Articolo taggato “oboe”

Lunedì 27 novembre dalle ore 20:00

Teatro Centro Giovani, Corso Europa, Assemini (CA)

In occasione della giornata contro la violenza sulle donne il Comune di Assemini organizza un concerto dell’Ensemble Trame Sonore con la lettura (a cura dell’autore) di racconti tratti dal libro “L’ira di Venere” di Piergiorgio Pulixi.

Musiche di Mozart, Frank, Raum, Bizet

Ensemble Trame Sonore

Francesca Viero, oboe

Sara Scalabrelli, violino

Maria Cristina Masi, viola

Karen Hernandez, violoncello


Tag:, , , , , , , , , , ,

Comments Nessun commento »

L’oboe è uno strumento musicale aerofono a fiato ad ancia doppia appartenente al gruppo orchestrale dei legni. Ha un suono leggero e assai penetrante. Di forma conica, è generalmente fatto di Grenadilla, o, meno frequentemente, di palissandro. Per chi non è del mestiere, è uno strumento poco conosciuto ed anzi, qualcuno nel pronunciarlo sbaglia l’accento, la pronuncia giusta è  òboe.

Se site curiosi e volete vedere e sentire questo strumento, vi invito al prossimo concerto della stagione sinfonica 2017 al Teatro Lirico di Cagliari in cui  l’oboista Viola Wilmsen sarà accompagnata dall’orchestra del Lirico diretta dal maestro Pietro Rizzo.

Il concerto sarà venerdì 19 maggio alle 20.30 (turno A) e sabato 20 maggio alle 19 (turno B), con il decimo appuntamento: Pietro Rizzo, uno fra i più talentuosi giovani direttori italiani di oggi, al suo debutto a Cagliari, dirige l’Orchestra del Teatro Lirico e l’oboe solista della tedesca Viola Wilmsen, vincitrice dei più rinomati concorsi internazionali dello strumento a fiato.

 Il programma delle due serate presenta: Sinfonia n. 40 in sol minore K. 550; Concerto in Do maggiore per oboe e orchestra K. 314 di Wolfgang Amadeus Mozart; Ottava Sinfonia in si minore “Incompiuta” D. 759 di Franz Schubert.

Prezzi biglietti: platea € 35,00 (settore giallo), € 30,00 (settore rosso), € 25,00 (settore blu); I loggia € 30,00 (settore giallo), € 25,00 (settore rosso), € 20,00 (settore blu); II loggia € 10,00 (settore giallo), € 10,00 (settore rosso), € 10,00 (settore blu).

La Stagione concertistica 2017 prevede due turni di abbonamento (A, B), ai quali è ancora possibile abbonarsi, sebbene, ovviamente, ad un numero ridotto di spettacoli.

Da sottolineare, inoltre, la possibilità di acquistare da mercoledì 11 gennaio 2017 i biglietti per tutti gli spettacoli della Stagione concertistica; lo stesso servizio è possibile anche online attraverso il circuito di prevendita www.vivaticket.it.

Ai giovani under 30 sono applicate riduzioni del 50% sull’acquisto di abbonamenti e biglietti. Ulteriori agevolazioni sono previste per gruppi organizzati.

Venerdì 19 maggio alle 11 è prevista, come ormai consuetudine, l’Anteprima Giovani, aperta alle scuole che potranno assistere, dalla I loggia, alla prova generale del concerto serale. (prezzi: posto unico € 3; informazioni: Servizio promozione culturale, telefono 0704082326 – 0704082250 – 0704082252; attivitagiovani@teatroliricodicagliari.it).

 

La Biglietteria del Teatro Lirico è aperta dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 20, il sabato dalle 9 alle 13 e nell’ora precedente l’inizio dello spettacolo. I giorni festivi solo nell’ora precedente l’inizio dello spettacolo.

Per informazioni: Biglietteria del Teatro Lirico, via Sant’Alenixedda, 09128 Cagliari, telefono 0704082230 – 0704082249, biglietteria@teatroliricodicagliari.it, www.teatroliricodicagliari.it.Il Teatro Lirico di Cagliari si può seguire anche su Facebook, Twitter, YouTube, Instagram, Linkedin. Biglietteria online: www.vivaticket.it.

 

Pietro Rizzo – È stato Direttore Principale dell’Opera di Göteborg (2006-2009), Direttore Musicale dell’Orquesta Joven de la Sinfónica de Galicia de La Coruña (2010-2014), Primo Kapellmeister dell’Aalto Theater di Essen (2003-2007), attualmente è considerato uno fra i più talentuosi giovani direttori italiani di oggi e ha già diretto le orchestre dei più grandi teatri al mondo, fra i quali: Metropolitan di New York, Dallas Opera, New Israeli Opera di Tel Aviv, New National Theatre di Tokyo, Deutsche Oper di Berlino, Maggio Musicale Fiorentino, Finnish National Opera di Helsinki, Royal Swedish Opera di Stoccolma, Volksoper di Vienna, Rossini Opera Festival di Pesaro, Savonlinna Festival, Baden-Baden Festival. Dirige regolarmente importanti orchestre internazionali, fra le quali: Finnish Radio Symphony Orchestra, Tampere Philharmonic Orchestra, Belgium Radio Symphony Orchestra, Essener Philharmoniker, Bergische Symphoniker, WDR Rundfunkorchester, Aalborg Symfoniorkester, Orchestra del Teatro La Fenice di Venezia. Fra gli impegni operistici più recenti si segnalano le produzioni di: Rigoletto e Don Carlo al New National Theatre di Tokyo, La Cenerentola alla Finnish National Opera di Helsinki, La Traviata alla Bayerische Staatsoper di Monaco, La Gioconda allo Stadttheater di St. Gallen, Lucrezia Borgia alla Staatsoper di Amburgo e Roberto Devereux alla Deutsche Oper di Berlino. Ha inaugurato la Stagione 2015-2016 dirigendo il balletto Beauty and the Beast alla Finnish National Opera di Helsinki, in seguito ha diretto le produzioni di Macbeth allo Stadttheater di St. Gallen, La Favorite alla Deutsche Oper di Berlino e Madama Buttefly al Concertgebouw di Amsterdam. Ha anche fatto il suo debutto sul podio dell’Orchestra Sinfonica della RAI di Torino. Ha inaugurato la Stagione 2016-2017 dirigendo il balletto Romeo e Giulietta di Prokof’ev ancora alla Finnish National Opera di Helsinki, seguito da concerti sinfonici allo Stadttheater di St. Gallen, La Bohème all’Opera Australia di Sydney ed Andrea Chenièr al Teatro dell’Opera di Roma. Fra i suoi prossimi impegni figurano: Rigoletto alla Finnish National Opera di Helsinki e nei teatri di Pavia, Jesi, Como, Bergamo e Brescia; Otello alla Semperoper di Dresda; Il Pirata allo Stadttheater di St. Gallen e Norma all’Opera de Bilbao. Dirigerà inoltre concerti con la Filarmonica Toscanini a Lugano e con la Radio Vara al Concertgebouw di Amsterdam.

 

Viola Wilmsen – Nel 2012 è stata nominata Primo oboe della Deutschen Sinfonie-Orchester di Berlino, dopo essere stata per tre anni Primo oboe della Deutsche Oper di Berlino. È inoltre attiva come solista e camerista in prestigiose sale da concerto di tutto il mondo. Come solista si è esibita con compagini quali: Münchener Kammerorchester, Hamburger Camerata, Kansai Philharmonic Orchestra (Giappone), Orchestra Haydn (Italia), Kammerphilharmonie Graubünden (Svizzera), Klassischen Philharmonie di Bonn. Nel 2014 è uscito il primo cd del suo sestetto “Berlino Contrappunto” e l’ensemble è stato premiato nel 2013 con il “Usedom Music Prize”. Nello stesso anno, con il “Berolina Ensemble”, gli viene stato assegnato il Premio “Echo Klassik” nella categoria “Ensemble dell’anno”. Viola Wilmsen suona regolarmente con la Camerata Bern e, come musicista ospite, ha fatto parte di orchestre come: Staatsoper Berlin, Münchener Staatsoper, Oper Frankfurt, Bamberger Symphonikern, Rundfunk-Sinfonie Orchester Berlin, Berliner Philharmoniker con la direzione di Valery Gergiev, Riccardo Chailly, Andris Nelsons, Christoph Eschenbach, Alain Altinoglu, Vladimir Ashkenazy, Marcus Bosch, Gianandrea Noseda. Viola Wilmsen ha studiato con Diethelm Jonas a Lubecca, con Jacques Tys a Parigi e con Dominik Wollenweber a Berlino. Nel 2009 ha vinto il Primo Premio al Concorso internazionale per oboe della Sony in Giappone. È inoltre vincitrice di numerosi primi premi di concorsi internazionali in Germania, Italia (AudiMozart! – 2012), Polonia e Inghilterra in qualità di oboista e pianista. Nel 2011 al Concorso “Deutsche Musik Wettbewerb”, Viola Wilmsen si aggiudica una borsa di studio con concerti in Germania. La televisione tedesca WDR3 ha mandato in onda ritratti sulla sua attività in lingua inglese e tedesca. L’artista ha partecipato a numerose registrazioni e trasmissioni radio per le maggiori emittenti tedesche. Viola Wilmsen è docente, per l’anno 2015-2016, alla Musikhochschule Lübeck ed insegna in vari corsi di perfezionamento.

Cagliari, 17 maggio 2017

Ufficio Stampa

Teatro Lirico di Cagliari, via Efisio Cao di San Marco, 09128 Cagliari – Italia

telefono +39 0704082209 – stampa@teatroliricodicagliari.itwww.teatroliricodicagliari.it

Tag:, , , , ,

Comments Nessun commento »

Marco Carta ritorna a casaQuesta sera, per la nostra prima prima prova con l’ orchestra, ci sarà anche  Marco Carta.  Avrò modo quindi di ascoltarlo dal vivo e di  capire come si è preparato per il debutto nel mondo della musica classica

Domani ci sarà la prima e venerdì la replica.

Ma leggete cosa ha dichiarato ieri alla stampa.

«Confesso: non conoscevo Prokofiev e ho paura»

«Sergej Prokofiev? Non lo conoscevo. A che pro mentire? Più che la classica amo il genere neoclassico e in cima alle mie preferenze c’è Ludovico Einaudi». Marco Carta sceglie il modo più coerente di raccontarsi, senza falsità.
Dal trionfo ad “Amici” e al Festival di Sanremo eccolo alla vigilia di un più impegnativo ruolo a fianco di grandi interpreti della musica classica. Il debutto al Teatro Lirico di Cagliari con Pierino e il lupo di Prokofiev è fissato per domani e dopodomani alle 20,30: Carta sarà la voce recitante nella favola sinfonica per orchestra e voce narrante scritta dal compositore russo nel 1936 e inserita nell’edizione numero undici del Festival di Sant’Efisio. Sarà accompagnato dall’Orchestra e dal Coro del Lirico diretti da Alessandro Caldario e Fulvio Fogliazza.
«Lo ammetto», confessa Marco: «Sono terrorizzato. Però mi piace essere poliedrico. È un debutto e come tale lo vivo. Con tanta paura ed emozione. È una sfida con me stesso che mi affascina, amo darmi alla musica e al pubblico. Certo, mi manca già l’idea di cantare, non posso farne a meno. Paura? Tanta. Ma ne ho affrontate di più grandi».
E risponde così alle critiche di quanti hanno storto il naso per l’irruzione nella classica di questo personaggio del pop, considerato poco titolato per la parte. «La scelta di affidarmi il ruolo penso sia stata presa dal Teatro Lirico in modo consapevole. Accetto anche le critiche, ma trovo eccessivo disapprovarmi senza darmi la possibilità di mettermi alla prova».
Intanto piovono le richieste di prenotazioni, a valanga fin dai primi minuti, anche se dal Lirico non ci sono annunci di “tutto esaurito”. «Ringrazio chi mi sostiene pure in questa scelta, la mia famiglia, i fan, gli amici, è uno scambio molto piacevole. Maria De Filippi ancora non lo sa, le parlo dei miei progetti extratelevisivi sempre ad opera compiuta».
La scelta di cucire un vestito classico addosso al giovane talento della musica pop italiana sta facendo discutere animatamente, in modo particolare su Internet, dove è partito un accesissimo dibattito.
«Vorrei sfatare un mito», spiega Marco: «Il mio non è un pubblico di sole ragazze. Ricevo migliaia di lettere da tutta Europa di persone di ogni età, genere, razza e nazionalità. Mi sento fortunato ad avere un pubblico trasversale. E lo sono ancora di più per il fatto di avere questa famiglia. Sono tutti molto orgogliosi di me. Siamo uniti, compatti, positivi. Persone capaci di provare forti emozioni, che non dimenticano il passato, che non disdegnano il presente e che guardano il futuro con gli occhi pieni di gioia. Saranno in platea anche stavolta a sostenermi».

Tag:, , , , , , , , ,

Comments Nessun commento »