Qualche giorno fa, alla fine di una recita del Macbeth di Giuseppe Verdi, in corso al Teatro Lirico di Cagliari, una spettatrice mi chiedeva com’ è nata e da quanto tempo esiste la compagnia di danza che si è esibita in questa produzione . Ho chiarito subito che in teatro non esiste una compagnia stabile di danza ma quella che le è tanto piaciuta era una compagnia casuale nata solo per questa occasione.

La responsabile della produzione del teatro Lirico, Viviana Gimelli, presente  alla selezione svoltasi il 22 aprile, mi dice:” Si sono presentati 28 donne e 14 uomini, tutti provenienti da scuole di ballo locali di cui molti ballerini semi-professionisti. La cosa bella è stata che lo stesso Micha Van Hoecke, pur riconoscendo che non si trattava di ballerini professionisti, ha scoperto in loro diverse qualità e lavorando sodo tutti i giorni con classi e prove, siamo arrivate a questo ottimo risultato “

 Ho chiesto a Federica Manca, una delle ballerine che fanno parte di questa compagnia, se è stato difficile entrarne a far parte. Il desiderio di esserci era grande perché poter lavorare con una grande coreografo come Micha van Hoecke sarebbe stata un’occasione unica.

In che modo è iniziata la scelta dei danzatori?

Dopo avere fatto un riscaldamento di “classico” tutti insieme  proposto da Miki, (moglie e aiuto regista di Micha), siamo stati divisi tra uomini e donne: agli uomini è stata insegnata una parte del ballabile del III atto, facendola ripetere più volte.  Da qui è nata  una prima scrematura che ha creato un gruppetto di 5-6 uomini (tra i quali c’erano quelli che poi sono stati effettivamente scelti).

Con noi donne è avvenuto lo stesso: ci è stata insegnata un’altra parte del ballabile che abbiamo provato varie volte, ed anche qui, dalla scrematura è stato estrappolato un gruppetto di  5-6 donne.

Infine, tutti insieme abbiamo riprovato più volte le parti di coreografia imparate. Micha e Miki si sono consultati ed  alla fine hanno chiamato per nome i prescelti .

Quanti erano i danzatori sardi?

Erano  5 uomini e 5 donne.

Beh, un buon numero. Un grande onore per le scuole di danza sarde.

Infatti. La maggior parte di noi studia o si è formata in scuole di danza cagliaritane. Tra noi ci sono professionisti, che poi hanno frequentato Accademie e corsi di specializzazione diplomandosi e formandosi  fuori dalla Sardegna e all’estero..

Con voi però hanno danzato anche altri ballerini

Si, sono i danzatori  dell’ Ensemble di Micha van Hoecke:  3 uomini e 7 donne  comprese Miki e Yoko e la prima ballerina  Marzia Falcon (Ecate).

In quanto tempo avete messo su questa coreografia?

In meno di un mese.

Chi ancora non avesse visto questo spettacolo, ricordo che ci saranno ancora due recite: questa sera alle 20,30 e domenica alle 17.

Potrete acquistare i biglietti al botteghino del Teatro Lirico. Per qualunque informazione telefonate allo

0704082230, + 39 0704082249; fax + 39 0704082223

Pubblico di seguito un piccolo video rubato dietro le quinte, che mostra la difficoltà della coreografia ma anche il grande affiatamento che si è creato fra i danzatori “continentali” e quelli nostrani.


YouTube Video

Tag:, , , , , , ,


4 Commenti to “Il corpo di ballo del Macbeth”

  1.   Raffaelina Corda Says:

    Per completezza d’informazione le chiederei cortesemente di farmi sapere dove è possibile trovare l’avviso per la partecipazione alla selezione di danzatori per la produzione cagliaritana di cui si parla o se quantomeno c’è stato un avviso… Grazie

  2.   Alessandra Says:

    le selezioni sono sempre annunciate nel sito del teatro http://www.teatroliricodicalgliari.it

  3.   Raffaelina Says:

    Grazie della sua risposta, ma ho chiesto proprio per evidenziare che sul sito del Teatro Lirico non c’è niente…. se mi mandasse il link dell’avviso di selezione (se l’avviso c’è stato) sarebbe molto gentile

  4.   Alessandra Says:

    io credo che i post che riguardano le vecchie selezioni vengano eliminati automaticamente . In ogni caso bisogna sempre tenere d’occhio il sito , quando posso li rilancio anche in questo blog . Chi è interessato deve dare uno sguardo al sito almeno una volta alla settimana.Tengo a precisare che le selezioni non dipendono certo da me ma dalla produzione del teatro. Qui si troveranno tutte le informazioni

Lascia un commento

Codice di sicurezza: