Articolo taggato “flash mob”

Mi infastidiscono le  persone che giudicano senza sapere. In generale ma anche nello specifico. Mi sono imbattuta in una persona che invitata da un’amica per andare a vedere un’Opera lirica ha risposto che non le interessava il genere, perchè noioso. L’amica le ha domandato quale è stata l’occasione che l’ha portata a questa considerazione   e la risposta è stata che non aveva mai visto un’Opera ma che dalle poche cose sentite in TV aveva capito che non le sarebbe piaciuto.

E’ difficile dare un giudizio sulle poche cose ascoltate distrattamente. Io credo che prima di parlare  si dovrebbe vedere almeno una volta, dal vivo. Un’Opera, un concerto, un coro, ascoltato dal vivo è tutta un’altra emozione.

Vi siete mai imbattuti in quei video dove le persone si trovano per caso ad ascoltare dei musicisti  magari all’interno di un centro commerciale, in una piazza, durante un flash mob?   Osservate le facce stupite, quasi commosse , incuriosite al punto che spontaneamente videoregistrano col telefonino. E’ una novità per tanti e sono sicura che alla prima occasione avranno gradito vedere un’intera performance di questa o quella formazione orchestrale o corale.

A Cagliari, qualche giorno fa, un gruppo di coristi  del coro amatoriale Studium Canticum, si ‘ esibito in un piccolo flashmob in una piazza del centro.  Il pubblico è accorso numeroso facendo cerchio intorno a cantanti. Lo scopo era quello di invitare la gente alla  manifestazione “Spettacolo Aperto“. Di cosa si tratta?

Oltre ai tanti laboratori per bambini, ragazzi, adulti, esperti e principianti ci saranno concerti di polifonia classica e canto  popolare in tanti punti della città di Cagliari, non solo nei luoghi che vengono normalmente utilizzati come le sale e le chiese, ma anche in tanti spazi cittadini: piazze, giardini, parchi e lungomare. Un vero e proprio Festival organizzato dall’associazione “Studium canticum” di Cagliari.

Si parte il 29 maggio. Le attività proseguiranno fino al 14 giugno.

Nel caos apparente sta la nostra idea del far coro: un mezzo potente e altamente flessibile per fare incontrare le persone con la musica”. “Incrociare linguaggi, competenze, luoghi e persone  è un modo per mostrare che il coro aborre la staticità, anzi invita chi canta e ascolta al movimento“.

Trovate in questo link il calendario della manifestazione, date e luoghi  http://studiumcanticum.it/spettacolo-aperto/#calendario


YouTube Video

 

 

Tag:, , , , , , ,

Comments Nessun commento »

Per un attimo si è pensato all’ennesimo personaggio esaurito che cerca visibilità all’interno della manifestazione. Ieri durante la seconda serata del Festival di Sanremo, uno spettatore ha iniziato ad urlare dal pubblico costringendo Fazio a scendere in platea, ma appena raggiunto dal conduttore l’uomo ha iniziato a cantare intonando ‘Vincent (Starry starry night)’ di Don McLean. Da lì a breve è stato seguito da altri spettatori che a turno si alzavano e lo seguivano cantanto E’ venuta fuori una performance davvero interessante . Un flash mob, la moderna forma di spettacolo nata per attirare l’attenzione della gente o per protestare contro qualcuno o qualche cosa .

Ma chi sono questi Shai Fishman and the a cappella all stars’?Il leader e tutti componenti della formazione sono israeliani . Sono andata alla ricerca ed ho trovato il video sottostante. Guardatelo perchè ne vale veramente la pena.


YouTube Video

Tag:, , , , , , ,

Comments Nessun commento »

Mi sono sorpresa che mia figlia, cultrice del pop coreano, non avesse preso parte al flash mob che ieri ha invaso il centro della città Cagliari. Alla mia domanda di come mai non avesse partecipato ho avuto tale risposta:

- “Il k-pop è una cosa seria e così pure i flash mob. Quello era solo un modo per stare insieme ma sia del flash mob che di k-pop non c’era assolutamente nulla. Nei video si è visto solo un ammasso di ragazzi che si muovevano a ritmo messi d’accordo e facendolo sapere alla gente.

I flashmob, quelli veri, sono tutt’altro, si fanno irrompendo in un luogo in maniera inaspettata…questo mi è sembrato un momento di aggregazione su un motivo coreano a caso. I veri flashmob sono nati con tutt’altro spirito artistico…

Mia figlia è  una “K-poppara” (così vengono chiamati coloro che seguono questa musica) da 2 anni, e di loro sa tutto. Lo scorso anno sono stata trascinata a Roma in uno dei tanti flash-mob italiani importanti per sensibilizzare gli organizzatori a far arrivare in Italia i mitici gruppi orientali, quelli veri. Infatti, l’Europa ha visto solo un grande concerto a Parigi .

Vi invito a guardare questo video di Pop-koreano che racchiude i gruppi   più popolari di questa musica che si sta diffondendo a macchia d’olio anche nei paesi occidentali.


YouTube Video

Tag:, , , , ,

Comments Nessun commento »

E con l’ultima recita di Carmen di Bizet, ieri si è conclusa la stagione lirica cagliaritana tra tante difficoltà e polemiche.

Un anno fa  gli artisti del Teatro , proprio in questo periodo, occupavano la struttura teatrale  per cercare di difendere il proprio posto di lavoro. Le prospettive parevano quelle di una chiusura imminente . Nonostante  tutto si è riusciti a rimanere a galla, programmare e portare a termine una stagione che ha visto anche un’intera produzione realizzata proprio dal  teatro cagliaritano.

 Il costumista Beniamino Fadda e  la scenografa Sabrina Cuccu, si sono ingegnati  nel  riciclare i materiali di vecchie produzioni, realizzando una nuova opera, la Carmen appunto, che ha avuto il suo successo di pubblico e di critica.

Ma i problemi del teatro esistono ancora, come esiste il grosso debito per il quale ancora non si è trovata una soluzione.

Le orgnizzazioni sindacali, col sindaco – presidente della Fondazione Teatro lirico di Cagliari – e i consiglieri del CDA,  stanno tentando il tutto e per tutto per trovare una soluzione . I dipendenti sono disposti a fare ulteriori sacrifici anche se, a dover pagare non dovrebbero essere loro ma coloro che in passato hanno sperperato  il danaro pubblico stanziato per la più grande macchina culturale della Sardegna  .

Sotto un video di uno dei flash mob realizzati in occasione della lotta dello scorso anno


YouTube Video

Tag:, , , , , , , , , , , , ,

Comments 3 Commenti »

concorso-musicamore2011

Per prenderci una pausa dal  Concorso di canto online, ideato dal sito Musicamore, ospito quest’oggi  un video che ho realizzato in occasione di una manifestazione romana organizzata dai fans di K-Pop, con l’intento di avvicinare i tanti musicisti che seguono questo blog, al genere musicale del momento che vanta numerosissimi fans.

I k-Pop sta a significare Pop Koreano, la musica eseguita da gruppi coreani, nella loro lingua, ma nello stile occidentale. Oltre al canto, sempre di altissimo livello, il k-Pop è accompagnato da movimenti coreografici di grande effetto. I fans italiani che seguono questi artisti, hanno inscenato dei flash mob in tutta Italia cercando di imitare i loro paladini , ma soprattutto per sensibilizzare gli organizzatori di grandi eventi affinchè portino nel nostro paese almeno un gruppo di questi grandi artisti.


YouTube Video

Tag:, , , , , , , , , ,

Comments Nessun commento »

kpopSi sta avvicinando l’evento italiano dedicato al K-Pop: un grande flash mob romano che unirà centinaia di ragazzi appassionati di pop Koreano che mirano ad attirare l’attenzione dei mass media affinchè coloro che muovono l’organizzazione dei grandi eventi riescano a portare in Italia gli amati artisti orientali.

Lo scorso giugno Parigi è stata l’unica sede ad aver ospitato questi gruppi di K-Pop, lasciando a bocca asciutta migliaia di fan italiani perchè i biglietti dell’evento erano esauriti ancor prima di aprire la vendita online.

Per colmare questa mancanza, i ragazzi dei fan-club hanno deciso quindi di incontrarsi il 3 settembre a Roma, davanti al Colosseo alle 16,30 dove chiederanno a  gran voce agli organizzatori, di portare in Italia un concerto di questi artisti a mio avviso davvero bravi.

Io ci sarò, accanto a mia figlia, per documentare l’evento per il mio blog Musicamore con la speranza che giornalisti della carta stampata e delle TV siano presenti .

k-pop

Articolo correlato: Conoscete il K-Pop?

Tag:, , , , , , , , ,

Comments 2 Commenti »

cantoriMusica e pensieri
dalle voci della Lirica italiana

Sarà una serata insolita quella del 27 giugno · 21.00 – 23.00,a REVERE (MN) nel Palazzo Ducale, caratterizzata da una vivace alternanza di letture e brani operistici d’assieme, accomunati dalla sete di cultura e desiderio di meraviglia che sgorga dalle eccezionali risorse artistiche della nostra nazione.
Da un simile anelito nel marzo 2011 è nata anche Cantori Professionisti d’Italia (CPI), un’associazione in cui si riconoscono oggi circa 250 cantanti lirici italiani ed il cui scopo primario, oltre all’affermazione ed alla tutela dei diritti di categoria, è quello di difendere e diffondere il valore della musica e, più specificamente, del teatro d’Opera quale eccellenza e patrimonio della cultura del nostro paese.

Dal 15 aprile 2011 CPI si è fatta, inoltre, promotrice presso l’UNESCO del riconoscimento dell’opera italiana quale “patrimonio culturale immateriale dell’Umanità”.

Alle manifestazioni di CPI aderiscono in staffetta i migliori cantanti lirici italiani, sostenendone le iniziative a titolo volontario compatibilmente con i propri impegni artistici. Gli strumenti principali di CPI sono quelli della comunicazione e dello spettacolo e proprio il flashmob è divenuto una delle firme più riconoscibili dell’ associazione, particolarmente in seguito alla celebre apparizione televisiva durante la trasmissione Zelig e alle numerose successive presentazioni in diverse piazze italiane. Proprio perché crede in questa straordinaria forma di sensibilizzazione questa sera CPI presenta, con licenza poetica, il primo “Flash Opera Mob“: briciole di teatro surreale ed audace in cui ogni forma di coinvolgimento e contaminazione artistica è consentita.

Tag:, , , , , , , , , , ,

Comments Nessun commento »

flash mob al teatro Lirico di CagliariIeri mattina, dopo un concerto dedicato alle scuole, per 150 dell’Unità d’Italia, mi si è avvicinato un bambino di 5^ elementare, domandandomi cosa volesse dire fare Flash mob.

In questo periodo di lotta nel mondo dello spettacolo i Flash mob si sono susseguiti numerosi in molte città d’Italia e nel mondo. Anche noi al Teatro lirico siamo stati molto prolifici limitandoci però al nostro ambiente e al nostro pubblico.

I primi grandi Flash mob risalgono al 2003 e il termine è stato coniato per indicare una riunione, che si dissolve nel giro di poco tempo, di un gruppo di persone in uno spazio pubblico, con la finalità comune di mettere in pratica un’azione insolita. Il raduno viene generalmente organizzato via internet (email, social networks) o telefonia cellulare. Le regole dell’azione possono essere illustrate ai partecipanti pochi minuti prima che questa abbia luogo o possono essere diffuse con un anticipo tale da consentire ai partecipanti di prepararsi adeguatamente.

Generalmente la finalità dei flash mob è di intrattenimento o spettacolo ma in alcuni casi vengono utilizzati per motivazioni pubblicitarie o politiche, ad esempio per organizzare una protesta lampo.

Tipi di flash mob

Freeze

Nel freeze flash mob (dall’inglese freeze – congelato, immobile) i partecipanti ad un segnale o un orario convenuto si fermano restando immobili fino al segnale di fine evento.Protesta contro l’ampliamento dell’aeroporto di Londra-Heathrowmodifica

Silent Rave

Nei Silent rave i partecipanti si radunano sul posto stabilito dotati di lettori musicali e cuffiette ballando nel più completo silenzio, ognuno la propria musica.

Storia

In tempi brevissimi il fenomeno di massa del flash mob ha investito tutto il mondo: il primo risale al 2003 a New York per diffondersi anche in Europa e altri paese

Il flash mob con maggior numero di ‘mobbers‘, quindi con più partecipanti, è quello tenutosi a Londra il 4 aprile 2007: circa 4000 persone si sono riunite alla stazione di Victoria con cuffiette nelle orecchie e hanno cominciato a scatenarsi per due ore.

Nella stessa città il 6 febbraio 2009 un flash mob simile (che su Facebook contava oltre 13.000 adesioni) si è tenuto presso la stazione di Liverpool Street in cui la Polizia ha dovuto porre fine all’evento, conclusosi con qualche arresto, per sovraffollamento e per permettere il regolare flusso di viaggiatori

L’8 settembre 2009 a Chicago, in occasione del concerto Oprah’s 24 Kickoff Party, condotto da Oprah Winfrey, durante l’esibizione deiBlack Eyed Peas con I Gotta Feeling, il pubblico ha iniziato gradualmente a ballare a ritmo di musica, seguendo passi ben precisi e programmati allo scopo di creare uno spettacolo di grande effetto.

L’8 dicembre 2009 a Napoli è stato fatto un flash mob sociale contro la camorra. Circa trecento persone in Piazza del Gesù sono cadute a terra come colpite da un colpo di pistola. Il 4 ottobre 2009 aNapoli un gruppo di giovani si è radunato in Piazza del Plebiscito in onore del celebre cantante scomparso Michael Jackson, organizzati con telecamere ed impianto audio, si è scatenato nella coreografia della canzone Beat It, la performance è stata ripetuta durante la stessa mattina in altri 4 punti del centro città, facendo ad ogni spostamento più proseliti.

Vi voglio proporre un flash mob che mi è particolarmente piaciuto. E’ stato realizzato al mercato di Firenze. Bellissimo vedere lo stupore della gente davanti all’esibizione di alcune cantanti liriche. L’opera che esce dal teatro è sicuramente il flash mob più affascinante.


YouTube Video

Tag:, , , , , , , ,

Comments Nessun commento »

Soudant04Teatro Lirico: la programmazione 2011 affidata a Hubert Soudant. Congelate le dimissioni del sovrintendente Maurizio Pietrantonio

Arriva Hubert Soudant. Il direttore d’orchestra, che già quest’anno è stato consulente della fondazione, ha già dato la sua disponibilità a collaborare per la programmazione del 2011, senza la quale il teatro sarebbe escluso dai fondi Fus. Domani parteciperà alla riunione del Cda. Rimandata invece la ratifica delle dimissioni del sovrintendente Pietrantonio, il consiglio di amministrazione ieri ha deciso di congelarle fino a quando non ci sarà un successore.
pubblicata da Radio Press il giorno martedì 14 dicembre 2010
Intanto anche ieri sera i lavoratori del teatro hanno rappresentato il loro flash mob di protesta durante il concerto della grande pianista argentina Martha Argerich.
Ecco il video
Tag:, , , , , , ,

Comments Nessun commento »


YouTube Video

mezzosoprano I.MacutanE’ il titolo dell’ultimo flash mob che i lavoratori del Teatro Lirico di Cagliari hanno inscenato come protesta ieri sera, durante il concerto offerto da l’Unione Sarda (quotidiano sardo), al pubblico Cagliaritano.

Un gruppo di artisti del coro, professori d’orchestra, sarti e tecnici ha invaso la platea vestiti da personaggi dell’OpeIMG_1756ra lirica che, a causa della perdita della cultura e della musica, sono improvvisamente impazziti. A completare il quadro un’altro gruppo travestito da medici psichiatri si dirigeva verso i folli per legarli e portarli in manicomio.

Gli stessi, alla fine della serata inscenavano all”uscita del teatro, improvvisando brevi brani di romanza sconclusionati,  e trattenuti da  infermieri.

Di grande efficacia, come tutti i flash mob realizzati fino ad oggi, mirano a sensibilizzare il pubblico al problema che sta affliggendo i nostri teatri ma anche tutta la nazione: il decadimento della cultura creato dai tagli finanziari di questo governo.

Nelle foto: il m.soprano Irene Macutan e la violinista
Donatella Carta in personaggi folli
[youtube jcSIq4VvT4g ]
Tag:, , , , , , , , , ,

Comments 1 Commento »