Articolo taggato “firenze”

Quando sfoglio le pagine dei social Facebook e Twitter il mio interesse , per ovvi motivi è prevalentemente rivolto alle   notizie di carattere artistico e in particolare al mondo musicale  dei Teatri Lirici.

Ho letto poco fa una notizia che mi ha veramente rallegrata.  Sembra che da quando Pierangelo Conte ha preso in mano le redini, in qualità Coordinatore Artistico della  Fondazione Opera di Firenze Maggio Musicale Fiorentino, le cose stiano migliorando sensibilmente.

Arrivato tre anni fa, dice di aver accettato, non solo perché conosceva l’illustre storia del Maggio da frequentatore, ma anche per la voglia di ricominciare  ripartendo dal nuovo teatro.

50 anni, compositore allievo di Alvise Vidolin, musicologo con una laurea su Luigi Nono conseguita cum laude alla Cà Foscari a Venezia, una lunga militanza alla Fenice come assistente alla direzione artistica, entra nei vertici del Maggio con un curriculum che comprende anche esperienze nel marketing: “L’aver lavorato da musicista mi ha insegnato quanto sia importante sfidare me stesso e mi aiuta molto nel dialogo con gli artisti. La trasversalità, il poter analizzare una questione sotto molti punti di vista e fare squadra – prosegue Conte – sono le strade che permettono di individuare le migliori soluzioni”.

Ad oggi sembra che Conte abbia fatto miracoli   decuplicando l’offerta artistica con un budget ridicolo,  proprio ciò che  devrebbero riuscire a fare  i tutti i direttori artistici.  Nel 2019 scadrà il suo incarico ma molti dipendenti si augurano che venga riconfermato viste le sue capacità  e i risultati sorpendenti.

Leggi qui una sua intervista 

Tag:, , , , ,

Comments Nessun commento »

 

Qualche giorno fa, un’ amica, abbonata storica del Teatro Lirico di Cagliari, mi domandava come mai vi siano due mondi contrapposti all’interno del teatro. Non  capivo cosa mi volesse chiedere esattamente. Ho fatto subito una premessa dicendole che ormai da qualche anno io ne sono fuori pur seguendo con molta attenzione la programmazione per mantenere i miei lettori sempre aggiornati. Anche lei segue con attenzione i social  e le mie pagine ed è per questo motivo che voleva qualche delucidazione. Aveva letto delle   diverse lotte e manifestazioni che i lavoratori dei teatri lirici stanno portando avanti per salvaguardare il posto di lavoro e anche della delegazione  del Teatro di Cagliari che ha partecipato alla manifestazione di Firenze (la più grande partecipazione di tutti i tempi che ha visto i rappresentanti delle 14 fondazioni liriche italiane) . Al centro della protesta l’ art 24 della legge 160 che declassa le fondazioni e precarizza i lavoratori imponendo il pareggio di Bilancio. In sostanza le Fondazioni  devono raggiungere il pareggio economico e un “tendenziale equilibrio patrimoniale e finanziario” entro l’esercizio 2018.

La mia amica,  ha seguito con attenzione anche le dichiarazioni del dirigente del Lirico, legate alla trasferta a New York dove si prospetta un futuro roseo  ricco di novità e collaborazioni internzionali.   “Vogliamo gettare le basi – spiega il sovrintendente  Orazi durante una intervista – per nuove sfide internazionali anche nel 2018“. “Siamo seguiti con molta attenzione – conferma il sovrintendente – e curiosità sin da quando l’estate scorsa è stata annunciata la trasferta”. Previsti a New York diversi incontri istituzionali. E in quell’occasione si cercherà di creare le premesse per nuove avventure musicali negli States.

Oggi , al Rose Theatre del Lincoln Center, ci sarà la prima   dell’opera La campana Sommersa di Respighi,  produzione tutta cagliaritana.

La mia amica mi chiedeva se sapessi quale fosse la verità tra questi due lati di una stessa facciata. Sinceramente non ho saputo cosa rispondere. Premetto che se il nostro Teatro lirico ha successo all’estero può essere per me e tutti i cagliaritani solo motivo di grande gioia e soddisfazione, ma allo stesso tempo vorrei che chi frequenta e vive il teatro dall’esterno possa conoscere il futuro di questa nostra importante realtà culturale.

P.s. Cosa sarebbe costato al teatro americano in questione aggiungere in questo  video-promo  che l’opera di Respighi è una produzione cagliaritana?


YouTube Video

Tag:, , , , , , , , , , ,

Comments Nessun commento »

Se avete amato Spring Awakening adorerete Musica Ribelle. Musica live, grandi testi, storie di ragazzi e di ragazze in un viaggio musicale tra gli anni 70 ed i nostri giorni. Sogni, paure, amori di due generazioni a confronto. Un grande autore, un grande staff creativo, per un grande spettacolo musicale. Un’opera rock che è già l’evento teatrale dell’anno!

Le audizioni si terranno rispettivamente
il 3 e 4 giugno a Firenze (Teatro Alla Pergola),
il 10 e 11 giugno a Milano (CPM).

 

SI RICERCANO I SEGUENTI PROFILI:

MASCHILI E FEMMINILI

(CONTRALTI-SOPRANI-BARITONI-TENORI)

 

PER PARTECIPARE AL PROVINO SONO RICHIESTI

-N. 2 MONOLOGHI BREVI A MEMORIA

(uno di ispirazione comica e uno di ispirazione drammatica).

Accanto all’interpretazione del suddetto monologo,

potrà essere richiesta lettura all’impronta,

improvvisazione verbale a tema, improvvisazione fisica.

 

-N. 3 PROVE DI CANTO

1) Un brano a scelta tra i seguenti:

-per gli uomini:

“La forza dell’amore” (E. Finardi) o “Behind blue eyes” (The Who)

-per le donne:

“Dedicato” (I. Fossati, versione Loredana Berté) o

“Blue” (Joni Mitchell)

 

2) Un brano portato dal candidato/a

(può essere sia in italiano che in inglese)

 

3) L’esecuzione di una breve parte corale

assegnata al momento.

 

MODALITA’ DI SVOLGIMENTO AUDIZIONE

  1. I candidati per partecipare all’audizione dovranno allegare 2 foto e il proprio curriculum di studi e/o artistico alla mail casting@todomodomusicall.com.
  2. Potrà essere effettuata una preselezione sulla base dei profili richiesti in caso di alta affluenza.
  3. Gli attori/cantanti selezionati affronteranno una audizione mediante colloquio preliminare ed esecuzione / improvvisazione di quanto riportato sopra.
  4. Saranno forniti i testi e le basi musicali dei brani suddetti. È necessario portare con sé al momento della convocazione una pennina USB con le basi del brano a piacere portato dal candidato.
  5. Ai candidati è richiesta la disponibilità dalle ore 10.00 alle ore 18.00 del giorno di convocazione.

SI RICERCANO I SEGUENTI MUSICISTI

-1 Batterista uomo – 1 batterista o percussionista donna

-1 Bassista (Elettrico)

-1 Chitarrista (Elettrica, Acustica, Nylon, 12 Corde)

-1 Pianista/Tastierista

STILI RICHIESTI

Pop/Rock ’70 – Pop/Rock Elettronico

 

SI RICHIEDE IN PARTICOLARE

-ottima capacità di lettura delle partiture musicali

-ottima capacità di improvvisazione

-attitudine alla recitazione (i musicisti saranno attivi nella scena)

 

MODALITA’ DI SVOLGIMENTO AUDIZIONE

  1. I candidati per partecipare all’audizione dovranno allegare 2 foto e il proprio curriculum di studi e/o artistico alla mail casting@todomodomusicall.com. Nel caso il candidato sia polistrumentista indicare per quale strumento o più si presenta.
  2. Potrà essere effettuata una preselezione sulla base dei profili richiesti in caso di alta affluenza.
  3. I musicisti selezionati affronteranno un’audizione mediante colloquio preliminare ed esecuzione/improvvisazione di due brani musicali indicati al momento della convocazione. Saranno fornite le partiture musicali e le basi musicali per la preparazione.
  4. Ai candidati è richiesta la disponibilità dalle ore 10.00 alle ore 18.00 del giorno di convocazione.
Tag:, , , , , , , ,

Comments 2 Commenti »

Vocal Coach è un termine che sta ad indicare un insegnante di canto. Diciamo che si riferisce soprattutto a chi insegna canto moderno.

Ho incontrato ieri, in occasione di uno stage in Sardegna ( organizzato da  L’Agenzia ” La Mole & IL Nuraghe” di Donatella Cabiddu), la Vocal Coach Loretta Martinez. Forse per tanti è un nome che non dice nulla ma gli appassionati di jazz o di musica leggera sicuramente avranno avuto l’opportunità di ascoltarla in qualche festival jazz o di seguirla in  qualche trasmissione televisiva.

E’ la prima volta che incontro una specialista della tecnica del canto moderno. Una persona dal grande carisma, che parla della sua professione di artista e  insegnante con coscienza e strumenti. Lei ha una grande cultura e tantissima esperienza nel campo. Vi cito di seguito solo alcuni passaggi del suo curriculum.

E’ Laureata in Fisica all’Università di Pavia, ha studiato canto lirico al conservatorio di Milano e canto jazz alla Berklee School di Boston fino a diplomarsi in canto e specializzarsi in Jazz.

E’ presidente dell’associazione VMS Italia che si occupa della cura della voce artistica e professionale dove crea un proprio metodo di insegnamento del canto che unisce le competenze acquisite attraverso la tecnica di Jo Estill all’esperienza maturata in campo musicale.

E’ stata da poco nominata direttrice del “Dipartimento di Arte, Musica e Spettacolo” dell’Università santa Rita di Firenze dove, sotto la sua direzione, sono stati approvati due master post Laurea, uno in Didattica del Canto Moderno attraverso il metodo VMS e l’altro in Regia Teatrale e due corsi di Alta Formazione e Specializzazione, uno in Consulenza Musicale e l’altro in Speakeraggio.

Vi consiglio di visitare il suo sito (Loretta Martinez), dove potrete trovare tante informazioni che riguardano i suoi corsi e la sua tecnica.

Ieri, alla fine della prima parte dello stage (che avrebbe meritato un numero maggiore di adesioni),  ho avuto l’opportunità  di intervistarla.


YouTube Video

 

 

 

 

Tag:, , , , , , , , , , ,

Comments Nessun commento »

L’ULTIMO ONEMANBAND vx/chit/arm/cassa/rullo/charlie … CONTEMPORANEAMENTE!
rock, blues, reggae, swing, canzone d’autore & more …
“... a volte faccio anche gli spaghetti “aglio & olio”
(sempre contemporaneamente!)”

Questo è ciò che dice Alberto Sanna che dal 28 febbraio è in tour col suo nuovo album. Di seguito il programma
(ospite DVD live “20 anni di Casa Del Vento”)

3 Marzo @FIRENZE + Claudia Aru trio c/o La Citè
4 marzo @ROMA c/o Crossover (San Lorenzo)

E dice anche:
“… parlo io: “La musica è la mia gabbia e la mia libertà, le canzoni sono il mio pane quotidiano (in tutti i sensi), la voce, la chitarra e le armoniche i miei “arnesi del mestiere” … la batteria poi l’ho sempre suonata, sin da ragazzino … ora però ho deciso di fare tutte queste cose contemporaneamente!
Come dice Marzullo … Lei cosa chiede a se stesso e cosa si risponde? 
L’ho voluta la bicicletta? … E ora pedalo.”

NOTE BIOGRAFICHE
dicono di me:
Icona del rock sardo, cantautore e musicista poliedrico. Esordisce come batterista negli anni ‘70, ma dal decennio successivo è cantante, autore, chitarrista, bassista e armonicista con alcuni gruppi che hanno lasciato una traccia fondamentale nella storia rock della Sardegna. Da allora non ha mai smesso di scrivere canzoni e di andare in giro a suonarle, facendo della musica il punto principe della sua vita e diventando una voce significativa dell’isola contemporanea.
… è recentemente uscito per Sardmusic il suo nuovo lavoro discografico cointestato con il violinista e polistrumentista Francesco Fry Moneti (ModenaCityRamblers/CasaDelVento ecc.) …
Una performance davvero unica questo “one man show” nel quale, in magnifica solitudine, Alberto Sanna suona contemporaneamente:
con le mani la chitarra acustica, con la bocca la voce e le armoniche e … con i piedi, due punti: 
una grancassa, un rullante, un charleston … e in alcuni brani una loop station applicata alla chitarra.
Un originale progetto capace di sposare una particolarissima sensibilità musicale con una spettacolare capacità di coordinazione fisica.
In repertorio una selezione dei brani originali più conosciuti scritti da Sanna, assieme ai classici del rock e del blues di ogni tempo, swing, r’n'r, canzone d’autore …

TRACCE DISCOGRAFICHE
• con Masoko Tanga
1987 MASOKO TANGA mc Masoko
• con T.N.T.
1989 DAL ROCK AL PEGGIO mc TnT
• con High Voltage
1990 CHI TOCCA I FILI MUORE mc Voltage
• con Animanera
1995 IL SOLE NEGLI OCCHI cd Corus
• Alberto Sanna
1997 NOIE AL MOTORE cd Ossidiana
• con All Sun & his Jumpin’ Jivers
2003 LIVE AT MARLIN CLUB cd Ossidiana
• con Radioclash
2004 IN MEMORIA DI JOE STRUMMER 1952/2002 cd Ossidiana
• Alberto Sanna
2005 ALBERTO SANNA cd Sardmusic
• Alberto Sanna
2009 CANZONI PER (R)ESISTERE cd Sardmusic
• Alberto Sanna
2011 ANGELI, SPIAGGE E CANZONI cd L’Unione Sarda
• Alberto Sanna e Fry Moneti
2013 ALBERTO SANNA & FRY MONETI “Sul palco all’FBIclub” cd Sardmusic
• Alberto Sanna e Fry Moneti
2013 DVD live: ALBERTO SANNA & FRY MONETI “Sul palco all’FBIclub” dvd Musicraiser

Tag:, , , , , , , , , , ,

Comments Nessun commento »

Un cast di artisti di prim’ordine per una serata all’insegna della solidarietà a favore delle popolazioni sarde colpite dal terribile alluvione del 18 novembre scorso.

Elena Ledda, una delle più importanti rappresentati della musica sarda nel mondo, accompagnata da Mauro Palmas, dividerà il palco del Teatro Puccini insieme ad altri artisti come il gruppo emergente degli Ammentos, metà sardi e metà toscani, il coro femminile LeMusiQuorum, la novità Maria Grazia Campus accompagnata al pianoforte da Franco Santarnecchi e, infine, Stefano Corsi con la sua arpa celtica. Ad introdurre e presentare gli artisti sul palco del Puccini sarà l’attrice toscana Anna Meacci.

Una gara di solidarietà che coinvolgerà non solo gli artisti presenti ma anche il pubblico che accorrerà al concerto. All’entrata sarà infatti possibile contribuire con una libera offerta.

L’evento di beneficenza è reso possibile dalla collaborazione tra A.C.S.I.T. (Associazione Culturale Sardi in Toscana), F.A.S.I. (Federazione delle Associazioni Sarde in Italia), LeMusiQuorum, Istituto Ernesto De Martino e Quelli del Puccini, con il patrocinio della Regione Toscana e della Regione Autonoma della Sardegna.

Firenze 12 dicembre 2013 ore 21,15

Per maggiori informazioni sulla serata consultate i siti web www.acsitfirenze.net e www.teatropuccini.it

Tag:, , , , , , , , , , , ,

Comments Nessun commento »

E mentre a Cagliari  le opere di Pinuccio Sciola vengono eliminate (vedi questo articolo), a Firenze, nella bellissima cornice della Basilica di Santa Croce si onora l’artista sardo con una mostra delle sue pietre sonore.

La mostra, presentata a Firenze in conferenza stampa ieri a Palazzo Vecchio, espone una cinquantina di opere di Sciola in un allestimento originale, sviluppato lungo il percorso che va dalla Cappella de’ Pazzi al viale del Chiostro dell’Arnolfo, con un ampio spazio espositivo nella Cappella de’ Cerchi.

Il complesso di sculture architettoniche arriva a Santa Croce dopo l’allestimento di Madrid nelle sale dell’Istituto Italiano di Cultura e attualmente una sezione è esposta a Shanghai, dove rimarrà sino al 2015, nel Padiglione Italia dell’Expò per la Triennale di Milano.

Un’unica opera di Pinuccio Sciola, di forte valore simbolico, è presente all’interno della Cappella de’ Pazzi, gioiello architettonico di Filippo Brunelleschi. Intorno un’installazione multimediale rimanda le immagini dell’artista al lavoro e la musica delle pietre suonate dall’autore, colonna sonora dell’intera esposizione.

Semi di Pace, Suoni di Pietra”, che si potrà visitare ogni giorno dalle 9 alle 17 con ingresso gratuito, è organizzata in collaborazione con: Opera di Santa Croce, Comune di Firenze, Provincia di Firenze, Regione Autonoma della Sardegna Assessorato al Lavoro, Federazione Associazioni Sarde in Italia, Associazione Culturale Sardi in Toscana, Radio Atividade Sardas.

“Sono onorato di suonare le mie pietre all’interno di un luogo prestigioso e unico come il Chiostro della Basilica di Santa Croce”, ha detto Pinuccio Sciola.

Le opere si possono visitare da lunedì 7 sino a sabato 12 ottobre.

Nel video sottostante l’artista che suona le sue pietre ha davvero dell’incredibile.


YouTube Video

 

Tag:, , , , , , , , , , ,

Comments Nessun commento »

 Oggi 1 giugno 2013 alle ore 17,00, nel Salone dei Cinquecento a Palazzo Vecchio a Firenze, sarà assegnato il

prestigioso premio Le Muse al baritono Bruno de Simone

Napoletano di nascita, ma fiorentino d’adozione, Bruno De Simone  – quale degno allievo del celebre Sesto Bruscantini – è in realtà cittadino del mondo, acclamato ambasciatore dell’arte musicale italiana che trova nell’opera la sua sintesi più completa.

Innumerevoli e poliedrici i ruoli incarnati per Rossini, Cimarosa, Donizetti, Bellini, Verdi e molti altri compositori, sotto il segno di regie illustri e direttori autorevoli. Freschezza, eleganza, stile ed estro sono pilastri delle sue interpretazioni che, oltre a distinguersi sempre per l’eccellenza, gli valgono ora l’attribuzione del prestigioso premio, nel simbolo della musa Euterpe, da parte del Senato Accademico dell’Accademia Internazionale “Le Muse” di Firenze nell’ambito della 48° edizione.

Sarà Matteo Renzi a premiare Bruno de Simone, durante la cerimonia di consegna.

Il premio, patrocinato dal Mibac, dalla Regione, dalla Provincia e dal Comune, venne fondato nel 1965 da Giuliana Plastino Fiumicelli, che ancora oggi ne è l’animatrice e sostenitrice più entusiasta, ed è sempre stato attribuito a personalità illustri del campo culturale internazionale (Maria Callas, Alberto Sordi, Ingrid Bergman, Alain Delon, Chagall, Botero, Vittorio De Sica e Franco Zeffirelli) fra cui da quest’anno si aggiunge, più che meritatamente, il baritono Bruno de Simone.

 

Tag:, , , , , , , , ,

Comments Nessun commento »

Oggi voglio parlarvi di due tenori. Sono due artisti che hanno fatto parte del cast dell’opera Don Quichotte   appena conclusa al Teatro Lirico di Cagliari: Nicola Pamio e Daniele Zanfardino . Due voci di tenore molto simili, che si possono classificare come  tenori di grazia.

Il  tenore di grazia è quel tipo di voce di tenore dal timbro chiaro e limpido, agile, che spazia nella zona acuta del registro ed è fornito di capacità virtuosistiche.

Ad esempio: è un tenore di grazia il Lindoro dell’Italiana in Algeri o il Don Ramiro della Cenerentola di Gioacchino Rossini ma anche il Nemorino dell’Elisir d’Amore o l’Ernesto del Don Pasquale di Gaetano Donizetti.

Allora, sedetevi comodi e guardate la simpatica video-intervista che i due tenori di grazia hanno regalato in esclusiva al mio blog Musicamore


YouTube Video

Tag:, , , , , , , , , , , ,

Comments 1 Commento »

Ed ecco giunto anche il 2012. Quanto è stato brutto l’anno passato!!

Beh, se andiamo a guardare, ogni anno ha sempre periodi brutti e periodi buoni, ma chissà perchè ci ricordiamo solo di quelli negativi. Sarà anche perchè la fase peggiore è stata quella appena lasciata ! Ho come la sensazione (ma sicuramente dettata dal desiderio ) , che vedrò questo 2012 come l’anno della Rinascita. Vorrei poter sentire un domani i miei nipote studiare sui libri che il 2012 è stato l’inizio della Rinascita Italiana come noi , a suo tempo, abbiamo studiato il Rinascimento o il Risorgimento. Chissà, è una speranza.

C’è da dire poi che questi anni 2000 sono letteralmente volati. Non sembra ieri che si festeggiava l’inizio di una nuova epoca, magari spaziale? E che dire di quel gennaio 2002 in cui si abbandonava la lira e nasceva l’euro? Quante difficoltà iniziali nel capire che 1 euro non erano 100 lire!

CEravamo convinti che quella moneta fosse da regalare come avanzo di portafoglio e invece ha ben altra consistenza.

Ancora oggi, mia mamma, quando regala due euro a un povero fa questa considerazione:- “in fin dei conti sono sempre quasi 4000 Lire”. Certo, per lei e tutti i suoi coetanei che hanno vissuto appieno l’epoca della lire, cambiare non è stato facile al punto che continuano a fare mentalmente il cambio.

Tornando al 2011 e alla nostra cultura, penso che in questo ann0 si sia registrato il culmine in cui essa è stata calpestata e offesa, in tutte le sue sfumature: dall’arte alla musica, dal teatro al cinema. La voglia di chi ci stava governando di annientare questa luce ,nutrimento per i nostri cervelli con delle leggi assurde, era enorme. La nostra grande arte , quella che c’invidia tutto il mondo, stava (ma non è fuori pericolo) soccombendo. E dire che mia figlia ride quando le dico che i giapponesi si prenotano un anno prima pur di poter assistere ad uno spettacolo di lirica italiano o mettono in conto nei loro viaggi un giro d’arte nelle città di Roma e Firenze!

Beh, attendiamo lo sviluppo di questo nuovo anno e cerchiamo di vederlo al positivo. Auguro a tutti i miei lettori e a tutti coloro che passano per caso nel mio blog, un anno di speranza, serenità e salute.

NON ZITTITE L’ARTE!

Tag:, , , , , , , , , , , ,

Comments Nessun commento »

flash mob al teatro Lirico di CagliariIeri mattina, dopo un concerto dedicato alle scuole, per 150 dell’Unità d’Italia, mi si è avvicinato un bambino di 5^ elementare, domandandomi cosa volesse dire fare Flash mob.

In questo periodo di lotta nel mondo dello spettacolo i Flash mob si sono susseguiti numerosi in molte città d’Italia e nel mondo. Anche noi al Teatro lirico siamo stati molto prolifici limitandoci però al nostro ambiente e al nostro pubblico.

I primi grandi Flash mob risalgono al 2003 e il termine è stato coniato per indicare una riunione, che si dissolve nel giro di poco tempo, di un gruppo di persone in uno spazio pubblico, con la finalità comune di mettere in pratica un’azione insolita. Il raduno viene generalmente organizzato via internet (email, social networks) o telefonia cellulare. Le regole dell’azione possono essere illustrate ai partecipanti pochi minuti prima che questa abbia luogo o possono essere diffuse con un anticipo tale da consentire ai partecipanti di prepararsi adeguatamente.

Generalmente la finalità dei flash mob è di intrattenimento o spettacolo ma in alcuni casi vengono utilizzati per motivazioni pubblicitarie o politiche, ad esempio per organizzare una protesta lampo.

Tipi di flash mob

Freeze

Nel freeze flash mob (dall’inglese freeze – congelato, immobile) i partecipanti ad un segnale o un orario convenuto si fermano restando immobili fino al segnale di fine evento.Protesta contro l’ampliamento dell’aeroporto di Londra-Heathrowmodifica

Silent Rave

Nei Silent rave i partecipanti si radunano sul posto stabilito dotati di lettori musicali e cuffiette ballando nel più completo silenzio, ognuno la propria musica.

Storia

In tempi brevissimi il fenomeno di massa del flash mob ha investito tutto il mondo: il primo risale al 2003 a New York per diffondersi anche in Europa e altri paese

Il flash mob con maggior numero di ‘mobbers‘, quindi con più partecipanti, è quello tenutosi a Londra il 4 aprile 2007: circa 4000 persone si sono riunite alla stazione di Victoria con cuffiette nelle orecchie e hanno cominciato a scatenarsi per due ore.

Nella stessa città il 6 febbraio 2009 un flash mob simile (che su Facebook contava oltre 13.000 adesioni) si è tenuto presso la stazione di Liverpool Street in cui la Polizia ha dovuto porre fine all’evento, conclusosi con qualche arresto, per sovraffollamento e per permettere il regolare flusso di viaggiatori

L’8 settembre 2009 a Chicago, in occasione del concerto Oprah’s 24 Kickoff Party, condotto da Oprah Winfrey, durante l’esibizione deiBlack Eyed Peas con I Gotta Feeling, il pubblico ha iniziato gradualmente a ballare a ritmo di musica, seguendo passi ben precisi e programmati allo scopo di creare uno spettacolo di grande effetto.

L’8 dicembre 2009 a Napoli è stato fatto un flash mob sociale contro la camorra. Circa trecento persone in Piazza del Gesù sono cadute a terra come colpite da un colpo di pistola. Il 4 ottobre 2009 aNapoli un gruppo di giovani si è radunato in Piazza del Plebiscito in onore del celebre cantante scomparso Michael Jackson, organizzati con telecamere ed impianto audio, si è scatenato nella coreografia della canzone Beat It, la performance è stata ripetuta durante la stessa mattina in altri 4 punti del centro città, facendo ad ogni spostamento più proseliti.

Vi voglio proporre un flash mob che mi è particolarmente piaciuto. E’ stato realizzato al mercato di Firenze. Bellissimo vedere lo stupore della gente davanti all’esibizione di alcune cantanti liriche. L’opera che esce dal teatro è sicuramente il flash mob più affascinante.


YouTube Video

Tag:, , , , , , , ,

Comments Nessun commento »

Testata-concorso-MusicamoreSiamo giunti all’ultima giornata di votazioni per i candidati al 1° concorso di canto online bandito da questo blog Musicamore

I voti arrivano a decine ma si stanno ormai delineando i possibili vincitori .

Ai vertici della classifica  però tutto è possibile. Ieri c’è stata una vera e propria ondata di voti per il soprano Marta Marques che fino a qualche giorno fa  aveva ricevuto pochissime preferenze. Ma anche tante preferenze sono arrivate per il soprano Charlotte Soumeire.

Tania Buccini invece mantiene il primo posto. Davvero tanti i suoi estimatori anche se, in molti casi sono risultate due preferenze con la stessa mail e, come da regolamento non sono state prese in considerazione.

Nel settore voci leggere ha ripreso il volo Nastassha S. Teodosio .

Per lei tutte le Filippine si sono mobilitate. Infatti i voti per questa ragazza sono arrivati dai luoghi più svariati (e tanti che non conoscevo) di questa bella e affascinante terra orientale.

Di seguito vi voglio mostrare qualche messaggio simpatico ricevuto con le preferenze.

Nastassha è una ragazza dolcissima e la sua è una voce d’angelo!”

“Voto per Nastassha che è brava e bella”

“Il mio voto va alla Filippina dal dolce canto e da un’intelligenza superlativa”

Per Simona invece sono stata colpita de questo messaggio.

“voto per lei, per la sua straordinaria voce e tecnica, per la sua grande interpretazione e per la sua bellezza esteriore ed interiore.”

Fabrizio Mangatia raccoglie consensi femminili, il suo cantare intimo evidentemente ha colpito il cuore di qualcuna.

“Mi piace la sua simpatica spontaneità accompagnata da una bella voce.

Trovo che sia un uomo affascinante, mi piacerebbe conoscerlo personalmente”

Per il  settore voci liriche invece ho selezionato questi due morandinimessaggi.

“Essendo io un grande estimatore della signora Morandini ( insegnante di canto di alcuni candidati) sia come cantante che come insegnante non posso non votare un 10 a Charlotte Soumerie , Marta Marques e anche Sakiko Kobayashi splendida mezzo soprano.

Complimenti per la bella iniziativa

Il signore in questione non sapeva che doveva inviare una sola preferenza per settore

E ancora…

Chiara Malvestitivoce potente di bel  colore ancora da perfezionare, ma promettente interessante il colore dei capelli.”

Continuate a votare per tutti i candidati fino alle ore 22 di questa sera inviando il solo nome del candidato preferito a ottottobre@tiscali.it.

Domani sarà proclamato il vincitore più votato dal popolo del WEB.

Tag:, , , , , , , , ,

Comments Nessun commento »