Articolo taggato “pianista”

 

STEFANO MHANNA & GRANDE ORCHESTRA NOVI TONI COMITES IN VIVALDI, MOZART, BEETHOVEN, PAGANINI

AUDITORIUM EUROPA, BV Oly Hotel

, via Santuario Regina degli Apostoli, 36, Roma. (parcheggio interno, fermata metro San Paolo)

  Roma il 04 marzo 2018 alle ore 17.30.

Per prenotazioni e informazioni chiamare al 3284139258 (posti numerati) o lasciare un recapito telefonico per ricevere via SMS promemoria anche a ridosso dell’evento.   mhanna@libero.it

In programma:

A. Marcello: Adagio dal Concerto in re minore, SF 935 – Op.1 
A. Vivaldi: Violin Concerto in G Major RV310
W. A. Mozart: “Rondò” dalla Serenata in D major, K. 250 “Haffner”
L. Van Beethoven: Concerto op. 61
N. Paganini: Carnevale di Venezia

Chi è STEFANO MHANNA?  

Nato a Roma l’11 luglio 1995.

FORMAZIONE:
-Diploma in violino, 2007, Conservatorio Santa Cecilia di Roma
-Diploma in viola, 2012, Conservatorio Luca Marenzio di Brescia
-Diploma in pianoforte, 2012, Istituto G. Braga di Teramo
-Diploma in organo e composizione organistica, 2012, Conservatorio Santa Cecilia di Roma
-Tirocinio didattico biennale in violino
-Tirocinio didattico triennale in organo e composizione organistica
PREMI E RICONOSCIMENTI (principali):
-Riconoscimento da Uto Ughi “Questo bambino, devo dire, già dalle prime battute mi ha sbalordito, un talento assolutamente fenomenale, un ragazzino che è nato veramente per suonare, un talento unico” (Telegiornale Rai1, 7/12/2004).
-Premio SIAE (Società Italiana Autori ed Editori)
-Premio Rotary per la sezione archi
-Premio di Via Vittoria di Roma
-Ministero degli Affari Esteri
-5 concorsi nazionali e 2 internazionali
-Menzione speciale dalla Società Umanitaria di Milano
-Premio Nuove Carriere CIDIM (Comitato Nazionale Italiano Musica)
-Premio Pressenda
-Riconoscimento AIARP (Associazione Italiana Accordatori Riparatori Pianoforti)
-Riconoscimento dal Comune di Sorrento
-Riconoscimento dal Governatorato dello Stato Città del Vaticano
-Comune di Roma (“per aver contribuito con il suo lavoro a rendere grande il nome di Roma nel mondo”)
-Socio Onorario Accademia G.G. Belli
STAMPA:
TELEVISIONE: Uno Mattina (Giurato), Fatti Vostri (Magalli), In Famiglia (Timperi e altri), Tappeto Volante (Rispoli), Maurizio Costanzo Show (Costanzo), Ieri oggi e domani (Baudo), Community (Rinaldi), TV7, telegiornali vari (tg1, tg2, tg3 e altri).
STAMPA SPECIALISTICA E ISTITUZIONALE: Viva Verdi (SIAE), Suonare News, Presidenza del Consiglio dei Ministri “Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale”
RIVISTE E QUOTIDIANI: Chi, Oggi, Gente, Messaggero, Repubblica, Gazzetta del Mezzogiorno e tanti altri.
ATTIVITÀ CONCERTISTICA (in generale):
In possesso di oltre duecento titoli artistici.
CITTÀ:
Alba (CN), Ancona, Aquileia, Bari (2006, 2008), Bordighera(2011, 2013, 2014, 2015), Brescia (2013, 2014), Bologna (aprile 2010, ottobre 2010), Brindisi, Busseto, Campobass, Catania, Cavalese, Civitavecchia, Conegliano, Cuorgnè (TO), Galatina (LE), Ischia, Isolabona (2015, 2016), Lago del Pertusillo (PZ), Messina, Milano (2009, 2011, 2012, 2013, 2014, 2015, 2016), Modena (2014, 2015), Monopoli, Napoli, Pescara, Ravello (2008, 2012), Ravenna, Reggio nell’Emilia (2011, gennaio 2013, maggio 2013), Rivarolo Canavese (TO), Roma (costantemente dal 2002 ad oggi), Salerno, Salò, Sarzana, Sorrento, Spoleto, Sulmona (2009), Stato Città del Vaticano, Tarquinia (2011, 2012), Tirana (Albania), Treia (MC), Tremosine, Trento, Trieste, Torino, Varese.
TEATRI E LUOGHI OSPITANTI (I PRINCIPALI):
ALBA (CN): Teatro Sociale – BARI: Teatro Piccinni – BRINDISI: Castello Svevo – ROMA: Gran Teatro di Tor di Quinto, Auditorium Parco della Musica, Sala Accademica Conservatorio Santa Cecilia, Teatro Argentina, Basilica di Santa Maria Sopra Minerva, Museo Napoleonico, Basilica di Santa Maria in Aracoeli, Teatro Viganò, Basilica Sacro Cuore di Gesù, Basilica S. Agostino in Campo Marzio, Basilica S. Eustachio in Campo Marzio, Basilica Don Bosco, Chiesa di S. Bernardo di Chiaravalle, Casa d’Aste Babuino – STATO CITTÀ DEL VATICANO: Cappella del Governatorato, Pontificia Parrocchia Sant’Anna in Vaticano – MODENA: Duomo – MILANO: S. Carlo al Corso, Basilica S. Agostino, Villa Clerici, Basilica Prepositurale SS. MM. Nereo e Achilleo – REGGIO NELL’EMILIA: Società del Casinò – SPOLETO: Teatro Nuovo Gian Carlo Menotti – TORINO: Teatro Regio TRENTO: Sala della Filarmonica
ALCUNI ENTI SCRITTURANTI: Camerata Musicale Barese, Camerata Sulmonese, CIDIM, Società del Teatro e della Musica, L. Barbara di Pescara, Amici della Musica di Campobasso, Amici della Musica di Monopoli, Accademia Filarmonica di Messina, Conservatorio Santa Cecilia di Roma, Cappella Musicale del Duomo di Modena, Governatorato Stato Città del Vaticano, Festival Internazionale Violinistico di Salò, Anno Menottiano di Spoleto, Fondazione Varrone di Rieti, Fondazione CaRiCiv, Associazione Italia-Austria, Associazione Lombardia-Russia, Soli Deo Gloria (Reggio nell’Emilia), Basilica di Aquileia, Istituto Italiano di Cultura a Tirana, I concerti del MAE (Ministero Affari Esteri)
COLLABORAZIONI CON ISTITUZIONI UNIVERSITARIE: La Sapienza (Psicologia, Polo Museale, Società Italiana di Diritto e Economia, Lettere), Claretianum Istituto di Teologia della Vita Consacrata, Pontificia Accademia Alfonsiana, Pontificia Università Antonianum
INCARICHI E PROGETTI PROPRI:
Organista titolare/onorario presso:
-Basilica Sacro Cuore di Gesù a Castro Pretorio (Roma)
-Basilica Sant’Eustachio in Campo Marzio (Roma)
-Direttore Stabile dell’Orchestra “Novi Toni Comites” nelle due formazioni giovanile e non (già ospite su Tv2000 e in stagioni musicali)


Stefano Mhanna, violinista, violista, pianista ed organista / violinist, violist, pianist and organist. tel. 3389610038 Roma, Italy. e-mail alternativa/ alternative mail: mhanna@libero.it
Tag:, , , , ,

Comments Nessun commento »

Te Deum Laudamus è il titolo della rassegna corale di musica sacra che si terrà Sabato 27 gennaio alle 18,30 presso la chiesa di San Nicolò a Guspini (CA)  .

Si esibiranno il coro polifonico di Terralba Res Nova ; la corale San Sebastiano di Albagiara; il coro polifonico Santu Pedru di Villamar e  il coro polifonico Lauda Sion di Uras .

Si esibiranno inoltre il tenore Alessandro Scanu col soprano Maria Grazia Piccardi accompagnati al pianoforte da Anna Maria Dessì.

L’evento è stato organizzato dall’Associazione Operettopera “Alessandra Rais ” di Guspini.

 

Tag:, , , , , , , , ,

Comments Nessun commento »

Domani domenica 14 gennaio dalle ore 18, nell’aula magna del Seminario Arcivescovile – Via Monsignor Cogoni 9, Cagliari, si terrà un concerto in ricordo del maestro Onofrio Figliola

Protagonista sarà il Quintetto Sardò, composto da Luca Soru primo violino, Mario Pani secondo violino, Martino Piroddi viola, Oscar Piastrelloni violoncello e Andrea Piras contrabbasso, che per l’occasione presenteranno  il   nuovo CD intitolato da Debussy a Piazzolla, dedicato interamente alla figura del Maestro Onofrio Figliola recentemente scomparso.

Onofrio fu insegnante di pianoforte al Conservatorio di musica di Cagliari, ricoprì l’incarico di Maestro del coro del Teatro Lirico di Cagliari e si dilettò come trascrittore di musica.

Il ricavato del biglietto di 10 euro, comprensivo del CD e dell’ingresso al concerto, verrà parzialmente devoluto al progetto “Musica e Lettura” ad opera del reparto pediatrico dell’ospedale microcitemico di Cagliari, promosso dalla Fondazione Giulini.  Presenterà l’evento il giornalista Fabio Marcello.

Sponsor della serata  la Fondazione Giulini e la SECAUTO. Si ringrazia la Cantina Sociale di Dolianova.

 

 

 

 

Tag:, , , , , , ,

Comments Nessun commento »

Il Quintetto Sardò presenta il suo nuovo CD intitolato da “Debussy a Piazzolla“, dedicato interamente alla figura del Maestro Onofrio Figliola recentemente scomparso.

Onofrio fu insegnante di pianoforte al Conservatorio di musica di Cagliari, ricoprì l’incarico di Maestro del coro del Teatro Lirico di Cagliari e si dilettò come trascrittore di musica.
Il ricavato del biglietto di Euro 10, comprensivo del cd e dell’ingresso al concerto, verrà parzialmente devoluto al progetto ” Musica e Lettura” ad opera del reparto pediatrico dell’ospedale microcitemico di Cagliari, promosso dalla Fondazione Giulini e sovvenzionato dall’azienda Secauto.

Presenterà l’evento il giornalista Fabio Marcello.

 

Domenica 14 gennaio 2018 dalle ore 18:00 alle ore 19:3

Aula magna del Seminario Arcivescovile – Via Monsignor Cogoni 9 – Cagliari

Tag:, , , , , , , ,

Comments Nessun commento »

 

(Leggi qui la prima parte)

Intanto giunge anche il contralto Federica Moi che insieme al tenore proseguono la prova dell’acustica continuando così ad attirare l’attenzione delle persone di passaggio. Interessante vedere le persone incuriosite da queste voci diverse per il  genere di canto sconosciuto ai molti.  Il tenore  è sempre identificato come Pavarotti. La voce di Francesco attira un gruppetto di ragazzini che ridacchiando  commentano l’evento fuori dal comune: “Ma ittà cesti una festa?”- “Boh!” risponde l’altro – “deu intendu unu Pavarotti cantendi” (Ma cosa c’è una festa? Io sento un Pavarotti che canta). Sorrido avvicinandomi e li invito al concerto della sera.

ORE 17

Arrivo alla metro con un po’ di anticipo per assicurarmi che tutto sia sistemato come previsto. La porta principale è bloccata affinchè non vi siano correnti e passaggi di persone verso i treni. Ottimista chiedo di lasciare invece aperta quella in fondo. Spero infatti che la saletta si riempia in modo tale da sfruttare anche lo spazio esterno vicino ai treni. Informo poi lil personale della biglietteria che sarà necessario utilizzare il loro spazio per una piccola scenetta legata ad un’aria del soprano Chiara Loi. L’impiegato, con molta gentilezza accondiscende.. Cominciano ad arrivare persone di ogni genere, in particolare una famigliola di zingari che forse spera di riempirsi le tasche in una serata più movimentata del solito ma stranamente si spaventa  davanti alla mia telecamera e  preferisce darsela a gambe.

I curiosi pian piano capiscono che se vogliono vedere qualche cosa comodamente è meglio occupare le poche panche del posto  . Alcuni domandano   se il concerto comincerà puntuale. Rassicuro che saremo puntualissimi.

Mi accorgo che la saletta è quasi piena e che forse l’ho pensata bene di far aprire anche le porte in fondo.

Come per incanto da lì a poco  tutto lo spazio circostante  è pieno di un pubblico variegato e non solo quello dei teatri per intenderci . Intravvedo da dietro un vetro, il viso di un giovane che mi osserva. Riconosco il ragazzo della mattina, quello che aveva voluto provare il pianoforte appena accordato, e con lui altri ragazzi che avevo invitato. Erano intimiditi forse arrivati troppo tardi per poter entrare o forse si sentivano fuori luogo per quell’evento così particolare.

In tanti hanno ammesso di aver letto la notizia sui social e quotidiani online e di essere stati attratti dalla novità e l’originalità del posto.

Chi riesce ad entrare sceglie anche di sedersi in terra. Una giornalista della Web TV  youtg.net con videocamera al seguito, ci domanda se può fare riprese in diretta, acconsento pur sapendo che poteva essere un’arma a doppio taglio come d’altronde il cantare a pochi metri dal pubblico. L’emozione dei giovanissimi artisti si sarebbe vista tutta,  cosa che non succede quando si sta sul palcoscenico a qualche decina di metri . ma il bello di questa situazione è comunque il calore che il pubblico trasmtte a chi si esibisce.

Apre la serata il pianista Francesco Adamo che ci delizia con un brano di Lszt per poi attaccare subito il simpaticissimo Fox della Luna esseguito da tutto il gruppoMusicamore’s Artist.

La serata prosegue con arie e duetti di Verdi, Bellini, Rossini ,Tosti, Offembach, Delibes, con la squillante voce del tenore Francesco Scalas, quella scura e brunita  del contralto Federica Moi e la voce pirotecnica e incisiva  del soprano Chiara Loi che ci ha divertito vocalmente e scenicamente  con acuti e sopracuti  nell’aria della bambola Bambola di Hoffman   .

Il concerto si è concluso con uno Spiritual intonato dal contralto Federica Moi accompagnata da  tutti gli altri , compreso il giovane baritono Roberto Dettori e la sottoscritta. Applausi affettuosi per tutti con richiesta di poter replicare il concerto in altra location.

I ragazzi hanno poi brindato per la bella riuscita della serata pur consapevoli che l’emozione in alcuni momenti ha giocato brutti scherzi.  L’artista studia principalmente per donare l’arte agli altri . Le lezioni in un’aula possono essere perfette ma se non si sperimenta davanti al pubblico non si potrà mai capire quali possano essere i punti in cui si presentano le difficoltà  da risolvere per poter poi riaffrontarlo con sicurezza .

Si ringrazia l’ARST per aver messo a disposizione gli spazi, e lo sponsor della scuola di canto Vi.U.Music Academy.


YouTube Video

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , ,

Comments 1 Commento »

Frate Sole 1918 sarà l’ultimo appuntamento della rassegna “Omaggio al XX Secolo” ideato da Stefania Pineider per Studium Canticum per”incontriamo la settima arte: il cinema!”

Nel 1918 Luigi Mancinelli scrive le musiche per il film Frate Sole, una delle prime pellicole dedicate a S. Francesco, con la regia di Ugo Falena e Mario Corsi

Oggi, Rossella Spinosa, pianista, compositrice, aggiunge un nuovo lavoro al suo carnet di oltre 80 partiture per il cinema muto: una rilettura del lavoro di Mancinelli per pianoforte violino e coro, che verrà eseguita in prima assoluta a Cagliari, stasera 3 dicembre, negli spazi della Ex-Manifattura Tabacchi, grazie alla preziosa collaborazione di Cinema Odissea

Al pianoforte Rossella Spinosa, al violino Giorgio Pertusi, il coro Studium Canticum, per la prima volta impegnati nella sonorizzazione dal vivo di una pellicola muta.

Ingresso 10 euro
Per informazioni e prenotazioni associazione@studiumcanticum.it oppure

tel. 3389403280

La partitura di Mancinelli, dice Rossella ”risente di forti suggestioni wagneriane, restando improntata a un incessante cromatismo, nella chiara volontà dell’autore stesso di lasciare spazio ad una complessità delle soluzioni ritmiche in abbinamento con un melodismo asciutto e spesso tortuoso, indicativo di una volontaria rinuncia al canto. Si potrebbe parlare di varianti neogotiche e neoclassiche, in cui Mancinelli sceglie prevalentemente un tipo di drammaturgia statica, con una disposizione paratattica e la riproposizione di motivi conduttori. Possiamo sicuramente assimilare il lavoro ad una sorta di poema sinfonico-corale, più che ad un commento musicale alla pellicola, nell’ottica – propria del Mancinelli – di far sì che il pensiero compositivo non possa lasciarsi influenzare in modo esageratamente pervasivo dalle immagini”

Tag:, , , , , , ,

Comments Nessun commento »

Dopo aver seguito il concerto del Coro Polifonico Collegium Karalitanum  alla casa di riposo di Terramaini (vedi link), mi sono recata all’Auditorium del Conservatorio per assistere ad un altro concerto, sempre a scopo sociale,  del pianista cieco  Ivan Dalia.

Questo concerto aveva lo scopo  di raccogliere fondi a favore dell’associazione  ABC (associazione bambini cerebrolesi) e in particolare   a sostegno dei ragazzi dell’Officina per la vita indipendente. Lo spazio dell’Officina è dedicato ai ragazzi con disabilità che hanno concluso il percorso scolastico e che vogliono portare avanti un loro progetto di vita.

Ivan Dalia è anche lui una persona con disabilità, è cieco, ma questo non ha impedito all’artista di realizzare il suo sogno : diventare pianista compositore.

Durante la serata di ieri Ivan Dalia ha raccontato,  seppur con grande autoironia, quali difficoltà abbia dovuto superare per poter diventare un musicista; inizialmente nell’Istituto dove è cresciuto  e di cui ha un pessimo ricordo e poi dal momento in cui è stato ammesso al Conservatorio per gli studi in composizione. Grazie però ad un insegnante che si è preso carico del suo problema, è riuscito a superarle brillantemente.

Ha poi eseguito un repertorio di sue composizioni, ed è stato bello ascoltarlo nella descrizione di ogni suo brano su come era nato e cosa lo avesse ispirato.

La sua musica è nello stile jazz anche se a mio avviso, è molto influenzata dai classici – moderni come Ravel e Debussy.

Fra i tanti brani sono rimasta affascinata da quello in cui l’artista utilizza il pianoforte in maniera alternativa e cioè pizzicando le corde come se stesse suonando un contrabasso. Anche di questo ne ha dato spiegazione ma preferisco che lo ascoltiate direttamente  attraverso  il video che ho realizzato e che troverete alla fine di questo articolo.

Ha aperto la serata il consigliere comunale Rita Polo  invitando sul palco il presidente regionale dell’ABC Luisanna Loddo, il  presidente nazionale Marco Espa, e ringraziando tutti coloro che hanno contribuito all’organizzazione della serata, in particolare gli sponsor  ENERGIT, UNICREDIT, SARDEX. Era presente inoltre l’assessora Marzia Cilloccu in rappresentanza del Sindaco di Cagliari e il giornalista Giacomo Serreli che ha accolto il pianista Ivan Dalia sul palco facendogli una breve intervista.

La sala era gremita e il pubblico ha sottolineato con copiosi applausi tutta la performance dell’artista.

Di seguito un mio video-documento della serata.


YouTube Video

Tag:, , , , , ,

Comments Nessun commento »

 Federica Moi, Francesco Scalas, Chiara Loi

Ci saranno anche i Musicamore’s Artists (Vi.U.Music Academy), nella serata dedicata alla raccolta fondi per la ricerca sul cancro. Il programma della serata, che  sarà ricco   di brani classici e moderni con intermezzi di poesia si terrà  ad ARBUS (CA)

Domenica 12 novembre alle 17,30

ARBUS presso l’oratorio di San Giovanni Bosco

Relazione introduttiva AIRC – ANNA – Prendersi Cura…l’Arte

CARUSO   Tenore Francesco Scalas

Prendersi cura del Creato – Don Ettore Orrù (Docente ISR Diocesano)

G. Allevi – Go with the flow

  Amazin Grace contralto Federica Moi

S. Tamaro – “Il grande albero”  Leggono Nicola Virdis e Serena Steri

J. Weiss –  What a wonderful World  tenore Francesco Scalas

“Dindim”- una storia vera -  Legge Benedetta Cancedda

A.Cesti – Intorno all’Idol mio – soprano Chiara Loi

Monte Atha tenore Alessandro Scanu

Angeli legge l’autrice

G. Rossini – La promessa  soprano Maria Grazia Piccardi

Go down Moses – spiritual  contralto Federica Moi

Sorriso – legge l’autrice

N. Piovani – Smile  soprano Chiara Loi

Prendersi Cura . . . vicino – Mons. Costantino Locche

    Lullaby

E.De Curtis – Non ti scordar di me  Tenore Alessandro Scanu

Iride Peis – “Luigia Murtas”(Voci di donna)

L. Battisti-  Emozioni   soprano Maria Grazia Piccardi

G. Rossini – Una volta c’era un re – contralto Federica Moi

F. Battiato – La cura – tenore Francesco Scalas

D. Bonhoeffer – Lettera ad un amico, 1943  – legge Alessandro Scanu

Ennio Morricone – L. Thompson – You are still you soprano Maria Grazia Piccardi

E. Kaiser – Voce del verbo “Primaverare legge Consuelo Cossu

P. Limiti – Mogol – E. Isola – La voce del silenzio – Maria Grazia Piccardi

M.P.Masala – Elogio della fragilità – legge Irene Peis

P. Anka – My Way – tenore Francesco Scalas

Saluto finale – Anna Maria Dessì (o Responsabile AIRC)

  1. Scalas – M.G.Piccardi – Have yourself a very merry Christmas
  2. accompagna gli artisti la
  3. Pianista Anna Maria DESSI
Tag:, , , , , , , , , , , , ,

Comments Nessun commento »

“Sono cieco, non definitemi non vedente”.  Ivan è un pianista e concertista eclettico, cieco dalla nascita.

E’ diventato una delle rivelazioni della musica jazz degli ultimi anni, con le sue composizioni jazz originali destrutturate, la sua ironia e un talento fuori dal comune.

Insieme ad ABC Sardegna , Ivan si esibirà in un concerto di raccolta fondi all’Auditorium del Conservatorio di Cagliari sabato 11 novembre alle 18,30, a sostegno dei ragazzi dell’Officina per la vita indipendente. Con la sua performance ci racconterà come la musica possa essere fonte di riscatto sociale, soprattutto per i più giovani.

Secondo me l’arte deve fare bene. E’ qualcosa che ti apre un mondo, che ti scuote! Ti dice ‘guarda che sta succedendo qualcosa’ e questo ti fa bene”.

Ma cosa è l’Officina per la vita indipendente?

Lo spazio dell’Officina è dedicato ai ragazzi con disabilità che hanno concluso il percorso scolastico e che vogliono portare avanti un loro progetto di vita.
Si propone la piena attuazione dei principi espressi nell’art.19 della Convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilità, già Legge Italiana n.8/2009.

Il gruppo è composto da ragazzi e da operatori/educatori che si incontrano assiduamente, con cadenza settimanale per svolgere diverse attivita? di confronto, discussione, progettazione, brainstorming, sperimentazione di indipendenza, e riflessione sulle attività stesse.

Altri ragazzi partecipano “a distanza” seguendo le attività e partecipando agli scambi comunicazione ne gruppo.

L’Officina favorisce l’ampliamento degli interessi, della socializzazione e dell’autodeterminazione dei singoli per garantire una efficace integrazione sociale, familiare e lavorativa.

  • Sostiene e rafforza le risorse creative.
  • Facilita l’espressione di sè.
  • Rafforza la fiducia in se stessi e nelle proprie capacità.
  • Favorisce la capacità di entrare in relazione con gli altri.
  • Facilita la condivisione delle esperienze e della socializzazione.
  • Offre uno spazio di riflessione e di elaborazione delle esperienze.

Per tutte le info e prenotazioni telefonare al 342 1575189 o via mail eventi@abcsardegna.org

Il pianista Ivan Dalia ha uno sponsor d’eccezione e vi invito a guardare il video sottostante


YouTube Video

Tag:, , , , , , ,

Comments Nessun commento »

Le associazioni culturali hanno uno scopo ben preciso che è quello di diffondere la cultura in maniera capillare. Generalmente abbracciano vari settori: musica, letteratura, arte,  teatro, ballo, cinema,canto corale ecc. I giovani trovano nelle associazioni  un ambiente sano dove passare il tempo libero con un interesse comune. Spesso poi è proprio nelle associazioni che emergono i talenti. Pensate al grande Luciano Pavarotti che ha iniziato a cantare nel coro dell’associazione culturale della sua città.

L’associazione culturale Vi.U.Music Academy, diretta da Elide Uchesu, la scuola di canto dove insegno,  è aperta a tutti senza limiti di età, perchè la cultura e la gioia del canto non hanno età. Quando individuiamo qualche talento, facciamo in modo che questo cresca pian piano esibendosi nei luoghi più adatti. L’esibizione è molto importante per un artista perchè  impara a capire che ciò che si esegue in classe non sempre è quello che vien fuori davanti ad un pubblico, l’emozione gioca brutti scherzi! E allora bisogna imparare a gestire  nel tempo con studio ed esperienza.

Con alcuni artisti di canto classico della nostra associazione abbiamo formato un gruppo che ha preso il nome di questo blog: Musicamore’s Artist. Il gruppo è aperto agli allievi dell’associazione che, appena pronti per il pubblico, si aggiungono per intraprendere il cammino verso il professionismo.  Per adesso i Musicamore’s Artist son quattro, tre cantanti lirici ed un pianista: il soprano Chiara Loi, il contralto Federica Moi, il tenore Francesco Scalas e il pianista Francesco Adamo. Insieme hanno già affrontato il pubblico per due volte: sabato scorso nella casa di riposo Vittorio Emanuele II di “Terramaini” dove tra gli ospiti della casa c’erano dei veri intenditori che hanno saputo apprezzare e dare saggi consigli ai giovani artisti , e ieri sera presso l’Associazione Musicale “Operettopera” di Guspini.

Rinofoto

Oltre ai Musicamore’sArtist ieri si sono esibiti anche il tenore Alessandro Scano presidente dell’associazione, il soprano Maria Grazia Piccardi, il mezzosoprano Marina Figus,  accompagnati al pianoforte da Annamaria Dessì. A fare da cornice alla serata  anche il coro “L’Accademia” diretto da Marina Pinna che ha eseguito un collage delle più belle pagine d’operetta.

La serata, oltre che far conoscere i giovani talenti,  aveva lo scopo di raccogliere nuovi iscritti per l’associazione “OPERETTOPERA” sita in via Togliatti a Guspini. In questa occasione è stato presentato amnche il libro autobiografico del tenore Alessandro Scano “Oltre un sogno”.

Chiunque volesse organizzare una serata con i Musicamore’s Artist  (Opera, operetta, canzoni d’epoca ecc) può contattarmi attraverso questa mail ottottobre@tiscali.it

Il video sottostante si riferisce alla serata nella casa di riposo di Terramaini


YouTube Video

 

 

Tag:, , , , , , , , , , , , , ,

Comments Nessun commento »

Il fine settimana cagliaritano è stato caratterizzato da tre avvenimenti musicali importanti, dove i protagonisti sono stati giovani artisti della musica lirica: il concerto di Pula; il concerto nella casa di riposo di Terramaini; la finale del Concorso di canto Giusy Devinu.

Dedicherò un post-cronaca ad ogni singolo avvenimento.

Venerdì scorso a Pula (CA), in occasione della rassegna Musica sotto le stelle, si sono esibiti due ragazzi con due belle voci provenienti da scuole di canto diverse : il soprano Alessandra Mei, del Conservatorio di Cagliari è in fase di perfezionamento con l’insegnante Elisabetta Scano; il tenore Francesco Scalas, appena ventenne, proviene invece dall’Accademia privata Vi.U.Music Academy, sotto la guida dell’insegnante Elide Uchesu. Li accompagnava al pianoforte il maestro Valerio Carta.

La serata ha visto il pienone di un pubblico esperto che ha mostrato di apprezzare i giovani artisti con ripetuti applausi e la richiesta di bis.

La serata era organizzata dall’Associazione Amici della Musica, con il contributo del Comune di Pula.

 

 

 


YouTube Video

Tag:, , , , , , , ,

Comments Nessun commento »

 

Poco tempo fa ho ritrovato un collega che avevo perso di vista da quasi un ventennio. Lui cantò al Teatro Lirico di Cagliari per un paio d’anni  poi decise di trasferirsi a Roma .

Si presentò alle audizioni  per tenore al Teatro dell’Opera superandole. Decise quindi di rimanere in pianta stabile fino alla pensione.

Tornato in Sardegna ha continuato la sua attività di cantante  e organizzatore di concerti per la sua associazione culturale  a sfondo benefico  e dove promuove anche  giovani artisti che vogliono sperimentarsi davanti ad un pubblico.

La storia di Alessandro Scanu è molto singolare. Cosa lo ha portato al mondo dell’Opera? Come mai nel pieno di  una carriera all’interno di una nota azienda  ha deciso di mollare tutto per il palcoscenico? Aveva mai cantato prima di allora?

Tutto questo ed altro,  Alessandro lo racconta in un libro (Casa editrice GIA) che presenterà a Roma Venerdì 29 settembre alle ore 19.  Nella stessa serata terrà un recital  di canzoni e romanze, accompagnato al pianoforte dal Maestro Antonio Pergolizzi .

L’evento  rientra nell’ambito della 36esima edizione de : ” L’Isola che c’è..La Sardegna incontra Roma…..

La rassegna si svolgerà nel rione Montesacro. Mercatino Conca d’Oro.

Tutti i sardi che si trovano a Roma, sono invitati.

Tutte le info e curriculum sul suo sito cliccando di seguito

 http://tenorealessandroscanu.blogspot.it/

 

Tag:, , , , , , , , ,

Comments Nessun commento »

Riprende la rassegna musicale “Note dal balcone” (organizzato dal Comune di Monserrato in collaborazione con la Pro Loco), con un nuovo concerto lirico i cui protagonisti saranno il tenore Marco Puggioni, il soprano Silvia Arnone accompagnati al pianoforte dal maestro Valerio Carta.  

Gli artisti si esibiranno da un balcone situato nella Via Zuddas 57 a Monserrato, venerdì 15 settembre alle ore 20, con un programma molto appettibile per gli amanti della musica lirica. Eccolo di seguito.

Soprano Silvia Arnone
Caro mio ben
 Il bacio
So anch’io la virtù magica
Sempre libera
Tenore Marco Puggioni
Furtiva lacrima
Torna a Surriento
Non t’amo più
A’ vucchella
Duetti:
Tornami a dir che m’ami dal don Pasquale
Musica proibita
Il Brindisi della Traviata

 

Tag:, , , , , , , ,

Comments Nessun commento »

Foto P.Tolu

“Made in Italy (la canzone italiana anni 1910-1950)”:

Antonio Ballista, Alessandro Lucchetti e l’Orchestra del Teatro Lirico, l’8-9 settembre, per la Stagione concertistica 2017

 

La Stagione concertistica 2017 del Teatro L irico di Cagliari, dopo la pausa estiva, prosegue, venerdì 8 settembre alle 20.30 (turno A) e sabato 9 settembre alle 19 (turno B), con il tredicesimo appuntamento: Antonio Ballista dirige l’Orchestra del Teatro Lirico di Cagliari e, in qualità di solista, il pianista Alessandro Lucchetti, che si esibiscono in un accattivante concerto-spettacolo, intitolato “Made in Italy: la canzone italiana anni 1910-1950”: “Ma l’amore no”, “Parlami d’amore Mariù”, “Come pioveva”, “Un’ora sola ti vorrei”, “Non ti fidar di un bacio a mezzanotte” e tantissimi altri inediti arrangiamenti di indimenticabili canzoni italiane, scelte fra quelle più celebri del prolifico quarantennio del secolo scorso.

La prima esecuzione di questo programma risale al 2002, nella stagione del Teatro alla Scala di Milano, e, successivamente, è stato portato, con grande successo, in tournée in Uruguay, Argentina e Brasile.

«Made in Italy rappresenta l’ultima tessera di un mosaico iniziato a metà degli anni ‘80, che mostra in primo piano le mie composizioni originali e contribuisce a delineare i contorni della più moderna corrente musicale: il cross over. L’idea di distillare il meglio di quarant’anni di canzoni, restituendo il profilo di un’epoca attraverso arrangiamenti per un ensemble classico (senza voce!), mi riempì di sgomento ed entusiasmo insieme: ennesima sfida raccolta nell’intento di mostrare come una bella musica (espressione di idee, sentimenti, immagini, atmosfere, di alto livello artigianale) possa vivere vite parallele, valicando le barriere fra i generi (classico, leggero, d’uso) che, per mero bisogno di etichette, presumevano di suddividere l’arte dei suoni in mondi chiusi. Un lungo e a tratti estenuante periodo di ascolti (la produzione è davvero sconfinata!) supportati, per mia fortuna, dall’ausilio spesso “canoro” di un esercito di prozie e loro conoscenti diede come esito la selezione dei trentatré brani che compongono il programma. Riuniti in fantasie monografiche (degli autori più rappresentativi: D’Anzi, Bixio e Mascheroni) o di genere (la canzone sentimentale o umoristica, oppure esotica), i motivi non solo si susseguono ma, a tratti, sembrano perdere il filo del discorso aggrovigliandosi, sovrapponendosi od evocando, attraverso più o meno insistiti ritorni, fantasmi di forme classiche, prosodie e retoriche, forse a loro (i motivi) non del tutto estranee… Sotto il profilo della strumentazione l’operazione è tanto chiara quanto refrattaria ad ogni classificazione. L’organico, se si esclude la batteria, è quello di una piccola orchestra da camera, classica; ma l’uso che ne viene fatto, pur non rinunciando a citazioni di orchestrazione classica, rimanda, di volta in volta, al sound dell’orchestra di musica leggera, della jazz band o dell’orchestrina da café chantant. La partitura, tuttavia, evita accuratamente strumenti come il sax o il trombone (troppo palesemente allusivi al genere), e preferisce evocarli sfruttando le capacità mimetiche proprie di singoli strumenti o di particolari accostamenti» (Alessandro Lucchetti).

Prezzi biglietti: platea € 35,00 (settore giallo), € 30,00 (settore rosso), € 25,00 (settore blu); I loggia € 30,00 (settore giallo), € 25,00 (settore rosso), € 20,00 (settore blu); II loggia € 10,00 (settore giallo), € 10,00 (settore rosso), € 10,00 (settore blu).

Tag:, , , , ,

Comments Nessun commento »


Nel Sulcis-Iglesiente questa estate, sono divampati diversi incendi dolosi, creando danni devastanti e riducendo in cenere ettari ed ettari di terreno. La popolazione, in ginocchio, si è rimboccata le maniche e di lì a breve si è unita in comitati che hanno creato diverse iniziative a sostegno delle vittime. Una di queste è il concerto che si è tenuto ieri sera a Gonnosfanadiga, uno dei centri che è stato particolarmente colpito.

Ieri sera, nella sede della banda del paese, la sala era gremita per ascoltare il tenore Alessandro Scano, il mezzosoprano Marina Figus, il soprano Maria Grazia Piccardi, il contralto Federica Moi e il tenore Francesco Scalas accompagnati al pianoforte dai maestri Anna Maria Dessì e Valerio Carta.  Arie , romanze e canzoni dalle più belle opere ed operette.

La serata è stata presentata  da Iride Pais che ha sottolineato l’importanza di quete iniziative.  Ha incoraggiato   i giovani artisti che si esibivano per la prima volta ,Federica Moi e Francesco Scalas, che con gli altri artisti hanno cantanto  davanti ad un pubblico esperto ed appassionato come quello di Gonnosfanadiga; pubblico che per tradizione segue con costanza le Stagioni Liriche e sinfoniche del Teatro lirico cagliaritano. A conclusione del concerto è intervenuto anche il sindaco  Fausto Orrù che ha  ringraziato  tutti coloro che hanno messo a disposizione il loro tempo e impegno ed in particolare  il tenore Alessandro Scanu, sensibile artista locale, che non ha perso tempo e nell’arco di un mese ha messo insieme diversi artisti realizzando così questo concerto di solidarietà.  La serata si è conclusa con un ricco buffet per tutti.

Per chi volesse contribuire alla raccolta fondi può rivolgersi al Comitato LA FENICE

Sotto, un breve video- documento della serata


YouTube Video

 

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , ,

Comments Nessun commento »

Pula è una cittadina turistica il cui centro storico, soprattutto in estate  è sempre animato fino a notte fonda perchè i turisti  trovano, oltre alla vasta scelta di locali dove poter degustare molte specialità locali, anche una varietà di spettacoli di ogni tipo : dalla musica classica al rock, dal jazz al folclore, dal teatro alla danza.   Il Comune di Pula, ogni anno riesce sempre a mantenere alta la qualità dell’accoglienza turistica.

Ieri sera, l’Associazione Amici della musica, ha proposto un concerto lirico a Casa Frau i cui protagonisti erano il soprano Silvia Arnone, il Tenore Mauro Secci accompagnati al pianoforte dal maestro Valerio Carta.  Sono state eseguite famosissime romanze di Verdi e Puccini, ma anche popolari brani da operetta e canzoni classiche. Il pubblico, che ha gremito la platea di casa Frau ha richiesto il bis di “O sole mio”. Era presente l’assessora Ombretta Pirisinu che ha mostrato soddisfazione per l’ennesimo successo dell’iniziativa turistica.

Di seguito un video-audio della serata


YouTube Video

 

Tag:, , , , , , ,

Comments Nessun commento »

Domani sera si terrà a Pula, comune in provincia di Cagliari un bellissimo concerto Lirico i cui interpreti saranno il soprano Silvia Arnone e il tenore Mauro Secci, due belle voci del panorama lirico cagliaritano. Ad accompagnarli al pianoforte ci sarà la mano esperta del maestro Valerio Carta. Il concerto si terrà nella bella cornice di Casa Frau in piazza del Popolo

mercoledì 30 agosto – ore 21.15 

Il concerto , patrocinato dal Comune di Pula, rientra nella programmazione della Stagione 2017 dell’Associazione Amici della Musica di Cagliari.

Viaggio sul filo delle note e delle emozioni, dai capolavori del melodramma alle più celebri romanze; tra melodie indimenticabili firmate da Giovanni Paisiello e Gaetano Donizetti, Giacomo Puccini e Giuseppe Verdi, Francesco Paolo Tosti, Ernesto De Curtis e Stanislao Gastaldon, Cesare Andrea Bixio, Salvatore Cardillo e Franz Lehár.
***
“Armonie sotto le Stelle” di Pula sarà ancora   in settembre con altri due concerti sotto le insegne degli Amici della Musica di Cagliari. Per informazioni:www.amicidellamusicadicagliari.it

 

 

Tag:, , , , , , , ,

Comments Nessun commento »

Monserrato (cittadina del comune di Cagliari) ha una grande tradizione per la buona musica. Ho tenuto i miei primi concerti proprio qui, davanti ad un pubblico esigente e preparato, quello dell’associazione culturale Giuseppe Verdi guidata sin dagli anni ’70 con tanta passione, dal compianto Augusto Spano. Ricordo che in quegli anni vennero tanti grandi artisti, molti dei quali  arrivavano per la stagione lirica e passavano per un concerto all’Associazione. Ricordo il magnifico recital di Piero Capucilli.  Qui tanti artisti cagliaritani hanno preso il volo, come ad esempio il soprano Giusy Devinu.

Da un po’ di tempo a questa parte, in estate, si sta usando organizzare concerti dai balconi. Anche il comune di Monserrato si è adeguato ai tempi e proprio ieri sera, grazie alla disponibilità del balcone dell’assessora Emanuela Stara, si è tenuto un bellissimo concerto lirico.

Ospiti della serata erano il soprano Alessandra Mei e il tenore Mauro Secci accompagnati al pianoforte dal maestro Valerio Carta.

Grande successo di pubblico che ha gremito i giardinetti di via del Redentore ed ha applaudito gli artisti in un repertorio di canzoni, romanze e duetti tratte da Opere liriche e Operette di Leoncavallo, Ranzato, Lehar, Bixio, De Curtis ecc.

Di seguito alcune foto della serata.

 

 

Tag:, , , , , , , , , ,

Comments Nessun commento »

A fine maggio si è brillantemente conclusa la Rassegna Musicale Giovanile organizzata dagli Amici della Musica di Cagliari con il contributo del Prof. Valerio Carta, in collaborazione con l’istituto comprensivo C. Colombo di Cagliari (Dirigente Prof. Roberto Bernardini) .

Gli obiettivi della rassegna erano quelli di valorizzare giovani musicisti (diplomati e non) del conservatorio cagliaritano, sensibilizzare i giovani all’esperienza musicale, dare la possibilità di far conoscere strumenti musicali (voce compresa) differenti da quelli studiati presso l’istituto (dove è attivo l’indirizzo musicale con le cattedre di: violino, pianoforte, flauto traverso e chitarra) e soprattutto contribuire, anche indirettamente, a limitare la dispersione scolastica.

La rassegna era composta da sei concerti, svoltisi presso l’aula magna restaurata di recente. Le musiche erano di vari autori: Bach, Corelli, Telemann, Mozart, Bellini, Verdi, Scriabin, Listz, Gluck, Rossini, etc..

Bravissimi i cantanti che provenivano tutti dalla scuola del soprano Elisabetta Scano. Tra gli strumentisti è emerso il talento pianistico di Mattia Casu.

Oltre alla presentazione degli strumenti musicali è stato dato spazio alle domande/risposte tra esecutori e discenti, arricchito dalle esperienze dei giovani musicisti. Di seguito tutto il programma della rassegna: lunedì 27 marzo: Eleonora Congiu arpista, Sabrina Piras pianista. Mercoledì 5 aprile, Tiziana Pani, Ilaria Vanacore soprani, Ettore Agati sopranista, Michelangelo Romero tenore, Carlo Asuni baritono, Valerio Carta pianista. Mercoledì 12 aprile, Silvia Piras, Andrea Deidda, Vittorio Pala oboisti:, Veronica Melis, Michelangelo Congiu pianisti. Giovedì 27 aprile, Viola Pisano, Alessandra Mei, Claudia Urru, Jiadi Wu soprani, Martina Serra mezzosoprano, Michelangelo Romero tenore, Valerio Carta pianista. Venerdì 5 maggio, Margherita Moccia, Anna Floris violiniste, Tommaso Delogu violista, Beatrice Deplano violoncellista. Martedì 23 maggio, Mattia Casu pianista.

Un particolare ringraziamento va dato alla disponibilità dei docenti dell’istituto e del conservatorio G. P. da Palestrina: Elisabetta Scano, Romeo Scaccia, Mario Frezzato, Francesco Giammarco, Anna Maria Melis, Giorgio Oppo, Nicoletta Pintor, Luigi Moccia, Marcella Murgia, Stefano Figliola.

Tag:, , , , ,

Comments Nessun commento »

Villa Fanny e la Associazione Culturale “Millenote” sono liete di invitarvi a trascorrere una magica serata all’insegna del gusto e della buona musica. Nella verde cornice dei giardini della villa, lasciatevi incantare dai sapori del nostro buffet e dalla maestria dei musicisti.

Programma del Concerto / Buffet / 9 luglio 2017 – h 21.00

QUADRI D’OPERA
Intrighi e amori da Mozart a Puccini
Concerto per soprano, tenore, baritono, coro e pianoforte

Soprano, Tiziana Pani
Tenore, Damiano Caria
Baritono, Riccardo Spina
Coro, corale nostra signora di Bonaria
Pianoforte, Manuele Pinna
Direttore del coro, maestro Andrea Cossu

INGRESSO SU PRENOTAZIONE
BIGLIETTI DISPONIBILI SINO AD ESAURIMENTO

Per informazioni e prenotazioni, prevendite e pacchetti:
Tel. 070 8587300
booking@hotelvillafanny.it

Viale Merello 43

Cagliari

Tag:, , , , , , , , , , ,

Comments Nessun commento »

Giovedì 29 giugno alle ore 18, presso l’Auditorium della scuola media di  Via Meilogu 18 a Cagliari, si terrà la cerimonia di intitolazione dell’Istituto Comprensivo a nome del soprano cagliaritano Giusy Devinu .

Per l’occasione saranno presenti le autorità scolastiche e comunali , i parenti e gli amici del soprano cagliaritano.

Durante la serata la violinista Giulia Greco (nipote di Giusy ) e il pianista Marco Francesco Schirru, reduci dalla vittoria del concorso “Golfo degli angeli” e dai concerti in Vaticano, si esibiranno in un breve concerto.

La cerimonia è aperta a tutta la cittadinanza

Tag:, , , , , , , ,

Comments Nessun commento »

Era tutto dedicato a Gioachino Rossini il concerto che si è tenuto ieri sera a Palazzo Siotto a Cagliari. I protagonisti erano due giovani cantanti lirici (ma già ottime promesse) e il pianista accompagnatore Giancarlo Salaris.

Sia il basso Alessandro Abis che il soprano Claudia Urru hanno  evidenziato grandi capacità tecniche di emissione di fiato e padronanza della voce: agilità, filati, smorzati, picchettati, intonazione ,acuti e gravi, tutto era sotto controllo in voci di prima qualità.

Le romanze eseguite, tra le più difficile del compositore pesarese, erano tratte da opere quali “Il signor Bruschino”, “Il barbiere di Siviglia”, “Il viaggio a Reims”, “La Semiramide”, “La Gazza Ladra”.

Dal canto suo il maestro Giancarlo Salaris è stato all’altezza della situazione accompagnando e respirando con gli artisti , dote non facile e non comune a tutti i pianisti accompagnatori. Ci ha poi regalato una perla pianistica: un brano raro che Rossini ha scritto a fine carriera come una sorta di testamento; una marcia funebre molto ironica  al cui interno emergevano piccole porzioni musicali delle sue opere più famose.

I due cantanti (che provengono dalla stessa scuola, quella del soprano Elisabetta Scano) hanno già affrontato il palcoscenico del professionismo. Tutti  e due infatti  hanno  debuttato in grandi teatri come il Lirico di Cagliari ,  Petruzzelli di Bari,  Filarmonico di Verona tanto per citarne alcuni.

Di seguito un videodocumento della serata


YouTube Video

 

Tag:, , , , , , , , ,

Comments Nessun commento »

“Un pensiero per Onofrio” è il titolo del concerto che si terrà martedì 30 maggio alle ore 20,00 nell’Auditorium del Conservatorio di Cagliari . Si vuole così ricordare il maestro Onofrio Figliola, pianista e direttore di coro, deceduto poco tempo fa.  Il programma prevede l’esecuzione del monumentale Requiem di Faurè, che sarà diretto dal Maestro Sandro Sanna, in una sua particolarissima orchestrazione per fiati, e con le parti solistiche arrangiate per quintetto da Manuel Cossu e affidate al Kor vocalensemble (in rappresentanza del CUM di Cagliari, coro diretto dallo stesso Onofrio per un lungo periodo); la parte corale è affidata al Coro Collegium Karalitanum (maestro preparatore Carmine dell’Orfano) e alla Polifonica Karalitana (maestro preparatore Gianfranco Deiosso) mentre la parte strumentale all’orchestra di fiati formata da colleghi del Conservatorio e amici di Onofrio Figliola.

“… un pensiero per Onofrio… “

Auditorium del Conservatorio 30 Maggio ore 20
Requiem di Fauré 
Orchestrazione per fiati di Sandro Sanna
Arrangiamenti per il Kor di Manuel Cossu
Esecutori: 
Colleghi del Conservatorio e amici di Onofrio
Collegium Karalitanum
Polifonica Karalitana
Kor

L’ingresso è libero

Tag:, , , , , , ,

Comments Nessun commento »

La tecnica del belcanto italiano  è sempre più ricercata in particolar modo dagli studenti e artisti stranieri che scelgono di frequentare masterclass e perfezionamenti direttamente qui Italia. Molti di loro (tantissimi dai paesi del sol levante) si trasferiscono nel nostro paese per carpire i segreti della tecnica vocale da maestri italiani.  In questa caso sarà un artista italiano, e per la precisione sardo, a recarsi in un paese molto diverso dal nostro per temperature e temperamento: la Norvegia

Il baritono algherese Domenico Balzani  è stato invitato ad Oslo, presso l’Accademia delle arti, a tenere una masterclass di tecnica vocale e un recital dove interpreterà le più belle arie da camera italiane  di Tosti , Rossini e Donizetti, accompagnato al pianoforte dal maestro Tore Dingstad.

Un particolare: il baritono  ha deciso di inserire nel suo programma anche un brano in algherese come omaggio alla sua città di origine.

 

Tag:, , , , , , , , , ,

Comments Nessun commento »

maestro Valerio Carta

Domani, in occasione delle manifestazioni per “Monumenti aperti”, a Cagliari, sono tanti i momenti  musicali che accompagnano i visitatori. Oltre alle manifestazioni al Teatro Lirico e al Conservatorio di musica, ci sono concerti sparsi per la città.

Se vi trovate nella zona di Castello vi segnalo il concerto al Teatro Civico dove potrete ascoltare le voci del Soprano Elena Schirru e del baritono Francesco Leone accompagnati al pianoforte dal maestro Valerio Carta.

Il concerto comincia alle 18.

Vi consiglio di lasciare la macchina nei parcheggi sottostanti il Bastione e di recarvi al Teatro a piedi.

Tag:, , , , , ,

Comments Nessun commento »

Alpesh Chauhan (foto Priamo Tolu)

Ritorna al Teatro Lirico di Cagliari il giovanissimo direttore d’orchestra Alpesh Chauhan  per dirigere  il pianista Michail Lifits e l’Orchestra del Teatro Liricoil 21-22 aprile,  Stagione concertistica 2017

Il  giovane direttore britannico, considerato una vera rivelazione presenterà un programma musicale tanto elegante e raffinato quanto celebre ed affascinante.

In qualità di solista si esibisce Michail Lifits, giovane pianista uzbeko dalla tecnica strepitosa (vincitore del prestigioso Concorso Pianistico Internazionale “Ferruccio Busoni” nel 2009) che ritorna a Cagliari dopo il suo recital di piano solo del 29 ottobre 2016.

Il programma delle due serate presenta: Romeo e Giulietta: fantasia ouvertüre di Pëtr Il’i? ?ajkovskij; Concerto per pianoforte e orchestra in Sol maggiore n. 17 K. 453 di Wolfgang Amadeus Mozart; La bella addormentata: suite dal balletto di Pëtr Il’i? ?ajkovskij.

Prezzi biglietti: platea € 35,00 (settore giallo), € 30,00 (settore rosso), € 25,00 (settore blu); I loggia € 30,00 (settore giallo), € 25,00 (settore rosso), € 20,00 (settore blu); II loggia € 10,00 (settore giallo), € 10,00 (settore rosso), € 10,00 (settore blu).

La Stagione concertistica 2017 prevede due turni di abbonamento (A, B), per 11 concerti ciascuno.

La campagna abbonamenti per la Stagione concertistica prosegue con i nuovi abbonamenti (11 spettacoli) già in vendita da lunedì 16 gennaio 2017.

Da sottolineare, inoltre, la possibilità di acquistare da mercoledì 11 gennaio 2017 i biglietti per tutti gli spettacoli della Stagione concertistica; lo stesso servizio è possibile anche online attraverso il circuito di prevendita www.vivaticket.it.

Ai giovani under 30 sono applicate riduzioni del 50% sull’acquisto di abbonamenti e biglietti. Ulteriori agevolazioni sono previste per gruppi organizzati.

Venerdì 21 aprile alle 11 è prevista, come ormai consuetudine, l’Anteprima Giovani, aperta alle scuole che potranno assistere, dalla I loggia, alla prova generale del concerto serale. (prezzi: posto unico € 3; informazioni: Servizio promozione culturale, telefono 0704082326 – 0704082250 – 0704082252; attivitagiovani@teatroliricodicagliari.it).

La Biglietteria del Teatro Lirico è aperta dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 20, il sabato dalle 9 alle 13 e nell’ora precedente l’inizio dello spettacolo. I giorni festivi solo nell’ora precedente l’inizio dello spettacolo.

Per informazioni: Biglietteria del Teatro Lirico, via Sant’Alenixedda, 09128 Cagliari, telefono 0704082230 – 0704082249, biglietteria@teatroliricodicagliari.it, www.teatroliricodicagliari.it.Il Teatro Lirico di Cagliari si può seguire anche su Facebook, Twitter, YouTube, Instagram, Linkedin. Biglietteria online: www.vivaticket.it.

Michail Lifits (foto Felix Broede)

 

Michail Lifits – Recensito dalla Frankfurter Allgemeine Zeitung con toni entusiastici per «la magnifica propensione ai colori», il giovane pianista Michail Lifits ha rapidamente catturato l’attenzione internazionale. La sua musicalità avvolgente e «la maturità del suono, apparentemente piena di saggezza» (Süddeutsche Zeitung) sono state accolte calorosamente dal pubblico e dalla critica di tutto il mondo. I principali impegni della Stagione 2016-2017 includono concerti con la Munich Chamber Orchestra e con la Munich Symphony Orchestra, i debutti con la NDR Radiophilharmonie Hannover, con l’Orchestra di Valencia e l’Orchestra dell’Arena di Verona con Jean-Luc Tingaud. Michail Lifits parteciperà, anche quest’anno, a numerosi festival tra cui: Kissinger Sommer Festival, Schwetzingen SWR Festival, Festspiele Mecklenburg-Vorpommern, Festival de l’Epau, Salzburg Festival. Dopo la vittoria della 57a edizione del Concorso “Ferruccio Busoni” nel 2009, Michail Lifits ha calcato i palcoscenici dei più importanti teatri internazionali: Carnegie Hall e Lincoln Center di New York, Philharmonie di Berlino, Herkulessaal e Philharmonie di Monaco, Laeiszhalle di Amburgo, Sala Verdi di Milano, Tonhalle di Zurigo, Concertgebouw di Amsterdam, Palais des Beaux-Arts di Bruxelles. Come solista ha suonato con grandi orchestre quali: Deutsche Symphonie-Orchester Berlin (DSO), Hague Philharmonic, Munich Symphony Orchestra e Munich Chamber Orchestra, Heidelberg Philharmonic Orchestra, Orchestra Haydn di Bolzano, Orchestra del Teatro Verdi di Trieste, I Solisti di Mosca. Tra le sue partecipazioni più importanti figurano quelle ai: Festival di Verbier, Rheingau Musikfestival, Festspiele Mecklenburg-Vorpommern, Festival Pianistico Internazionale di Brescia e Bergamo, Festival d’Auvers-sur-Oise, Ruhr Piano Festival, Bergen International Festival, Menuhin Festival Gstaad, BBC Proms. Dal 2011 Michail Lifits è artista esclusivo Decca Classics. Nel 2012 il suo album di debutto, con musiche di Mozart, ha ricevuto ottime recensioni da una critica entusiasta e unanime ed è stato nominato cd del mese da molte testate giornalistiche e radiofoniche. Il suo secondo album, con due Sonate di Schubert, è stato pubblicato nel 2015, primo album del progetto che vede Michail Lifits impegnato nell’incisione dell’integrale per pianoforte di Schubert. Nato a Tashkent (Uzbekistan) e trasferitosi in Germania a 16 anni, Michail Lifits vive ad Hannover, città con cui sente una profonda connessione artistica e culturale. Ha studiato alla Hochschule für Musik und Theater con Karl-Heinz Kämmerling e Bernd Goetzke, proseguendo poi gli studi con Boris Petrushansky all’Accademia Internazionale di Imola. Michail Lifits è un artista Steinway dal 2014.

Tag:, , , ,

Comments 1 Commento »

(foto Thomas Woland)

Federico Colli, giovane astro del pianoforte,

debutta a Cagliari il 25 marzo, per la Stagione concertistica 2017

 

La Stagione concertistica 2017 del Teatro Lirico di Cagliari prosegue, sabato 25 marzo alle 19 (turno B), con il sesto appuntamento che prevede il debutto a Cagliari del giovane pianista bresciano Federico Colli che sostituisce l’annunciato Fazil Say che ha annullato la tournée italiana per gravi motivi familiari.

 

Il programma musicale della serata presenta: Sei Variazioni in Fa maggiore sull’aria “Salve tu, Domine” da I filosofi immaginari di Giovanni Paisiello K. 398 di Wolfgang Amadeus Mozart; Sonata in Fa maggiore op. 54, Sonata in Mi maggiore op. 109 di Ludwig van Beethoven; Sonata in si minore K. 197, Sonata in Mi maggiore K. 380, Sonata in re minore K. 9, Sonata in Re maggiore K. 492, Sonata in re minore K. 32, Sonata in La maggiore K. 39 di Domenico Scarlatti; Carnevale di Vienna op. 26 di Robert Schumann.

Prezzi biglietti: platea € 35,00 (settore giallo), € 30,00 (settore rosso), € 25,00 (settore blu); I loggia € 30,00 (settore giallo), € 25,00 (settore rosso), € 20,00 (settore blu); II loggia € 10,00 (settore giallo), € 10,00 (settore rosso), € 10,00 (settore blu).

La Stagione concertistica 2017 prevede due turni di abbonamento (A, B), per 11 concerti ciascuno.

La campagna abbonamenti per la Stagione concertistica prosegue con i nuovi abbonamenti (11 spettacoli) già in vendita da lunedì 16 gennaio 2017.

Da sottolineare, inoltre, la possibilità di acquistare da mercoledì 11 gennaio 2017 i biglietti per tutti gli spettacoli della Stagione concertistica; lo stesso servizio è possibile anche online attraverso il circuito di prevendita www.vivaticket.it.

Ai giovani under 30 sono applicate riduzioni del 50% sull’acquisto di abbonamenti e biglietti. Ulteriori agevolazioni sono previste per gruppi organizzati.

 

La Biglietteria del Teatro Lirico è aperta dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 20, il sabato dalle 9 alle 13 e nell’ora precedente l’inizio dello spettacolo. I giorni festivi solo nell’ora precedente l’inizio dello spettacolo.

Per informazioni: Biglietteria del Teatro Lirico, via Sant’Alenixedda, 09128 Cagliari, telefono 0704082230 – 0704082249, biglietteria@teatroliricodicagliari.it, www.teatroliricodicagliari.it.Il Teatro Lirico di Cagliari si può seguire anche su Facebook, Twitter, YouTube, Instagram, Linkedin. Biglietteria online: www.vivaticket.it.

 

Federico Colli – La rivista britannica “International Piano” ha inserito Federico Colli fra i trenta pianisti “under 30” candidati a dominare la scena musicale mondiale negli anni a venire. Il 2017 di Federico Colli si apre al Teatro Dal Verme di Milano insieme all’Orchestra I Pomeriggi Musicali diretta da Alessandro Cadario (Concerto n. 2 di Saint-Saëns) e prosegue poi al Teatro della Pergola di Firenze, al Palazzo Reale di Napoli, al Festival per Musica da Camera di Eilat (Polonia) per il Festival Pianistico “Chopin” ed il Festival Pianistico “Rubinstein”. Sono, inoltre, in programma alcuni debutti importanti fra cui: al Seoul Arts Center (Corea del Sud) con la Filarmonica di Suwon e alla Royal Albert Hall di Londra con la Royal Philharmonic Orchestra diretta da Andrew Nethsingha (Concerto n. 5 di Beethoven). Dopo il Primo Premio ottenuto al Concorso Mozart di Salisburgo nel 2011 e la vittoria con Medaglia d’oro al Concorso Pianistico Internazionale di Leeds del 2012, Federico Colli si è esibito in prestigiosi concerti con la London Philharmonia Orchestra diretta da Alpesh Chauhan, la Klassische Philharmonie di Bonn diretta da Heribert Beissel (Konzerthaus di Berlino, Herkulessaal di Monaco, Laeiszhalle di Amburgo, NDR Landesfunkhaus di Hannover, Beethovenhalle di Bonn), l’Orchestra Filarmonica di San Pietroburgo diretta da Yuri Temirkanov (Teatro degli Arcimboldi di Milano, Auditorium Lingotto di Torino), l’Orchestra da Camera di Vienna diretta da Joji Hattori (Konzerthaus di Vienna), la South Netherlands Philharmonic diretta da Ed Spanjaard (Royal Concertgebouw di Amsterdam), l’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia diretta da Juraj Valcuha (Auditorium Parco della Musica di Roma), l’Orchestra Mariisnky diretta da Valery Gergiev (Teatro Mariinsky di San Pietroburgo), l’Orchestra Sinfonica della Radio Nazionale Polacca diretta da Jacek Kaspszyk (Philharmonic Concert Hall di Varsavia). Il “suo” Terzo Concerto di Rachmaninov, eseguito insieme alla BBC Symphony Orchestra diretta da Sakari Oramo, è stato particolarmente apprezzato. “The Times” ha scritto: «Federico Colli ha suonato con una formidabile delicatezza, toni limpidi e fraseggio calligrafico; quest’opera è stata come un bacio di Rodolfo Valentino. Imperturbabile, un po’ mesta, pacata ed elegante. Tuttavia, Federico Colli si coccola l’ascoltatore per sedurlo prima di conquistarlo del tutto». Ha anche riscosso grande successo di pubblico e critica al Musikverein di Vienna, alla Nikkei Hall, alla Bunka Kaikan Hall ed alla Musashino Cultural Hall di Tokyo, alla Salle Cortot di Parigi, alla Dvorak Hall del Rudolfinum di Praga, alla City Concert Hall di Hong Kong, alla Gewandhaus di Lipsia ed al Teatro Sociedad Filarmonica di Bilbao. In coincidenza con il suo debutto alla Queen Elizabeth Hall di Londra è stato pubblicato un cd prodotto dall’etichetta discografica “Champs Hill Records” con opere di Beethoven, Skrjabin e Musorgskij: «L’affascinante capacità di Federico Colli di illuminare anche i fraseggi musicali più densi emerge in una struttura interpretativa di logica suprema» (Julian Haylock, “BBC Music Magazine”). Molto acclamate sono state le sue esibizioni alla Cidade Des Artes e al Teatro Municipal di Rio de Janeiro con l’Orchestra Sinfonica Brasiliana diretta da Neil Thomson, alla Sala Nezahualcoyotl di Città del Messico con l’Orquesta Filarmonica de la UNAM diretta da Pier Carlo Orizio, alla Philharmonic Hall di Liverpool con la Royal Liverpool Philharmonic Orchestra diretta da Vasily Petrenko, alla National Concert Hall di Dublino con la RTE National Symphony Orchestra diretta da Alan Buribayev, al Teatro Filarmonico di Verona con l’Orchestra dell’Arena diretta da Federico Ferri ed alla Royal Concert Hall di Glasgow ed alla Usher Hall di Edimburgo con la Royal Scottish National Orchestra diretta da Thomas Søndergård. «Il suo pianismo si è dimostrato costantemente distaccato, seppur mai meccanico, e fenomenale per limpidezza» (Michael Tumelty, “The Herald”). Altri concerti hanno incluso esibizioni al Teatro Grande di Brescia ed al Teatro Donizetti di Bergamo con la Filarmonica del Festival Pianistico Internazionale diretta da Umberto Benedetti Michelangeli, al Teatro Lysenko di Kiev con la Filarmonica Nazionale Ucraina diretta da Roman Kofman, al Teatro Verdi di Firenze con l’Orchestra della Toscana diretta da Stanislav Kochanovsky, all’Auditorium Toscanini di Torino con l’Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI diretta da Filippo Maria Bressan ed alla Town Hall di Leeds con l’Orchestra of Opera North diretta da Kees Bakels. «Federico Colli, pianista del tutto particolare, porta indietro ai tempi di Lupu e Perahia. Da celebrare la cristallina genialità e la luminosità che conduce dritto al cuore di ogni opera che suona» (B. Morrison, “Gramophone”). Federico Colli ha avuto l’onore di condividere il palcoscenico con artisti del calibro di Martha Argerich, Leonidas Kavakos, Vladimir Ashkenazy, Nelson Freire e Lang Lang ed è apparso sulla copertina delle riviste “Suonare News” e “Pianist Magazine”. Nato a Brescia nel 1988, Federico Colli ha studiato al Conservatorio di Musica “Giuseppe Verdi” di Milano, all’Accademia Pianistica Internazionale di Imola ed al Mozarteum di Salisburgo sotto la guida di Sergio Marengoni, Konstantin Bogino, Boris Petrushansky e Pavel Gililov.

 

Cagliari, 22 marzo 2017

 

 

 

 

Tag:, , , ,

Comments Nessun commento »

 

Fabio Strinati è un poeta, scrittore e musicista marchigiano.

Ha pubblicato con la casa editrice il foglio letterario, il libro di poesie dal titolo: Pensieri nello scrigno. Nelle spighe di grano è il ritmo.
Si tratta di un libro che apre un filone nuovo nella nostra poesia moderna italiana: per ritmo, per forma, per le tematiche trattate ed un uso del vocabolario ricercato che esprime un suono unico e lunare, è un’opera sofferta, partorita di notte.

“Poesia come pensata sul pentagramma, quella di Fabio Strinati, giovane autore alla sua prima esperienza di poesia. Poesia pensata come attraverso il respiro delle spighe di grano – sottotitolo del libro stesso. Il suo lavoro poetico è fatto di una ricerca continua di significato e significante che devono combaciare attraverso metafore e suoni, immagini e ritmi che colpiscono per la ricchezza di particolari, per quella assonanza tra il reale e l’onirico che diventa poesia.

I testi di Strinati non sono di facile lettura, non vi troverete le rime aperte e chiare di un Penna o di un Caproni, i sentimenti dolorosi di Ungaretti, la poetica della morte di Sereni. Uno zibaldone da cui trarre linfa per una futura poetica, per una visione – fortunatamente – ancora in divenire”. (Cinzia Demi)

Potete acquistare questo libro direttamente in questo sito:  IBS.it

 

Tag:, , , ,

Comments Nessun commento »


La Stagione concertistica 2017 del Teatro Lirico di Cagliari prosegue, giovedì 19 gennaio alle 20.30 (turno A), con la prima, imperdibile, serata di ottima musica da camera con una vera stella che ritorna a Cagliari dopo nove anni di assenza (l’ultima esibizione, con Itamar Golan, risale all’ottobre 2008): il virtuosistico violinista siberiano Vadim Repin, accompagnato, questa volta, dalla giovane ed affermata pianista russa Svetlana Smolina.

Il programma musicale della serata prevede: Sonata n. 3 in sol minore per violino e pianoforte L. 148 di Claude Debussy; Sonata n. 2 in Re maggiore per violino e pianoforte op. 94 bis di Sergej Prokof’ev; Sonata in La maggiore per violino e pianoforte M. 8 di César Franck; Tzigane, rapsodia da concerto di Maurice Ravel.

 

Prezzi biglietti: platea € 35,00 (settore giallo), € 30,00 (settore rosso), € 25,00 (settore blu); I loggia € 30,00 (settore giallo), € 25,00 (settore rosso), € 20,00 (settore blu); II loggia € 10,00 (settore giallo), € 10,00 (settore rosso), € 10,00 (settore blu).

 

La Stagione concertistica 2017 prevede due turni di abbonamento (A, B), per 11 concerti ciascuno.

La campagna abbonamenti per la Stagione concertistica prosegue con i nuovi abbonamenti (11 spettacoli) già in vendita da lunedì 16 gennaio 2017.

Da sottolineare, inoltre, la possibilità di acquistare da mercoledì 11 gennaio 2017 i biglietti per tutti gli spettacoli della Stagione concertistica; lo stesso servizio è possibile anche online attraverso il circuito di prevendita www.vivaticket.it.

Ai giovani under 30 sono applicate riduzioni del 50% sull’acquisto di abbonamenti e biglietti. Ulteriori agevolazioni sono previste per gruppi organizzati.

La Biglietteria del Teatro Lirico è aperta dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 20, il sabato dalle 9 alle 13 e nell’ora precedente l’inizio dello spettacolo. I giorni festivi solo nell’ora precedente l’inizio dello spettacolo.

Per informazioni: Biglietteria del Teatro Lirico, via Sant’Alenixedda, 09128 Cagliari, telefono 0704082230 – 0704082249, biglietteria@teatroliricodicagliari.it, www.teatroliricodicagliari.it. Il Teatro Lirico di Cagliari si può seguire anche su Facebook, Twitter, YouTube, Instagram. Biglietteria online: www.vivaticket.it.

Vadim Repin – Passione ardente e tecnica impeccabile, poesia e sensibilità sono le peculiarità di Vadim Repin. Nato in Siberia nel 1971, inizia a suonare il violino a cinque anni e, dopo soli sei mesi, debutta in pubblico. A undici anni vince la medaglia d’oro in tutte le categorie di età del Concorso internazionale “Henryk Wieniawski” e debutta a Mosca e San Pietroburgo. Nel 1985 a 14 anni debutta a Tokyo, Monaco, Berlino, Helsinki, e, un anno dopo, alla Carnegie Hall di New York. Due anni dopo, Vadim Repin è il più giovane vincitore del concorso di violino più prestigioso del mondo, il Concours “Reine Elisabeth” di Bruxelles. Da allora suona con le più importanti orchestre quali: Berliner Philharmoniker, Boston Symphony, Chicago Symphony, Cleveland Orchestra, Israel Philharmonic, London Symphony Orchestra, Los Angeles Philharmonic, New York Philharmonic, Orchestre de Paris, Philharmonia Orchestra, Philadelphia Orchestra, Royal Concertgebouw, San Francisco Symphony, Filarmonica di San Pietroburgo, Orchestra del Teatro alla Scala di Milano, collaborando con direttori quali: Vladimir Ashkenazy, Pierre Boulez, Riccardo Chailly, Myung-whun Chung, James Conlon, Ernö Dohnanyi, Charles Dutoit, Christoph Eschenbach, Vladimir Fedoseyev, Daniele Gatti, Valery Gergiev, Mariss Jansons, Vladimir Jurowski, Neeme Järvi, Paavo Järvi, Emmanuel Krivine, James Levine, Fabio Luisi, Neville Marriner, Kurt Masur, Zubin Mehta, Riccardo Muti, Kent Nagano, Seiji Ozawa, Simon Rattle, Gennadi Rozhdestvensky, Yuri Temirkanov, Christian Thielemann, David Zinman. In recital collabora regolarmente con Nikolai Lugansky e Itamar Golan; altri partner di musica da camera sono Martha Argerich, Evgeny Kissin e Mischa Maisky. Tra gli impegni più importanti delle ultime stagioni si ricordano la tournée con la London Symphony Orchestra e Valery Gergiev; le collaborazioni con Christian Thielemann a Tokyo, con Riccardo Muti a New York e con Riccardo Chailly a Lipsia; la tournée in Australia con la London Philharmonic Orchestra e Vladimir Jurowski; le premières del Concerto per violino, scritto per lui da James MacMillan, unanimemente acclamato a Londra, Philadelphia, alla Carnegie Hall di New York, alla Salle Pleyel di Parigi, al Concertgebouw di Amsterdam. La discografia di Vadim Repin comprende le registrazioni dei concerti per violino dei grandi compositori russi Shostakovich, Prokof’ev e ?ajkovskij per Warner Classics. Per Deutsche Grammophon ha inciso il Concerto di Beethoven con la Filarmonica di Vienna e Riccardo Muti, insieme alla Sonata a Kreutzer di Beethoven con Martha Argerich, il Concerto per violino e il Doppio Concerto di Brahms (Truls Mørk, violoncello) con l’Orchestra Gewandhaus di Lipsia e Riccardo Chailly, il Trio di ?ajkovskij e il Trio di Rachmaninov con Mischa Maisky e Lang Lang (che ha vinto l’Echo Classic) e opere di Grieg, Janacek e César Franck con Nikolai Lugansky, che ha vinto il Music 2011 BBC Award e il Premio Edison. Nel febbraio 2010 è stato insignito del Victoire d’Honneur, il più prestigioso premio musicale francese per la dedizione di una vita alla musica, e nel dicembre 2010, è diventato Chevalier de l’Ordre des Arts et Lettres. A seguito di corsi di perfezionamento e concerti a Pechino nel dicembre 2014 gli è stata conferita una cattedra di professore onorario del Conservatorio Centrale di Musica e nel 2015 lo stesso ruolo al Conservatorio di Shanghai. Nell’aprile 2014 Vadim Repin, come ideatore e direttore artistico, ha presentato il primo Transiberian Festival of the Arts nella nuova magnifica sala da concerto di Novosibirsk, con una nuova commissione, Voci di violino di Benjamin Yusupov, e con performance con la prima ballerina Svetlana Zakharova. Il Festival è stato accolto con entusiasmo ed è stato ripetuto e ampliato nella primavera del 2015, questa volta inaugurato da un concerto per violino appositamente commissionato, De Profundis, di Lera Auerbach. Vadim Repin suona il violino Stradivari “Rode” del 1743.

 

Svetlana Smolina – Si è esibita in tutta il mondo sia in qualità di solista che con orchestra e nei recital. Le sue apparizioni più importanti con orchestra la vedono con compagini quali: Orchestra del Mariinsky (Carnegie Hall di New York), New York Philharmonic (Avery Fisher Hall di New York), Filarmonica di San Pietroburgo, Orchestra National de France, Filarmonica di Odessa, Filarmonica di Nizhny Novgorod, Pittsburgh Symphony, New Florida Philharmonic, Shreveport Symphony, New York Chamber. Ospite regolare dei più importanti festival di tutto il mondo, Svetlana Smolina si è esibita, tra gli altri: Festival di Salisburgo, Hollywood Bowl, Ravinia Rising Stars, Festival delle notti bianche di San Pietroburgo, Maggio Musicale Fiorentino, Festival di Mikkeli, Ruhr e di Pasqua, Rotterdam Phillips Gergiev, Festival Internazionale Gilmore, Settimane Musicali di Stresa, Michelangeli, Hennessy Artists Series, Hanoi Opera House, “La voce della musica” in Alta Galilea, Royal Opera House Covent-Garden, Mariinsky Concert Hall,  Conservatorio ?ajkovskij di Mosca, Mozarteum di Salisburgo, Merkin Hall, Kravis Center, NJPAC, Gulbenkian Foundation, Grand Artists Series di Tel-Aviv, Accademia di Santa Cecilia di Roma. Le sue registrazioni più recenti includono: Les noces di Igor Stravinskij diretta da Valery Gergiev, e pubblicata da Decca-Phillips e il Mariinsky Label, con il quale ha ricevuto il Premio ICMA Best Choral Work 2011; la registrazione di un’integrale delle opere di Chopin per lo Chopin iTunes Project; la registrazione dal vivo del Young Apollo op. 16 di Benjamin Britten in diretta dalla Walt Disney Hall per la BCM + D Records e per numerose emittenti radiofoniche tra cui: NPR, BBC, PBS, RAI, Cultura TV. Durante l’estate del 2011 ha partecipato al Palpiti Festival di Los Angeles, debuttando alla Walt Disney Concert Hall, con “I Palpiti Orchestra” diretta da Eduard Schmieder. Dal 2011 è direttore della sezione pianistica del Philadelphia International Music Festival. Nel 2014 Svetlana Smolina è stato nominata “Artist in Residence” del Dipartimento di studi strumentali della Temple’s University Esther Boyer College of Music & Dance. Nel 2014 ha vinto il Premio “Live on Stage” ed è stata scelta come unica pianista classica nella stagione 2015-2016 con una tournée che ha toccato più di 20 stati. L’artista ha recentemente rilasciato un’intervista per Keyboard Magazine. Altre collaborazioni includono una serie di concerti con Robert Davi e Dave Konig al Eisenhower Park e al Harry Chapin Lakeside Theater, presentati da Nassau County Executive Ed. Mangano. Nel 2014-2015 si è esibita in duo con il violinista Vadim Repin in una serie di concerti/presentazione nelle residenze dell’ambasciatore della Russia a Washington (USA) e a Londra per il Trans-Siberian Art Festival. Il loro recital del marzo 2015 alla Koerner Hall di Toronto (Canada), ha ricevuto un sorprendente successo da parte della critica. Nel luglio 2015 si sono esibiti, per la rassegna l’”Anno russo a Monaco 2015”, nella Salle Garnier di Monte-Carlo e la serata è stata organizzata a supporto della Fondazione Principe Alberto II di Monaco. Nel 2015-2016 Svetlana Smolina ha aperto la stagione dell’Orchestra Sinfonica Nazionale giovanile di Lima (Perù) ed è stata scelta come solista della nuova tournée in Cina con la Filarmonica di Dublino diretta da Derek Gleeson con musiche di Rachmaninov. La tournée l’ha vista protagonista in prestigiosi teatri tra cui: Suzhou Grand Theater, New Opera House di Harbin; Harbin Concert Hall, Wuhan Qintai Concert Hall, Tianjin Grand Theater; ha, inoltre, inaugurato la nuova sala concerti di Changs. Gli impegni del 2016-2017 includono concerti e registrazioni tra cui: l’inaugurazione del Tippet Rise Festival in Montana insieme a Christopher O’ Riley, fondatore del festival; in duo con Vadim Repim al Cartagena Music Festival e al “2017 Columbia-France Year” di Bogota, in India Lakshminarayana Global Music Festival di Mumbai; in recital con Lee Chin Siow e Gabrielle Armenier con i quali debutterà in Argentina e alla Carnegie Hall di New York.

 

 

Tag:, , , , , ,

Comments 1 Commento »

Il 4 dicembre 2016 si è tenuta la cerimonia di consegna della 39esima edizione dei Kennedy Center Honors, premi alla cultura che vengono annualmente assegnati a personalità del mondo delle arti e della cultura.

Tra i premiati c’era anche la pianista Martha Argerich, cittadina onoraria di Lugano. Insieme a lei hanno ricevuto il premio, direttamente dalle mani del Segretario di Stato John Kerry, anche l’attore Al Pacino, la band degli Eagles, il cantautore James Taylor e l’attrice e cantante Mavis Staples.

Ho avuto il piacere di sentire la grande pianista a pochi metri di distanza, dietro le quinte, quando venne in occasione del suo concerto “Martha Argerich & Friends” al Teatro Lirico di Cagliari per la stagione sinfonica 2010-1011 .   Per tutti noi lavoratori del Lirico era un momento molto difficile e le occasioni di visibilità come il concerto della grande pianista erano importanti per far arrivare il  messaggio di “rabbia” in cui si prospettavano i tagli alla cultura. Di seguito il videodocumento di quel flash mob


YouTube Video

 

 

Tag:, , , , , ,

Comments Nessun commento »

I giovani artisti  Giulia Greco e Marco Schirru,  duo violino e pianoforte , si esibiranno Domenica 4 dicembre alle ore 18.00, presso la Sala “S.Pio X” del Museo Diocesano Arborense . Questo sarà  il decimo appuntamento della Rassegna “Domenica in concerto” che si tiene ad Arborea, cittadina dell’oristanese .

Posso dire di aver conosciuto Giulia nel grembo materno, lei è figlia d’arte (entrambi i genitori sono musicisti), ed ha mostrato da subito di avere talento per la musica ed in particolare per il violino. Giulia Greco è nata a Cagliari ne 1997, ed ha  iniziato i suoi studi al conservatorio “ G. P. da Palestrina di Cagliari, ad otto anni.

Attualmente studia è al 9° anno del corso di violino nella classe del prof. Giorgio Oppo. Ha partecipato per 7 anni al progetto orchestrale con la direttrice E. Maschio dove ha ricoperto ruoli da solista.

Nel 2013 ha frequentato il corso di perfezionamento a Castelsardo con il M. Felice Cusano e nel 2014 l’accademia di Cagliari con la M. Stephanie Marie Degand. Ha eseguito nel 2014 in qualità di solista il concerto di Mozart con l’orchestra e sempre nello stesso anno ha partecipato al concorso “la borsa di studio” ottenendo la menzione speciale per l’esecuzione. Nel 2015, nell’ambito dei concerti dei Conservatori, ha partecipato con un quartetto al concerto organizzato dal Museo del violino di Cremona e dalla Galleria Comunale di Cagliari.

Marco Francesco Schirru, nato a Cagliari nel 1994, intraprende lo studio del pianoforte all’età di 11 anni presso il Conservatorio ‘’G.P. da Palestrina’’ di Cagliari dove attualmente è iscritto al decimo anno di pianoforte nella classe della Prof.ssa Aurora Cogliandro.

Nel 2010 frequenta, presso il Conservatorio di Cagliari, la Masterclass del Maestro di fama internazionale Pierluigi Camicia. Nel 2011 è risultato vincitore assoluto della ‘’7° Rassegna Musicale per categorie d’età Agimus’’ con il punteggio di 100/100. Nel Giugno 2012 partecipa all’evento internazionale ‘’ Maclè : divertimento in bianco e nero. Concerto per pianoforte a 4 mani e orchestra di 40 pianoforti ‘’ tenutosi a Pescara , presso l’esposizione dell’illustre accordatore Angelo Fabbrini. Nel 2013 partecipa al ‘’5° Concorso internazionale di esecuzione musicale – Città di Treviso’’ e al ‘’5° Concorso nazionale Dal Classico al jazz’’ nel quale si classifica al primo posto e ottiene il premio per la migliore esecuzione romantica.

Nel dicembre 2013 esordisce, in qualità di solista, con l’Orchestra degli allievi del Conservatorio di Cagliari, eseguendo il Concerto per quattro pianoforti e orchestra di Johann Sebastian Bach. In occasione della XIII e XIV edizione dell’Accademia Internazionale di Musica di Cagliari, prende parte alle Master class tenute dai Maestri Jean-Marc Luisada e Jacques Rouvier.

La Rassegna,arborense è giunta alla 42ª Stagione Concertistica , questa del 2016 è organizzata dall’Ente Concerti “Alba Pani Passino” con il patrocinio della Regione Autonoma della Sardegna, del Ministero per i Beni e le Attività culturali e Turismo, della Fondazione di Sardegna e la collaborazione del Museo Diocesano Arborense.


Biglietti:
Prezzo dei biglietti: Intero: € 5,00 – Ridotto soci € 3,00 – Ridotto studenti € 1,00
Botteghino il giorno dello spettacolo un’ora prima del concerto
Info: Ente Concerti Alba Pani Passino, Via Ciutadella de Menorca, dal lunedì al venerdì dalle ore 09.00 – 13.00 e dalle ore 15.30 – 19.30.
Tel. 0783.303966 cell. 339/8348608
Mail: enteconcertioristano@gmail.com
Facebook: Ente Concerti Oristano

Programma:

J. Brahms:
Sonata n.1 op.78 in Sol maggiore
I. Vivace, ma non troppo
II. Adagio
III. Allegro molto moderato

L.V. Beethoven:
Sonata 7 op.30 n.2
I. Allegro con brio
II. Adagio cantabile
III. Scherzo. Allegro – Trio
IV. Finale. Allegro

Tag:, , , , , , , ,

Comments Nessun commento »

Dopo il grande successo riscontrato a giugno, torna a Cagliari, per il   quindicesimo appuntamento della stagione sinfonica, il  giovane direttore d’orchestra  britannico, di origine asiatica, Alpesh Chauan, con lui  Olli Mustonen, giovane pianista finlandese dalla tecnica strepitosa, la cui ultima esibizione a Cagliari risale al marzo 2004.

venerdì 16 settembre alle 20.30 (turno A) e sabato 17 settembre alle 19 (turno B),  il programma è così articolato: :

Leonore: Ouvertüre n. 3 in Do maggiore op. 72a di Ludwig van Beethoven;

Concerto in modo misolidio per pianoforte e orchestra P. 145 diOttorino Respighi;

Quarta Sinfonia in Si bemolle maggiore op. 60 di Ludwig van Beethoven

Venerdì 16 settembre alle 11 è prevista, come ormai consuetudine, l’Anteprima Giovani, aperta alle scuole che potranno assistere, dalla I loggia, alla prova generale del concerto serale. (prezzi: posto unico € 3; informazioniServizio promozione culturale, telefono 0704082326 – 0704082250 – 0704082252; attivitagiovani@teatroliricodicagliari.it)

Ai giovani under 30 sono applicate riduzioni del 50% sull’acquisto di biglietti. Ulteriori agevolazioni sono previste per gruppi organizzati.

La Biglietteria del Teatro Lirico è aperta dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 20, il sabato dalle 9 alle 13 e nell’ora precedente l’inizio dello spettacolo. I giorni festivi solo nell’ora precedente l’inizio dello spettacolo.

Per informazioniBiglietteria del Teatro Lirico, via Sant’Alenixedda, 09128 Cagliari, telefono +39 0704082230 – +39 0704082249, fax +39 0704082223, biglietteria@teatroliricodicagliari.it,www.teatroliricodicagliari.it. Il Teatro Lirico di Cagliari si può seguire anche su Facebook, Twitter, YouTube, Instagram. Biglietteria online: www.vivaticket.it


YouTube Video

 

Tag:, , , , , ,

Comments Nessun commento »

 

Liricittà è il titolo di una rassegna che intende riportare la lirica e il belcanto alle sue origini cioè alla sua natura popolare, proponendola in contesti quali spazi architettonici, piazze, scalinate, vie, borghi.

Angoli della città che diventano palcoscenici sotto il cielo per far conoscere a tutti, cittadini e turisti il potere comunicativo della musica e del belcanto.

Non perdete quindi questo appuntamento fisso, tutti i martedì di agosto alle ore 22 nella suggestiva cornice della Salita Santa Chiara (PIAZZA YENNE) nel cuore della città di Cagliari.

Domani MARTEDI’ 22 agosto ore 22

soprano VIOLA PISANO

mezzosoprano MARTINA SERRA

al pianoforte il m° ANDREA COSSU

I concerti sono organizzati con la collaborazione delle attività commerciali

Tag:, , , , , , , , , , ,

Comments Nessun commento »

Silvia Colasanti e i complessi artistici del Teatro Lirico di Cagliari rendono omaggio al sito di Barumini Patrimonio dell’Umanità

Martedì 26 luglio alle 21, nella suggestiva cornice dell’Area archeologica di “Su Nuraxi” a Barumini, sito Patrimonio dell’Umanità, la compositrice Silvia Colasanti, in assoluto tra i migliori talenti nella composizione classica contemporanea, presenta, su invito del Teatro Lirico di Cagliari ed in prima esecuzione assoluta, un brano per violoncello solo. La pagina, scritta per l’occasione, è intitolata Lamento e, spiega Silvia Colasanti, «dispiega sonorità arcaiche e arabeschi lontani, riletti oggi da un violoncello in forma di Lamento, ad evocazione delle suggestioni e delle antichissime origini di Barumini». Solista al violoncello è Robert Witt che ricopre il ruolo di prima parte nell’Orchestra della fondazione cagliaritana.

 La seconda parte della serata è un Omaggio a Giuseppe Verdi ed è dedicata a celeberrime pagine d’opera, nell’interpretazione di Orchestra e Coro del Teatro Lirico di Cagliari, diretti da Francesco Ommassini. Il maestro del coro è Gaetano Mastroiaco.

Il programma musicale, ovviamente interamente dedicato a Giuseppe Verdi, prevede: Giovanna d’Arco: Sinfonia; Macbeth: Coro delle streghe; Un giorno di regno: Sinfonia; I due Foscari: Preludio; Alla gioia; Tace il vento; Oberto, conte di San Bonifacio: Sinfonia; Il Trovatore: Coro degli zingari; Attila: Preludio; I Lombardi alla prima Crociata: O Signore, dal tetto natìo; La Traviata: Preludio; Coro di zingarelle e mattadori; Rigoletto: Scorrendo uniti; Nabucco: Sinfonia; Và pensiero.

Un’occasione eccezionale e preziosa per ascoltare, nuovamente o per la prima volta, sinfonie, cori, brani famosi e popolari del massimo operista italiano: Giuseppe Verdi (Roncole di Busseto, Parma, 1813 – Milano, 1901).

 La manifestazione ha una durata di un’ora circa.

 Prezzi biglietti: posto unico € 5,00.

 Vendita e informazioni: Biglietteria del Teatro Lirico, dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 20, il sabato dalle 9 alle 13 e nell’ora precedente l’inizio dello spettacolo, via Sant’Alenixedda, 09128 Cagliari, telefono 0704082230 – 0704082249, fax 0704082223, biglietteria@teatroliricodicagliari.it, www.teatroliricodicagliari.it. Il Teatro Lirico di Cagliari si può seguire anche su Facebook, Twitter, YouTube, Instagram. Biglietteria online: www.vivaticket.it. Biglietteria area archeologica di “Su Nuraxi” a Barumini, aperta tutti i giorni dalle 9 alle 20 (il giorno dello spettacolo fino alle 21), viale Su Nuraxi, Barumini, telefono +393771805443, info@fondazionebarumini.it, www.fondazionebarumini.it,

Facebook: BARUMINI: Su Nuraxi – Casa Zapata – Centro Giovanni Lilliu, Twitter: Fondazione Barumini, Instagram: Fondazione Barumini.

 La serata è realizzata in collaborazione con il Comune di Barumini e la Fondazione Barumini Sistema Cultura.

Tag:, , , , , , , , , ,

Comments Nessun commento »

Il maestro  Umberto Fanni, ha già la testa verso il debutto di quella che sarà la prima  produzione lirica globale del mondo. Un sogno che spera di poter realizzare nel 2017.

Lui è un pianista di origine cagliaritana , ha studiato al Conservatorio di Musica G.P. Da Palestrina, e nel mese di agosto 2013 è stato nominato direttore artistico della Fondazione Teatro Lirico di Cagliari.   Attualmente è il direttore generale della Royal Opera House di Muscat, Oman, dove sta lavorando al suo progetto internazionale su larga scala, cercando di colmare il divario tra i continenti.

Ma di cosa si tratta esattamente?

Fanni vorrebbe riuscire ha mettere in piedi una produzione di un’Opera lirica, che possa arrivare nei maggiori teatri dei 5 continenti. Fino ad oggi una produzione poteva girare al massimo  all’interno di un solo continente.

Durante la sua visita in Corea, in un’intervista con The Korea Herald presso l’Hotel Conrad a Seoul Domenicapre , così ha dichiarato:

“Ci sono un sacco di coproduzioni nel mondo -ma non ce n’è nessuna che coinvolga tutto il mondo . “Questo progetto sarebbe il primo.”

“La mia idea è quella di poter coinvolgere i quattro continenti : Asia, Medio Oriente, Europa e le Americhe”, ha continuato. “Al momento, ho avuto la conferma per questa coproduzione  da sette teatri   compresa la mia ultima tappa qui in Corea dove ho incontrato i membri del Korea National Opera, che per fortuna si sono mostrati entusiasti nel dare la loro disponibilità.”

Su quello che sarà il nome dell’Opera è ancora top secret.

“E ‘un titolo d’Opera rara il cui allestimento sarà completamente nuovo sia nei  costumi che nella scenografia.

La data della Prima Mondiale è indicativamente prevista per il 2017  e dovrebbe essere eseguita durante le diverse stagioni in ciascuno dei  teatri che parteciperanno al progetto tra cui KNO e il Centro Seoul Arts.

“Secondo il mio punto di vista, i cantanti d’opera coreani sono quelli più legati al mondo artistico occidentale  , ha detto Fanni. “Durante le mie  stagioni in Italia, ho invitato spesso cantanti coreani , potendone così apprezzare il bel timbro vocale e soprattutto la buona tecnica . Per questo  motivo  ho sentito l’importanza di coinvolgerli in questo mio progetto.

 

Tag:, , , , , ,

Comments Nessun commento »

Era il pianista più veloce del rock progressive.

Keith Emerson è scomparso a 71 anni, sembra togliendosi la vita nella sua villa di Santa Monica in California. Un altro gigante della stagione d’oro degli anni Settanta abbandona bruscamente il palcoscenico dopo aver scritto decine di capolavori sonori entrati nell’immaginario collettivo. Soprattutto con Greg Lake e Carl Palmer, con cui il tastierista aveva fondato gli EL&P. Un trio, anzi un supergruppo – visto che tutti e tre i musicisti provenivano da band già piuttosto affermate – che ha lasciato il segno con inni generazionali come “Lucky Man”, inciso nell’omonimo album di debutto “Emerson Lake & Palmer” targato 1970. E ancora come “Tarkus”, title-track del successivo disco, o magari come il terzo album “Pictures at an Exhibition”.

leggi qui tutto l’articolo

Tag:, , ,

Comments Nessun commento »

ATTENZIONE !!

La Direzione del Teatro Lirico di  Cagliari  ha informato che il pianista Krystian  Zimerman , in data odierna, ha comunicato la sua defezione ai concerti previsti nei giorni 11 e 12 marzo, nell’ambito della Stagione concertistica 2016, per “gravi motivi strettamente personali”.
La Direzione del Teatro Lirico di Cagliari, nell’esprimere grande rammarico e sorpresa per l’improvvisa cancellazione, si è attivata per garantire una qualificata sostituzione con un altro interprete.

Si comunica, inoltre, che i biglietti serali acquistati per il concerto con la prevista presenza di Krystian Zimerman potranno essere, se richiesto, rimborsati presso la Biglietteria del Teatro Lirico dal lunedì al sabato dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 20 tel: 0704082230

Tag:, , , , ,

Comments Nessun commento »

Sarà devoluto a favore della Casa di Accoglienza Lions, presso l’ospedale Oncologico “Businco” di Cagliari, il ricavato della serata che vedrà protagonista la pianista Ilaria Vanacore. Il concerto, organizzato dal Lions Club “Cagliari Monte Urpinu” , che prevede musiche  di F.Schubert, F.Liszt, S.Rachmaninoff, si terrà

domenica 10 Gennaio alle ore 18:00

presso la Fondazione “Giuseppe Siotto”,

a Cagliari in via dei Genovesi 114.

I biglietti potranno essere prenotati ed acquistati telefondando al 3409715668 oppure al 3473536009

 

Tag:, , , , , ,

Comments Nessun commento »

La rassegna ”Cagliari Suona“ ,per tutto il mese di dicembre, ha accompagnato lo spettatore attento e il passante distratto nelle vie e nelle piazze dei quartieri storici, nelle strade dello shopping, nei mercati civici e sulle linee urbane degli autobus, alla riscoperta della propria città, attraverso una cornice musicale affascinante ed accattivante. Cagliari si è trasformata così in un palcoscenico a cielo aperto.

Il ricco programma artistico è a cura della Direzione di Cagliari 2015 – Capitale Italiana della Cultura, del Teatro Lirico di Cagliari e del Conservatorio Statale di Musica “Giovanni Pierluigi da Palestrina” di Cagliari.

Fra le tante cose mi voglio soffermare e consigliare il concerto che si terrà Mercoledì 30 dicembre alle ore 17,00 nella sala dei matrimoni del Comune di Cagliari in via Roma.

Il soprano Barbara Crisponi , il mezzosoprano Giuliana Carone  e la pianista Francesca Pittau  vi accompagneranno in un percorso musicale fra le più belle canzoni natalizie di tutti i tempi,dal Laudario di Cortona a White Christmas. Di seguito il programma

 

 

 

 

Gallus                                                   “Resonet in laudibus”
Himmel                                                 ” Adorabunt nationes”
Wade (trascr)                                       “Adeste fideles”

Handel                                                 “He shall feed his flock”

De Liguori                                              “Quanno nascette ninno”
Casu                                                       ” notte de chelu”

Adam                                                   “Cantique de noel”
Giordano                                             “Carillon de Noel”
Glanzberg                                           ” Noel c’est l’amour”

Medley di Carols e canzoni di autori vari

Tag:, , , , , , , , ,

Comments Nessun commento »

Quattro mani, due, tre pianoforti e orchestra 

 la nuova produzione del Conservatorio “G.P. da Palestrina” di Cagliari,

inserita nella ricca programmazione di Cagliari Capitale Italiana della Cultura 2015.

 Auditorium del Conservatorio di Cagliari

 Tre appuntamenti che si terranno presso l’Auditorium del Conservatorio che vedranno la partecipazione dell‘Orchestra degli studenti e di ben 19 pianisti della nostra Istituzione.

  La prima delle tre serate, giovedí 19 Novembre ore 18, Auditorium del Conservatorio, vedrà l’Orchestra degli Allievi diretta da Alberto Pollesel cimentarsi con un famoso e amato concerto per due pianoforti e orchestra, il KV 365 di W. A. Mozart, pianisti Paola Meloni e Manuele Pinna. A seguire la grande e divertente Fantasia zoologica  ”Il Carnevale degli animali” di Saint Saens, pianisti solisti Federico Tuveri e Alberto Francu. L’ultimo concerto in programma per questa prima serata è una prima esecuzione assoluta: Treacherous Fantasia per due pianoforti di Fabio Moi, compositore e pianista che, insieme al pianista Federico Manca, avranno il piacere di farci ascoltare questa novità,  pensata e scritta per questo progetto.

La seconda serata, il 27 Novembre 2015 alle 18, è altrettanto interessante e imponente l’organizzazione. Verranno eseguiti bendue concerti per tre pianoforti e orchestra: il triplo concerto di Mozart KV242, solisti Marco Schirru, Marcello Calabró, Jonathan Corda e il triplo concerto di Robert Casadesus op.66, probabilmente una prima esecuzione per la Sardegna, solisti Annamaria Irde, Marco Tiddia, Antioco Matzeu, tutti diretti dal M°Alberto Pollesel. Apre la serata il delizioso Concerto per pianoforte a quattro mani di Leopold Kozeluch che vedrà protagoniste al pianoforte Varvara Kotova ed Elisa Zoccheddu.

Con l’anno nuovo, il 9 Gennaio 2016 sempre alle 18, si concluderà questa interessante e innovativo viaggio nel repertorio per piú pianoforti e orchestra con altre novità per il pubblico.

Cambio della guardia nella direzione dei concerti e nuovi ensemble:  il primo concerto presentato in questa serata, il Concertino per quattro mani e orchestra di fiati, sarà diretto dal M° Mario Frezzato che coordinerà i solisti Jonathan Corda e Martina Stracuzzi con la bella compagine del Palestrina fiati ensemble. A seguire il Concerto di Max Bruch per due pianoforti e orchestra, solisti Benedetta Conte e Samuele Cannas e ancora una prima esecuzione assoluta “Elicotrema” composta per l’occasione da Matteo Casula che sarà anche al primo pianoforte in compagnia del collega Federico Melis. Dirige il M° Aldo Tarchetti.

“Quattro mani, due,tre pianoforti e orchestra” è un progetto che nasce dal desiderio/necessità di offrire al pubblico un repertorio bello, nuovo e accattivante che difficilmente fa parte delle programmazioni degli enti concertistici.

È un’occasione professionalizzante per i giovani musicisti che si cimentano con produzioni cosí nuove e diverse e al tempo stesso un modo per entrare nella contemporaneità con la commissione ai compositori di opere nuove da tenere a battesimo. Lo svecchiamento dei logori e paludati programmi da concerto è un obiettivo fondamentale per una scuola di Alta Formazione che si vuole e deve proporre come guida vitale nel mondo musicale. Cosa c’è di meglio che coinvolgere in questo progetto i tanti ed entusiasti giovani del Conservatorio?

 

 

La referente del progetto è la Prof.ssa Aurora Cogliandro.

Ingresso 5€

Prossimi appuntamenti:

-venerdì 27 novembre 2015

-sabato 9 gennaio 2016

 

 

 

Per ulteriori informazioni:

Conservatorio di Musica “Giovanni Pierluigi da Palestrina”

P.zza Porrino,1 – Cagliari

Tel. 070.493118 – Fax. 070.4520249

Tag:, , , , , , , , ,

Comments Nessun commento »