No, non si tratta della prova del costume da bagno, quella tanto temuta all’inizio dell’estate, bensì di una parte della messa in scena di un’opera lirica.

Infatti la prova costume consiste nel misurare gli abiti di scena davanti alla costumista che ne deciderà le varianti e gli adattamenti "ad personam". (Scusate il termine ma di questi tempi va forte!)

In queste foto potete vedermi mentre misuro i miei abiti di scena che in questo caso sono quelli per l’opera Andrea Chenier di U. Giordano.

Le sarte devono perfezionarli secondo la guida della costumista che ne deciderà gli accessori: scarpe cappellini, parrucca ecc.



2 Commenti to “La prova costume”

  1.   Giano Says:

    Una delle figure essenziali dello staff tecnico/artistico, nella preparazione di un’opera lirica, è quella del “Comprimario”. I comprimari sono quelli che hanno il compito di “comprimere” gli artisti e le comparse per farli entrare nei costumi troppo stretti.

    O no? …:)

  2.   nenet Says:

    io invece avrò il mio solito costume da … POPOLANA!!! …

Lascia un commento

Codice di sicurezza: