Articolo taggato “auditorium del conservatorio”

“Sono cieco, non definitemi non vedente”.  Ivan è un pianista e concertista eclettico, cieco dalla nascita.

E’ diventato una delle rivelazioni della musica jazz degli ultimi anni, con le sue composizioni jazz originali destrutturate, la sua ironia e un talento fuori dal comune.

Insieme ad ABC Sardegna , Ivan si esibirà in un concerto di raccolta fondi all’Auditorium del Conservatorio di Cagliari sabato 11 novembre alle 18,30, a sostegno dei ragazzi dell’Officina per la vita indipendente. Con la sua performance ci racconterà come la musica possa essere fonte di riscatto sociale, soprattutto per i più giovani.

Secondo me l’arte deve fare bene. E’ qualcosa che ti apre un mondo, che ti scuote! Ti dice ‘guarda che sta succedendo qualcosa’ e questo ti fa bene”.

Ma cosa è l’Officina per la vita indipendente?

Lo spazio dell’Officina è dedicato ai ragazzi con disabilità che hanno concluso il percorso scolastico e che vogliono portare avanti un loro progetto di vita.
Si propone la piena attuazione dei principi espressi nell’art.19 della Convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilità, già Legge Italiana n.8/2009.

Il gruppo è composto da ragazzi e da operatori/educatori che si incontrano assiduamente, con cadenza settimanale per svolgere diverse attivita? di confronto, discussione, progettazione, brainstorming, sperimentazione di indipendenza, e riflessione sulle attività stesse.

Altri ragazzi partecipano “a distanza” seguendo le attività e partecipando agli scambi comunicazione ne gruppo.

L’Officina favorisce l’ampliamento degli interessi, della socializzazione e dell’autodeterminazione dei singoli per garantire una efficace integrazione sociale, familiare e lavorativa.

  • Sostiene e rafforza le risorse creative.
  • Facilita l’espressione di sè.
  • Rafforza la fiducia in se stessi e nelle proprie capacità.
  • Favorisce la capacità di entrare in relazione con gli altri.
  • Facilita la condivisione delle esperienze e della socializzazione.
  • Offre uno spazio di riflessione e di elaborazione delle esperienze.

Per tutte le info e prenotazioni telefonare al 342 1575189 o via mail eventi@abcsardegna.org

Il pianista Ivan Dalia ha uno sponsor d’eccezione e vi invito a guardare il video sottostante


YouTube Video

Tag:, , , , , , ,

Comments Nessun commento »

“Un pensiero per Onofrio” è il titolo del concerto che si terrà martedì 30 maggio alle ore 20,00 nell’Auditorium del Conservatorio di Cagliari . Si vuole così ricordare il maestro Onofrio Figliola, pianista e direttore di coro, deceduto poco tempo fa.  Il programma prevede l’esecuzione del monumentale Requiem di Faurè, che sarà diretto dal Maestro Sandro Sanna, in una sua particolarissima orchestrazione per fiati, e con le parti solistiche arrangiate per quintetto da Manuel Cossu e affidate al Kor vocalensemble (in rappresentanza del CUM di Cagliari, coro diretto dallo stesso Onofrio per un lungo periodo); la parte corale è affidata al Coro Collegium Karalitanum (maestro preparatore Carmine dell’Orfano) e alla Polifonica Karalitana (maestro preparatore Gianfranco Deiosso) mentre la parte strumentale all’orchestra di fiati formata da colleghi del Conservatorio e amici di Onofrio Figliola.

“… un pensiero per Onofrio… “

Auditorium del Conservatorio 30 Maggio ore 20
Requiem di Fauré 
Orchestrazione per fiati di Sandro Sanna
Arrangiamenti per il Kor di Manuel Cossu
Esecutori: 
Colleghi del Conservatorio e amici di Onofrio
Collegium Karalitanum
Polifonica Karalitana
Kor

L’ingresso è libero

Tag:, , , , , , ,

Comments Nessun commento »

Vincono I PUPI DI SURFARO

Premio della critica a DOMO EMIGRANTES E MAU MAU

Si è concluso ieri con grandi emozioni il Premio Andrea Parodi 2016. A vincere sono stati i Pupi di Surfaro, mentre il Premio della critica è andato a Domo emigrantes e Mau Mau a pari merito.

Ai Domo emigrantes anche la Miglior musica e il Miglior arrangiamento, ai Pupi di Surfaro la Miglior interpretazione. Ex aequo il Miglior testo per Claudia Crabuzza e Mau Mau. La menzione della giuria critica internazionale ai Parafonè, quella della Fondazione Parodi per la miglior interpretazione dei brani di Andrea Parodi ai Mau Mau. Infine, il Premio dei concorrenti ai Pupi di Surfaro, così come quello della giuria dei bambini in sala.

Erano in garà nell’unico Premio italiano dedicato alla world music: Paolo Carrus & Manuela Mameli Quartet (brano “Sa stella”, lingua sarda), Claudia Crabuzza (brano “L’altra Frida”, lingua algherese), Domo Emigrantes (brano “Leucade”, lingua salentina), Lamorivostri (brano “Lamorivostri”, lingua calabrese), Mau Mau (brano “8000 km”, lingua piemontese), Parafone’ (brano “Amistà”, lingua calabrese, arabo-egiziana), Pupi di Surfaro (brano “Li me paroli”, lingua siciliana, italiana, inglese), Il tempo e la voce (brano “Meravigliusa-menti”, lingua siciliana medievale), Vesevo (brano “O ‘ Rre Rre”, lingua napoletana).

Un cast di altissimo livello ha animato la nona edizione della manifestazione, dal 13 al 15 ottobre a Cagliari al Teatro Auditorium Comunale di Piazza Dettori, con la direzione artistica di Elena Ledda e, alla conduzione, Ottavio Nieddu.

Ospite d’onore della serata finale è stata un nome leggendario della musica di oggi come Al Di Meola, che ha ricevuto il Premio Albo d’oro. Non ha voluto mancare alla manifestazione che ogni anno ricorda Andrea Parodi, dopo l’avventura con i Tazenda, era diventato un personaggio di rilievo nella scena world music internazionale. Di Parodi ricorre lunedì il 17 ottobre il 10° anniversario della scomparsa.

Con lui, Di Meola aveva intrecciato una intensa collaborazione, con molti concerti e con il disco “Midsummer Night in Sardinia” del 2005. I quell’occasione aveva dichiarato: “?La voce di Andrea Parodi, unica, genera emozioni che toccano le più nascoste profondità dell’animo. Penso che Andrea sia una delle voci più importanti e originali del nostro tempo!”.

Al Di Meola è salito sul palco di Cagliari con il chitarrista Peo Alfonsi, che suonava all’epoca con Parodi ed ora è in tour con lui da diversi anni. I due hanno stregato il pubblico, ma non da meno sono stati gli altri ospiti della serata: il Trio Correnteza (Cristina Renzetti alla voce, Gabriele Mirabassi al clarinetto e Roberto Taufic alla chitarra) e Alessia Tondo con Massimo Donno.

Grandi emozioni anche per la jam session finale, che ha visto coinvolti i musicisti ospiti insieme a quelli in giuria, come Elena Ledda, Riccardo Tesi, Mauro Palmas, Silvano Lobina, Andrea Ruggeri.

Il vincitore del concorso avrà diritto ad una bonus di 2.500 euro per spese musicali, che sarà erogato a copertura di costi di masterclass, eventuale acquisto o noleggio di strumenti musicali, corsi e quant’altro il vincitore sceglierà per la propria crescita artistica e musicale, entro un anno dallo svolgimento del festival. Il vincitore inoltre avrà la possibilità di esibirsi nella prossima edizione del Premio Andrea Parodi, al Festival European Jazz Expo di Cagliari, al Negro Festival delle Grotte di Pertosa (Campania) e a Folkest in Friuli.

Al vincitore del Premio della Critica sarà invece offerta la produzione di un videoclip professionale.

Gli oggetti d’arte del Premio Andrea Parodi 2016 saranno realizzati per l’occasione da Maria Conte.

Durante le serate non solo i concorrenti ma anche tutti gli ospiti hanno cantato un brano di Andrea Parodi.

Le precedenti edizioni del Premio Andrea Parodi sono state vinte nel 2015 da Giuliano Gabriele Ensemble (Lazio), nel 2014 da Flo (Campania), nel 2013 da Unavantaluna (Sicilia), nel 2012 da Elsa Martin (Friuli), nel 2011 da Elva Lutza (Sardegna), nel 2010 dalla Compagnia Triskele (Sicilia), nel 2009 da Francesco Sossio (Puglia).

FonteMonferr’Autore - monferrautore@virgilio.it

Per maggiori informazioni:

www.fondazioneandreaparodi.it

fondazione.andreaparodi@gmail.com

Tag:, , , , , , , , ,

Comments Nessun commento »

Il Musical di Matteo Martis “Pinocchio! Tra reale e virtuale compie dieci anni! Per questa speciale ricorrenza torna in scena a Cagliari il 9 e 10 maggio!

E’ possibile acquistare i biglietti in prevendita senza costi aggiuntivi presso “Martis Musica“, via Campania 8, Cagliari, oppure direttamente in teatro il giorno della rappresentazione.

12 euro adulti, 6 euro ridotto under 12.
Posto libero.


YouTube Video

Tag:, , , , ,

Comments Nessun commento »

Un altro grande artista del mondo della Lirica ha lasciato questa terra: il tenore Ottavio Garaventa.  Ha cominciato a cantare come baritono a 19 anni ma senza grande successo. Forse era ancora troppo giovane .  Abbandonò  il canto per quasi un decennio anche  per poter lavorare e mantenere moglie e figlia. Ma la passione, sopita a forza, si riaccende presto. Riprende quindi a studiare definendo finalmente la voce nella tessitura di tenore. Vinse diversi concorsi importanti che gli permisero il nuovo debutto. Comincia così una grande carriera. Lavorò nei più importanti teatri del mondo diretto dai maggiori direttori d’orchesta da  Georges Prêtre a Carlos Kleiber.

Ho avuto la fortuna di conoscerlo in occasione di ben due Traviate cagliaritane . La prima volta fu nel 1984 in una Traviata estiva all’aperto nello spazio allestito dietro il Conservatorio di Musica, e poi   nel 1987 (forse l’ultima volta che si esibì a Cagliari), all’Auditorium del Conservatorio. In quella occasione,  Violetta, era la cagliaritana Maria Luisa Garbato e nella parte di Annina Rossella Ragatzu. Dirigeva il maestro Nino Bonavolontà.

Ricordo un bellissimo timbro scuro che spaziava senza problemi in un’ampia tessitura.

 

Tag:, , , , , , , , , , ,

Comments Nessun commento »

Diplomata in Pianoforte e in Canto al Conservatorio di Cagliari,  è sembrato doveroso ricordare la carriera e la vita del celebre soprano Giusy Devinu con una Commemorazione proprio in quel palcoscenico che l’ha vista protagonosta dei suoi primi saggi

La serata promossa dai colleghi Gianluca Belfiori Doro e Maurizio Moretti propone  in suo ricordo un concerto con un repertorio di autori francesi all’Auditorium del Conservatorio di Cagliari G.P. Da Palestrina  Venerdì 12 luglio h.21.

Come è noto Giusy Devinu è sempre stata attenta e sensibile riguardo lo studio dei giovani cantanti del Conservatorio di Cagliari, si è pensato di comune accordo di devolvere i biglietti della serata per delle borse di studio in sua memoria destinante proprio ai giovani studenti di canto del Conservatorio cagliaritano

Il costo del biglietto è di 10 euro in prevendita direttamente al botteghino dell’Auditorium di Via Bacaredda a Cagliari o tramite questo blog scrivendo una mail ad ottottobre@tiscali.it


La serata che sarà presentata da Ambra Pintore prevede un recital del contraltista
Gianluca Belfiori Doro e del pianista Maurizio Moretti. Di seguito il programma.

 

 

 

 

F. Poulenc
- Hôtel
- Le Bestiaire
• Le dromedaire
• La chèvre de Thibet
• La sauterelle
• L’écrevisse
• La carpe

~ J. Massenet – Elegie

~ D. Milhaud – Chansons de négresse
• Mon histoire
• Abandonnée
• Sans feu ni lieu

~ F. Chopin
• Notturno op. postuma in Do# minore
• Notturno op. postuma in Do minore
• Mazurca op. 67 n° 4

~ M. Ravel – Deux Mélodies Hébraïques
• L’énigme éternelle
• Kaddisch

~ F. Poulenc – Les chemins de l’amour

~ E. Satie
• Daphénéo
• Je te veux

Tag:, , , , , , , , , , ,

Comments Nessun commento »