Articolo taggato “fondazione Siotto”

Nuovo disco in uscita per The Heart and the Void

Il giovane musicista cagliaritano in concerto a Palazzo Siotto questo giovedì

  Dopo due EP (Like a Dancer e Softer Skin) e oltre 150 concerti in tutta Italia che lo hanno portato a condividere il palco con artisti del calibro di Stu Larsen e Miles Kane, The Heart and the Void, al secolo Enrico Spanu, torna in concerto a Cagliari.

 Per la prima volta sarà accompagnato da una band al completo giovedì 7 dicembre alle 21 nel salone dei ritratti di Palazzo Siotto, in via dei Genovesi 114 per la presentazione in anteprima di The Loneliest of Wars, nuovo disco e vero e proprio LP, anticipato questa estate dall’uscita dei singoli An Island Might not be the End, con un videoclip diretto dal regista Daniele De Muro, e Like a Candle, brano con oltre 60mila ascolti sulle piattaforme digitali.

The Heart and the Void e? un progetto solista indie-folk. Una musica che vuole ripartire da un approccio minimale, fragile ma al contempo complesso dove voce e chitarra sono gli elementi essenziali delle composizioni accompagnate da liriche che affrontano contrasti e contraddizioni della vita – come il nome stesso vuole suggerire: il cuore/the heart come simbolo delle emozioni, dell’amore, della speranza e il vuoto/the void a rappresentare l’oscurita?, la mancanza di punti di riferimento e radici.

Dal vivo si presenta generalmente da solo con un microfono e una chitarra, sulla scia degli innumerevoli cantautori di lingua anglosassone. Per il concerto del 7 dicembre sarà invece accompagnato sul palco da una band al completo: Giuseppe Aledda (chitarra, cori e tastiera), Giulia Biggio (cori), Fabio Demontis (basso, chitarra e tastiera) e Sergio Lasi (batteria).

The Loneliest of Wars, letteralmente la più solitaria delle guerre, uscirà solamente il 19 gennaio: “Sono tutte canzoni nate negli ultimi tre anni e il tema che le accomuna riguarda la mia storia, la mia famiglia e il mio rapporto con la Sardegna. Di solito si suppone che la guerra avvenga tra più entità, mentre qui è interiore, riguarda una singola persona, le sue decisioni, lo sforzo di fare musica e di rimanere a farlo in un determinato luogo”.

L’evento è organizzato dall’associazione Le Officine, in collaborazione con la Fondazione di ricerca “Giuseppe Siotto” e l’Associazione per la Cooperazione Culturale in Sardegna (ACCuS), ed è patrocinato dal MiBACT.

 

 

Tag:, , , ,

Comments Nessun commento »

La commovente interpretazione del soprano  Cinzia Todde, nel ruolo di Violetta Valery  della  Traviata di Giuseppe Verdi ,ha siglato il successo della serata di  ieri  a Palazzo Siotto, di Cagliari, dove ha vinto la solidarietà .

Applausi a scena aperta per una sala tutto esaurito, per tutti gli artisti non professionisti ad eccezione del pianista Andrea Mudu. Hanno lavorato per mesi, per poter mettere in scena quella che è considerata l’opera più popolare e rappresentata nel mondo. Non c’erano macchinisti, attrezzisti, sarti o parrucchieri al seguito di questa compagnia, ma ognuno ha fatto per se. Il tutto è stato coordinato dalla regista Domizia Flaviatelli  (altro non è che la stessa Cinzia Todde) con pazienza e passione  . La ricorrenza era quella del 30° anniversario dell’Associazione Sarda Cefalalgici  che tanto ha fatto e continua a fare per la ricerca di cure specifiche per questa patologia di cui soffrono milioni di persone.

“A nome dell’ associazione Sarda cefalalgici , ringrazio tutti coloro che hanno reso possibile i festeggiamenti relativi al 30 ° anniversario della loro fondazione a scopo benefico ed assistenziale , con il piccolo allestimento dell ‘opera lirica ” La Traviata ” di G . Verdi andata in scena ieri in collaborazione con la fodazione di ricerca G. Siotto e ” Le officine“. Un grazie a tutti i miei amici e colleghi come Mauro Secci, Alessandro Abis, Riccardo Spina, Miriam PalaMonica Fadda , Pirangelo Corgiolu, Marina Pinna con il suo Coro “L’accademia ” che ha superato se stesso per impegno , determinazione e serieta’ e le coreografie di Alessanra Spano. Un grazie particolare al M° accompagnatore Andrea Mudu e alla Cantante lirica ed insegnante Alessandra Atzori , unici due professionisti che hanno creduto, incoraggiato , sostenuto l’iniziativa. Sinceri ringraziamenti a tutti . Cinzia Todde

Il 12 settembre, è prevista una replica a Capoterra nell’Anfiteatro che soddisferà il pubblico rimasto fuori per la prima.

Di seguito un video e un foto album realizzato durante la serata.

 

 

 

 

Tag:, , , , , , , , , ,

Comments Nessun commento »