Articolo taggato “marco puggioni”

Sarà molto interessante vedere  “La cambiale di matrimonio”, celebre opera di Rossini, ambientata ai giorni nostri. La messa in scena è opera dell’insegnante di arte scenica Maria Paola Viano   del conservatorio di Cagliari , con i suoi allievi delle classi di canto dello stesso conservatorio.

La messa in scena sarà domani  presso l’Auditorium del Conservatorio di via Bacaredda alle ore 19

La cambiale di matrimonio

farsa su libretto di Gaetano Rossi
e musica di Gioachino Rossini

Personaggi e interpreti

TOBIA MILL Gabriele Barria
FANNY Ilaria Vanacore
EDOARDO MILFORT Marco Puggioni
SLOOK Carlo Asuni
NORTON Francesco Piano
CLARINA Jiadi Wu

Maestro concertatore e direttore – Cristina Greco
Orchestra del conservatorio G.P. Da Da Palestrina di Cagliari

clavicembalo – Nina Krokos

regia – Maria Paola Viano

Tag:, , , , , , , , , , , ,

Comments Nessun commento »

Riprende la rassegna musicale “Note dal balcone” (organizzato dal Comune di Monserrato in collaborazione con la Pro Loco), con un nuovo concerto lirico i cui protagonisti saranno il tenore Marco Puggioni, il soprano Silvia Arnone accompagnati al pianoforte dal maestro Valerio Carta.  

Gli artisti si esibiranno da un balcone situato nella Via Zuddas 57 a Monserrato, venerdì 15 settembre alle ore 20, con un programma molto appettibile per gli amanti della musica lirica. Eccolo di seguito.

Soprano Silvia Arnone
Caro mio ben
 Il bacio
So anch’io la virtù magica
Sempre libera
Tenore Marco Puggioni
Furtiva lacrima
Torna a Surriento
Non t’amo più
A’ vucchella
Duetti:
Tornami a dir che m’ami dal don Pasquale
Musica proibita
Il Brindisi della Traviata

 

Tag:, , , , , , , ,

Comments Nessun commento »

Concerto all’ospedale Botzu di Cagliari in occasione della settimana mondiale dei donatori di midollo osseo. Si chiama Match it now l’evento annuale di informazione sulla donazione del midollo osseo e delle cellule staminali emopoietiche.

Tra le principali novità di questa prima settimana dedicata al reclutamento di potenziali donatori c’è anche l’aumento delle città italiane coinvolte, oltre 150, e fra queste anche Cagliari. All’ospedale Brotzu saranno presenti i professori Licinio Contu e Carlo Carcassi.

Il concerto, che promuoverà l’evento sarà domani 24 settembre alle ore 10

Si esibiranno il soprano Sara Mizzanu, il tenore Marco Puggioni, il violinista Giovanni Nucciarelli, accompagnati al pianoforte dal maestro Valerio Carta.

Si esibirà inoltre  l’orchestra della classe 3 B/D Istituto Comprensivo “C.Colombo” di Cagliari.

Tag:, , , , , , , , , , , , , ,

Comments Nessun commento »

Devo dire che stavo tentennando. Poi ho deciso ed ho acquistato i biglietti. Al Teatro lirico di Cagliari è ancora in corso di rappresentazione La Traviata di Giuseppe Verdi. Questa è una recita fuori abbonamento,una di quelle recite dedicate ai turisti in visita nella nostra città e nelle zone turistiche dell’ interland. Purtroppo ho l’impressione che la pubblicità dell’evento non sia arrivata in maniera capillare nei centri turistici perchè il teatro aveva tanti posti vuoti. Per la Traviata è un evento raro vedere la platea così scarna. Comunque il pubblico è stato abbastanza caloroso perchè il cast era di buon livello.

Nel ruolo di Violetta Valery ho avuto il piacere di ascoltare il soprano Maria Teresa Leva. Una bellissima voce abbinata ad una bella presenza scenica. Un ruolo che le sta decisamente bene anche se ritengo sia ancora immaturo dal punto di vista tecnico. La romanza “E‘strano è strano“, primo ostacolo dal superare nell’opera, è estremamente difficile soprattutto per le agilità che caratterizzano la cabaletta. Le agilità  ,  nel caso della Leva, sono risultate “scivolate” e  per quanto riguarda acuti e sopracuti la voce ha perso  smalto risultando stridula e  sofferente.

E’ vero che il Mi bemolle finale è atteso dal pubblico, ma Verdi non lo ha scritto, e se questo fosse ancora poco sicuro è meglio ometterlo . Un vero peccato per una voce e un’ artista giovane che promette molto bene! Da tecnico forse posso permettermi una piccola analisi. Il centro, della vocalità della Leva in qualche momento risultava pesante, a tratti tubato, e questo, a mio avviso, ne ha sacrificato appunto il registro acuto.

 

Il Tenore Antonio Gandia, nel ruolo di Alfredo, ha mostrato sicurezza tecnica in ogni suo intervento. Bella voce  timbrata e sempre fuori dall’orchestra.  Ne I miei bollenti spiriti e nella successiva cabaletta ha ben interpretato senza perdere mai il controllo della sua bella vocalità. Certo Pavarotti ci ha abituato all’acuto finale, ma come dicevo per il soprano, la partitura verdiana non lo prevede ed è stato perfetto anche così.

Il baritono Sergio Vitale col suo ingresso, ha bucato la scena . La presenza scenica ha riempito il palcoscenico già solo col personaggio. Peccato quel cilindro troppo piccolo per la sua testa! Fesserie rispetto a quella che è stata la sua performance. Vocalmente azzeccato il suo timbro pastoso e scuro ha caratterizzato bene il ruolo di Giorgio Germont. Un personaggio questo, che  non ho mai amato. Quest’uomo che si intromette nei sentimenti del proprio figlio l’ho sempre visto come un padre egoista . Certamente bisogna valutarlo con la mentalità di allora.

Ottime le parti minori. In primo piano sicuramente quella del dottor  Grenvil interpretato dal nostro basso oristanese Francesco Musinu diventato una icona di questo ruolo  ha cantato decine di volte in tutti i teatri del mondo.  Notevole poi  Gastone che in questa regia viene fuori come personaggio ambiguo e viziato,  ben interpretato da Enrico Zara. Precisi e sicuri gli altri artisti :  Anninna di Vittoria Lai, Flora di Elena Belfiore, il Barone Douphol di Nicola Ebau ; il Marchese d’Obigny di Claudio Levantino, il domestico Giuseppe di Marco Puggioni, il commissario di Francesco Leone. Il coro è stato dignitoso.

Tag:, , , , , , , , , , , , , , ,

Comments Nessun commento »

foto E.Milia

Jura Junior

Fiaba animata su musiche di Gavino Gabriel

da un’idea di Mauro e Giulia Sarzi ed Eugenio Milia

Uno spettacolo di teatro di figura che porta in scena
le tradizioni culturali della Sardegna interpretate dai bambini

JURA JUNIOR La Jura a misura di bambino è una serie di laboratori e spettacoli per le scuole elementari organizzati al Teatro Lirico di Cagliari e in alcune scuole della Gallura dal 20 ottobre al 21 novembre, nell’ambito delle attività collaterali alla nuova produzione de La Jura di Gavino Gabriel.

I burattinai della famiglia Sarzi, in collaborazione con maestri panificatori affiancati da nonne e nonni custodi di un sapere millenario, aiutano le piccole mani a modellare figure animate fatte con il pane per lo spettacolo JURA JUNIOR, in cui La Jura viene rappresentata “a misura di bambino” con la partecipazione di giovani musicisti del Conservatorio di Cagliari.

I personaggi di Jura Junior vengono realizzati dai bambini nel corso dei laboratori, per portare in scena uno spettacolo che si concentra sul tema del matrimonio combinato: una pratica piuttosto diffusa nell’Ottocento, quando la scelta dello sposo era affidata al pater familiae, ed era dettata da interessi puramente economici e sociali.

Anna e Jacòni, i due protagonisti de La Jura, sono affiancati dal Folletto dalle sette berrette, una figura magica che ha la funzione di spiegare l’azione e semplificare i contenuti della vicenda per un pubblico infantile.

Il teatro di figura – in questo caso, della figura animata da tavolo – rende il linguaggio musicale più affascinante per i bambini, e facilita l’avvicinamento all’opera lirica e alla comprensione dell’impianto scenico. La scelta di utilizzare la pasta di pane per realizzare le scenografie e i personaggi consente ai bambini di dar vita a nuovi burattini e spettacoli, da realizzare autonomamente a casa o in classe.

I laboratori e gli spettacoli si svolgono al Teatro Lirico di Cagliari e in alcune scuole elementari della Gallura, nei luoghi in cui è ambientata La Jura: un modo originale e coinvolgente per avvicinare i bambini galluresi alla riscoperta dei valori e delle tradizioni più antiche della loro terra natale.                                                           Gli spettacoli vanno in scena:

lunedì 16 novembre, ore 15 – Teatro di Palau

martedì 17 novembre, ore 10,30 – Scuola elementare di Calangianus

venerdì 20 novembre, ore 11 – Teatro Lirico di Cagliari, sala prove orchestra

 Il cast dello spettacolo:

Anna                                      Silvia Arnone

Jaconi                                   Marco Puggioni

pianoforte                          Lorenzo Erdas

figure animate e regia      Mauro e Giulia Sarzi

scene                                    Alessandra Frau

costumi                                 Serena Trevisi Marceddu

Tag:, , , , , , , ,

Comments Nessun commento »

L’associazione ” Amici della Musica” di Cagliari , in collaborazione con il Comune di Pula Assessorato alla Cultura,  ha  organizzato  la rassegna musicale “Armonie sotto le stelle” che si svolgerà presso Casa Frau in Piazza del Popolo Pula.

La rassegna comprende  sette appuntamenti che a partire da luglio, si protrarranno nei mesi di agosto e settembre (ingresso libero).

Il programma è molto vario: dal duo al quartetto dai solisti al coro, con un repertorio  che abbraccia un periodo storico assai ampio.

Primo appuntamento martedì 14 luglio 2015 ore 21,30 con il soprano Elena Schirru, il tenore Marco Puggioni accompagnati dal pianista Valerio Carta, in programma arie, canzoni, romanze, duetti di: G. Rossini, G. Donizetti, G. Verdi, S. Gastaldon, E. De Curtis.

Si proseguirà sabato 25 luglio con il duo composto dall’oboista Giuseppe Pibiri, accompagnato dalla pianista Giorgia Cugia, che proporrà, tra l’altro, musiche di A. Corelli (concerto in Fa maggiore), B. Marcello (Adagio dal concerto in do minore), E. Elgar (Chanson de matin), C. Saint Saens (Sonata op. 166 in Re maggiore), G. Bolzoni (Canzone boema).

La presidente dell’Associazione Lucia Avallone, per questa rassegna si è avvalsa della collaborazione del maestro Valerio Carta

Tag:, , , , , , , , , , , ,

Comments Nessun commento »