Articolo taggato “Caterina D’Angelo”

Ph. Maarit Kytöharju

Cinque cantanti-pianisti, opera, musical e celebri melodie italiane, questo è KOR: Barbara Crisponi, Manuel Cossu, Alice Madeddu, Caterina D’Angelo, Alessandro Porcu
Completa il tutto uno spettacolo coinvolgente, arricchito dalla versatilità vocale di ciascuno dei componenti e dalla cura degli arrangiamenti originali.
Il bagaglio musicale del gruppo è valorizzato da importanti esperienze solistiche, in ambito nazionale e internazionale, maturato da ognuno dei cinque cantanti.
Il gruppo, benché di recentissima formazione, ha già partecipato a Festival corali internazionali e importanti kermesse musicali, collaborando con artisti di spicco, ottenendo importanti riconoscimenti sia da parte del pubblico che della critica.

Per chi volesse conoscere più da vicino questo meraviglioso gruppo vocale può cogliere l’occasione  per ascoltarlo in uno degli appuntamenti estivi.

- 16 luglio h. 21,30 MuMA Hostel, S. Antioco

- 23 luglio h. 21,30 Chiostro di S. Agata, Quartu S. Elena

- 5 agosto h. 21,30 Casa Corda (spazio esterno), Serrenti

- 18 agosto h. 21 Museo Diocesano Arborense, Oristano


YouTube Video

Arrangiamento di Barbara Crisponi

Tag:, , , , ,

Comments Nessun commento »

Ieri sera ho assistito ad uno spettacolo veramente carino: un collage di musica di vario genere eseguita dal gruppo vocale Kor: Barbara Crisponi e Alice Madeddu soprani,Katia D’Angelo contralto, Alessandro Porcu e Manuel Cossu baritoni. La curiosità è che lo spettacolo si è svolto in un centro commerciale, dove la gente è abituata alla frenesia degli acquisti passando da un negozio all’altro quasi senza pause. Ebbene questa sera la gente si è fermata ed ha ascoltato  questi 5 artisti, incantata, applaudendo anche a scena aperta. Il pubblico che ha fatto capannello intorno all’improvvisato palcoscenico è andato aumentando nell’arco dello spettacolo incuriosito dalla novità .

I vocalist del gruppo Kor  erano affiancati anche da un piccolo corpo di ballo (Mosè ObranoCarla Loi, Federica Mancusi, Elena Porcu)  le cui coreografie sono state realizzate da Valentina Masci.

Lo spettacolo è durato quasi un’ora e mezza senza pause, articolandosi fra brani d’opera come La Traviata, Carmen, Madama Butterfly, Romeo e Giulietta, Don Giovanni, La vedova Allegra, fino ai musical come Il fantasma dell’opera, West side story , conclusosi col famosissimo

I Will Follow Him tratto da Sister Act.

I cantanti hanno indossato i costumi di scena mimando e danzando a dovere come  su un vero palcoscenico. Inutile dire che la musica era completamente dal vivo eseguita dal gruppo Serendip (Michele Brandinu (pianoforte e tastiere) Giorgio Del Rio (batteria) Fabio Useli e Carlo Biggio (basso) . Unico neo, l’amplificazione , purtroppo necessaria per via della folla e del viavai . In alcuni momenti infatti  le voci risultavano distorte, ma è decisamente una cosa minima rispetto alla ricchezza dello spettacolo. Applausi  meritatissimi a tutti gli artisti ed in particolare al Deus ex machina del grupp, Manuel Cossu, artista poliedrico e geniale.

Questa sera ho confermato le mie convinzioni che gli artisti devono avvicinarsi di più alla gente, scendendo dal palcoscenico e portando la musica nei posti meno convenzionali.

Questa sera si replica con un altro programma alle ore 18

Nel video sottostante alcuni momenti della serata


YouTube Video

 

 

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Comments Nessun commento »

Domani sera , 21 agosto  intorno alle 19  si esibirà L’ensemble vocale Kor. E’ il terzo appuntamento della rassegnaArtisti a Terramaini”

Dopo i ragazzi della scuola di canto moderno V.U. Music Academy con le più belle canzoni del secolo scorso, e  le Musicamore Singers con le canzoni degli anni ‘30 e ’40 ecco  ancora un concerto che vede protagoniste  le voci. Questa volta però non ci sarà alcun accompagnamento strumentale perchè il quintetto vocale canterà a cappella.

Alice Madeddu, Manuel Cossu, Alessandro Porcu, Caterina D’Angelo e Barbara Crisponi si esibiranno in una performance di brani famosissimi arrangiati appunto per sole voci . Sentiremo brani come Volare, Blue Moon, Besame Mucho, Mambo, Pippo non lo sa e tantissimi altri.

Il concerto che L’ensemble  regalerà domani agli amici della casa di riposo di Terramaini,  è aperto a tutti coloro che lo desiderano.

 

Tag:, , , , , , , , , , , ,

Comments Nessun commento »

Dopo avervi presentato il quintetto d’archi Sardò, (vedi post) formazione maschile, ecco ora una piccola formazione  al femminile : il duo  KeK  formato da Caterina D’Angelo e Karen Hernandez.

Anche loro, come i precedenti , sono membri delle maestranze artistiche del Teatro Lirico di Cagliari, ma in maniera un po’ anomala. Caterina d’Angelo infatti è  un contralto stabile del coro del Teatro  mentre Karen Hernandez  è violoncellista nell’orchestra. In questa occasione, Caterina, avrà il ruolo di pianista accompagnatrice della collega .

Questo duo mi incuriosisce e spero veramente di poterlo andare a sentire. In diverse occasioni ho avuto modo di esibirmi accompagnata al pianoforte proprio con Caterina in un un repertorio che spaziava dagli anni’30 agli anni ’50 e conosco bene quanto lei ami la musica in tutte le forme e soprattutto  non soffermandosi mai  su un genere musicale ma spaziando nel tempo e nella forma .

Il duo nasce tra l’incontro di due culture e la voglia di sviluppare un repertorio insolito e lontano da quello classico . Le musiche che proporranno, provengono tutte dall’altra parte del pianeta: Cuba, Brasile, Messico, Argentina.  I ritmi e le melodie sono tango, bolero, bossa nova. composte dai musicisti più popolari di quelle terre: Gardel, Piazzola, Jobim,Vinicio De Moraes, Jose White, e tanti altri.

Da non perdere!!

Si esibiranno sabato 27 settembre a Cagliari al Vinvoglio Wine Jazz club, ed è indispensabile la prenotazione chiamando questi numeri

Info e prenotazioni:
070.2042094
328.3592877
328.8157929
vinvogliojazzclub@gmail.com

   Per eventuali concerti si necessita di due sedie.

    Non è necessaria l’amplificazione.
    Per contatti:
    Karen Hernandez:3921366030
    khlcello@hotmail.com

Karen Herrnandez Lozano
 (violoncello)
Inizia a suonare il violoncello giovanissima, all’età di 6 anni, presso il Conservatorio
Elementare di Musica “M.Samuell” dell’Avana (Cuba).
Nel 1995 prosegue i suoi studi in Spagna presso il Conservatorio Superiore di Musica
“R.Orozco”di Cordoba dove si diploma in violoncello nel 2002 all’età di 20 anni co il
massimo dei voti.
Le sue esperienze concertistiche la vedono giovanissima come componente
dell’Orchestra “National Infantil” di Cuba. A 16 anni inizia a collaborare con diverse
orchestre, per citarne alcune: Orchestra Giovanile dell’Andalusia, Orchestra da Camera
”Malibran”, Orchestra da Camera Andalusa, Orchestra Sinfonica “Città di Cordoba”.
Nel luglio 2004 consegue il diploma di violoncello presso il Conservatorio “G.Verdi” di
Milano col Maestro Marco Scano.
In Italia ha collaborato con diverse orchestre tra cui: l’Orchestra Filarmonica del
Conservatorio di Milano,l’Orchestra del Conservatorio di Como,l’Orchestra dell’Università
degli studi di Milano. Grazie a queste collaborazione ha avuto l’onore di esibirsi al fianco
di musicisti di fama internazionali quali: Vadim Repin,Salvatore Accardo,Gustav Kuhn,
G.Rath, Kawka,Paul Badura-Skoda e i solisti della Scala Francesco Manara e Simonide
Braconi.
Al di fuori dell’ambito classico ha inciso alcuni CD accompagnando cantanti quali Reinaldo
Creagh (“Vieja Trova Santiaguera”-Cuba) , Remedios Amaya (cantante di flamenco
spagnola ) ,il gruppo rock “ The Muse” e il trombettista Paolo Fresu. Ha condiviso il palco
scenico con artisti della fama di Michael Neyman formando parte della sua band nel
Festival Internazionale del Cinema di Siviglia(Spagna).E’ membro fondatore del quartetto
di violoncelli flamenchi “Nuevas musicas” con cui ha registrato vari programmi per la
televisione nazionale spagnola.
Nell’estate 2004 ha fatto parte dell’Orchestra che ha accompagnato la cantante
internazionale Amii Stewart in uno dei suoi concerti estivi.
Nel novembre 2004 ha vinto l’audizione che gli ha permesso di entrare a far parte
dell’Accademia del Teatro alla Scala di Milano per due anni.Nello stesso periodo si
classifica al primo posto all’audizione bandita dall’orchestra della Filarmonica del
Conservatorio di Milano entrando così a far parte della medesima.
Nel dicembre 2004 supera l’audizione che gli permette di partecipare ai corsi del Biennio
Specialistico del Postdiploma col maestro Marco Scano presso il Conservatorio “G. Verdi”
di Milano,conseguendo la laurea di secondo livello indirizzo solistico nel Febbraio 2007
con il massimo dei voti.
Ha partecipati in diversi corsi estivi e masterclass di violoncello e musica da camera con
maestri del calibro di Michael Thomas,Victor Martin,Asier Polo,Quartetto
Brodsky,Quartetto della Scala,Massimo Polidori,Francesco Manara,Simonide
Braconi,Michael Flacksman,Franco Maggio-Ormezowsky,Monighetti e tanti altri.
E stata scelta dai professori dell’Accademia del Teatro alla Scala per essere contrattata
nel progetto giovani che viene realizzato in collaborazione con i musicisti della Filarmonica
del Teatro alla Scala con i quali di recente ha eseguito i balletti “Carmen”di Bizet,”Il
Pipistrello” di Strauss e le opere “Il Barbiere di Siviglia” di Rossini e
”Ascanio in Alba” di Mozart.Nel Luglio 2005 e Luglio 2006 ha realizzato delle tourneè con
la Orchestra dell’Accademia del Teatro alla Scala affianco alla prima viola della
Filarmonica del Teatro alla Scala Danilo Rossi e l’attore di teatro Ascanio Celestini
sponsorizzate da ENEL in tutta Italia con un programma jazzistico-etnico che
comprendeva brani di Piazzola e Kakidze.Nell’Ottobre 2007 vince il concorso come violoncello di fila nell’Orchestra della fondazione
Teatro lLirico di Cagliari dove attualmente è violoncello stabile.
Svolge anche attività concertistica con diversi gruppi da camera come il quartetto d’archi
“Arketipe”e il “Shardana Quintet” .
Caterina D’Angelo
(pianoforte)
Contralto,
nata a Messina, si è diplomata in pianoforte e successivamente in canto con il massimo dei voti e la
lode presso il Conservatorio “A. Corelli” di Messina, perfezionandosi, tra gli altri, con i i maestri
Simone Alaimo, Vittoria Mazzoni, Leone Magiera e Claudio Desderi. Vincitrice del premio “Voce
Rossiniana” al concorso internazionale “S.Alaimo” 2011, spesso ricopre parti solistiche nei maggiori
teatri ed enti musicali italiani e al Teatro Lirico di Cagliari, dove dal 2007 lavora stabilmente in
qualità di artista del coro.
Come solista ha ricoperto i seguenti ruoli:
- Lola nella Cavalleria Rusticana di P. Mascagni nell’ambito dell’Estate Rosellana (GR)
- Sacerdotessa nell’Aida di G.Verdi al Teatro V.Bellini di Catania, diretta dal M°Renzetti
- Alisa nella Lucia di Lammermoor di G.Donizetti al Teatro V.Bellini di Catania, diretta dal M
°Callegari
- Berta nel Barbiere di Siviglia di G.Rossini al Teatro V.Bellini di Catania, diretta dal M
°W.Humburg
- La Scossa in“Black Out” di Roberto Scarcella Perino al teatro Savio di Messina, diretta
dal M° Scarcella Perino
- Dorotea in “Le convenienze ed inconvenienze teatrali di G. Donizetti al Teatro V. Bellini di
Catania
- Flora in “La Traviata” di G. Verdi.
- Terza Dolorante in “I Shardana” di Ennio Porrino
Come contralto solista si è esibita nei seguenti concerti:
- Requiem di W.A.Mozart
- Kronungsmesse di W.A. Mozart
- Missa Brevis di W. A. Mozart
- Die Schöpfung di F.J. Hydn
- Petite Messe Solemnelle di G.Rossini
- Stabat Mater di G.Rossini
- Gloria di A.Vivaldi
- Magnificat di A.Vivaldi
- Magnificatdi J.S. Bach
- Stabat Mater di G.B.Pergolesi
- Messa da Requiem di P.Mandanici, cui è seguita l’incisione di un cd
- La distanza della luna di G.Renzo, cui è seguita l’incisione di un cd

 

 

 

 


Karen He
Tag:, , , , , , , ,

Comments Nessun commento »

Teatro Lirico di Cagliari

foto di Priamo Tolu

Ed ecco giunto finalmente il giorno della prima: I Shardana – Gli uomini dei Nuraghi, il dramma musicale in tre atti di Ennio Porrino (Cagliari, 20 gennaio 1910 – Roma, 25 settembre 1959), su libretto proprio,  ritorna al Teatro Lirico di Cagliari ad appena tre anni dalla sua ultima esecuzione, ma, questa volta, in una nuova, maestosa, forma scenica.

Elena Ledda

Infatti il giovane regista torinese Davide Livermore, che debutta al Teatro Lirico di Cagliari, insieme alle scenografie di GIÒ FORMA production design, al videodesign di D-wok, al costumista cagliaritano Marco Nateri ed alle luci di Loïc Hamelin, firmano un nuovo e monumentale allestimento scenico, dai colori primitivi e naturali, in un’atmosfera nuragica, sicuramente unica e magica.
La direzione musicale è, invece, affidata ad Anthony Bramall, apprezzato direttore d’orchestra inglese ed abituale presenza nelle stagioni musicali cagliaritane, che dirige l’Orchestra e il Coro del Teatro Lirico. Il maestro del coro è Marco Faelli.
Protagonisti dell’opera sono giovani ed, in alcuni casi, affermati cantanti che si alternano nelle recite quali: Manrico Signorini (20, 24, 27)/Nicolò Ceriani (22, 26, 28) (Gonnario), Angelo Villari (20, 24, 27)/Sebastian Ferrada (22, 26, 28) (Torbeno), Gianpiero Ruggeri
(20, 22, 24, 27)/Alessandro Senes (26, 28) (Orzocco), Domenico Balzani (20, 22, 24, 27)/Nicola Ebau (26, 28) (Norace), Paoletta Marrocu (20, 24, 27)/Rossana Cardia (22, 28)/Nila Masala (26) (Bèrbera Jonia), Alessandra Palomba (Nibatta), Gabriele Mangione (20, 22, 24, 27)/Moreno Patteri (26, 28) (Perdu),   Nicola Ravarino Guagenti (Un guerriero, Una voce), Enrico Zara (Un altro guerriero, Un pastore sardo, La vedetta), Vittoria Lai (Prima dolorante), Francesca Pierpaoli (Seconda dolorante), Caterina D’Angelo (Terza dolorante). Lo spettacolo prevede anche la partecipazione straordinaria di Elena Ledda, impegnata in un prezioso cameo vocale.

I Shardana viene replicata: domenica 22 settembre alle 17 (turno D); martedì 24 settembre alle 20.30 (turno B); giovedì 26 settembre alle 20.30 (turno F); venerdì 27 settembre alle 20.30 (turno C); sabato 28 settembre alle 19 (turno G).

La foto di testa è di Priamo Tolu.  Nel mio video sottostante alcuni momenti delle prove.

Tutti gli articoli correlati a questo evento

Intervista alla protagonista Paoletta Marroccu

 Alessandra Palomba  interpreta Nibatta

Intervista al costumista Marco Nateri

Antonio Rais racconta come è nata la scenografia

I danzatori e i comprimari

Intervista al regista Davide Livermore


YouTube Video

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Comments Nessun commento »

Che l’opera di Ennio Porrino sia un’opera grandiosa lo si è potuto vedere già dalle prime prove d’assieme (per i non addetti ai lavori le prove d’assieme sono quelle in cui si comincia ad amalgamare la regia con la musica). I movimenti scenici spesso sincronizzati, sia dei solisti che del coro, le danze tribali, le proiezioni in un mixaggio fra cinema e teatro, rendono I Shardana un’opera che passerà alla storia di questo nostro teatro cagliaritano. Tra una pausa e l’altra delle prove ho voluto sentire quale fosse il pensiero di alcuni interpreti di piccoli ruoli e del corpo di ballo. Tutti mettono in evidenza la genialità del regista Davide Livermore il quale , avendo studiato a fondo lo spartito e il libretto dell’opera, è riuscito a trasmettere ad ognuno di essi ciò che Ennio Porrino ha voluto raccontare .

Belle voci, bravi interpreti e , particolare da non trascurare, la straordinaria bravura di tutti i tecnici che hanno lavorato a ritmo serrato dall’inizio dell’estate ad oggi creando scene e costumi che sono delle vere opere d’arte.


YouTube Video

Tag:, , , , , , , , , , , , , ,

Comments Nessun commento »

La Traviata di Giuseppe Verdi, prodotta dal Teatro Lirico di Cagliari, sarà rappresentata in forma semiscenica oltre che a Cagliari in diverse piazze della Sardegna. Eccole di seguito con i nomi degli interpreti.

LA TRAVIATA
melodramma in tre atti
libretto Francesco Maria Piave, dal dramma La Dame aux camélias di Alexandre Dumas figlio
musica Giuseppe Verdi
nel 200° anniversario della nascita
versione per orchestra ridotta a cura di Marco Uvietta
esecuzione in forma semiscenica

personaggi e interpreti
Violetta Valéry Letizia Vitelaru (18, 20, 22, 25)/Lucia Dessanti (19, 23, 24, 26)
Alfredo Germont Moreno Patteri (18, 20, 22, 25)/Oscar Piras (19, 23, 24, 26)
Giorgio Germont Alessandro Senes (18, 20, 22, 25)/Gionata Gilio (19, 23, 24, 26)
Flora Bervoix Caterina D’Angelo (18, 20, 22, 25)/Irene Macutan (19, 23, 24, 26)
Annina Graziella Ortu
Gastone Enrico Zara
Barone Douphol, Il Domestico Nicola Ebau
Marchese D’Obigny Alessandro Frabotta
Dottor Grenvil Ziyan Atfeh

maestro concertatore e direttore Cristiano Del Monte
Orchestra e Coro del Teatro Lirico di Cagliari
maestro del coro Marco Faelli

giovedì 18 luglio 2013, ore 21 – Arena Mirastelle di Carbonia
venerdì 19 luglio 2013, ore 21 – Piazza del Comune di Pula
sabato 20 luglio 2013, ore 21.30 – Parco della Musica di Cagliari
lunedì 22 luglio 2013, ore 21 – Sagrato Cattedrale di San Pantaleo di Dolianova
mercoledì 24 luglio 2013, ore 21 – Piazza Belvedere di Posada
giovedì 25 luglio 2013, ore 21 – Teatro del Carmine di Tempio Pausania
venerdì 26 luglio 2013, ore 21 – Ex Convento dei Cappuccini di Bosa

Tag:, , , , , , , , , ,

Comments Nessun commento »

 Le sensazioni che si provano durante un concerto e le considerazioni del dopo,  generalmente sono del pubblico. Alla fine della serata,si discute di come è stata l’esecuzione, di questo o quel brano più o meno intonato o di come è stata la direzione.

Le mie considerazioni oggi sono al contrario e cioè ciò che si prova a stare dall’altra parte.

Ieri sera al Teatro Lirico di Cagliari, c’è stato un concerto dedicato esclusivamente al coro. Un concerto di lieder corali dei più famosi musicisti del periodo romantico.

La nostra posizione sul palcoscenico era diversa dal solito. Non più situati sul fondo ma bensì molto avanti considerando che ad accompagnare il complesso  non era l’orchestra ma il pianoforte a coda.

Ebbene, in questa posizione potevamo vedere bene il pubblico. Nei momenti di pausa fra un brano e l’altro era inevitabile non incrociare sguardi e vedere le espressioni di ogni singolo spettatore. Complessivamente si vedeva nei volti una certa soddisfazione ed apprezzamento. Queste piccole cose, che forse possono essere insignificanti per chi non fa questo mestiere, sono invece importantissime per noi.

Quegli applausi spontanei accompagnati da sorrisi, ma anche l’attenzione nei singoli brani e, alla fine delle esecuzioni, da apprezzamenti a voce alta , sono le cose che gratificano e che incoraggiano il proseguo del concerto stimolando a tenere alto il livello esecutivo.

Ieri è stata una bella serata. C’era feeling col pubblico.

Il coro, dal canto suo, ha dato il meglio dietro una conduzione sicura del maestro Faelli e l’accompagnamento del pianista Andrea Mudu.

I colleghi solisti poi, sono stati veramente all’altezza del loro compito: il canto legato e melodioso del contralto Caterina d’Angelo, le sfumature espressive del tenore Oscar Piras (un regalo per i nostalgici di Schipa o Gigli), la brillantezza del soprano Graziella Ortu e il grande temperamento del mezzosoprano  Luana Spinola, hanno completato,  a mio avviso , la bella riuscita del concerto .

Tag:, , , , , , , , , , ,

Comments 1 Commento »

Il Grande Coro è la formazione professionistica di un Teatro lirico ed è formato da artisti che hanno al loro attivo titoli di diploma o laurea specifici ed un certo  curriculum da solisti. Per entrare a far parte di un Grande Coro si deve superare un regolare concorso.

Il repertorio di un Grande Coro è molto vasto: spazia dalle opere liriche italiane e straniere sino al repertorio lirico sinfonico e cameristico. Ed appartiene proprio a quest’ultimo il programma del concerto che si potrà seguire mercoledì al Teatro lirico di Cagliari  interpretato esclusivamente dal Coro del teatro cagliaritano  accompagnato dal pianoforte . Un concerto straordinario inserito nella stagione lirico sinfonica 2012.

Il repertorio appartiene al genere liederistico del periodo romantico musicale sviluppatosi nel 1800 i cui testi  letterari, di grande prestigio, sono di autori come  Goethe, Schiller e Heine mentre la musica è quella dei grandi dell’epoca quali Franz Schubert, Robert Schumann, Johannes Brahms, Felix Mendelssohn-Bartholdy.

Il programma della serata prevede:

Drei Quartette op. 31: n. 1 Wechsellied zum Tanze di Johannes Brahms; Romanzen vol. I op. 69: n. 6 Die Capelle; Romanzen vol. II op. 91: n. 3 Der Wassermann; Romanzen vol. I op. 69: n. 4 Die Soldatenbraut di Robert Schumann; Geistlisches Lied WoO 14, n. 1 di Felix Mendelssohn-Bartholdy; Nachthelle D. 892; An die Sonne D. 439; Ständchen D. 920; Der Gondelfahrer D. 809; Der 23 Psalm D. 706; Mirjams Siegesgesang D. 942 di Franz Schubert.

Dirigerà il maestro Marco Faelli (leggi curriculum) al suo primo grande impegno cagliaritano.

Al pianoforte sarà il maestro Andrea Mudu (leggi curriculum),

Le parti solistiche saranno affidate ai solisti del coro: Graziella Ortu, soprano; Caterina D’Angelo, contralto;Luana Spinola, mezzosoprano e il tenore Oscar Piras.

Mercoledì 28 marzo 2012 alle 20.30 (turno B, recupero concerto venerdì 23 dicembre 2011)

Solisti del coro del Teatro lirico

 

leggi anche quest’ articolo correlato

Tag:, , , , , , , , , , , , , , ,

Comments 1 Commento »

italian harnmonistsAll’interno della realtà musicale del Teatro alla Scala , l’artista Andrea Semeraro coinvolge un gruppo di colleghi del coro in un’idea entusiasmante legata alle canzoni  interpretate negli anni ’30 dal gruppo Comedian Harmonists.
Questo gruppo vocale, raggiunse il successo prima che le leggi razziali naziste potessero interrompere la loro carriera in quanto ebrei.
Gli artisti scaligeri hanno così cominciato un lavoro di ricerca e studio degli spartiti originali creando ufficialmente nel 2006, un gruppo vocale denominato  Italian Harmonists: Antonio Murgo, Luca di Gioia, Andrea Semeraro, Giorgio Tiboni, Guillermo Bussolini e Jader Costa al pianoforte.
Questo gruppo ha poi caratterizzato il repertorio con l’aggiunta di tutte quelle canzoni italiane popolarissime nel periodo a cavallo tra gli anni 30 – 50.
Da quel momento il gruppo ha iniziato un vero e proprio percorso fatto di spettacoli, successi, premi e incisioni che li ha resi unici nel suo genere.
Questi i link del loro bellissimo sito.
Sullo stesso genere ma in una formazione tutta femminile, nasce nel 2009 a Cagliari il gruppo vocale Musicamore Singers formato questa volta da 6 donne artiste del Teatro Lirico di Cagliari, nato  principalmente per promuovere attraverso i loro concerti la prevenzione dei tumori femminili.
Alessandra Atzori, Ester Carta, Paola Esposito, Giuliana Porcu, Maria Elisabetta Sanna e al pianoforte Caterina D’Angelo propongono nei loro concerti le famosissime canzoni della radio fino al periodo in cui la televisione ha preso il sopravvento.
Sabato 7 Maggio, dalle 20,30 in occasione dell’inaugurazione del Parco della Musica, al Teatro Lirico di Cagliari si terrà una lunga serata musicale composta da concerti di vario genere.  Si avrà l’opportunità di ascoltare anche le Musicamore Singers nel loro repertorio: Tulipan, Mille lire al mese, Bellezze in bicicletta (arrangiati dal mestro Giuseppe Di Bianco) tanto per citarne alcuni.

Musicamore Singers



Tag:, , , , , , , , , , , , , , , ,

Comments 4 Commenti »