Flavio Secchi canta Lucio Dalla al Bflat Club di Cagliari.

Giovedì 25 gennaio il cantautore cagliaritano salirà sul palco del rinomato jazz club

per ripercorrere, tra musica e parole, la storia del poliedrico artista bolognese.

Serata dedicata alle opere e alla storia di Lucio Dalla, giovedì 25 gennaio al Bflat Club di Cagliari, locale cittadino sempre attento alla musica di qualità e alle proposte più interessanti della scena locale e internazionale. Domani alle 22 il compito di sfogliare le pagine più importanti della musica e vita del compianto artista bolognese, spetterà alla voce e alla chitarra del cantautore cagliaritano Flavio Secchi, musicista cresciuto sulle orme del “Ragno di Bologna” (questo è il soprannome che i suoi concittadini solevano attribuirgli), che da tempo propone in Sardegna e nel resto d’Italia un importante spettacolo a lui dedicato. La sua voce, intessuta alle morbide corde di nylon si muoverà tra alcune delle pietre miliari che hanno segnato profondamente la storia della musica italiana, narrandone i personaggi e le storie più intime e inedite, passando per “Anna e Marco”, “Futura”, “Com’è profondo il mare”, “Disperato erotico stomp”, solo per citarne alcune. Una serata, quindi, dedicata alla musica capace di colorare ricordi e parole, perché il pensiero è come l’oceano, non lo puoi bloccare e non lo puoi recintare, diceva Dalla.

 

L’ARTISTA - Flavio Secchi inizia lo studio della chitarra nel 1986, prendendo le prime lezioni da suo padre. Dal 1994 inizia lo studio della chitarra classica e del jazz con i maestri Paolo Alfonsi e Gianluca Corona. Nel 2009 consegue il diploma accademico in chitarra jazz presso il Conservatorio di Musica G. P. Da Palestrina di Cagliari sotto la guida del maestro Massimo Ferra, con una tesi su Wes Montgomery. Nel 2010 frequenta il St.Louis College of Music di Roma e dal 2012 inizia lo studio della chitarra flamenca a Siviglia presso il Conservatorio Cristobal de Morales con Manuel Herrera e l’accademia Artes Escenicas Rebollar di Eduardo Rebollar . Al suo attivo vanta seminari e masterclass con musicisti dicalibro internazionale tra i quali Pat Metheny, Kurt Rosenwinkel, Peter Bernstein, Dave Douglas, Butch Morris, Rafael Riqueni. Dal 2010, parallelamente alla sua attività da strumentista, intraprende la strada del cantautorato mettendo a frutto le sue passioni poetiche, letterarie e musicali. Collabora con Le Balentes, il Mogase Trio, gli Haiku Sensei, gli Aletheia, Sikitikis e con la cantante Francesca Corrias.

Nel 2013 prende vita il suo primo lavoro cantautorale, l’album Flavio Secchi & the Hall Kitchen, lavoro indipendente e autoprodotto con il quale partecipa all’Ichnusa Music Contest qualificandosi tra i primi 20 artisti su oltre 600 iscritti ed entrando nella compilation del contest in allegato al quotidiano L’Unione Sarda. Nel novembre 2014 si aggiudica il “Premio La Compagnia” e il “Premio Ricordando il Maestro” al Premio Donida – “Il Talent dei compositori”.

Nel giugno 2015 una sua raccolta di poesie viene pubblicata nell’opera intitolata “Aurisse” per Aletti Editore. Nel settembre 2015 conquista il terzo posto al IV Premio Internazionale di Letteratura “Alda Merini” con la poesia inedita intitolata “Il Perditore di Treni“. Nello stesso anno l’artista prende vita la collaborazione con il produttore artistico Massimo Satta con cui inizia il lavoro per la realizzazione del disco “Parole per Chitarra” (pubblicato nel maggio 2017). Il 26 febbraio 2016 partecipa alle audizioni della rassegna musicale “Musicultura: Festival della Canzone Popolare e d’Autore – XXVII edizione“, con due brani inediti inclusi nella prossima produzione discografica e si aggiudica il premio ‘Un Certain Regard’, riconoscimento conferito alla migliore performance della serata. Durante l’importante concorso cantautorale si qualifica per la finalissima del 25 giugno 2016 presso l’Arena Sferisterio diMacerata di fronte a una ricca platea composta da importanti giornalisti e addetti ai lavori. Nel mese di novembre dello stesso anno la Universal Music Italia s.r.l. acquisisce i diritti del suo brano “La cosa più bella” e la Aletti Editore lo inserisce all’interno dell’Enciclopedia dei Poeti Contemporanei. L’artista, attualmente impegnato nella scrittura del suo terzo capitolo discografico, appartiene al circuito di Sp Produzioni, impresa di gestione e servizi nel campo dello spettacolo.

IL LOCALE - Il Bflat Club nasce a Cagliari alla fine del 2014 con l’intento di offrire a tutti gli amanti della musica alcune tra le proposte locali, nazionali e internazionali di maggior rilievo. Alla musica dal vivo è accompagnata un’ampia scelta di drink condita da un’atmosfera calda e avvolgente. Il Bflat offre una programmazione di circa 200 concerti l’anno.

Il locale si trova a Cagliari in via del Pozzetto 9E. Info & prenotazioni 3425163268 - info@bflat.it

 

Tag:, , , , ,


Lascia un commento

Codice di sicurezza: