla scuola ARABESQUE di Betty Bucceri e Roberto Magnabosco e prevedeva un gemmellaggio artistico fra la scuola Tower Gim Club di Torre degli Ulivi (Capoterra) e Budokan di Cagliari.

Ecco in questo video alcuni momenti della serata.


YouTube Video


Tag:, , , , , , , , , , ,

Comments Nessun commento »

Durante un pranzo familiare, qualche giorno fa, cercavo di spiegare a mia figlia undicenne dove si trovava il negozio della pasta fresca che stavamo gustando.

(continua…)

Tag:, , , , ,

Comments 5 Commenti »