Bastano le pieghe straordinarie di un’arte millenaria come quella dell’OriGami, accompagnate da una voce narrante ricca di storie mitologiche, ed ecco che il cielo entra in una stanza. Luogo misterioso in cui si rinnova la memoria del mondo, e dove si possono ascoltare – ma soprattutto “vedere” – le storie antiche dell’universo stellato.
Gli spettatori si accomoderanno a turno in semicerchio di fronte a una baracca-teatrino, stanza e luogo del kaos firmamento, indosseranno le cuffie audio, ed ecco che con la grande magia dell’arte millenaria dell’OriGami, prenderanno forma quei personaggi e quelle figure che donarono il nome ad alcune costellazioni.
Lo spettacolo è stato prodotto in occasione del IX Festival della Scienza di Cagliari.

Come funziona?
* sei spettatori alla volta
1) entrate e sedete; 2) indossate le cuffie d’ascolto; 3) seguite la storia e guardate;
4) qualche minuto e… hoplà! 5) avanti gli altri!

L’origami
L’origami è l’arte giapponese di piegare la carta; il nome deriva da due parole giapponesi “ori”, piegare e “kami”, carta. Da quest’arte del piegare la carta prendono forma svariati modelli, dal mondo degli animali agli oggetti quotidiani. Con l’avvento della carta (Cina) nacque l’arte di ripiegarla, e per oltre duemila anni essa è stata fonte di interesse, divertimento e stimolo intellettuale per adulti e bambini.

Mercoledì 7 dicembre alle ore 16:30
Arcoiris Onlus a Quartu Sant’Elena
Tag:, , , , ,


Lascia un commento

Codice di sicurezza: