Articolo taggato “coro polifonico”

La serata di ieri, a Cagliari  è stata caratterizzata da un grande numero di avvenimenti culturali importanti. Ho dovuto scegliere optando per  due particolari eventi: il concerto corale del Collegium Karalitanum presso la casa di riposo “Vittorio Emanuele II, e il concerto del pianista Ivan Dalia che si è esibito a favore dell’ABC (Associazione bambini celebrolesi) di cui parlerò in un secondo post.

Il Coro polifonico Collegium Karalitanum è in una fase di riassestamento e di rilancio dopo il cambio della dirigenza artistica. Attualmente ha preso le redini in mano il maestro Carmine dell’Orfano mentre la preparazione vocale è affidata al maestro Alessandro Raffa. 

Ho trovato un coro nuovo, pieno di entusiasmo. Tra i  coristi c’è anche il pendolare che per essere presente alle prove percorre 100 chilometri tre volte a settimana. In poco più di un anno il maestro Dell’Orfano ha lavorato sodo per forgiare un coro formato per l’80% da persone che non avevano mai fatto parte di una polifonica. Trovare la fusione, la vocalità adatta, l’intonazione, gli attacchi e le chiuse a tempo, non è cosa facile e lui invece, con molta pazienza  ci sta riuscendo bene mettendo su un nuovo e originale repertorio .

Ieri sera il Collegium Karalitanum, in questa nuova formazione, si è esibito nella casa di riposo di Terramaini dove gli anziani ospiti, ancora una volta hanno mostrato di gradire il regalo. Un regalo che gli ARTISTI PER IL SOCIALE (gruppo di facebook di artisti volontari) ormai con cadenza quasi settimanale, regala a chi ha bisogno di un po’ di conforto e distrazione da una vita di dolore e solitudine.

Il repertorio è caratterizzato da brani in prevalenza sacra di autori e arrangiatori sardi. Uno degli ospiti ultranovantenni ha messo in evidenza di come fosse importante valorizzare i nostri talenti isolani.

Si è passati da brani di Pietro Allori ad Antonio Sanna, ma anche  Duruflè, Bettinelli e Correggia. Di particolare interesse è stata l’Ave Maria di Edward Elgar accompagnata all’organo dal maestro Massimiliano Virdis organista e fisarmonicista. Ed è proprio con la  fisarmonica che il maestro Virdis ha voluto concludere in allegria la serata .

Chi vorrà potrà ascoltare il Coro del Collegium Karalitanum in occasione del Festival Internazionale di Musica Sacra  . Vedi Locandina a fondo pagina.

Di seguito un piccolo videodocumento


YouTube Video

 

 

Tag:, , , , , ,

Comments Nessun commento »

Prima esecuzione integrale

Domenica 5 Novembre alle ore 19.15 presso la Basilica di Sant’Elena Imperatrice a Quartu, l’Associazione Culturale Musica Viva Cagliari sarà lieta di presentare l’esecuzione del Requiem op. 9 del compositore e organista Maurice Duruflé, nella versione per Soli, Coro, Organo e violoncello.

Maria Pala Nonne

L’opera, dedicata alla memoria del padre dell’autore, è divisa in nove movimenti:  Introitus, KyrieDomine Jesu Christe, Sanctus, Pie Jesu, Lux aeterna, Libera me, In Paradisum.

Si tratta di un capolavoro unico nel suo genere perché rappresenta l’affascinante e significativo incontro tra due mondi apparentemente lontani; in esso, infatti, Duruflé è capace di coniugare mirabilmente gli antichi canti gregoriani della Messa per i defunti  con il linguaggio novecentesco vicino allo stile musicale francese di Debussy, Fauré e Ravel.

L’allestimento di questo Concerto, reso possibile grazie alla cortese e preziosa accoglienza del Parroco e Rettore della Basilica Mons. Alfredo Fadda, è il risultato di un intenso percorso di studio e della proficua collaborazione tra il Coro Musica Viva Cagliari, diversi amici cantori vicini all’Associazione, l’organista e compositore Fabrizio Marchionni, il violoncellista Marco Testa, e i solisti Federica Moi e Alessandro Porcu.

Il progetto Requiem, ideato e concertato dal direttore artistico dell’associazione, Maria Paola Nonne, nasce dall’intento di favorire la conoscenza e la diffusione di questa perla musicale, già apprezzata in Italia e in Europa, con la prima esecuzione integrale dell’opera in Sardegna.

Per questo motivo  il Concerto  sarà preceduto da una breve conferenza di presentazione, un momento di introduzione all’ascolto e di analisi, curata dal liturgista Don Davide Collu, Vicario Parrocchiale della Basilica di S. Elena, e dal direttore Maria Paola Nonne.

 

 

 

 

 

 

 

 

Tag:, , , , , , , , ,

Comments Nessun commento »

 In occasione del Giovedì Santo il coro polifonico Collegium Karalitanum terrà un concerto diretto dal maestro Giacomo Medas, nella chiesa di Sant’Eulalia a Cagliari.

Tag:, , , , , ,

Comments Nessun commento »

UN GRANDE REQUIEM PER RICORDARE LA CAGLIARI BOMBARDATA

L’opera di Cherubini con il Coro Collegium Karalitanum e l’Orchestra Incontri Musicali

La maestosità e la bellezza del Requiem in do min. di Cherubini, due prestigiosi interpreti della musica isolana il Coro Collegium Karalitanum e i professionisti dell’orchestra Incontri Musicali diretti da Giacomo Medas, la spendida cornice della chiesa di Sant’Eulalia è nasce l’evento,  organizzato dalla Vicaria della Cattedrale di Cagliari e dalla parrocchia di Sant’Eulalia, sabato 11 maggio alle ore 21,00  per l’ultima serata di Sonus de Atongiu 2013 – Concerti di Pasqua (organizzata da Incontri Musicali in collaborazione con Collegium Karalitanum) con il patrocinio della Regione, della Provincia e del Comune di Cagliari,  per ricordare il 70° anniversario dei bombardamenti sulla città di Cagliari.

La famosissima opera che Cherubini scrisse nel 1815 per ricordare la morte del fratello del re francese Luigi XVIII fu molto apprezzata da Beethovem Schumann e Berlioz tanto che venne eseguita proprio ai funerali di Beethoven.

Il Coro Collegium Karalitanum sulle scene da circa 40 anni è una delle formazioni sarde più apprezzate anche fuori della Sardegna e vanta numerose presenze in importanti Festival e manifestazioni internazionali (Barcellona, Neuchatel,  Arezzo, Calceranica al Lago, Santa Margherita Ligure, Garlenda, Roma, Embrun, Siena, Parigi, Principato di Monaco e Camera dei Deputati) ed il suo Festival internazionale corale di Musica sacra che si tiene annualmente a fine novembre è molto apprezzato e ricercato da prestigiosi cori internazionali.

 Le manifestazioni per ricordare i giorni dei bombardamenti a Cagliari cominciano sabato alle 20 sempre nella chiesa di Sant’Eulalia con l’inaugurazione della mostra fotografica e alle ore 21 il Requiem di Cherubini; lunedì 13 maggio sempre nella chiesa di Sant’Eulalia alle 16,30 Tavola rotonda coordinata dal Prof. Pasquale Mistretta  e dopo i saluti di Don Marco Lai e di S.E. Mons. Arrigo Miglio daranno la loro testimonianza numerose personalità che hanno vissuto il tragico evento.

Tag:, , , , , , , , , , ,

Comments Nessun commento »

Per il fine settimana voglio proporre a tutti gli appassionati di musica corale (ma non solo), un originale concerto che vedrà  insieme Il Grupo Machapu e il Collegium Karalitanum diretti dal Maestro Giacomo Medas .

Essi, eseguiranno ancora una volta la Misa Criolla di Ariel Ramirez in una delle cornici più belle della città di Cagliari, la Basilica Paleocristiana di San Saturnino, recentemente riaperta al pubblico.

L’evento è promosso e patrocinato dalla Sovrintendenza ai Beni Culturali della Provincia di Cagliari.

Domani, sabato 13 ottobre ore 19,30


YouTube Video

 

 

Tag:, , , , ,

Comments Nessun commento »

Lettera indirizzata al Ministero dei Beni Culturali

Oggetto: Legge Bondi e circolare Nastasi sull’azzeramento totale dei permessi artistici.

Grazie, grazie, grazie!!!
Grazie per l’annullamento totale dei permessi artistici che di fatto mi sequestra nel posto di lavoro 24 ore su 24.
Grazie per non poter cantare nemmeno alla messa della domenica…
Grazie per non poter più dare qualche ora di musica liberamente e gratuitamente fuori dall’orario di lavoro…
Grazie per non poter dirigere più il coro amatoriale che da 15 anni si fidava delle mie capacità e dentro il quale ero cresciuto fin da bambino…
Grazie per non poter più gioire di chiamate da teatri internazionali che credono in me…
Grazie per aver fatto in modo che i miei studi e i miei sacrifici fossero vani…
Grazie per non poter più eseguire ruoli solistici durante le ferie o fuori orario di lavoro, che mi consentivano di mantenere alto il livello artistico e vocale delle mie esecuzioni, almeno nelle mie intenzioni…
Grazie per non poter dare lustro al teatro in concerti per conto di associazioni che mi cercavano proprio per la garanzia di professionalità e dove fieramente potevo portare il nome del teatro…
Grazie per non dare possibilità ad un aggiunto di lavorare qualche mese al posto mio e a costi inferiori per il teatro…
Grazie, grazie e ancora grazie…
Secondo voi con quale entusiasmo presterò la mia voce, con quale impegno cercherò di essere all’altezza della situazione?
Senza speranza, senza obiettivi, senza volontà…
Ecco, quei pochi che ancora credevano di poter essere una risorsa per il teatro ed il Paese saranno ora rimessi al loro posto e in grado di non nuocere.
Grazie Bondi, grazie Nastasi e grazie a tutti coloro i quali hanno avvallato questa legge porcheria.
Sarete nei miei pensieri alle prossime elezioni, ma lo eravate già dal 94 e non erano certo pensieri piacevoli. Peccato non se ne sia avverato nemmeno uno…

Luca Sannai

leggi anche questo articolo correlato

Tag:, , , , , , ,

Comments 3 Commenti »