Articolo taggato “pianoforte”

Lo Spuntino Musicale è il titolo di una serie di serate nate per caso a casa degli amici musicisti Barbara e Riccardo. Ieri sera ho avuto l’onore di prendervi parte anche io con la mia famiglia.

Lo spuntino musicale comprende oltre che la consumazione offerta dai padroni di casa, anche la consumazione musicale eseguita però da tutti gli artisti  presenti. E’d'obbigo per chi partecipa, esibirsi  anche solo con una piccola performance musicale  sia essa leggera, lirica o classica.
Ieri sera ci siamo ritrovati fra “vecchi” compagni di conservatorio, e quindi oltre alla musica le chiacchierate  vertevano soprattutto sui ricordi nostalgici degli anni andati.
Davanti ad un albero di Natale magnificamente addobbato ed una tavola- buffet , ha aperto la serata il giovanissimo violoncellista Omar (11 anni ) eseguendo  un minuetto di Bach accompagnato al pianoforte dal padre Riccardo mentre  il fratellino Davide (8 anni)  ha eseguito una sonatina per pianoforte a quattro mani con la madre Barbara.
Mia figlia (13 anni)  invece  ha proposto prima  il suo Imagine di Lennon e poi un frammento d’aria da camera sempre accompagnata al pianoforte da Riccardo.
Per la sezione “senior” invece, vassoio cioccolatiniho risentito con molto piacere e nostalgia la sempre magnifica voce di Valeria, prima, in un’esecuzione da camera e poi in un commovente Vissi d’Arte .
Anche io ho dato il mio contributo a metà fra la musica e il cabaret in duo con Barbara  con una popolare canzone sudamericana: Quizas quizas,quizas. L’amico Gianluigi ricordava che questo brano appartiene alla colonna sonora di un film di Almodovar .
Con un po’ d’ insistenza anche mio marito, che nella vita fa ben altra cosa, è stato invitato  a cantare e lo ha fatto quadernocon la canzone Besame Mucho nel ricordo dei suoi anni passati in Sudamerica quando, per potersi specializzare nel diritto internazionale, si manteneva agli studi facendo il barista.
A chiusura della serata abbiamo gustato un ottimo dolce regalato  dall’amica Susanna il cui contenitore-vassoio, ricco di cioccolatini artigianali , era realizzato in pasta di gatteau che, per poterlo consumare, abbiamo dovuto frantumre a malincuore .
Barbara, col suo elegante quadernino, ha chiesto ad ogni presente di lasciare un pensiero scritto e firmato  in ricordo della bella serata .vassoio di gatteau
Il padrone di casa Riccardo infine, ha siglato questo Spuntino musicale con un bel brindisi e con l’augurio di poterci rivedere ancora con tanta altra musica e ricordi.

gatteau

Tag:, , , , , , ,

Comments 2 Commenti »

luna 2Questa mattina, al mio risveglio, sono stata attratta da una luce intensa che attraversava i vetri della mia finestra: era la luna in uno stato particolarmente luminoso che faceva capolino fra le nubi.Ho voluto fermare questo attimo di fascino  soprannaturale ed ho pensato a quanti artisti nell’osservare la luna sono stati ispirati per le loro composizioni. Fra i poeti impossibile non ricordare la poesia di G. Leopardi che vi propongo.

O graziosa luna, io mi rammento
Che, or volge l’anno, sovra questo colle
Io venia pien d’angoscia a rimirarti:
E tu pendevi allor su quella selva
Siccome or fai, che tutta la rischiari.luna 1
Ma nebuloso e tremulo dal pianto
Che mi sorgea sul ciglio, alle mie luci
Il tuo volto apparia, che travagliosa
Era mia vita: ed è, nè cangia stile
O mia diletta luna. E pur mi giova
La ricordanza, e il noverar l’etate
Del mio dolore. Oh come grato occorre
Nel tempo giovanil, quando ancor lungo
La speme e breve ha la memoria il corso
Il rimembrar delle passate cose,
Ancor che triste, e che l’affanno duri!

Fra i musicisti invece mi è rimasta nel cuore, fin dalla prima volta che l’ho sentita, la sonata di Beethoven “Al chiaro di Luna” che vi propongo con questo video .


YouTube Video

O graziosa luna, io mi rammento
Che, or volge l’anno, sovra questo colle
Io venia pien d’angoscia a rimirarti:
E tu pendevi allor su quella selva
Siccome or fai, che tutta la rischiari.
Ma nebuloso e tremulo dal pianto
Che mi sorgea sul ciglio, alle mie luci
Il tuo volto apparia, che travagliosa
Era mia vita: ed è, nè cangia stile
O mia diletta luna. E pur mi giova
La ricordanza, e il noverar l’etate
Del mio dolore. Oh come grato occorre
Nel tempo giovanil, quando ancor lungo
La speme e breve ha la memoria il corso
Il rimembrar delle passate cose,
Ancor che triste, e che l’affanno duri!

Tag:, , , ,

Comments 2 Commenti »

simona-colori-415x245Simona Collu, la vincitrice del 1° concorso di canto online bandito da questo blog Musicamore (proclamata dalla giuria tecnica per la sezione canto leggero), si racconta .

Sono nata a San Sperate (CA) 32 anni fa. La mia musica comincia per caso
Siamo 3 sorelle e mio padre, convinto che fosse piu’ dotata la seconda di noi, la inizia allo studio del pianoforte.
Io l’accompagnavo. Un bel giorno, mentre eseguiva il Rossomandi (libro di pianoforte più usato da generazioni di ragazzi) in maniera disastrosa, chiesi al maestro: “Posso provare io?” Lui rimase a bocca aperta perchè esegui gli studi sia a mani separate che unite, tutto correttamente. Studiavo di nascosto perche’ il pianoforte era di mia sorella!
Da allora lei lasciò  e invece continuai io: il Conservatorio di Cagliari fu il mio primo obbiettivo.
Mi iscrissi appunto in pianoforte passando direttamente al secondo anno con la conferma facendo un ottimo esame a memoria.
Quando finii la commissione mi domandò chi fosse  la mia insegnante ed io risposi che era: la Giangrandi .
“La tua insegnante deve essere molto orgogliosa di te!”
Tutti gli anni ho goduto di borse di studio scolastiche.
A diciotto anni ho aperto la mia prima agenzia di spettacoli con il supporto di mio padre.
Ho lavorato come gruppo spalla con vari artisti dell’ isola Benito Urgu, S’Oleandru, Gennaro Longobardi.
Allora avevamo  due impianti audio e luci che portavamo in giro per tutta la Sardegna.
Un anno preparai tutti i partecipanti del festival Sanlurese.
In seguito misi a disposizione i miei impianti per moltissime associazioni benefiche nella sala convegni dell’ospedale BROTZU .
Al quinto anno dei miei studi musicali, decisi di espandere il mio bagaglio musicale iscrivendomi anche in canto lirico  classificandomi al terzo posto nelle graduatori di ammissione.
La mia insegnante Rosi Orani era entusiasta del mio risultato.
Due anni dopo per motivi familiari, mia madre chiude la sua attivita’ e non potendo sostenere i miei studi decido di concludere.
Cambio citta’,  lavoro: commessa e poi direttrice di una delle gioiellerie del centro storico di Trento.
Mi sposo e vado a vivere  in un condominio molto piccolo col terrore che i vicini si potessero lamentare della mia musica
Invece tutti vogliono ascoltarmi ed è perciò che mi vien voglia di fare pianobar nei piccoli locali dell’interland di Trento .
La nostalgia prevale, mi manca troppo la mia Sardegna. Prendo coraggio e decido di ritornare. Concludo i lavori di una casa nel mio paese natio vicino a Cagliari( Villasor), ed eccomi di nuovo nella mia terra solare.targa-premio-musicamoreSimo
La mia famiglia aumenta con un meraviglioso bambino ma, la musica non l’ho dimenticata. Ho ricominciato,  per gioco, da un CONCORSO di canto ONLINE organizzato dal blog di una mia conterranea.
Cagliari mi rende con gioia cio che in fondo ha sempre fatto parte di un mio sogno.


YouTube Video

Tag:, , , , , , , , , , ,

Comments 2 Commenti »

Si è appena concluso il 1° concorso di canto online indetto da questo blog ma continuano ad arrivare video, votazioni (qualcuno che non ha seguito bene il concorso) polemiche e interesse sulla vita professionale dei partecipanti.

Per quanto concerne i video, si possono continuare ad inviare se questi risultino interessanti. Nel caso, continuerò a pubblicarli nella colonna di destra per poter dare un po’ di visibilità a qualche giovane talento.

Le votazioni sono chiuse fino alla prossima edizione del concorso.

Le polemiche si sa, sono inevitabili. Purtroppo non si può accontentare tutti e questo è dato anche dal fatto che i candidati prescelti (i finalisti presenti nella graduatoria che potrete visionare sotto la testata) erano tutti di ottimo livello. Non è stato facile stilare una graduatoria ,ma si doveva pur definire un vincitore!

Per quanto riguarda il gossip, in tanti hanno chiesto informazioni sui candidati. Informazioni comunque legate alla professione: e cioè quando hanno cominciato a cantare, cosa è stato determinate per loro, gli studi e come è avvenuto il debutto.

taniaOggi pubblico qui di seguito il curriculum della prima vincitrice nominata dalla giuria popolare e cioè il soprano Tania Buccini.

Nata nel 1982, si accosta alla musica all’età di sette anni con lo studio del pianoforte, per poi intraprendere, a
quindici, lo studio del canto. Si diploma brillantemente giovanissima nel 2004 presso il Conservatorio “G. B.
Pergolesi” di Fermo, sotto la guida del Soprano Carla Albieri.

Da allora, ha intrapreso un’intensa attività concertistica che l’ha portata ad esibirsi in importanti teatri, quali il Teatro Vittoria di Ortona, il Teatro
“Fenaroli” di Lanciano, il Teatro “Curci” di Barletta, il Teatro “G. D’Annunzio” di Pescara, il Teatro
Comunale de L’Aquila.

E’ risultata vincitrice di concorsi internazionali a Vasto (terzo premio), Ortona
(primo premio), Barletta (secondo premio, primo non assegnato), Giulianova (primo premio), Caramanico (primo premio), Rome Festival (Menzione d’onore), nonché ha seguito e segue ancora corsi di perfezionamento di canto lirico con Sergio Bertocchi, Nazareno Antinori, Claudio Desderi, Bruno Pelagatti, Enzo Dara e Bruno Praticò, e di direzione e repertorio corale con Aldo Cicconofri.

Ha cantato nella Misa Tango composta e diretta da Luis Bacalov (premio Oscar per le musiche de “Il postino”) e nella prima esecuzione assoluta di composizioni quali il “Canticum belli et pacis”sempre di Bacalov, nel “Laudate Dominum” di Luca D’Alonzo, rivestendo i panni del Soprano Solista, e nella prima esecuzione nazionale dello “Stabat Mater” di Knut Nysted nel marzo 2008.

Non ancora diplomata, ha prestato la sua voce al Corifeo Solista nelle rappresentazioni teatrali di importanti tragedie greche quali “Antigone” nel 1998 e “Le
Baccanti” nel 1999 e, sempre nello stesso anno, è stata il Soprano solista nella rappresentazione teatrale “Noi, Celestino”, andata in scena al Teatro Comunale de L’Aquila.

Ha cantato diretta da Maestri quali Nicola Russo, Luis Bacalov, Pasquale Veleno, Silvano Frontalini, Carol Nies e Roland Boer. E’ stata artista
del coro e solista del “Collegium Musicum Giovanna de Lestonnac” dal 2006 al 2008.

Attualmente collabora con il Coro dell’Accademia Musicale Pescarese, diretto da Pasquale Veleno, con il quale, nel dicembre 2008,
ha effettuato una tournee in Svizzera e Germania.

Apprezzata è stata la sua esecuzione come solista del Gloria di Vivaldi, nonché è stata il Soprano Solista nello STABAT MATER di Pergolesi nell’aprile 2009 nei
concerti che hanno ufficialmente aperto le celebrazioni per l’anno pergolesiano.

Nel luglio 2008, in occasione dell’VIII Festival dell’Intermezzo e dell’Opera Buffa, ha debuttato come Colombina nell’intermezzo comico “ARLECCHINATA” di Salieri, con notevole successo di pubblico e
critica. Nell’agosto 2009 ha debuttato, con successo, il ruolo di Adina ne “L’ELISIR D’AMORE” in occasione del IX Festival dell’Intermezzo e dell’Opera Buffa, all’Anfiteatro Brecht di Nereto (TE), e nel novembre successivo nel Teatro “Pagani” di Monterubbiano (Fermo).

Ha ricoperto i ruoli di Annina e Flora ne LA TRAVIATA di Giuseppe Verdi al Teatro “Reims” di Firenze con la Compagnia Lirica “Mondo
d’Arte”. E’ stata il Soprano Solista nello “STABAT MATER 2010″ scritto dai compositori del Conservatorio di Fermo in occasione del III Centenario della nascita di Pergolesi, eseguito in prima mondiale assoluta a Fermo, il 19 marzo 2010.

Di recente, ha debuttato a Roma, in occasione del Rome Festival, i ruoli di Musetta (LA BOHÈME) e Papagena (IL FLAUTO MAGICO), ottenendo un notevole successo. In occasione della prima edizione dell’Offida Opera Festival ha debuttato il ruolo di Serpina ne LA SERVA PADRONA di Pergolesi. Canta abitualmente in italiano, latino, inglese, francese, spagnolo e tedesco.

Di formazione culturale umanistica, si è laureata in Storia nel 2004, ed in Civiltà e Società del Mediterraneo nel 2007, entrambe le volte con il massimo dei voti e la lode.Dal 2004 al 2008 è stata docente di Canto presso l’Accademia “Ars Musica” di Guardiagrele (Ch), ed ha svolto la stessa attività di docenza nell’anno 2007- 2008 presso l’Accademia “Harmony” di Spoltore (Pe).

Prosegue il perfezionamento vocale con il Maestro Bruno Pelagatti presso “l’Accademia del Bel Canto” di Pescara.

Si è abilitata all’insegnamento per le classi di Concorso A031-A032 presso il Conservatorio di Fermo con il massimo dei voti e la lode, e attualmente è docente di Educazione Musicale presso la Scuola Media di Castelli (Te).

Tag:, , , , , , , , , , ,

Comments Nessun commento »

cantiHo apprezzato l’idea di una mia allieva in procinto di maturità classica, di voler svolgere la sua tesina sull’argomento “voce“.
Lei studia canto da meno di un anno ma è già in grado di eseguire una romanza semplice da camera.
A quel punto le è venuta l’dea di completare la tesina con la sua esibizione vocale accompagnata al pianoforte dalla sorella.
Una bellissima idea che piacerà sicuramente ai professori della commissione d’esame.
Per quanti non conoscono o non si ricordano quale sia il sistema di interrogazione per la maturità classica, do’ qualche indicazione.
Ogni allievo propone un argomento a piacere che però deve avere attinenza con tutte le materie d’esame dall’italiano alla matematica e via discorrendo.
Es: per l’Italiano si può parlare dei testi di alcuni brani cantati, per la storia del periodo in cui sono stati scritti, per la matematica si può far riferimento a leggi fisiche ecc.
Un argomento interessante che sicuramente esce dai soliti schemi d’esame .
Anni fa anche mia figlia maggiore preparò la tesina sulla voce, ma lei non studiava canto e il suo argomento era riferito soprattutto alla voce in tutte le sue forme: recitata, cantata, declamata ecc. e naturalmente senza nessuna esibizione vocale.
La commissione fu molto interessata all’argomento premiandola con un bellissimo voto finale.

Tag:, , , , , , ,

Comments 1 Commento »

Debutta l’orchestra sinfonica di YouTube Carneige Hall di New York l’orchestra sinfonica creata da Google.

(continua…)

Tag:, , , , , , ,

Comments 1 Commento »

L’Orchestra del Teatro Lirico e il pianista Alexander Lonquich, diretti da Juraj Valčuha, questa sera saranno a Cagliari al Teatro Lirico con un programma godibilissimo per la Stagione concertistica 2008-2009  alle ore 19

 Il programma musicale prevede: Oberon: ouverture di Carl Maria von Weber; Concerto n. 1 in mi minore per pianoforte e orchestra di Fryderyk Chopin; Sinfonia n. 1 in sol minore op. 13 di Pëtr Il’ič Čajkovskij
 
La Stagione concertistica 2008-2009 si avvale del contributo della
Fondazione Banco di Sardegna ed è realizzata in collaborazione con l’Azienda e Vigneto Feudi della Medusa.

 

Tag:, , , , ,

Comments Nessun commento »

 

(continua…)

Tag:, , , , , ,

Comments 2 Commenti »

Che bella sensazione sentire i tasti del pianoforte che emettono suoni celestiali di musiche infantili e semplici!

(continua…)

Tag:, , , ,

Comments 3 Commenti »