Articolo taggato “estate”

Pula è una cittadina turistica il cui centro storico, soprattutto in estate  è sempre animato fino a notte fonda perchè i turisti  trovano, oltre alla vasta scelta di locali dove poter degustare molte specialità locali, anche una varietà di spettacoli di ogni tipo : dalla musica classica al rock, dal jazz al folclore, dal teatro alla danza.   Il Comune di Pula, ogni anno riesce sempre a mantenere alta la qualità dell’accoglienza turistica.

Ieri sera, l’Associazione Amici della musica, ha proposto un concerto lirico a Casa Frau i cui protagonisti erano il soprano Silvia Arnone, il Tenore Mauro Secci accompagnati al pianoforte dal maestro Valerio Carta.  Sono state eseguite famosissime romanze di Verdi e Puccini, ma anche popolari brani da operetta e canzoni classiche. Il pubblico, che ha gremito la platea di casa Frau ha richiesto il bis di “O sole mio”. Era presente l’assessora Ombretta Pirisinu che ha mostrato soddisfazione per l’ennesimo successo dell’iniziativa turistica.

Di seguito un video-audio della serata


YouTube Video

 

Tag:, , , , , , ,

Comments Nessun commento »

Il Teatro di San Carlo di Napoli, questa estate, lancia un nuovo progetto dedicato ai giovani e ai giovanissimi: Opera Camp, un innovativo campo estivo che per due settimane li travolgerà nell’entusiasmante mondo del teatro. Avranno la possibilità di vivere un’esperienza unica: all’interno della magica cornice del Teatro San Carlo, verranno introdotti alle diverse fasi che permettono la realizzazione di uno spettacolo e a tutto ciò che avviene “dietro le quinte”.

I ragazzi saranno divisi in due gruppi: per i più piccoli, dai 7 ai 13 anni, Opera Camp Junior, mentre dai 14 ai 18, Opera Camp Youngers.

Attraverso momenti di gioco e improvvisazione, i ragazzi saranno accompagnati in un percorso di creazione, sperimentazione e condivisione, in cui potranno mettersi alla prova e cimentarsi nelle diverse pratiche teatrali: lezioni di canto e recitazione, laboratori di costume, trucco e parrucco daranno loro gli strumenti per far emergere la propria espressività e immaginazione, e dal confronto con gli altri, acquisire una maggiore consapevolezza e sicurezza di sé.

Opera Camp vuole avvicinare in modo attivo e coinvolgente i ragazzi all’opera lirica, facendo crescere in loro l’interesse e la curiosità per il teatro, la musica, la danza, e anche per tutti i mestieri creativi che sono necessari alla messa in scena di uno spettacolo, dimostrando che si può imparare divertendosi.

Per informazioni e dettagli, è possibile consultare il nostro sito web, oppure contattare l’Ufficio Promozione Pubblico al numero 0817972468 o via email all’indirizzo promozionepubblico@teatrosancarlo.it.

Tag:, , , , , , ,

Comments Nessun commento »

giunirusso155x232Gli amori estivi si sa, sono spesso dei fuochi di paglia.

La loro nascita avviene quasi sempre ad opera di una colonna sonora, di una canzone (che richiama tutti i temi dell’estate) ma ahimè, spesso come nascono muoiono.

Le canzoni invece restano nel tempo e ancora oggi sentiamo che in tanti le ripropongono: pensate alla famosissima e già citata (ieri) Sapore di sale, che ha segnato l’epoca d’oro deglianni ’60 con Abbronzatissima di Edoardo Vianello o Una rotonda sul mare di Fred Bongusto.

Gli anni ’70 invece sono stati meno prolifici e se ci sforziamo un po’ forse ci ricordiamo  delle due canzoni più popolari di Claudio Baglioni: “Piccolo grande amore” e “E tu”.

l’Italia estiva degli anni 80 erano segnate dal  ritornello di «Non sono una signora» di Loredana Bertè nel 1982. Nel 1983  abbiamo invece l’ingresso di una canzone con un testo non in italiano come tormentone dell’estate, le parole sono quelle diventate ormai sinonimo dell’andare in spiaggia cioè «Vamos a la playa» dei Righeira. Gli stessi Righeira si dimostreranno poi capaci d’intercettare i gusti del pubblico in veloce cambiamento nel 1985 con «L’estate sta finendo», che vincerà il Festivalbar di quell’anno.
Il mio personale ricordo di quegli anni però è legato alla canzone “Un’estate al mare” . Una canzone orecchiabilissima scritta nel 1982 da Franco Battiato per il testo e da Giusto Pio insieme a Battiato per la musica, inciso da Giuni Russo (deceduta a 53 anni).

Entrò in classifica il 7 agosto 1982 per restarci fino al 20 novembre dello stesso anno, salendo di giorno in giorno fino ai vertici della Top Ten.

Con questo brano Giuni Russo diede una significativa testimonianza della sua notevole estensione vocale, spaziando dai toni bassi fino all’imitazione del verso dei gabbiani mediante l’emissione di note acutissime.

Ascoltatela ancora in questo video d’epoca.


YouTube Video

Tag:, , , , , ,

Comments 1 Commento »

(continua…)

Tag:, , , , , , , , ,

Comments 1 Commento »

Gli anziani  si sentiranno meno abbandonati nel periodo più caldo dell’estate grazie a questa iniziativa del Comune di Cagliari.

(continua…)

Tag:, , , , , , , ,

Comments 1 Commento »

Che onore per noi blogger di tiscali!

(continua…)

Tag:, , , , , , , , ,

Comments 5 Commenti »

Questa mattina, ascoltando la trasmissione di RAIdue, Il ruggito del conisglio", ho avuto l’ ispirazione per questo post.

(continua…)

Tag:, , , , , , ,

Comments 2 Commenti »

Selezione giovani allieve danzatrici per

(continua…)

Tag:, , , , , ,

Comments Nessun commento »